Sei sulla pagina 1di 17

La seconda rivoluzione industriale

• L’industrializzazione dell’Europa
• La rivoluzione finanziaria del XIX
secolo
• Le innovazioni tecnologiche
• Le conseguenze sociali
L’industrializzazione dell’Europa
1890-1914

1782-1802

1830-60
1850-70

1896-1907

• Trasferimento dall’Inghilterra al continente


– delle tecnologie
– di capitali e conoscenze
• Trasformazione delle aree per estensione progressiva dal centro alle periferie
• Diffusione non omogenea, condizionata dallo sviluppo regionale e dalle condizioni politiche
La diversità dell’industrializzazione
europea rispetto a quella inglese

ruolo trainante della ferrovia

prevalenza della
produzione investimenti ad alta
di beni capitali intensità di capitale
e non di beni consumo

sviluppo di nuovi sistemi


di finanziamento
La “locomotiva”
dell’industrializzazione europea
Lo sviluppo della rete
ferroviaria
– un meccanismo
di crescita che si
autoalimenta
– mobilita enormi
investimenti di capitale
– rivoluziona il sistema
di trasporti

1850 1873
estensione e
Inghilterra 10.653 25.875 unificazione dei
Francia 3.007 18.503 mercati
Germania 5.855 23.880
La rivoluzione finanziaria del XIX secolo

Intervento dello stato per


sviluppo del sistema bancario
– stabilizzare il sistema
monetario
– banche commerciali (investimenti
commerciali a breve termine)
– garantire il corso della
– banche di investimento per azioni
moneta
(investimenti industriali a medio e lungo termine)
– banche miste
– casse di risparmio e credito cooperativo
Adozione del
– gold standard:
• a regime di cambio fisso,
la quantità fissata d’oro sviluppo delle Borse valori:
corrispondente al valore
base di una moneta; – diffusione delle Società per Azioni
• l’oro corrispondente alla – e delle obbligazioni
quantità di moneta emessa
da un paese è conservato
nella sua banca centrale
La seconda rivoluzione industriale
Innovazione
tecnologica

Estensione
sul territorio
Intensificazione
delle innovazioni tecnologiche

• Una nuova fase – nuovi motori primari:


di sviluppo della • motore elettrico
tecnologia • motore a scoppio
• generalizzazione in tutti i – nuove fonti di energia
settori di innovazioni • petrolio
dovute alla simbiosi • idroelettrica
scienza-tecnologia – nuove tecniche per la
• Applicazione alla vita produzione dell’acciaio
quotidiana delle – sviluppo dei settori
innovazioni chimico e meccanico
Quattro invenzioni che rivoluzionano
la vita privata e pubblica
Il fonografo
Edison 1877

Il cinematografo
F.lli Lumière 1895

La lampadina
Edison 1879

Il telefono
Meucci-Bell 1876
Il capitalismo si riorganizza:

• concentrazioni di capitali
– monopoli
– trust
– cartelli
• intervento dello Stato: Imperialismo
– ritorno al protezionismo Colonialismo
– sostegno dell’industria pesante
– politica estera aggressiva
Redistribuzione del peso economico
a livello mondiale
L’Inghilterra perde il Emergono Stati Uniti Decolla l’industria
primato e Germania italiana
• Nord:
Gli Stati Uniti: dalla guerra – industria
di secessione al primato e commercio
– protezionismo
industriale – abolizione
schiavitù
• Sud:
Dinamismo e adattabilità del sistema industriale –statunitense
economia
di piantagione
Periodo in cui il … è in massima … diviene settore … cessa di essere
settore… espansione guida
– libero
settorescambio
guida
– schiavismo
Tessuti di cotone 1815-1820 1870
1820
Guerra civile
Ghisa 1840 1840 1910-1920
(1861-65)

Ferrovie 1830 1830 vittoria del nord:


1890
• accelerazione della
Acciaio 1870 1870 1920
crescita industriale
• standardizzazione
Elettricità 1880 1900-1910 della produzione
-
• sviluppo settore
Veicoli a motore 1900-1910 1910-1920 1950
macchine utensili
Giappone: la modernizzazione Meiji
(1868-1912)

• Chiusura economica fino al 1853


• Abbattimento dello shogun e
restaurazione del potere imperiale
• Il “governo illuminato” dell’imperatore
Mutsuhito guida una “rivoluzione
dall’alto” finalizzata a fare del
Giappone una potenza mondiale:
“arricchire il paese e rafforzare
l’esercito”
– ammodernamento della società e dello
stato
– Industrializzazione guidata e sostenuta
dallo stato
– politica estera aggressiva
Le conseguenze sociali: • tasso di natalità
elevato
un nuovo regime demografico • diminuzione della
mortalità dovuto
a
– migliori
condizioni
igieniche
– migliori diete
alimentari
– progresso
della medicina
– diminuzione della
mortalità infantile
• forte crescita
della disponibilità
di risorse
• le trasformazioni
nell’agricoltura Città e campagna
• estensione delle aree migrazione verso le città
coltivate
• nuovi e più efficaci metodi
di coltivazione Distribuzione della popolazione: dal
• meccanizzazione 1810 al 1910
• fertilizzanti chimici

– incremento 1810
1910
12%
dei rendimenti agrari 41% città
1910
– maggiori risorse 59%
1810
campagna
88%
– incremento demografico
• sovrappopolazione
nelle campagne
Borghesia
e proletariato
 borghesia (dopo il 1848): classe
dominante
 proletariato: classe la cui
sussistenza deriva
Edgar Degas, Ritratto della famiglia Bellelli (1858- dal lavoro dipendente e salariato
1867), Parigi, Museo d’Orsay: una tipica “famiglia
nucleare” borghese di metà Ottocento.

Conseguenze sociali
dell’industrializzazione:
– dinamismo: forte mobilità
sociale
– complessità: maggiore
stratificazione sociale
La più grande migrazione della storia

• La combinazione
o l’alternanza dei • provocò il più
seguenti fenomeni grande movimento
– modernizzazione migratorio
dell’agricoltura della storia:
– crisi agricole – dapprima verso
– incremento le città industriali
demografico – poi nei continenti
– disoccupazione oltre oceano
nelle industrie
I numeri
della grande migrazione europea
destinazioni:
12.000.000 Altre

10.000.000
Australia
8.000.000

6.000.000 Argentina –
Brasile
4.000.000
Canada
2.000.000
Stati Uniti
0
1871 - 1880 1881 - 1890 1891 - 1900 1901 - 1910

Potrebbero piacerti anche