Sei sulla pagina 1di 10

Cause

1. Economico industriale 2. Finanziario 3. Sociale 4. Politico

SHIMI BADR

Economica
diminuzione dei prodotti agricoli dovuta ad una serie di carestie; aumento demografico = miseria per gli strati sociali pi poveri; i contadini abbandonano i campi per trasferirsi in citt;

Crisi del settore industriale: concorrenza agguerrita con lInghilterra;


La nobilt e il clero vivevano di privilegi garantiti dallo stato;
3
SHIMI BADR

Finanziario

il bilancio era in deficit a causa delle spese militari e a causa delle somme utilizzate per mantenere il lusso della vita di corte e principalmente per i privilegi; Il re chiama 3 economisti diversi che sostengono che bisogna tagliare le rendite;

SHIMI BADR

Sociale
La popolazione era divisa in tre categorie: primo stato (clero); secondo stato (nobilt); terzo stato (popolazione restante); Tutte le categorie avevano interessi opposti. Inoltre, nobilt e clero avevano dei privilegi (come non pagare alcun tipo di tassa e soggiornare a spese del re nella fastosa reggia di Versailles) che il terzo stato non aveva, e che quindi era obbligato a lavorare arduamente per vivere invece nella pi terribile miseria. Infatti, la maggior parte del terzo stato era composta da disoccupati.
5
SHIMI BADR

Politico
Il Terzo stato era decisamente contro il re e il suo potere assoluto, ma allo stesso tempo era contro la nobilt che, vivendo sulle spalle del re, non spendeva nulla e di conseguenza peggiorava il bilancio dello stato. Anche clero e nobilt erano contro il re per il suo potere assoluto, ma tentavano di obbligarlo, anche attraverso i consigli sbagliati della moglie Maria Antonietta d'Austria, a non accettare alcuna offerta del Terzo stato. A questo primo conflitto di carattere politico se ne aggiunse un altro durante gli stati generali, quando si doveva decidere su come votare. Infatti, il Terzo stato voleva che si votasse per teste (ovvero ogni persona avrebbe espresso un voto, cos ch il terzo stato avrebbe avuto il successo per la sua maggioranza in numero), mentre i restanti voleva che si votasse per classi (ovvero, che ogni classe esprimesse un solo voto, in modo tale che clero e nobilt insieme avrebbero sconfitto il Terzo stato). 6

SHIMI BADR

Altro motivo
Queste sono le cause che hanno portato all'aumentare della tensione del popolo, anche se il motivo culminante (ovvero, quello che ha provocato la presa della Bastiglia) stato la notizia che il re stava portando delle truppe dall'estero per sciogliere l'Assemblea costituente (quella formata dai rappresentanti del Terzo stato) e creare una nuova di tipo conservatore.

SHIMI BADR

Conseguenze
Il risultato immediato della rivoluzione fu l'abolizione della monarchia assoluta e dei privilegi feudali: la servit, i tributi e le decime furono soppressi; i grandi possedimenti vennero frazionati e si introdusse un principio equo di tassazione. Con la redistribuzione delle ricchezze e dei terreni, la Francia divenne il paese europeo con il maggior numero di piccoli proprietari terrieri indipendenti. Tuttavia, la conclusione degli eventi fu un colpo di stato (18 brumaio 1799) ideato da Napoleone. Quindi, se l'obiettivo principale stato l'abbattimento della monarchia per instaurare una repubblica, esso non pu definirsi pienamente raggiunto perch, nonostante i travagli rivoluzionari, la Francia divent nel 1804 un Impero con a capo Napoleone Bonaparte. Molti sono stati i cambiamenti ma, oggettivamente, la rivoluzione si conclusa bruscamente con un ritorno al punto di partenza. Invece a livello sociale ed economico, furono aboliti l'incarceramento per debiti e il diritto di primogenitura nell'eredit terriera. Napoleone port a compimento alcune riforme avviate durante la rivoluzione: 8 SHIMI BADR

Compimento di alcune riforme avviate durante la rivoluzione:


istitu la Banca di Francia, che era banca nazionale semiindipendente e agente governativo in materia di valuta, prestiti e depositi pubblici; la riforma delle leggi provinciali e locali fu incorporata nel Codice napoleonico (1804), che rispecchiava molti principi introdotti dalla rivoluzione: uguaglianza dei cittadini davanti alla legge; regolarit processuale e il diritto alla difesa. In tema di religione, i principi di libert di culto e di stampa, enunciati nella Dichiarazione dei diritti dell'uomo, portarono a una maggiore libert di coscienza e al godimento dei diritti civili per protestanti ed ebrei. Furono inoltre gettate le basi per la separazione tra Stato e Chiesa. Gli esiti teorici della Rivoluzione francese si condensano nei principi di "Libert, Egalit, Fraternit", che diventarono il vessillo per le riforme liberali in Francia e in Europa nel XIX secolo e sono tuttora i fondamenti della democrazia. Ritornando al concetto di Rivoluzione, dopo i 10 anni di duri scontri ed esecuzioni sommarie, possiamo dire di aver ricevuto una lezione sul suo significato e possibile sviluppo. Il periodo pi tragico e, purtroppo, pi attuale stato il "Terrore" giacobino.

SHIMI BADR

10

SHIMI BADR