Sei sulla pagina 1di 25

Odissea,

il poema del viaggio


Il viaggio di Odisseo
L’Odissea è il racconto del viaggio di ritorno in patria di
Odisseo (o Ulisse) re di Itaca, al termine della guerra di Troia.

Viaggio come metafora


dell’esperienza e della
maturazione dell’eroe.

Testa di Ulisse, Gruppo di Polifemo


A Sperlonga

Odissea, il poema del viaggio > Il viaggio di Odisseo


Itaca e il viaggio sono reali
Francesco Hayez, Ulisse alla corte
di Alcinoo, 1814-1816

Itaca è un luogo reale. E’ il prototipo di una comunità che si


appresta a diventare una polis, modello insuperato
dell’organizzazione politica di Atene.
Odissea, il poema del viaggio > Itaca e il viaggio sono reali
Avventura ed educazione
L’Odissea è un racconto di una serie di avventure, che
servono al poeta per educare il pubblico, proponendo
norme di comportamento.

Ulisse e le sirene

Odissea, il poema del viaggio > Avventura ed educazione


Il contenuto dell’opera
L’Odissea è considerato il primo romanzo della storia
occidentale:

•è un poema epico in esametri, diviso in 24 canti;

•l’Odissea prende il nome dal suo protagonista Odisseo, re di


Itaca, costretto a vagare in mare per dieci anni prima di
poter ritornare in patria;

•l’Odissea si concentra su un singolo episodio: l’ultimo


naufragio di Odisseo e il suo rientro a Itaca (l’azione
complessiva copre circa 40 giorni).

Odissea, il poema del viaggio > Il contenuto dell’opera


La struttura
L’Odissea può essere divisa in due aree tematiche:

I viaggi e i naufragi Il ritorno in patria di


di Odisseo Odisseo
Raccontati tramite Gli ultimi 12 canti;
flashback nei primi 12 raccontano le vicende
canti. Comprende la di Odisseo dopo il
Telemachia, il viaggio suo ritorno in patria.
di Telemaco alla ricerca
del padre.

Odissea, il poema del viaggio > La struttura


La trama: il concilio degli dèi
Il poema si apre con il concilio degli dèi che discutono la
sorte di Odisseo. Poseidone è adirato con Odisseo per aver
accecato il figlio Polifemo. Calipso lo trattiene presso di sé
nell’isola di Ogigia e Atena propone a Zeus di liberarlo.

Raffaello Sanzio,
Il concilio degli dèi, 1518 circa.

Odissea, il poema del viaggio > La trama: il concilio degli dèi


La trama: la Telemachia
Viaggio di Telemaco alla ricerca del padre, dopo
l’esortazione di Atena (sotto le sembianze del re Tafi).

Auguste Leloir,
Omero, 1892..

Odissea, il poema del viaggio > La trama: la Telemachia


La trama: partenza da Ogigia
Partenza dall’isola di Ogigia a
bordo di una zattera, costruita dallo
stesso Odisseo. La navigazione
procede tranquilla fino all’arrivo
della tempesta scatenata da
Poseidone per vendetta.

Pittore di Dolon,
Odisseo, 380 a.C.

Odissea, il poema del viaggio > La trama: partenza da Ogigia


La trama: l’approdo nell’isola dei Feaci
Approdo di Odisseo nell’isola di Scheria, dimora dei Feaci e
regno di Alcinoo. Grazie all’intervento di Atena, Odisseo
viene trovato da Nausicaa (figlia del re) e accolto nel palazzo
del padre.

Jean Veber, Ulisse


e Nausicaa, 1888.

Odissea, il poema del viaggio > La trama: l’approdo nell’isola dei Feaci
La trama: l’incontro con Polifemo
Arnold Böcklin, Odisseo
e Polifemo, 1896.

Odisseo racconta al re Alcinoo del viaggio sull’isola dei ciclopi


e dell’incontro con Polifemo che lo tiene prigioniero insieme
ai suoi compagni. Riescono a fuggire dopo aver accecato il
ciclope, scatenando l’ira di Poseidone che cerca di impedirgli
il ritorno in patria.
Odissea, il poema del viaggio> La trama: l’incontro con Polifemo
La trama; L’isola di Calipso
Odisseo approda nell’isola di Eea, regno della maga Circe e,
con l’aiuto di un’erba magica, riesce a resistere ai suoi
incantesimi
Grazie ai consigli di Circe
riesce a resistere alle
Sirene e ad oltrepassare
gli scogli abitati dai
mostri Scilla e Cariddi.
Odisseo perde i suoi
compagni in Trinacria e
approda da solo sull’isola
di Calipso. Odisseo, Calipso e la tempesta marina

Odissea, il poema del viaggio > La trama; l’isola di Calipso


La trama: l’incontro con Telemaco
Ritorno in patria di Odisseo sotto le spoglie di un
mendicante. Si rivela solo al figlio Telemaco e insieme
progettano la strage dei proci che, in sua assenza, hanno
dilapidato i suoi beni e si contendono la moglie Penelope.

Dora Wheeler, Penelope disfa


la tela di notte, 1886.

Odissea, il poema del viaggio > La trama: l’incontro con Telemaco


La trama: incontro con la vecchia nutrice
Odisseo non si è ancora rivelato a Penelope, la quale lo
affida a Euriclea, la vecchia nutrice, che lo riconosce dalla
ferita sulla gamba ma è costretta a tacere.

William Adolphe
Bouguereau, Ulisse viene
riconosciuto dalla sua balia,
1848.

Odissea, il poema del viaggio > La trama: incontro con la vecchia nutrice
La trama: Penelope indice la gara
Penelope, costretta a sposare uno dei proci, bandisce una
gara: avrebbe sposato chi fosse riuscito a tendere l’arco di
Odisseo e a far passare la freccia attraverso gli anelli di
dodici scuri. Odisseo è l’unico a superare la prova.

Christoffer Wilhelm
Eckersberg, La vendetta
di Ulisse contro
i pretendenti di Penelope,
1814.

Odissea, il poema del viaggio > La trama: Penelope indice la gara


La trama: la strage dei proci
Odisseo e Telemaco danno
inizio alla strage dei proci.
Euriclea comunica l’accaduto
a Penelope, che riconosce
Odisseo dopo averlo messo
alla prova. Il giorno seguente
Odisseo incontra il padre
Laerte che lo avverte della
vendetta dei proci, che sarà
sventata grazie ad Atena.
Francesco Primaticcio,
Penelope e Ulisse nel talamo nuziale, 1563 ca.

Odissea, il poema del viaggio > La trama: la strage dei proci


La geografia del viaggio di Odisseo
Il viaggio descritto nell’Odissea è fiabesco. Le terre su cui
approda sono luoghi dell’immaginario collettivo, prodotto dai
racconti dei marinai. Nonostante questo, diverse ricerche
hanno portato all’identificazione dei luoghi omerici:

Luoghi omerici Luoghi reali


L’isola di Calipso La penisola di Ceuta
Scheria Corfù
La terra dei Ciclopi Sicilia, o vicino a Napoli
Il paese di Eolo Isole Eolie
Eea, terra di Circe Promontorio del Circeo
Gli scogli delle sirene Al largo delle coste campane

Scilla e Cariddi I lati dello stretto di Messina

Odissea, il poema del viaggio > La geografia del viaggio di Odisseo


Tra mito e storia
l’Odissea fornisce informazioni preziose e puntuali
sull’organizzazione del potere:

• la monarchia di Omero non è ereditaria; il fondamento


della monarchia è la forza. Telemaco non può subentrare al
padre perché non è abbastanza forte.

• il consenso popolare; le nozze con la moglie del


precedente re stabiliscono continuità tra il vecchio e il nuovo
re.

Odissea, il poema del viaggio > Tra mito e storia


Personaggi principali
• Alcinoo; re dei Feaci, accoglie Odisseo e lo aiuta a
rientrare in patria.

• Eumeo; il fedele porcaro che offre ospitalità a Odisseo


travestito da mendicante.
• Melanzio; il capraio di
Odisseo, passato al servizio
dei proci.

• Menelao; figlio di Atreo e


fratello di Agamennone, è
marito di Elena e re di
Menelao, ciclo troiano. Sparta.

Odissea, il poema del viaggio > Personaggi principali


Odisseo, i Proci, Telemaco
• Odisseo (o Ulisse); re di Itaca, figlio di Laerte e di Anticlea,
marito di Penelope e padre di Telemaco.

• Proci; Provengono da Itaca e dalle isole vicine. Durante


l’assenza di Odisseo, prendono il potere e si impossessano
delle sue ricchezze.

• Telemaco; figlio di
Odisseo e di Penelope.

La strage dei proci, da un cratere


Magnogreco, 330 a.C..

Odissea, il poema del viaggio > Odisseo, i Proci, Telemaco


Personaggi femminili
• Euriclea; anziana nutrice di
Odisseo e la prima a riconoscerlo
al suo ritorno.

• Nausicaa; figlia di Alcinoo,


soccorre Odisseo dopo il suo
naufragio sull’isola di Scheria.

• Penelope; figlia di Icario e moglie


di Odisseo, è a lungo insidiata dai
proci, che aspirano alle nozze con
lei.
La Penelope vaticana, copia di un’opera greca
della prima metà del XVI secolo a. C.

Odissea, il poema del viaggio > Personaggi femminili


Esseri sovrumani
• Calipso; ninfa che abita l’isola di Ogigia e che per otto anni
trattiene Odisseo presso la sua isola.

• Circe; maga, figlia del Sole, che abita l’isola di Eea.


Trasforma in porci i compagni di Odisseo.

• Polifemo; Ciclope
figlio di Poseidone.
Tiene prigionieri
Odisseo e i suoi
compagni, cibandosi
di alcuni di loro.
Odisseo e i suoi uomini accecano Polifemo,
particolare di un’anfora proto-attica, 650 a.C.

Odissea, il poema del viaggio > Esseri sovrumani


Scilla, Cariddi e le sirene
Le sirene e Odisseo,
dettaglio di una figura risalente al V sec. a.C..

• Scilla e Cariddi; Cariddi: mostri marini che vivono sulle


sponde opposte dello stretto di Messina.

• Sirene; figlie della divinità fluviale Acheloo e della musa


Melpomene. Sono creature con busto di donna e corpo di
uccello, dotate di un canto dolcissimo.
Odissea, il poema del viaggio > Scilla, Cariddi e le sirene
Dèi

• Atena; dea della sapienza


protettrice di Odisseo

• Eolo; dio dei venti, dona a


Odisseo un otre contenente i
venti per favorire il suo ritorno a
Itaca.

Atena, statua marmorea firmata da Antioco.


Copia del I secolo a.C da un originale di Fidia.

Odissea, il poema del viaggio > Dèi


Ermes e Poseidone

• Ermes; messaggero degli


dèi, inviato più volte per
aiutare Odisseo.

• Poseidone; dio del mare,


perseguita Odisseo dopo che
questi ha accecato suo figlio,
il ciclope Polifemo.

Statua di Poseidone conservata al Museo


Archeologico Nazionale di Atene .

Odissea, il poema del viaggio > Ermes e Poseidone

Potrebbero piacerti anche