Sei sulla pagina 1di 14

IL RAZZISMO

.
COS’È IL RAZZISMO E QUAND’È
NATO?
• Il razzismo è una delle forme di emarginazione più
conosciuta; è un problema ancora attuale in molte parti
del mondo e, se per i bambini non esistono differenze
legate al colore della pelle, è spesso l'adulto con i suoi
pregiudizi a creare situazioni discriminanti.
• Le sue origini si rifanno al mondo greco e poi romano
in cui erano definiti “barbari” coloro che non parlavano
la loro lingua e avevano costumi, religioni e istituzioni
diverse.
• La parola razzismo significa intolleranza verso un altro
perché ci si sente superiori e si prova disprezzo e odio e
nasce con le conquiste coloniali e la convinzione di
dover civilizzare quelle popolazioni ritenute inferiori
LA SECONDA GUERRA MODIALE
• Il primo Settembre 1939 la Germania invade la Polonia con l'impiego di mezzi
d'aviazione e mezzi corazzati secondo la strategia della guerra lampo che prevedeva
attacchi rapidi e violentissimi. Francia e Inghilterra che assieme alla Polonia
facevano parte della Triplice Intesa dichiararono guerra alla Germania. Hitler cercò
un accordo che però fu respinto, scoppia così la Seconda Guerra mondiale. La
Francia aveva realizzato un sistema di fortificazione lungo il confine tedesco
chiamata linea Maginot, mentre la Germania aveva opposto la linea Siegfried.
L'Italia aveva dichiarato la non belligeranza pur essendo alleata della Germania
(Triplice ALLEANZA) Mussolini credendo che la guerra stesse ormai per volgere al
termine dichiarò guerra a Francia e Gran Bretagna combattendo una guerra parallela
nei Balcani ed in Egitto. Nel frattempo il Giappone aveva conquistato la Cina e stava
attaccando le colonie francesi in Indocina e le isole del pacifico possedimento degli
Stati Uniti. Nel 1941 Hitler inaspettatamente decise di attaccare di sorpresa la Russia
(operazione Barbarossa) annullando così il patto di non aggressione Molotov-
Ribbentrop. Doveva essere una guerra lampo, ma il gelido inverno russo arrestò
l'avanzata tedesca e decimò l'esercito. Nel dicembre del 1941 il Giappone sferrò un
attacco alla flotta americana a Pearl Harbor nelle isole Hawaii: gli Stati Uniti
entrarono in guerra e gli alleati sconfissero Germania, Italia e Giappone. Il 10 Luglio
del 1943 inglesi e americani sbarcarono in Sicilia e Mussolini venne arrestato. Pietro
Badoglio diventa il nuovo capo del governo italiano e firmà l'armistizio di pace.
L'Italia esce dalla guerra. Poco dopo anche la Germania firma la resa incondizionata,
mentre in Giappone gli Stati Uniti sganciano la bomba atomica.
• Nel 1947 a Parigi vennero firmati i trattati di pace: la Germania rimase divisa in
quattro zone, l'Italia perse tutti i possedimenti del mediterraneo, le colonie e l'Istria.
Se questo è un uomo
PRIMO LEVI Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
• Un evento tragico della seconda guerra mondiale fu lo sterminio voi che trovate tornando a sera
degli ebrei nei campi di concentramento fatti costruire da Hitler
il cibo caldo e visi amici:
tra il 1933 ed il 1939.
Considerate se questo è un uomo
• Dovevano essere campi di lavoro dove inizialmente venivano che lavora nel fango
rinchiusi i prigionieri politici e poi gli ebrei considerati da Hitler che non conosce pace
inferiori e impuri quindi da eliminare nelle camere a gas o nei che lotta per mezzo pane
forni crematori.
che muore per un si o per un no.
• Grazie agli alleati molti ebrei riuscirono a salvarsi e a lasciare Considerate se questa è una
una testimonianza della loro vita nei lager. Uno di questi è Primo donna,
Levi. senza capelli e senza nome
• Primo Levi nacque a Torino nel 1919 e dopo essersi laureato in senza più forza di ricordare
chimica è stato catturato dai nazisti nel 1944 e successivamente vuoti gli occhi e freddo il
è stato deportato nel campo di concentramento di Aushwitz dove grembo
viene spogliato di tutti i suoi averi, gli vengono rasati i capelli e come una rana d'inverno.
per essere riconosciuto, i nazisti gli tatuano sul braccio il numero Meditate che questo è stato:
174517.
vi comando queste parole.
• Da quel momento il poeta ha perso ogni suo diritto e viene Scolpitele nel vostro cuore
costretto a lavorare come se fosse uno schiavo o un animale. stando in casa andando per via,
• Esprime tutto questo con queste righe: coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
EBRAISMO
• La religione ebraica è tra le più antiche del mondo ed è all’origine degli altri
due culti monoteistici: il cristianesimo e l’islam. Gli ebrei è stato sempre stato
un popolo facoltoso, ma purtroppo sempre represso da qualcuno. Verso il 1700
A.C. i figli di Giacobbe migrarono in Egitto, si moltiplicarono, divennero un
vero popolo, fecero fortuna e uno di loro, Giuseppe, divenne persino viceré. In
seguito a causa di una rivolta, gli ebrei vennero sottomessi come schiavi dai
faraoni e finirono sfruttati. Alla fine però Mosè riuscì a liberarli. La stessa cosa
avvenne nel ventesimo secolo, quando la Germania di Hitler, grazie alle teorie
antisemite, imprigionò e deportò circa 6 milioni di ebrei perché considerati la
causa di tutti i mali. Questa volta a salvarli fu l’esercito americano, tuttavia
morirono più di 5 milioni di ebrei, uccisi nelle camere a gas dei famigerati
“campi di concentramento”.
• L’Ebraismo è una religione monoteista, basata sempre sul culto di Dio. I luoghi
di culto sono le sinagoghe che infatti assumono sia funzione di culto che di
studio, con l’insegnamento dei libri sacri. Coloro che svolgono la funzione di
prete, nell’ebraismo si chiamano rabbini. Essi non ricoprono un ruolo
fondamentale nella liturgia ma sono grandi conoscitori della legge ebraica.
ESPRESSIONISMO
• L'espressionismo è un movimento artistico che si sviluppa nel
'900 e vuole esprimere sensazioni ed emozioni, condizioni
spirituali o esistenziali. Gli artisti cercano di denunciare le
ingiustizie della vita e della società caricando i quadri di una
forte drammaticità attraverso colori vivaci e accesi. Significativo
è il capolavoro denominato “l'Urlo di Munch”.
• Munch è un artista Norvegese che trova nella pittura un mezzo
molto efficace per esprimere la sua angoscia e le sue domande
nei confronti del dolore e dei drammi dell'esistenza. Il fine della
sua arte è l'espressione del difficile rapporto fra l'uomo e la
società e soprattutto dell'uomo con sè stesso.
• L'opera è un simbolo dell'angoscia e dello smarrimento che
segnarono tutta la vita del pittore. La scena rappresenta
un'esperienza vera della vita dell'artista: mentre si trovava a
passeggiare con degli amici su un ponte della città di Nordstrand,
il suo animo venne pervaso dal terrore e colse l'attimo così
dipinse questo personaggio.
• Si distinguono chiaramente sullo sfondo due persone, ferme in
attesa lungo il ponte, forse estranee al terrore che angosciava il
loro compagno. Mentre la bocca spalancata sembra emettere dei
suoni che sconvolgono il paesaggio, con delle linee curve, ma
non la strada, unica consigliera e amica dell'uomo, testimone
talvolta del distacco, il volto deformato sembra un teschio; e
JESSE OWENS
• Purtroppo anche nello sport è presente il fenomeno del razzismo
contro certi gruppi etnici. Questo accade anche ai giorni nostri.
Uno degli atleti più rappresentativi della lotta contro il razzismo,
nello sport, è sicuramente Jesse Owens. Jesse Owens è un atleta
statunitense di colore. Fin da quando era piccolo gli piaceva
correre, perché lo faceva sentire spensierato e libero da tutto e da
tutti. Jesse nasce negli anni delle discriminazioni, ma soprattutto
del nazismo. Un giorno, mentre correva, Jesse viene notato da un
ex corridore di nome Jason. Il Coach lo allena duramente giorno
per giorno. Una mattina Jesse viene convocato dall’allenatore che
gli comunica una notizia eccezionale, ovvero la sua convocazione
alle Olimpiadi che si svolgeranno in Germania. All’inizio Jesse
non voleva partecipare proprio per far capire al mondo che non si
poteva continuare con questa discriminazione. Alla fine decise di
partecipare vincendo anche 4 medaglie olimpiche. L’evento che
viene ancora oggi ricordato è la disapprovazione di Hitler a
vedere un uomo di colore vincere le Olimpiadi. Infatti bandì ogni
tipo di ripresa e di divulgazione dell’accaduto.
JAZZ
• Il Jazz nacque intorno al 1895 negli USA dall’unione della musica degli schiavi neri
africani, vittime di razzismo, con quella degli Europei. Il Jazz non divenne un genere
suonato da musicisti professionisti ma veniva sempre associato musiche
d’accompagnamento durante il lavoro. La città che rappresentava il Jazz era New Orleans
dove era facile incontrare piccole band improvvisate che intonavano pezzi Jazz. All’origine
del Jazz c’erano i Work Song, usati mentre si lavorava, mentre dopo si affermò il blues, che
sostituì i Work Song perché i neri americani ritenevano inadatti al ruolo che ricoprivano,
perché ormai liberi dalla schiavitù.
• LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEI VARI TIPI DEL JAZZ:

• -Work Song: usati nei campi dagli schiavi per sostenere la fatica del lavoro.

• - Spiritual: nacquero dall’analfabetismo degli schiavi che unirono melodie sacre a quelle
profane e venivano
• cantate nelle chiese dei neri .

• -gospel : nacque nelle chiese nere quando I fedeli cominciarono ad accompagnare ai canti
sacri battiti di mani o piedi in maniera ritmata con il tempo del canto sacro.
• -blues : nacque dopo alla fine della schiavitù dei neri che presero conscenza della loro
posizione sociale ormai. Le melodie erano ssempre maliconiche ed accompagnate da
strumenti poveri .
SUDAFRICA
• Purtroppo il Sudafrica è stato teatro di razzismo da parte dei colonizzatori
inglesi e francesi. Ciò è avvenuto attraverso una politica di segregazione razziale
chiamata “Apartheid”.
• Dal punto di vista geografico il Sudafrica si trova appunto a sud dell’Africa.
Nell’entroterra è presente un grande altopiano che coincide con un bacino idrico
(FIUME ORANGE). Nell’altopiano sono presenti numerosi vulcani sia attivi
che spenti. Più a Sud sono presenti molti fiumi che infine sfociano nell’Oceano
Indiano. A Nord invece è presente una regione molto vasta, il cui clima è
caratterizzato da frequenti piogge che hanno permesso la crescita della savana
Tropicale.
• Dal punto di vista della popolazione il Sudafrica è un paese abbastanza popolato
soprattutto da persone di origine europea. Nel paese si parlano circa dieci lingue
(inglese, francese, olandese, zulu, xhosa, ecc…)
• Le differenze tra bianchi e neri, pur se poche, esistono ancora infatti i bianchi
sono quasi tutti insidiati nelle città principali mentre i neri sono distribuiti
uniformemente ma soprattutto nelle campagne. Il Sudafrica è un paese molto
all’avanguardia infatti può contare di un PIL sempre in crescita, questo grazie
alle sue risorse minerarie. Questo paese esporta oro, platino, argento, diamanti e
molti altri minerali in tutto il mondo.
MINIERE IN SUDAFRICA
• L’Africa è sempre stato un continente fenomeno di razzismo da parte degli europei
colonizzatori. Gli stessi europei, americani o asiatici detengono moltissime miniere in
Africa. L’Africa è uno dei territori più sfruttati dal punto di vista minerario, infatti si
contano più di 110.000 miniere dichiarate.
• La sicurezza in queste miniere è minima, infatti sono moltissimi i minatori che sono
morti a causa di infortuni sul lavoro. Nelle miniere esiste un altro fenomeno
bruttissimo, cioè quello del lavoro infantile. I bambini, vengono sfruttati in quanto
grazie alle loro piccole forme riescono ad entrare nei buchi per estrarre i minerali.
• In Africa si estrae:
• oro- argento- diamanti- ametista- smeraldi- rubini- quarzo-e molti altri minerali
meno rari
• La creazione dei minerali si è ottenuta grazie a una reazione chimica avvenuta nel
corso degli anni in presenza di alcuni elementi. I minerali si suddividono in:
• -ELEMENTI PRIMITIVI: cioè formati da un solo elemento chimico.
• -SOLFATI: contengono zolfo e ossigeno, insieme formano SO4 che in seguito si
lega ad un elemento metallico.
• -SOLFURI: contengono prevalentemente zolfo sempre combinato con un elemento
metallico.
• -OSSIDI: contengono ossigeno legato ad un elemento metallico.
• -CARBONATI: contengono carbonio e ossigeno formando CO3 che in seguito si
lega ad un elemento metallico
• L’Articolo 3 recita: DIRITTO ALL’UGUALIANZA
• Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione
di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche di condizioni personali e
sociali. E`compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale,
che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo
della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica,
economica e sociale del Paese.
• Nella Rivoluzione Francese del 1789 “l’uguaglianza” fu uno dei tre motti della rivolta, è con
essa che viene messo in atto un principio già presente prima di allora, anche se solo
teoricamente, nel concetto di stato di diritto. L’uguaglianza può manifestarsi in varie forme
più o meno facili da raggiungere: dalla parità dei sessi al diritto di voto per tutti, dalla libertà
di espressione e pensiero alla sicurezza; sebbene molte di queste per noi siano scontate, in
alcune zone della terra esse non sono più certezze fondamentali. In molti territori i diritti
politici non sono garantiti e soprattutto, in alcune parti del mondo, le donne ancora non
godono degli gli stessi diritti dell’uomo, quando non ne vengono addirittura private del tutto!
Ma anche in nazioni progredite socialmente e culturalmente, i diritti dell’uomo non sembrano
ancora essere garantiti a tutti. Basti pensare agli Stati Uniti d’America dove per ricevere le
cure mediche occorre necessariamente possedere un’assicurazione privata, concessa solo alle
persone più facoltose e comunque a chi possiede un lavoro. La democrazia pertanto, non
deve essere un veicolo verso l’uguaglianza economica, bensì deve esserlo verso le pari
opportunità, che permetta a chiunque di emergere e di portare il proprio contributo positivo
alla società.
APARTHEID
• Apartheid was a system in place in South Africa that sparated
people based on their race and skin colour.
• Apartheid became law after the National Party in 1948. Living
under apartheid was not fair to black people. They were forced
to live in certain areas and were not allowed to vote or traval in
white areas without papers. The government also forced the
segregation of white and black students. Black people who
broke laws were punished or put into jail. In the 1950s many
groups formed to protest agaist apartheid. One was the Africa
National Congress.(ANC). One of the leaders of the ANC was
Nelson Mandela. Nelson was arrested in 1962 and sent to
prison. He spent the next 27 years in prison. During this time,
he became a symbol of people agaist apartheid. In the 1980s,
governments around the world started to protest and pressure
the South Africa government to end apartheid. As the pressure
and protests increased, the government began to relax some of
the apartheid laws. Apartheid finally in 1990s. Nelson Mandela
was released from prison in 1990 and a year later the South
African President removed the last apartheid laws and called
for a new constitution. In 1994 the ANC won the election and
Nelson Mandela became president of South Africa.
LA GENETICA
• L’abate e naturalista boemo GREGOR MENDEL è il fondatore
dalla Genetica, la scienza che studia la trasmissione dei caratteri
ereditari. Per i suoi esperimenti scelse le piante di pisello odoroso
per alcuni motivi: ne esistono di diverse varietà, sono piante
annuali, la struttura del fiore è tale che la parte maschile e quella
femminile costringono il polline a fecondare lo stesso fiore. Iniziò
selezionando due LINEE PURE di pisello e poi fece i suoi
esprimenti di incrocio. Grazie a questo esperimento è riuscito a
dedurre tre leggi fondamentali.
• PRIMA LEGGE: l’incrocio tra due linee pure produce
discendenti ibridi tutti uguali che manifestano solo il carattere
dominante.
• SECONDA LEGGE: Mendel incrociò due fiori ibridi e notò che
da questo incrocio nacquero il 75% di individui con il carattere
dominante mentre il 25% con il carattere recessivo.
• TERZA LEGGE: ogni carattere si trasmette alla discendenza in
modo indipendente dagli altri.
• Dai tempi di Mendel la genetica ha fatto passi enormi. Il primo
traguardo avvenne con la scoperta del DNA e poi nel 1997 si
riuscì a clonare una pecora in laboratorio: la celebre Dolly.
RACISME
• Le racisme est un phenomene qui a toujours existe.
Le racisme pense que celui qui est different de lui
(race, religion, culture) est aussi inferieur. Mais le
racisme moderne, c'est a dire la theorisation de
l'inferiorite de certains groupes ethniques, nait a
deux moments precis: d'abor au Moyen Age,
contre le Jufis, puis au XVI siecle, contre le noirs.
Au XIX siecle on arrive meme a donner une basa
scientifique a ces idees, en utilisant la theorie de
l'evolution de Darwin. Tout cela est utilisè par le
thèories antisemites devenues tristement celebres
grace a Hitler. Mais le racisme moderne continue a
exister, meme si aujourd’hui, il a change de but: ce
n’est plus les differences de race ou de religion
qu’on attaque , mais les differences cuturelles
contre l’immigrè

Potrebbero piacerti anche