Sei sulla pagina 1di 16

ESERCITAZIONI Operazioni Bancarie

Dott. ssa Ilaria Tagliabue Gruppo (Pr-Z)

Indicazioni di lavoro
BIBLIOGRAFIA:
- Le operazioni bancarie di M. Borroni, M. Oriani

Ed. Il Mulino - Lucidi delle lezioni


Fondamentale seguire la tempistica di

programmazione dello studio La prova intermedia (3 domande) ha un valore del 40% sullesame

Calendario lezioni
Data 28/02/2011 02/03/2011 09/03/2011 14/03/2011 23/03/2011 04/04/2011 Orario lezione 17.30-19.15 16.15-18.45 16.15-18.45 17.30-19.15 16.15-18.45 17.30-19.15

Prova intemedia: 15/04/2011

Programma:
1 OPERAZIONI DI RACCOLTA 2 OPERAZIONI DI IMPIEGO 3 SERVIZI ALLA CLIENTELA

Introduzione
Lart. 10 del Testo Unico Bancario (TUB) definisce lattivit bancaria come attivit di raccolta del risparmio tra il pubblico e di esercizio del credito BANCA
RACCOLTA IMPIEGHI

Le operazioni di una banca

OPERAZIONI AL DETTAGLIO

OPERAZIONI ALLINGROSSO

Operazioni col pubblico indistinto e per importi contenuti

Operazioni con grandi clienti, operatori professionali o istituzioni e per importi elevati

Tassonomia delle operazioni di raccolta


Elemento di segmentazione Natura e obiettivo Tipologie depositi moneta depositi tempo breve termine ( 18 mesi) lungo termine (> 18 mesi) euro altra valuta a vista a scadenza bilaterali di mercato

Scadenza

Valuta di denominazione

Richiesta di rimborso

Modalit di stipula

Tassonomia delle operazioni di impiego


Elemento di segmentazione Modalit di utilizzo Garanzia Valuta di denominazione Modalit di rimborso Modalit di rientro Scadenza Tipologie per cassa per firma (o non monetari) s (reale o personale) no (in bianco) euro altra valuta

autoliquidabili (un terzo paga prosoluto o pro-solvendo) diretti (rimborsa il finanziato) a scadenza a revoca
breve termine ( 18 mesi) lungo termine (> 18 mesi)

Uno sguardo allo Stato Patrimoniale della banca


ATTIVITA IMPIEGHI (crediti per cassa)* Crediti v/banche Crediti v/clienti RACCOLTA Debiti v/banche Debiti v/clienti PASSIVITA

Titoli in circolazione

*I crediti per firma sono inseriti in nota integrativa in quanto lesborso di denaro solo ipotetico, non certo.

I rischi dei contratti bancari


RISCHIO DI LIQUIDITA = la banca non in grado di

far fronte ai suoi impegni in scadenza. E un rischio elevato per le operazioni a vista o a scadenza indeterminata
RISCHIO DI TRASFORMAZIONE DELLE

SCADENZE = sfasamento fra le scadenze medie delle attivit e delle passivit. E un problema di ALM (Asset-liability management)
RISCHIO TASSO DI INTERESSE = variazione dei

tassi di interesse di mercato che incidono in maniera negativa sullandamento di attivit e passivit finanziarie

I rischi dei contratti bancari


RISCHIO DI INSOLVENZA = rischio che il

prenditore di fondi non sia in grado di rimborsare la banca finanziatrice


RISCHIO DI CAMBIO = rischio di variazione dei

cambi su operazioni in valuta


RISCHIO OPERATIVO = possibilit di perdite

I crediti per firma hanno rischiosit inferiore rispetto a quelli per cassa; I crediti autoliquidabili teoricamente sono meno rischiosi di quelli diretti.

derivanti da situazioni imprevedibili o dal manifestarsi di eventi esterni.

I contratti bancari e gli effetti a bilancio


Contributo al Conto Economico

Negativo
Raccolta bancaria Crediti per cassa Crediti per firma Servizi Bancari Interessi Passivi

Positivo
Interessi Attivi Ricavi da commissioni Ricavi da commissioni

MARGINE DA INTERESSI = Interessi Attivi - Interessi Passivi il risultato pi tipico dellattivit di intermediazione

La capitalizzazione
Intendiamo la metodologia con cui vengono calcolati gli interessi maturati su un capitale investito. Useremo la seguente simbologia: C = capitale investito i = tasso di interesse I = ammontare di interessi t = tempo M = montante ossia la somma fra capitale investito ed interesse M= (C+I)

La capitalizzazione
Al fine del calcolo degli interessi esistono due metodologie: 1 Capitalizzazione semplice 2 Capitalizzazione composta
M

1 anno

Tempo

Regime di capitalizzazione semplice


1) se il tempo espresso in anni

C*i *t I 100
C*i *t I 1200

2) se il tempo espresso in mesi

3) se il tempo espresso in giorni

C*i*t I 36500

Regime di capitalizzazione semplice


Le formule inverse saranno (facendo riferimento allanno)

I* 100 C i*t

I *100 i C*t

I *100 t C*i