Sei sulla pagina 1di 18

Franz Joseph Haydn Ludwig Van Beethoven Wolfgang Amadeus Mozart Antonio Salieri

Franz Joseph Haydn (Rohrau, 31 marzo 1732 Vienna, 31 maggio 1809) stato un compositore e pianista austriaco. Uno dei maggiori compositori del periodo classico, considerato il "padre" della sinfonia e del quartetto d'archi. Trascorse la maggior parte della sua lunga carriera in Austria, come musicista di corte presso la famiglia Esterhzy.

La vita di Haydn
Matthias Haydn si dilettava a cantare ed a suonare a orecchio l'arpa; la famiglia - secondo i ricordi dello stesso Haydn - era "molto musicale". Il fratello Michael diverr anch'egli compositore di notevole qualit; meno rilevante il talento di un terzo fratello musicista:Johann Evangelist, che diverr cantante. Le capacit musicali del piccolo Franz furono presto riconosciute e nel 1738 gli venne data la possibilit di studiare a Hainburg an der Donau, presso Johann Matthias Franck, un parente maestro di coro. Cos, dall'et di sei anni, Franz Joseph Haydn lasci per sempre la casa paterna. A Hainburg an der Donau Haydn soffr non di rado la fame, ma impar a suonare il clavicembalo e il violino, e cominci a cantare le parti soliste di soprano nel coro della chiesa. Appena due anni pi tardi, Georg von Reutter, direttore musicale dello Stephansdom (Duomo) di Vienna in viaggio in cerca di talenti, fu impressionato dalle doti canore di Haydn, che trov un posto nella capitale come corista per i nove anni seguenti

Curiosit
Alla fine del Settecento, Haydn prese seriamente in considerazione la possibilit di diventare un cittadino inglese, ma alla fine torn a Vienna, dove si fece costruire una grande casa e si dedic alla composizione di grandi opere sacre per coro e orchestra: tra queste i gi citati oratori La creazione e Le stagioni, e sei messe per la famiglia Esterhzy, che nel frattempo aveva ritrovato l'interesse per la musica. In questo periodo, Haydn scrisse anche gli ultimi nove quartetti per archi. E a dispetto della non pi giovane et, esclam in una lettera "quanto rimane ancora da fare in questa arte meravigliosa!.

La musica
Tra il 1767 e i primi anni del decennio successivo, Haydn inser nelle sue opere elementi di maggiore intensit espressiva, soprattutto nei lavori in modo minore: anche se alcuni critici negano la possibile influenza del movimento letterario tedesco, questa fase stata denominata dello Sturm und Drang.Alcune opere rilevanti di questo periodo sono le seguenti sinfonie:n. 39 in sol minore, spesso ricordata come modello della "piccola" sinfonia in sol minore (K183) di Mozart,n. 44 in mi minore (nota col titolo, apocrifo e abbondantemente esagerato, di "Trauer", ossia "luttuosa" o "funebre")n. 45 in fa diesis minore (nota come la "Sinfonia degli Addii"),n. 49 in fa minore ("La Passione").E inoltre la sonata per pianoforte in do minore n. 30 Hob. XVI/20, e i sei quartetti per archi op. 20, risalenti al 1772. Nello stesso periodo, il suo interesse verso il contrappunto and crescendo, con la scrittura delle fughe che chiudono tre dei quartetti op. 20 Haydn ha scritto 62 sonate per pianoforte. Le sonate per pianoforte di Franz Joseph Haydn non hanno ancora raggiunto il grado di popolarit che forse meritano, nonostante molti le ritengano di livello assolutamente confrontabile con quelle di Beethoven e di Mozart (e siano addirittura in numero maggiore). Molte di esse, soprattutto le prime, sono di durata inferiore ai quindici minuti.

Ludwig Van Beethoven; Bonn,17 dicembre 1770 Vienna, 26 marzo 1827 stato un compositore e pianista tedesco. Figura cruciale della musica colta occidentale, fu l'ultimo rappresentante di rilievo del classicismo viennese ed considerato uno dei pi grandi compositori di tutti i tempi.

La vita di Beethoven
Il nonno paterno, dal quale prendeva il nome, Ludwig Van Beethoven (Malines, 1712 Bonn, 1773) discendeva da una famiglia fiamminga di contadini ed umili lavoratori, originaria del Brabante. La particella van non ha dunque origini nobiliari ed il cognome Beethoven deriva con ogni probabilit dalla regione olandese chiamata Betuwe e situata nella Provincia di Gheldria. Uomo rispettabile e buon musicista, si era trasferito a Bonn nel 1732, diventando Kapellmeistir del Principe elettore di Colonia e sposando nel 1733 Maria Josepha Pall. Il figlio di questi,era musicista e tenore alla corte del principe di Colonia Clemente Augusto di Baviera. Nel libro di battesimo fu registrato con il nome di Ludovicus Van Beethoven. Non possibile documentare con certezza la sua esatta data di nascita, che rimane convenzionalmente accettata al16 dicembre 1770 (all'epoca i bambini venivano solitamente battezzati il giorno dopo la nascita effettiva, ma non esistono prove documentali che ci sia avvenuto nel caso di Beethoven). La sua casa natale, divenuta oggi il museo Beethoven-Haus, a Bonn, in Bonngasse 20.

Curiosit
Caro Beethoven, Ella parte finalmente per Vienna per soddisfare un desiderio a lungo vagheggiato. Il genio di Mozart ancora in lutto e piange la morte del suo pupillo. Presso il fecondissimo Haydn ha trovato rifugio, ma non occupazione; e per mezzo suo desidererebbe incarnarsi di nuovo in qualcuno. Sia Lei a ricevere, in grazia di un lavoro ininterrotto, lo spirito di Mozart dalle mani di Haydn. (Lettera del conte Ferdinand von Waldstein a Beethoven, ottobre 1792, citata in CARL DAHLHAUS, Beethoven e il suo tempo) Avete molto talento e ne acquisirete ancora di pi, enormemente di pi. Avete un'abbondanza inesauribile d'ispirazione, avete pensieri che nessuno ha ancora avuto, non sacrificherete mai il vostro pensiero a una norma tirannica, ma sacrificherete le norme alle vostre immaginazioni: voi mi avete dato l'impressione di essere un uomo con molte teste, molti cuori, molte anime.

La musica
A fianco dei quartetti, Beethoven scrisse delle sonate per violino e pianoforte, le prime delle quali sono retaggio immediato di Mozart, mentre le ultime se ne discostano per apparire in puro stile beethoveniano: specialmente la Sonata a Kreutzer, quasi un concerto per pianoforte e violino. L'ultima sonata della serie (la Sonata per violino n. 10) riveste un carattere pi introspettivo delle precedenti, prefigurando in questo senso gli ultimi quartetti d'archi. Tre sonate op. 12 (in Re maggiore, La maggiore e Mi bemolle maggiore) (1798) Sonata in La minore op. 23 (1801) Sonata in Fa maggiore op. 24 "la Primavera" (1801) Tre sonate op. 30 (In La maggiore, Do minore e Sol maggiore) (1802) Sonata in La maggiore op. 47 "A Kreutzer" (1803) Sonata in Sol maggiore op. 96 (1812) Sonate per violoncello e pianoforte Due sonate op. 5 (in Fa maggiore e sol minore) (1796) Sonata in La maggiore op. 69 (1808) Due sonate op. 102 (in Do maggiore e Re maggiore) (1815)

La musica
Trii per pianoforte, violino e violoncello Tre trii op. 1 (in Mi bemolle maggiore, in Sol maggiore e Do minore) (1794) Trio per clarinetto (o violino, violoncello e pianoforte in Si bemolle maggiore op. 11 (1798) Due trii op. 70 (in Re maggiore "degli Spettri" e in Mi bemolle maggiore) (1808) Trio in Si bemolle maggiore op. 97 "Arciduca" (1811) Opere diverse Trio d'archi in Mi bemolle maggiore op. 3 (1792) Tre trii d'archi op. 9 (in Sol maggiore, Re maggiore e Do minore) (1798) Quintetto d'archi in Mi bemolle maggiore op. 4 (1796) Quintetto d'archi in Do maggiore op. 29 (1801) Quintetto d'archi in Do minore op. 104 (1817) Sonata per corno e pianoforte in Fa maggiore op. 17 (1800) Settimino per clarinetto, corno, fagotto, violino, viola, violoncello e contrabbasso in Mi bemolle maggiore op. 20 (1800)

Wolfgang Amadeus Mozart, (Salisburgo, 27gennaio 1756 Vienna, 5 dicembre 1791), stato un compositore e pianista austriaco, a cui universalmente riconosciuta la creazione di opere musicali di straordinario valore artistico. Mozart annoverato tra i pi grandi geni della storia della musica, dotato di raro e precoce talento. Egli mor a trentacinque anni di et, lasciando pagine indimenticabili di musica classica di ogni genere, tanto da essere definito dal Grove Dictionary come "il compositore pi universale nella storia della musica occidentale"[4]: la sua produzione comprende musica sinfonica, sacra, da camera e opere di vario genere. La musica di Mozart considerata la "musica classica" per eccellenza; infatti Mozart il principale esponente del "Classicismo" settecentesco, i cui canoni principali erano l'armonia, l'eleganza, la calma imperturbabile e l'olimpica serenit. E Mozart raggiunge nella sua musica divina vertici di perfezione adamantina, celestiale e ineguagliabile, tanto che il filosofo Nietzsche lo considerer il simbolo dello "Spirito Apollineo della Musica", in contrapposizione a Wagner, che Nietzsche definir l'emblema dello "Spirito Dionisiaco della Musica".

La vita
l bambino dimostr un talento per la musica tanto precoce quanto straordinario, un vero e proprio bambino prodigio: a tre anni batteva i tasti del clavicembalo, a quattro suonava brevi pezzi, a cinque componeva. Esistono vari aneddoti riguardanti la sua memoria prodigiosa, la composizione di un concerto all'et di cinque anni, la sua gentilezza e sensibilit, la sua paura per il suono della tromba. Inoltre svilupp fin da bambino l'orecchio assoluto. Quando non aveva neppure sei anni, il padre port lui e la sorella, pure assai brava, a Monaco, affinch suonassero per la corte dell'Elettore bavarese; alcuni mesi dopo essi andarono a Vienna, dove furono presentati alla corte imperiale e in varie case nobiliari.

Curiosit
La nostra musica da chiesa assai differente di quella d'Italia, e sempre pi, che una Messa con tutto il Kyrie, Gloria, Credo, la Sonata all'Epistola, l'offertorio sia Mottetto, Sanctus ed Agnus Dei ed anche la pi Solenne, quando dice la Messa il Principe stesso non ha da durare che al pi lungo tre quarti d'ora. Ci vuole uno studio particolare per questa sorta di composizione, e che deve per essere una Messa con tutti strumenti - Trombe di guerra, Tympani etc.

La musica
Le composizioni di Mozart spaziano in tutti i generi musicali del suo tempo: la musica sacra, l'oratorio, la sinfonia, il concerto per strumento solista ed orchestra, la musica da camera, la sonata per pianoforte ed il lied. Mozart fra i musicisti maggiormente eseguiti non solo in Austria, ma anche nelle sale da concerto di tutto il mondo. Le composizioni di Mozart e di Haydn appartengono a un periodo storico - la seconda met del XVIII secolo - durante il quale avvenne nella musica occidentale l'evoluzione dal cosiddetto stile galante ad un nuovo stile, detto in seguito classico, che avrebbe accolto in s anche gli elementi contrappuntistici, che caratterizzavano la tarda musica barocca e proprio in reazione alla cui "complessit" si era sviluppato lo stile galante. Lo stile della musica di Mozart non solo segue da vicino lo sviluppo dello stile classico, ma senza dubbio contribuisce in modo fondamentale a definirne le caratteristiche, in modo tale da poter essere considerato esso stesso l'archetipo. Mozart fu uno straordinario compositore che si dedic con apparente semplicit a tutti i principali generi dell'epoca: scrisse un gran numero di sinfonie, opere, concerti per strumento solista,musica da camera (fra cui quartetti d'archi e quintetti d'archi) e sonate per pianoforte. Bench per nessuno di questi generi si possa affermare che egli fu il "primo autore", per quanto riguarda il concerto per pianoforte si deve riconoscere che esso deve a Mozart, autore ed interprete delle

Antonio Salieri
Antonio Salieri (Legnago, 18 agosto 1750 Vienna, 7 maggio 1825) fu un compositore e didatta di musica italiano del Classicismo, attivo tanto in musica sacra quanto nella lirica. Trascorse la maggior parte della sua vita alla corte imperiale asburgica di Vienna per la quale fu compositore e maestro di cappella. La sua filosofia artistica ben riassunta nel titolo di una sua celebre opera: "Prima la musica e poi le parole".Musicista dotato di eccezionale talento e ottimo insegnante, Salieri ha visto il suo nome legato alla sua presunta rivalit con Wolfgang Amadeus Mozart, una rivalit che port, oltre ad accuse di plagio, a quella pi grave di aver causato la morte del compositore salisburghese, episodio mai dimostrato storicamente e tuttavia riproposto con ironia e forza visionaria dal regista Milo Forman nel film Amadeus. Tale rivalit, per, piuttosto improbabile, poich le opere di Salieri ricevevano un maggiore apprezzamento rispetto a quelle di Mozart.Nella sua carriera, ebbe come allievi futuri musicisti destinati alla celebrit: da Beethoven a Schubert, da Liszt a Czerny e Hummel. Fra i suoi pupilli vi fu anche uno dei figli dello stesso Mozart, Franz Xaver Wolfgang, quasi a legare indissolubilmente i loro due nomi.

La vita
Ebbe cos inizio una carriera brillante che lo avrebbe portato a diventare maestro di cappella alla corte asburgica, compositore ed insegnante di corte. Salieri esord nel 1770 con un'opera buffa, Le Donne letterate, cui fece seguito l'anno successivo,Armida e infine l'opera che lo avrebbe consacrato nel panorama musicale. L'Europa riconosciuta, commissionatagli dall'imperatrice Maria Teresa d'Austria e che era destinata all'inaugurazione, il 3 agosto del 1778, del Nuovo Regio Ducal Teatro(l'attuale Teatro alla Scala) fatto erigere a Milano (la medesima opera ha inoltre salutato il 7 dicembre 2004 la riapertura del teatro scaligero dopo un radicale lavoro di restauro).

La musica
Fra le sue trentanove composizioni per il teatro si ricordano: Armida (1771), La scuola de' gelosi (1778), Der Rauchfangkehrer (1781), Les Danades (1784, attribuita in un primo tempo allo stesso Gluck), Tarare (1787), "La grotta di Trofonio", "Eraclito e Democrito", Axur, Re d'Ormus (1788), Palmira, Regina di Persia (1795), Falstaff o sia Le tre burle (1799, tema tratto da Le allegre comari di Windsor di Shakespeare che sar poi ripreso da Giuseppe Verdi per il suo Falstaff). Da segnalare anche il dramma giocoso in due atti Il mondo alla rovescia, rappresentato per la prima volta in tempi moderni il 14 novembre 2009 al Teatro Salieri di Legnago (Verona). Fra le composizioni strumentali spiccano due concerti per pianoforte e orchestra ed un concerto per organo scritti nel 1773, un concerto per flauto, oboe e orchestra del 1774, un insieme di ventisei variazioni su La Follia di Spagna (1815) e le numerose serenate. Salieri ha scritto anche alcuni deliziosi concertini (della durata di circa dieci minuti) e una pregevole fuga.

Fine
Ecco le curiosit su: