Sei sulla pagina 1di 14

1.

Intelligenze Extraterrestri
2. Mondi Artificiali
3. Vite Artificiali
4. Intelligenze Artificiali
Intelligenze Extraterrestri

I.T.I. “G. Galilei” Adria (RO)


venerdì 9 dicembre 2022

Relatore: Prof. Enrico Crepaldi


SETI (ricerca di Intelligenza ExtraTerrestre)
dove si ascoltano per alcune ore o giorni
tramite i radiotelescopi i segnali provenienti
dallo spazio profondo tra i quali potrebbero
essercene alcuni prodotti da esseri simili a noi
e abitanti in pianeti di lontane stelle;
CETI (Comunicazione con l'Intelligenza
ExtraTerrestre) dove è previsto anche l'invio (e
non solo l'ascolto) di segnali nello spazio
studiati apposta per essere capiti da esseri
intelligenti.
Equazione di Frank Drake
della Cornell University
400109 1 2 1 1 50
  
3    
3 100
5109

T  N   f p  n e   f l  f i  f c   f t 
   
    
130.000.000.000

 260.000.000.000   
   90.000.000
      
     900.000         
9
9
N  400 10
N è il numero di stelle della nostra
galassia (la Via Lattea). Molto
spesso queste stelle hanno dei
pianeti che ruotano loro attorno.
1
fp 
3
fp (planetary) = frazione di astri che hanno
sistemi planetari. Non è detto che su tutti i
mondi si possa sviluppare la vita. Ad esempio
nel sistema solare, nonostante ve ne siano più
di sessanta, solo quattro di loro (Terra, Marte,
Titano e Giove) sono o potrebbero essere
ecologicamente adatti all'esistenza.
ne  2
ne (ecological) = numero di pianeti
di ogni stella ecologicamente adatti
alla vita. Anche se sono adatti al
suo sviluppo, non è detto però che
la vita si manifesti su di essi.
1
fl 
3
fl (life) = frazione di pianeti adatti all'esistenza su
cui essa si manifesta di fatto. Anche se si forma la
vita, non è detto che essa diventi intelligente.
Ricordiamoci ad esempio che l'evoluzione della
specie umana dipese da un insieme improbabile
di coincidenze: estinzione dei dinosauri e ritiro in
epoca glaciale delle foreste sui cui alberi i nostri
antenati lanciavano strida.
fi (intelligent) = frazione di mondi su cui la vita
diventa intelligente. Questo termine riguarda la
biologia evoluzionistica ed è difficilmente
valutabile. Inoltre vi potrebbero essere
moltissimi mondi in cui gli abitanti sono
economisti perfetti o poeti eccelsi ma del tutto
ignoranti di radioastronomia: non avremo mai
notizie di loro.
1
fi  fc 
100

fc (civilization) = frazione di pianeti in cui la


vita intelligente crea una civiltà tecnologica
cioè capace di sviluppare la radioastronomia,
pianeti su cui si sono sviluppate culture
tecniche. È un altro termine difficilmente
valutabile.
Può darsi che nella Via Lattea le
civiltà tecnologiche nascano una dopo
l'altra su innumerevoli luoghi ma si
rivelino instabili, non in grado di
sopravvivere soccombendo all'avidità,
all'ignoranza, all'inquinamento, alla
guerra nucleare come forse anche noi
stiamo facendo.
ft (time) = frazione di tempo durante la
quale è presente questo progresso. Il
termine analizza problemi di storia,
economia, politica, natura umana e
psicopatologia.
50
ft  9
5 10
400109 1 2 1 1 50
  
3    
3 100
5109

T  N   f p  n e   f l  f i  f c   f t 
   
    
130.000.000.000

 260.000.000.000   
   90.000.000
      
     900.000         
9
1 1  1   50 
T  400.000.000.000    2      
    10
 3  3   100   5.000.000.000 

Risulta quindi che in questo istante T è circa


uguale a dieci.
Sarebbero dunque solo una manciata nella
Galassia, forse soltanto una: la nostra. Se le
civiltà tendono a distruggersi poco dopo aver
raggiunto un livello tecnologico, potremmo
anche non avere nessuno con cui parlare
eccetto che tra noi stessi. E purtroppo lo
facciamo anche male!