Sei sulla pagina 1di 6

VIRUS

E
VACCINI
Che cos’è un virus?
I virus non sono dei veri e propri organismi in quanto non sono in grado di vivere
e riprodursi autonomamente, ma possono farlo soltanto all’interno di una cellula
ospite, di cui utilizzano i meccanismi funzionali. La cellula infettata dal virus può
essere di origine batterica, vegetale o animale.

I virus sono estremamente semplici dal punto di


vista strutturale: sono costituiti da un involucro
di proteine, il capside, che può essere ricoperto
esternamente da una membrana, il pericapside,
formata da un doppio strato fosfolipidico e da
glicoproteine. Il capside racchiude il genoma
virale, costituito da DNA o RNA.
COVID-19
Il COVID-19, conosciuto anche come malattia
respiratoria acuta da SARS-CoV-2 o malattia da
coronavirus 2019, è una malattia infettiva
respiratoria causata dal virus denominato SARS-
CoV-2 appartenente alla famiglia dei
coronavirus.

I primi sintomi possono comparire in media dai


5 ai 7 giorni dopo il contatto con una persona
infetta .Può comparire febbre superiore a 37.5°C
con almeno uno dei seguenti sintomi: tosse,
perdita del gusto e dell’olfatto, dolori muscolari,
nausea o vomito.
VACCINI

I vaccini sono preparati biologici costituiti da


microrganismi uccisi o attenuati, oppure da alcuni
loro antigeni, o da sostanze prodotte dai
microrganismi e rese sicure oppure, ancora, da
proteine ottenute con tecniche di ingegneria genetica.

Una volta somministrati, i vaccini simulano il


primo contatto con l’agente infettivo evocando
una risposta immunologica (immunità umorale e
cellulare) simile a quella causata dall’infezione
naturale, senza però causare la malattia e le sue
complicanze.
Vaccini anti COVID-19
I vaccini anti COVID-19 a mRNA contengono quote di
RNA messaggero di SARS-CoV-2 su cui sono conservate
le istruzioni per la codifica di una specifica proteina del
virus, nota come spike o proteina S. (Pfizer)

Il vaccino AstraZeneca è a vettore virale: utilizza un adenovirus


innocuo che contiene nel suo interno le istruzioni genetiche per la
costruzione della proteina spike. Una volta iniettato, il vaccino fa
produrre la proteina spike dalle nostre cellule e stimola così la
produzione di anticorpi. Ma a differenza dei vaccini Pfizer-BioNTech è
che portano le istruzioni in un filamento singolo di RNA, il vaccino di
Oxford utilizza un doppio filamento di DNA.
Articolo 32 della costituzione italiana
Rapporti etico-sociali

“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e


interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per


disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti
dal rispetto della persona umana.”

Potrebbero piacerti anche