Sei sulla pagina 1di 19

La terra

NUCLEO: si trova al di sotto del mantello, separato da


esso dalla discontinuità di GUTENBERG
La parte più esterna del nucleo a causa delle elevate
temperature è allo stato LIQUIDO
La parte più interna a causa dell’enorme pressione
esercitata dagli strati sovrastanti è allo stato SOLIDO
LA CROSTA CONTINENTALE: è suddivisa in crosta
terrestre e crosta oceanica
IL MANTELLO: è separato dalla crosta terrestre dalla
discontinuità di MOHO
La parte più esterna è rigida
La parte intermedia è più fluida
La parte più interna è solida
La deriva dei Continenti
• Crosta terrestre suddivisa in placche
• Tettonica a zolle
PROVE
- Resti fossili
- Confini dei continenti
PRIMA
- Crosta terrestre unita - PANGEA
- Crosta oceanica unita – PANTALASSA
NUOVA CROSTA - Magma solidificato dei vulcani sottomarini
DOVE LA CROSTA SI DISTRUGGE – Fosse oceaniche
La formazione dell’universo
QUATTORDICI MILIONI DI ANNI FA
 Universo = Piccola palla densa e calda
 La temperatura comincia a scendere e l’universo comincia ad
espandersi
SI COMINCIANO A FORMARE
 I protoni
 Gli elettroni
 I neutroni
 I fotoni
L’UNIVERSO IN CONTINUA ESPANSIONE
 Prima o poi raggiungerà una condizione stazionaria?
 Contraendosi tornerà al punto di partenza?
Galassie,Nebulose e Quasar
GALASSIE
 Sono enormi aggregati di gas,pulviscolo e stelle,frequenti all’interno delle
galassie
 Forma irregolare
 Forma ellittica
 Forma a spirale
 Forma a spirale barrata
NEBULOSE
 E’ la materia presente nell’universo organizzata in ammassi giganteschi e
formata da miliardi di stelle,gas,nubi di polveri,il tutto trattenuto insieme
dalla forza di gravità
 Le galassie non sono distribuite nello spazio in maniera uniforme
QUASAR
 Sono oggetti lontanissimi simili alle stelle che emettono quantità di energia
oltre mille volte superiori a quelle di una galassia
Le stelle e la loro nascita
 Le stelle sono corpi celesti che brillano di luce
propria
 Sono ammassi di gas incandescenti di forma sferica,che
ruotano su se stessi
 Nascita : Fusione Nucleare,idrogeno in elio
 Con la fusione nucleare gli atomi si fondono producendo
ENERGIA
La morte di una stella
• Fusione nucleare:
• Idrogeno in Elio
- Elio in Carbonio
- Carbonio in Ossigeno
• Quando con l’ultimo procedimento di fusione nucleare, il
Carbonio si trasforma in Ossigeno ….
• La stella comincia a dilatarsi percorrendo le varie fasi
• Cambiando colore
- Blu
- Gialle
- Rosse
- Bianche - nere
I pianeti
• Mercurio
• Venere
• Terra
• Marte
• Giove
• Saturno
• Urano
• Nettuno
• Plutone
La suddivisione per categorie
• Pianeti rocciosi
- Mercurio
- Venere
- Terra
- Marte
• Pianeti gassosi
- Giove
- Saturno
- Urano
- Nettuno
• Plutone
- E’ il più lontano dal sole
- E’ piccolo
- Ha un nucleo ghiacciato
Il Sole
• Il sole è una stella
• Brilla di luce propria
• Emette energia
La struttura del Sole
• Nucleo: zona nella quale si verificano le reazioni di fusione
nucleare emanando enormi quantità di energia che si
irradiano nello spazio
• Zona radiativa: zona nella quale l’energia si irraggia verso
l’ esterno
• Zona convettiva: zona nella quale si innalzano verso l’alto
grandi colonne di gas incandescente che scendono, si
raffreddano, risalgono e si riscaldano nuovamente
• Fotosfera: zona nella quale sono presenti granulazioni e
macchie solari
• Cromosfera: strato rossastro di idrogeno sul quale si
possono osservare le protuberanze
• Corona: alone circolare luminosissimo che si estende per
milioni di chilometri
Le forze endogene
• Sono quelle forze che provengono
dall’interno della terra
I vulcani
• Sono spaccature della crosta terrestre da
cui fuoriesce del materiale incandescente
proveniente dall’ interno della terra …
• Il MAGMA che fuoriuscito prende il nome
diLAVA
• Quando un vulcano emette materiale
incandescente si verifica un’ ERUZIONE
• Un’ eruzione avviene spesso in seguito ad
un’ ATTIVITA’ SISMICA
La struttura di un vulcano
• Serbatoio magmatico: luogo, sotto la crosta
terrestre, in cui si accumula il magma
• Camini: condotti grazie ai quali il magma
fuoriesce
• Crateri: il foro o i fori situati in cima ad un
vulcano
• Cono vulcanico: monte originato dall’eruzione e
dall’accumulo della lava fuoriuscita
Il vulcanesimo secondario
• È l’insieme dei fenomeni legati alla
presenza di camere magmatiche vicine
alla superficie, è caratterizzato
dall’emanazione di gas o vapore acqueo
ad alta temperatura
- Soffioni
- Fumarole
- Solfatare
- geyser
Il bradisismo
• È un lento movimento verticale della
litosfera che si manifesta nell’alzarsi e
abbassarsi del livello del terreno
I terremoti
• Sono movimenti rapidi ed improvvisi della
superficie terrestre
• Sono provocati dalla liberazione di energia
meccanica dal sottosuolo
• Si propagano sotto forma di ONDE
• La maggior parte dei terremoti è
determinata dallo spostamento delle zolle
tettoniche
• Si verificano soprattutto nelle linee di
faglia
Le onde sismiche
• Le rocce della crosta terrestre sottoposte
alla pressione prodotta dallo spostamento
delle zolle
• Accumulano ENERGIA ELASTICA
• Superato un certo limite, esse si spezzano
• I bordi della frattura entrano in oscillazione
• Si generano così le onde sismiche che
caratterizzano i terremoti
I vari tipi di onde
• Onde primarie: sono le più veloci e
partono dall’ ipocentro vibrando nella
direzione di propagazione
• Onde secondarie: partono dall’ ipocentro e
vibrano in direzione perpendicolare
• Onde terziarie: si propagano solo in
superficie, partono dall’ epicentro e fanno
sussultare oppure ondulare la terra
provocando gravi danni
Per misurare i terremoti
• I vulcani si classificano per
• INTENSITA’: danni provocati
• MAGNITUDO: quantità di energia liberata dal
sisma
• L’intensità si misura con la scala MERCALLI (dal
primo al dodicesimo grado)
• Il magnitudo si misura con la scala RICHTER
(da 1 grado ad un massimo di 8,9 gradi)
• Non esiste correlazione tra le due scale