Sei sulla pagina 1di 10

1 Fase (Plenaria) : Il riordino della secondaria superiore negli Istituti tecnici e professionali con i riferimenti normativi importanti per

linnovazione didattica e organizzativi della secondaria Progettare per competenze: elementi di base Progettare lUDA Leggere il territorio, il mio futuro professionale Presentazione della scheda UDA Confao con evidenziazione del ruolo delle conoscenze e delle abilit dellarea generale e di indirizzo, delle competenze di cittadinanza 2 Fase (Composizione gruppi di lavoro) Proposta di condivisione di tematiche da sviluppare e attivit da proporre Destinatari: Classe/Classi parallele Elementi di processo 3 Fase (Plenaria) Attivit in plenaria :presentazione dei lavori dei consigli di classe simulati Presentazione di un esempio di UDA gi realizzata Conclusione dei lavori

IL NUOVO MODELLO FORMATIVO: gli elementi strategici

Passaggio dallapprendimento per discipline allapprendimento per competenze Flessibilit dellimpianto formativo: Curvatura dei contenuti di tutte le discipline generali e di indirizzo alle competenze da conseguire Integrazione dei saperi scientifici e tecnologici con i saperi linguistici e storico sociali nel quadro degli assi culturali e delle competenze di cittadinanza Dimensione laboratoriale Governance dellistituzione scolastica
Report della funzione strumentale e dei coordinatori degli Assi culturali
LILIANA BORRELLO

GOVERNANCE DELLISTITUZIONE SCOLAST ICA


( la filosofia educativa , didattica e metodologica)

Passaggio dallapprendimento per discipline allapprendimento per competenze

Flessibilit dellimpianto formativo: Curvatura dei contenuti di tutte le discipline generali e di indirizzo alle competenze da conseguire

Integrazione dei saperi scientifici e tecnologici con i saperi linguistici e storico sociali nel quadro degli assi culturali e delle competenze di cittadinanza

Dimensione laboratoriale
LILIANA BORRELLO

INNOVARE LORGANIZZAZIONE SCOLASTICA


attraverso:
Le quote di autonomia e flessibilit
I Dipartimenti Il Comitato Tecnico Scientifico LUfficio Tecnico Le alleanze formative sul territorio con il mondo del

lavoro , delle professioni e della ricerca

LILIANA BORRELLO

IL NUOVO MODELLO FORMATIVO Quote di flessibilit


Istruzione tecnica Primo biennio Secondo Biennio Quinto Anno

30%

35%

Nel primo biennio non sono previsti spazi di flessibilit Negli spazi di flessibilit possibile unulteriore specificazione delle aree di indirizzo in opzioni secondo quanto indicato in un apposito elenco nazionale Le opzioni devono corrispondere alle esigenze del territorio e ai bisogni formativi espressi dal mondo del lavoro e delle professioni Ambiti, criteri e modalit sono definiti (D.L 28/08/1997 n.281)
LILIANA BORRELLO

INNOVARE LORGANIZZAZIONE SCOLASTICA


I Dipartimenti
possono essere costituiti dalle istituzioni scolastiche nella loro autonomia didattica, organizzativa e di ricerca, senza nuovi e maggiori oneri per la finanza pubblica.

Sono a sostegno di:


Organizzazione funzionale del collegio dei docenti
Progettazione didattica Integrazione disciplinare
LILIANA BORRELLO

INNOVARE LORGANIZZAZIONE SCOLASTICA


Il Comitato Tecnico Scientifico
composizione paritetica di docenti e di esperti del mondo del lavoro, delle professioni e della ricerca scientifica e tecnologica

ha funzioni:
consultive e di proposta per lorganizzazione delle aree di indirizzo e

utilizzazione ,al meglio, degli spazi di autonomia e flessibilit


attivit rivolte allorientamento degli studenti
LILIANA BORRELLO

INNOVARE LORGANIZZAZIONE SCOLASTICA


Per mantenere livelli di occupazione congrui con lo sviluppo sociale e culturale del Paese occorre:
puntare su piu elevati livelli di istruzione innovare i sistemi educativi superare la contrapposizione tra cultura generale e cultura

tecnica professionale
LILIANA BORRELLO

INNOVARE LORGANIZZAZIONE SCOLASTICA


Costruire sul territorio alleanze formativecon il

mondo del lavoro, delle professioni e della ricerca Creare ponti tra scuola , societ e aziende, considerando limpresa anche come ambiente formativo, per garantire a studenti e cittadini lapprendimento lungo tutto larco della vita
LILIANA BORRELLO

Progettare e valutare per competenze

Gli studenti

I docenti

LILIANA BORRELLO