Sei sulla pagina 1di 6

Coronavirus: che cos’è?

I coronavirus sono un gruppo di virus a RNA caratterizzati da proteine


che, sporgendo dal capside, formano delle punte che ricordano una
corona.

Principali tipi di
coronavirus
Sintomi dei Coronavirus
La differenza tra i coronavirus che causano un
raffreddore e quelli che causano malattie più gravi è
che i primi infettano principalmente le cellule del naso
e della gola, mentre i secondi attaccano i polmoni e
possono portare alla polmonite.

MERS-Cov, SARS-CoV-2, e SARS-Cov fanno


parte del secondo gruppo
La SARS-CoV-2
Nel 2020 tutto il mondo ha dovuto affrontare una
grave
emergenza sanitaria: la diffusione di un nuovo
virus, chiamato
SARS-CoV-2, che ha causato milioni di vittime.

Dato l’alta infettività del virus, i


leader di tutto il mondo hanno
deciso di usufruire di varie misure
protettive, tra cui il lockdown
Com’è nato il Covid-19 (SARS-CoV-2)
il consenso della comunità scientifica sull'origine animale del coronavirus SARS-CoV-2
è pressoché unanime. Nonostante ciò, ci sono altre teorie da tenere in considerazione

Una di queste teorie è che il


virus sia stato creato per errore
nel laboratorio di Wuhan, ma
non ci sono abbastanza prove
per affermarlo
Animale-serbatoio e ospite intermedio

I coronavirus sono presenti in natura nei pipistrelli, dai quali


il virus può passare ad altre specie, in genere a mammiferi, e
da queste agli esseri umani. Il salto di specie avviene grazie a
una modifica nel patrimonio genetico del
virus che lo rende capace di infettare specie animali
differenti. Nel caso del coronavirus SARS-CoV-2, il focolaio
dell’infezione sembra essere stato il mercato di animali vivi
della città cinese di Wuhan.

Al mercato di Wuhan non c’erano pipistrelli in


vendita e questo suggerisce che probabilmente nel
passaggio all’infezione umana è stata coinvolta una
specie intermedia, probabilmente il pangolino
REALIZZATO DA:
• FRANCESCO GIULIO MONTALBANO
• FRANCESCO MULE’

Potrebbero piacerti anche