Fortune Italia

CAMBIA L’APPROCCIO ALLA CURA DEL CANCRO

UNDICIMILA DIPENDENTI, cinque aree terapeutiche, 35 Paesi nei cinque continenti in cui è presente con 24 farmaci innovativi sul mercato, a cui si aggiungono 32 molecole in varie fasi di sviluppo clinico, per un investimento annuale in R&S che nel 2018 è arrivato a 5 mld di dollari. Gilead a livello globale ha chiuso il 2018 con un fatturato di 21 mld di dollari. A disegnare il quadro del colosso biotech, in coincidenza dell’immissione sul mercato italiano della rivoluzionaria terapia CAR-T contro il cancro sviluppata dall’azienda, è Valentino Confalone, vice president e general manager dell’affiliata Italiana.

Piglio sicuro, complice la solida conoscenza del settore, Confalone snocciola i numeri di Gilead Italia raccontando a Fortune Italia passato, presente e futuro dell’azienda. “In Italia abbiamo chiuso il 2018 con 510 mln di euro di fatturato”, racconta sottolineando le entrate record – 30 mld a livello global e 800 mln in Italia – negli anni del lancio del farmaco per la cura dell’epatite C. Ma la trasformazione del gigante californiano da bruco a farfalla risale a molto tempo prima, quando da startup con 6 dipendenti nel 1987, nel giro di 5 anni Gilead si quota in Borsa con un valore di 86,3 mln

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Fortune Italia

Fortune Italia16 min lettiWorld
Ecco Chi Può Salvare Hong Kong
Hong Kong Exchanges and Clearing PAESE CINA ENTRATE 2021 2,7 MLD DI $ ALLA FINE DEL 2020 IL CEO di JPMorgan Asia Pacific, Nicolas Aguzin, si stava preparando a lasciare Hong Kong (come molti altri dirigenti finanziari). Per otto anni, la città e
Fortune Italia5 min letti
Alessandra Todde
“LE DONNE IN ITALIA entrano in politica perché qualcuno le chiama, per riempire dei buchi o perché ci sono le quote rosa. C’è molta discriminazione.” Lei può dirlo, lei sì. Perché a lei, ad Alessandra Todde, è andata proprio così. Due lauree, Informa
Fortune Italia2 min letti
Fuga da New York
È UNA DELLE MILLE sorprese di New York. Un’oasi di 70 ettari a soli 4 minuti di ferry dal Battery Maritime Building a Lower Manhattan. Governors Island è la destinazione ideale per fuggire dalla concrete jungle: ci sono parchi e giardini di lavanda,