Sei sulla pagina 1di 16

LEducAzione alla Pace e Gli Obiettivi strategici IV e V

Gli obiettivi strategici

I 3 obiettivi della versione light


Obiettivo 1: Salvare vite, proteggere i mezzi di sostentamento e facilitare il recupero a seguito di disastri e crisi; Obiettivo 2: Promuovere uno stile di vita sano e sicuro; Obiettivo 3: Promuovere linclusione sociale e una cultura della non violenza e della pace.

La vulnerabilit

Parliamone

La sfida della Strategia 2020


[] Promuoviamo linclusione sociale attraverso le nostre attivit e i nostri servizi. Incoraggiamo lo sviluppo di capacit comportamentali che permettano di comunicare, mediare e distendere le tensioni in maniera pacifica. Combattiamo attivamente il pregiudizio sociale e incoraggiamo la tolleranza e il rispetto per le numerose e diverse prospettive che ci si augura per il mondo. [] Lottiamo affinch luguaglianza sia una realt a tutti i livelli nella nostra organizzazione e nel nostro lavoro. [] Applichiamo lo stesso principio al di fuori della nostra organizzazione per promuovere il dialogo interculturale e larmonia allinterno e tra le comunit.

LArea Pacechi siamo

Operatori Area Pace Operatore per campagne specifiche Facilitatore di EducAzione alla Pace

Istruttore di D.I.U. Consigliere Qual. Delle FF.AA.

Cosa facciamo

Xenofobia, razzismo, pregiudizio, discriminazione sono i fenomeni da analizzare e combattere, tramite precise attivit di sensibilizzazione.

Il Bullismo.
Il tema principale vuole essere la Lotta contro il Bullismo". Non agire a fatto accaduto, Ma educare i ragazzi al rispetto dei diritti umani nellambiente a loro pi familiare: La scuola.

Migration
Il progetto Migration volto a combattere il pregiudizio nei confronti dei migranti ed in particolare cerca di contribuire a dare unimmagine positiva di questa realt, tramite : Attenzione sui bisogni e vulnerabilit dei migranti; Inclusione di migranti in programmi umanitari (agendo sia sui migranti che sulla popolazione, facendo s che questi cambino mentalit ed inizino ad interfacciarsi con culture straniere) Riconoscimento dei diritti dei migranti Protezione e assistenza umanitaria per i migranti cambiare le mentalit affinch il migrante sia parte attiva riconosciuta dalla societ .

Come lo facciamo
Istruzione, Sensibilizzazione e mobilitazione sociale contro il pregiudizio e gli atteggiamenti pericolosi EducAzione alla Pace Interiorizzazione e condivisione di regole Peer Education Role-playing

LAdvocacy
farsi promotore e attivamente patrocinare la causa di qualcun altro Tramite ladvocacy si cerca dunque di persuadere altre persone ad agire in modo differente e dopo aver riflettuto, cercare di farle avvicinare ad una questione umanitaria in particolare. Come? Identificare un problema; Presentare una soluzione; Organizzare un sostegno solido interno ed esterno; Mettere in atto un piano efficace

I nostri valori
Persone Integrit Partenariato Diversit Innovazione

Come ci formiamo
Il percorso delle figure formate: 1 step: Loperatore 2 step: Loperatore di campagne specifiche 3 step: Il facilitatore

Ricapitolando
EducAzione alla Pace: necessario attivare dei processi di sensibilizzazione, riguardanti non solo la conoscenza delle norme che regolano un conflitto, ma anche unattenta riflessione sugli atteggiamenti conflittuali della nostra quotidianit. Lo studio sulla pace deve basarsi quindi anche su unampia analisi dei conflitti quotidiani interpersonali, quali. - i fenomeni di non accettazione dellaltro per motivi etici, culturali, razziali, religiosi; - lattrito tra il singolo e la societ, tra culture differenti che entrano in conflitto per affermare reciprocamente la superiorit delluno sullaltro.

Dubbi? Incertezze? Perplessit?

Grazie per lattenzione!