Sei sulla pagina 1di 15

A.I.D.S.

generalit, cause e diffusione.

LAIDS, una sindrome da immunodeficienza acquisita, cio un morbo determinato da un virus che distrugge il sistema immunitario dellorganismo esponendolo allattacco di qualsiasi patologia che, in mancanza di una risposta difensiva immunitaria, pu portare a morte il soggetto colpito.

Modalit di trasmissione:
Lagente causale un virus, HIV, presente nel sangue e nel liquido seminale per questo motivo si trasmette per :
Via ematica, Trasfusioni di sangue, siringhe sporche, trasmissione madre - figlio Rapporti sessuali La trasmissione avviene per microlesioni ai genitali durante il rapporto

Come ci si pu infettare?
L'infezione pu essere trasmessa per via parenterale (trasfusioni di sangue infetto, trapianti, scambio di siringhe infette), attraverso i rapporti sessuali (sia eterosessuali che omosessuali) ed urogenitali (per il partner che entra in contatto con il sangue, il liquido seminale o le secrezioni vaginali), esposizione professionale, da madre infetta al bambino durante la gravidanza, al momento del parto e durante l'allattamento. La trasmissione dell'infezione condizionata dal rapporto virus ospite. Alcuni fattori sono importanti tra cui il tipo di virus (alcuni ceppi sono pi virulenti di altri), la quantit di materiale infetto con cui si viene a contatto, il tempo di esposizione, la carica virale contenuta, lo stato di salute generale dell'ospite (presenza di malattie concomitanti).

Quali sono le altre vie rare di trasmissione?


Possibili vie di trasmissione, anche se di scarsa rilevanza dal punto di vista della diffusione dell'epidemia, sono il tatuaggio, il piercing con materiali non opportunamente sterilizzati. L'uso di rasoi, lamette, oggetti pungenti o taglienti deve essere assolutamente personale.

Il bacio rappresenta un comportamento a rischio per la trasmissione dell'infezione da HIV?


Il virus HIV stato isolato in bassa carica e accompagnato da sostanze inattivanti anche nella saliva. Nel cavo orale pu esserci la presenza di piccole quantit di sangue legata al sanguinamento gengivale. Tuttavia non mai stato dimostrato con studi clinici che il solo "bacio profondo" possa essere veicolo di contagio.

Quando non vi rischio di contagio?


Nella vita quotidiana: servizi igienici, scuola, mezzi di trasporto , uso di stoviglie, piatti e bicchieri purch vengano rispettate le comuni norme igieniche. Va sempre evitato il contatto diretto con ferite aperte o materiale contaminato. Nel contatto cutaneo: attraverso la pelle integra, nelle strette di mano, carezze, abbracci. Nello sport.

Quali rischi si corrono nel caso di puntura accidentale con una siringa?
Il virus dell'HIV sopravvive poco tempo al di fuori dell'organismo; il rischio di infezione per una puntura accidentale con una siringa praticamente nullo, mentre, nel caso in cui vi sia la presenza di sangue fresco, il rischio pu essere paragonato a quello di una esposizione professionale (la cui percentuale di rischio stimata essere mediamente dello 0,3%)

La causa principale di diffusione nei paesi occidentali rappresentata da omosessuali e tossicodipendenti

Se un individuo entra in contatto con il virus dellHIV, egli presenter il virus nel sangue ma non necessariamente la malattia subito.

Infatti si dice che sieropositivo, cio positivo alla presenza dellHIV nel sangue.

Che cosa si intende per sieropositivit?


E' la fase che fa seguito all'infezione primaria durante la quale si verifica un periodo piu' o meno lungo di latenza clinica cui corrisponde, tuttavia, una progressiva replicazione virale, una riduzione progressiva di linfociti CD4+ ed il progressivo deterioramento del sistema immune cellulo-mediato. Dal punto di vista clinico questa fase e' caratterizzata dalla presenza di una linfoadenopatia generalizzata. La durata media del periodo asintomatico si e' attualmente allungata grazie alle terapie disponibili, arrivando fino a 16 anni. I 2/3 dei soggetti, se non trattati, passato questo periodo sviluppa manifestazioni cliniche della malattia.

Luomo rappresenta lunica riserva di infezione tuttora nota, non vi sono infezioni negli animali.

Il periodo di incubazione va da 6 mesi a 4 anni

Prima dellesordio possono comparire uno o pi dei seguenti sintomi


Tumefazioni linfoghiandolari diffuse Febbre irregolare Perdita di peso corporeo Diarrea leucopenia

Che cosa si intende per Malattia Conclamata (AIDS)?


E' la fase sintomatica dell'infezione da HIV durante la quale, a seguito di una progressiva immunodepressione causata dal virus stesso, si manifestano infezioni cosiddette maggiori o tumori. La velocita' di progressione della malattia da uno stadio ad un altro e' influenzata oltre che da fattori virali anche da fattori legati all'ospite quali la presenza di altre infezioni virali (infezione da virus B e C dell'epatite, da citomegalovirus, da virus di Epstein Barr ecc), dall'eta' del soggetto, dalla tossicodipendenza attiva, dalla terapia antiretrovirale.

fine