Sei sulla pagina 1di 20

La Terza Rivoluzione

Industriale
V Tim 2005/2006
Periodo di sviluppo
Negli anni successivi alla seconda
guerra mondiale ha avuto inizio la
Terza rivoluzione industriale.
Aree Di Sviluppo
• Aree Statunitensi(non sconvolte dalla guerra)

• Aree Europee(dovettero affrontare la ricostruzione


affidandosi alla Comunità Europea)
Nuovi Settori
• Microelettronica

• Informatica

• Telecomunicazioni

• Chimica Secondaria
Microelettronica
»La microelettronica è la parte
dell’elettronica che studia la
realizzazione e le applicazioni
industriali dei circuiti
miniaturizzati.Con questa
tecnica costruttiva si riducono
al minimo le dimensioni dei
circuiti elettronici.
Informatica

Nel 1969 vi fu la nascita di internet,una


rete informatica nata per fini militari.
In seguito,nel 1985,diventò un
fenomeno di massa.
Con l’informatica la vita umana è stata
decisamente sconvolta a partire dal
mondo con l’introduzione di robot
nelle fabbriche e l’uso di computer in
tutti i settori produttivi e non.
Telecomunicazioni

L’uso di satelliti risolve il


problema delle
telecomunicazioni. I satelliti sono
strumenti collocati in orbita e
sono ripetitori per segnali radio-
televisivi e telefonici.
Chimica Secondaria
• La chimica di base è affidata ai Paesi in
via di sviluppo,mentre i Paesi
industrializzati si sono specializzati
nella Chimica Secondaria. Questa
scienza lavora prodotti per il mercato di
consumo.I paesi dove la chimica
secondaria è più sviluppata sono:Stati
Uniti,Germania,Giappone.
Prodotti lavorati dalla chimica
secondaria
• Medicinali

• Profumi e cosmetici

• Saponi e detersivi

• Gomma

• Materie plastiche
Industria Aerospaziale
• L’industria aerospaziale ha assunto un
ruolo importante nella terza rivoluzione
industriale.La conquista dello spazio ha
prodotto ricadute scientifiche e
tecnologiche di grande
rilevanza:l’uomo è sceso sulla luna,i
satelli che vengono lanciati in orbita
permettono previsioni meteorologiche
precise.
La telefonia mobile
• Il primo telefono cellulare,cioè grado di
trasmetter il segnale senza passare dalla
linea a terra,viene testato nel 1978. Vengono
messi in commercio negli anni ’80,in Italia
nel ’90.
• I nuovi cellulari sono di dimensioni sempre
più ridotte e con funzioni sempre più
moderne:dai messaggi scritti alla
connessione a Internet.
La televisione
• Nel Novembre 1936 a Londra si inaugura la prima
trasmissione televisiva.
• Negli Stati Uniti la TV fa la sua comparsa nel 1939.
• Tra il 1954 e il ’56 arriva in Italia.
• Il colore arriva negli U.S.A dal ’52,mentre negli altri
paesi molto più tardi.
• Nel ’62 grazie al satellite americano ‘Telestar’ si possono
vedere trasmissioni in diretta nell’intero pianeta.
• Negli anni ’60 vi è il primo videoregistratore amatoriale
che consente di registrare su nastro i programmi
trasmessi dall’apparecchio televisivo.
Terza rivoluzione
industriale:calano gli operai
• Con l’automazione,l’informatica e
l’economia le industrie sono entrate
nella terza fase della rivoluzione
Industriale. Grazie all’automazione i
robot industriali sostituiscono un gran
numero di operai.
La svolta degli anni ‘70
• Aumento del petrolio imposto dai paesi
produttori.

• Il rincaro di questo prodotto spinse al


rialzo quello di tutte le altre merci.I
consumi diminuirono insieme alla
produzione industriale.
Reazione alla crisi
• Alcune industrie fallirono.
• Altre trasferiscono le lavorazioni in paesi
stranieri dove il costo della manodopera è più
basso.
• Altre introdussero robot al posto degli operai:un
robot costa molto ma lavoro 2 o 3 volte in più di
un operaio,non sciopera,non si ammala,non va
in ferie.(tutto ciò determinò una rapida
diminuzione dei posti di lavoro.)
Disoccupazione elevata e di
lungo periodo
• La disoccupazione che comparse negli
anni ’70 continuò a mantenersi elevata
anche nelle fasi di crescita economica.
• Le statistiche dicono che essa colpisce
molto:
• Giovani
• Donne
• Operai poco qualificati
Dal lavoro garantito a quello
precario
• Il posto fisso tende a diventare raro e limitato
solo alle aziende pubbliche.
• Si difondono lavori a tempo parziale(part-
time),lavori occasionali,temporanei,con
contratto di formazione.
• Scarsa sicurezza nei posti di lavoro sopra
elencati.
• Rapida crescita del “lavoro nero”,senza
controlli che sfrutta manodopera minorile o
immigrata sottopagata e senza diritti.
Mancano i dispositivi di sicurezza sul lavoro.
Si espandono i servizi:il settore
terziario
• Lavorano nel terziario:

• Camionisti

• Commercianti

• Medici

• Benzinai

• Insegnanti

• Cantanti

• Calciatori

• Postini

• Bancari
Fordismo
• Il fordismo nacque nel 1914 da H. Ford
nella sua industria automobilistica.
• Ford ebbe l’idea di portare
automaticamente davanti agli operai i
pezzi di automobili da montare per
guadagnare tempo:nacque così la
prima catena di montaggio.Le
automobili uscivano in serie identiche
fra loro.
Toyotismo
• Il Toyotismo fu sperimentato negli anni cinquanta da
un azienda automobilistica giapponese,laToyota.
• I dipendenti della fabbrica hanno un alto livello di
istruzione.
• Essi non eseguono solo operazioni meccaniche ma
prendono parte alla progettazione e a far proposte
per migliorare la lavorazione.
• Gli operai lav9orano in piccole squadre che sono
responsabili di tutto il ciclo di lavorazione,dalla
regolazione delle macchine al controllo qualità.
• Le scorte di magazzino sono ridotte al minimo per
non tenere bloccati i capitali.
• Con macchine modernissime la produzione avviene
su ordinazione all’ultimo momento.

Potrebbero piacerti anche