Sei sulla pagina 1di 11

Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi Varese

U.O. Microbiologia

Il Laboratorio di
Sierologia e Virologia

Struttura ed organizzazione delle attività lavorative


Attività svolte

 Ricerca di anticorpi specifici in siero o plasma,


diretti verso antigeni di origine virale, batterica e
parassitaria
 Ricerca diretta di componenti antigeniche virali e
batteriche in altri materiali biologici
 Ricerca e quantificazione di acidi nucleici in
differenti materiali biologici mediante test di
amplificazione genica
 Caratterizzazione sierologica dei candidati
donatori in caso di prelievo d’organo (in urgenza)

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 2


Aree di interesse
microbiologico

I. Sierologia infettiva

III. Virologia

V. Micobatteriologia

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 3


Metodiche utilizzate (I)
Sierologia
 ELISA (automatizzati – manuali)
 Ricerca Anticorpi

Indiretto

A cattura

Competizione
 Ricerca Antigeni

Sandwich
 Immunoblot
 Western Blot
 RIBA
 Immunofluorescenza indiretta
 Agglutinazioni (dirette – particles mediated)

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 4


Metodiche utilizzate (II)

Virologia

 Estrazione acidi nucleici (automatizzata – manuale)


 Amplificazione genica
 PCR Real Time
 PCR Nested
 RT PCR
 Genotipizzazione virale
 PCR Real Time
 Ibridazione in fase solida

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 5


Metodiche utilizzate (III)

Micobatteriologia

 Estrazione manuale acidi nucleici


 Amplificazione genica
 SDA
 End Point PCR
 Tipizzazione
 Ibridazione in fase solida

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 6


Il locale di
3 Sierologia

Organizzazione
C degli spazi di lavoro

3 2 • Zona di ricezione e prima


processazione dei campioni (meno
pulita)
2 • Zona di esecuzione dei test

• Zona di refertazione (più pulita)


3
B
1. Cappe a flusso laminare

2 2. Piani di lavoro
3. Strumentazioni automatiche

A
1 1
7
Altri spazi a disposizione

1
Stanza per Estrazione
2. Cappa a flusso
2
3. Estrattore automatico
3
4. Piano di lavoro

1 Stanza Micobatteri

B C B. Area di accesso / SDA


C. Area per genotipizzazione virale
(rilevazione amplificati)
D. Area Micobatteri / estrazione acidi
nucleici

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 8


Principali momenti dell’attività
lavorativa (I)
Sierologia
2. Processazione iniziale dei campioni
• Centifugazione
• Separazione dei differenti materiali
• Suddivisione razionale per tipologia di test
• Conservazione a 4°C ed eventuale congelamento a -20°C
3. Esecuzione dei test richiesti
4. Valutazione e validazione dei risultati
5. Eventuale ripetizione / aggiunta test di conferma
6. Refertazione
7. Eventuale stoccaggio in sieroteca
8. Eliminazione dei materiali biologici

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 9


Principali momenti dell’attività
lavorativa (II)
Virologia
2. Processazione iniziale dei campioni
• Centrifugazione
• Separazione dei differenti materiali
• Suddivisione razionale per tipologia di test
• Congelamento a -70°C
3. Esecuzione dei test richiesti
• Estrazione acidi nucleici
• Amplificazione genica
• Altre metodiche molecolari (tipizzazione)
4. Valutazione e validazione dei risultati
5. Eventuale ripetizione
6. Refertazione
7. Eventuale stoccaggio
8. Eliminazione dei materiali biologici

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 10


Strumentazione utilizzata

 Fase Preanalitica
 Centrifughe e microcentrifughe
 Incubatori

 Fase Analitica
 Procedure manuali
 Micropipette
 Incubatori
 Agitatori
 Sistemi di lavaggio micropiastre
 Spettrofotometri
 Termociclatori
 Procedure automatizzate
 Sistemi per processazione test ELISA
 Sistemi per estrazione acidi nucleici
 Sistemi per amplificazione genica (PCR real time)
 Sistemi per ibridazione in fase solida

Il Laboratorio di Sierologia e Virologia 11