Sei sulla pagina 1di 10

Cartagine

• Sorgeva nel Nord


dell’attuale Tunisia.

• Era stata fondata dai


Fenici nel IX sec. a.C.

• Era popolata da ottimi


marinai e
commercianti.
• Era una repubblica aristocratica.

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 1


Le guerre puniche
• Roma e Cartagine si affrontarono nelle tre guerre puniche
(dal latino punicus che significa cartaginese).
• In palio c’era l’egemonia sull’intero Mediterraneo centro-
occidentale.
• Cartagine fu il nemico più pericoloso mai affrontato da Roma.

264-241 a.C. 218-202 a.C. 171-168 a.C.


Prima guerra Seconda guerra Terza guerra
punica punica punica

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 2


Prima guerra punica (264-241 a.C.)

• L’espansione di Roma verso la Sicilia portò allo


scontro tra le due città.

• La guerra scoppiò quando Roma appoggiò i


Mamertini che si erano impadroniti di Messina.

• Roma sconfisse Cartagine via terra, ma Cartagine


mantenne la superiorità via mare.

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 3


• Dopo la vittoria di Milazzo, I Romani organizzarono una
spedizione in Africa agli ordini del console Attilio Regolo.

• La spedizione si concluse con la distruzione dell’esercito


e della flotta romani.

• La guerra si protrasse sino al 241 a.C. e terminò con la


vittoria romana nella battaglia navale delle isole Egadi.

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 4


Le conseguenze della prima guerra punica

• Cartagine fu costretta a pagare un risarcimento in


oro.

• Roma acquisì il controllo del Mediterraneo centrale.

• La Sicilia passò sotto il controllo romano e divenne


una provincia assegnata al governo di un proconsole.

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 5


Tra la prima e la seconda guerra punica

Negli anni successivi sia Roma che Cartagine ampliarono i propri


domini.

Roma Cartagine

conquistò la
Spagna

sottrasse ai conquistò la Gallia con un trattato,


Cartaginesi Cisalpina (Pianura Roma fissò
Sardegna e Padana) e l’Illiria i confini lungo il
Corsica. (Slovenia e Croazia) fiume Ebro

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 6


Seconda guerra punica (218-202 a.C.)
• 219 a.C. Annibale assediò Sagunto, città alleata dei Romani, ma a
sud del fiume Ebro.
• 218 a.C. il Senato dichiarò guerra a Cartagine. Annibale lasciò la
Spagna per varcare le Alpi e giungere in Italia.

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 7


Seconda guerra punica (218-202 a.C.)
Dopo Canne, alcune La maggior parte Dopo tre anni le
città si allearono con delle città restò truppe di Annibale
Annibale fedele a Roma erano stanche

Annibale rinunciò ad
attaccare Roma e si
recò a Capua

I Romani poterono riorganizzarsi e


I Romani sconfissero Asdrubale,
riprendere il controllo delle città
che portava rinforzi ad Annibale
ribelli

L’iniziativa della guerra


passò a Roma

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 8


Le condizioni di pace

• La flotta cartaginese venne distrutta.

• Cartagine perse tutti i territori al di fuori dell’Africa.

• Cartagine si impegnò a non dichiarare guerra


senza il consenso del Senato.

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 9


Terza guerra punica (149-146 a.C.)

Massinissa, alleato dei Romani, attaccò Cartagine.

Cartagine dichiarò guerra a Massinissa senza il permesso del Senato.

Roma entrò in conflitto con Cartagine.

Cartagine venne assediata e rasa al suolo.

M. Lunari, Le vie della civiltà – 2ed, Volume 1, Zanichelli editore 2021 10

Potrebbero piacerti anche