Sei sulla pagina 1di 956

Seminario Arbitri F.S.I.

: Salerno , Febbraio 2012

L’ ABBINAMENTO
CON IL SISTEMA
SVIZZERO
PRATICA E DIFFERENZE FRA
SVIZZERO LIM E SVIZZERO OLANDESE

Relatore : A.I. Manlio Simonini


PREMESSO CHE QUESTA PRESENTAZIONE SI
PREFIGGE , PUR RISPETTANDO LA PARTE
TEORICA , DI EVIDENZIARE QUELLA PRATICA ,
VA RILEVATO CHE IL REGOLAMENTO DELLO
SVIZZERO OLANDESE E’ MOLTO PRECISO E
PARTICOLAREGGIATO NELLE SUE REGOLE ,
MENTRE LO SVIZZERO LIM SPESSO DA’
SEMPLICEMENTE DELLE DIRETTIVE
DEMANDANDO ALLE VARIE FEDERAZIONI
L’ INTERPRETAZIONE E LA REALIZZAZIONE
DEI PROPRI DETTAMI .
ESISTONO COMUNQUE PRINCIPI BASE
DEI TORNEI A SISTEMA SVIZZERO LIM .
Art. A.1 del LIM
IL NUMERO DEI TURNI DEVE ESSERE
DICHIARATO IN ANTICIPO .

DUE GIOCATORI POSSONO INCONTRARSI


FRA LORO UNA SOLA VOLTA .

I GIOCATORI SONO ABBINATI CON


AVVERSARI AVENTI PUNTEGGIO UGUALE O IL
PIU’ POSSIBILE SIMILE .

QUANDO POSSIBILE , UN GIOCATORE DOVRA’


RICEVERE IL BIANCO LO STESSO NUMERO DI
VOLTE CHE RICEVE IL NERO .
Fac-simile CARTELLINO DI UN GIOCATORE
Fac-simile CARTELLINO DI UN GIOCATORE
ABBINAMENTI DEL
1° TURNO CON LO
SVIZZERO LIM
ABBINAMENTO PRATICO DEL 1° TURNO
C0N SISTEMA SVIZZERO RICONOSCIUTO
UFFICIALMENTE DALLA FIDE
IL PRIMO TURNO CON UN SISTEMA SVIZZERO E’
ASSOLUTAMENTE UGUALE IN UN QUALSIASI ABBINAMENTO
A SISTEMA SVIZZERO UFFICIALMENTE RICONOSCIUTO DALLA
FIDE : BURNSTEIN , DUBOV , LIM O OLANDESE CHE SIA .

IN OGNI CASO SISTEMEREMO I SINGOLI CARTELLINI


DI TUTTI I GIOCATORI IN ORDINE DI ELO ASSEGNANDO
A QUELLO CON IL RATING PIU’ ALTO IL n. 1 .

CON 20 GIOCATORI AVREMO p.e. 1, 2, 3, 4, 5, 6 … 20 .

QUINDI DIVIDEREMO I CARTELLINI DEI GIOCATORI IN


DUE GRUPPI : UNO CONTERRA’ QUELLI DAL n. 1 AL n. 10 .
L’ ALTRO QUELLI DAL n. 11 AL n. 20 .
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ad arrivare . . .
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ad arrivare . . .
IMMAGINIAMO CHE IL SORTEGGIO
( sempre obbligatorio ) ABBIA ASSEGNATO
AL GIOCATORE CON IL RATING PIU’
ALTO ( il n. 1 ) IL BIANCO .
PER FARE L’ ABBINAMENTO MANUALE
PRENDIAMO IL CARTELLINO n. 1 E LO
ROVESCIAMO ; CONTINUIAMO METTENDO

SOPRA QUESTO SEMPRE RIGIRATI I nn.

11 e 12 , QUINDI I nn. 2 e 3 E COSI’


VIA PRELEVANDO DUE CARTELLINI DA
OGNI GRUPPO ALTERNATIVAMENTE
SINO A CHE NON RIMANE UN ULTIMO
SE NELL’ ESEMPIO APPENA VISTO
IL SORTEGGIO AVESSE ASSEGNATO
AL GIOCATORE CON IL RATING
PIU’ ALTO I PEZZI NERI ,
AVREMMO INIZIATO TUTTA LA
PROCEDURA DAL n. 11 DEL
TABELLONE ANZICHE’ DAL n. 1
OPERANDO NELLO STESSO MODO .
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ad arrivare . . .
ABBIAMO COSI’ EFFETTUATO
MANUALMENTE GLI ABBINAMENTI
DEL 1° TURNO DI UN SISTEMA
SVIZZERO UFFICIALMENTE
RICONOSCIUTO DALLA FIDE .

RIPRENDIAMO ORA GLI


ABBINAMENTI REALIZZATI CON
IL BIANCO AL GIOCATORE n. 1 E
IMMAGINIAMO CHE I RISULTATI
DELLE PARTITE SIANO . . .
AVREMO COSI’ TRE GRUPPI :

UN GRUPPO AD 1 PUNTO ,
UN GRUPPO A ½ PUNTO
( il Gruppo Mediano per il LIM ) ,

UN GRUPPO A ZERO PUNTI .

ADESSO DOBBIAMO AGGIORNARE

I CARTELLINI DEI GIOCATORI


INSERENDO I NUOVI DATI .
INIZIAMO DAL CARTELLINO
COME ABBIAMO APPENA FATTO
PER IL GIOCATORE n. 1 ,
AGGIORNIAMO POI TUTTI GLI
ALTRI CARTELLINI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
3° Scacchiera
3° Scacchiera
4° Scacchiera
4° Scacchiera
5° Scacchiera
5° Scacchiera
6° Scacchiera
6° Scacchiera
7° Scacchiera
7° Scacchiera
8° Scacchiera
8° Scacchiera
9° Scacchiera
9° Scacchiera
10° Scacchiera
10° Scacchiera
PRIMA DI INIZIARE GLI
ABBINAMENTI DEL SECONDO
TURNO , EVIDENZIAMO ALCUNE
DIFFERENZE TRA LO SVIZZERO LIM

E LO SVIZZERO OLANDESE .
Punto 1°

IL LIM DA’ PRIORITA’

AL COLORE.

L’ OLANDESE DA’ PIU’


Punto 2°

GLI ABBINAMENTI DELLO

SVIZZERO LIM TENGONO

CONTO DEL GRUPPO

MEDIANO, GRUPPO CHE


RICORDIAMO CHE IL

GRUPPO MEDIANO
E’ QUEL GRUPPO CONTENENTE I
GIOCATORI CHE HANNO UN
PUNTEGGIO PARI ALLA META’ DEL
NUMERO DEI TURNI GIA’ GIOCATI .
Punto 3°
NELLO SVIZZERO LIM SI ABBINANO
PER PRIMI I GRUPPI AL DI SOPRA
DEL GRUPPO MEDIANO , POI SI PASSA
A QUELLI AL DI SOTTO , INFINE SI
ABBINA IL GRUPPO MEDIANO STESSO .

NELL’ OLANDESE SI PROCEDE A


CASCATA . SI INIZIA DAL GRUPPO
CHE HA PIU’ PUNTI E SI PASSA POI
A QUELLI SUCCESSIVI SINO AD
ARRIVARE ALL’ ULTIMO GRUPPO .
NELLO SVIZZERO LIM QUINDI , GLI
ABBINAMENTI INIZIANO DAL
GRUPPO DI PUNTEGGIO PIU’ ALTO E
PROCEDONO VERSO I GRUPPI DI
PUNTEGGIO INFERIORI FINO AL
GRUPPO DI PUNTEGGIO MEDIANO
( escluso ) . QUINDI PROSEGUONO DAL
GRUPPO DI PUNTEGGIO PIU’ BASSO
VERSO I GRUPPI SUPERIORI , FINO
AL GRUPPO MEDIANO CHE VIENE
COSI’ ABBINATO PER ULTIMO .
Punto 4°
NELLO SVIZZERO LIM OGNI GRUPPO
HA I GIOCATORI DISPOSTI SECONDO
IL PROPRIO NUMERO DI SORTEGGIO ,
CRESCENTE PER I GRUPPI AL DI
SOPRA DEL GRUPPO MEDIANO E PER
IL GRUPPO MEDIANO STESSO ,
DECRESCENTE PER I GRUPPI AL DI
SOTTO DEL GRUPPO MEDIANO .
L’ OLANDESE HA TUTTI I GRUPPI CON
I NUMERI DI SORTEGGIO DISPOSTI
ABBINAMENTI DEL
2° TURNO CON LO
SVIZZERO LIM
INIZIAMO CON L’ ORDINARE I
CARTELLINI DEI GIOCATORI CHE
HANNO 1 PUNTO , CARTELLINI CHE ,
COME SAPPIAMO , VERRANNO
MESSI IN ORDINE CRESCENTE
( 1, 2, 3, ecc. ) .
CON LO STESSO PROCEDIMENTO
ORDINIAMO I CARTELLINI DEL
GRUPPO MEDIANO ( quello a mezzo
punto ) , CARTELLINI CHE SAPPIAMO
DOVRANNO ESSERE MESSI IN
ORDINE CRESCENTE ( 1, 2, 3, ecc. ) .
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
NON RESTA ORA CHE ORDINARE
I CARTELLINI DEI GIOCATORI
CHE HANNO ZERO PUNTI ,
CARTELLINI CHE SAPPIAMO
DOVREMO METTERE IN ORDINE
DECRESCENTE ( 20, 19, 18, ecc. ) .
QUINDI ARRIVEREMO A
SISTEMARLI COME APPRESSO . . .
RIPRENDIAMO ORA I CARTELLINI

DEI GIOCATORI DEL GRUPPO AD

UN PUNTO E INIZIAMO A FARE


GLI ABBINAMENTI .
NELL’ ESEMPIO CHE STIAMO
FACENDO I GIOCATORI SONO
DISPARI . PRIMA DI INIZIARE
L’ ABBINAMENTO , COSI’ COME
IMPONE IL LIM , DOBBIAMO
PAREGGIARE IL GRUPPO STESSO .
Punto 5°
QUANDO UN GRUPPO HA
UN NUMERO DISPARI DI GIOCATORI ,
LO SVIZZERO LIM PAREGGIA TALE
NUMERO PRIMA DI EFFETTUARE
GLI ABBINAMENTI CREANDO COSI’
UN FLOTTANTE , MENTRE NEL
SISTEMA OLANDESE MIGRA NEL
GRUPPO SUCCESSIVO L’ ULTIMO
GIOCATORE CHE RIMANE .
Art. 10.2 del LIM

IL FLOTTANTE NEL LIM SARA’ :


NEI GRUPPI AL DI SOPRA DEL
GRUPPO MEDIANO IL GIOCATORE PIU’

DEBOLE TRA QUELLI CHE ATTENDONO


IL COLORE MAGGIORITARIO ;
. . . omissis . . .
NEL NOSTRO ESEMPIO ABBIAMO
CINQUE GIOCATORI CHE ATTENDONO
IL NERO ( avendo avuto il Bianco ) E
DUE GIOCATORI CHE ATTENDONO
IL BIANCO ( avendo avuto il Nero ) .
QUINDI SARA’ IL n. 16 A FLOTTARE
NEL GRUPPO INFERIORE E SUL
SUO CARTELLINO METTEREMO UNA

FRECCIA VERSO IL BASSO QUALE

PROMEMORIA DELL’ Art. 10.10 DEL


Art. 10.10 del LIM
NELLO SVIZZERO LIM UN FLOTTANTE
CHE ABBIA GIA’ FLOTTATO NEL
TURNO PRECEDENTE NON DOVRA’
FLOTTARE DI NUOVO NELLA STESSA
DIREZIONE A CONDIZIONE CHE
QUESTO NON PRODUCA ALTRI
FLOTTANTI E QUESTO NON
RIDUCA IL NUMERO DI COPPIE DEL
GRUPPO DI PUNTEGGIO .
Punto 6°
NELLO SVIZZERO LIM SI ANNOTA
UNA FRECCIA VERSO IL BASSO ( o
verso l’ alto ) SOLO SUL CARTELLINO
DEL GIOCATORE FLOTTANTE , MENTRE
NELLO SVIZZERO OLANDESE ANCHE
L’ AVVERSARIO DI UN GIOCATORE
CHE HA AVUTO UN DOWNFLOAT
( freccia verso il basso )
RICEVERA’ SEMPRE UN UPFLOAT
( freccia verso l’ alto ) .
RIPRENDIAMO I SEI CARTELLINI
DEI GIOCATORI AD UN PUNTO
RIMASTI NEL GRUPPO .
DIVIDIAMO ORA I CARTELLINI
IN DUE GRUPPI UGUALI .

IL PRIMO GIOCATORE DELLA


PRIMA META’ “PESCA” IL
CORRISPONDENTE PRIMO
NELL’ ALTRA META’ ; IL SECONDO
INCONTRERA’ IL RELATIVO
OMOLOGO . E COSI’ DI SEGUITO .
NEL NOSTRO ESEMPIO ABBIAMO
QUATTRO GIOCATORI CHE
ATTENDONO IL NERO ( avendo
avuto il Bianco ) E DUE GIOCATORI
CHE ATTENDONO IL BIANCO
( avendo avuto il Nero ) . PERTANTO UN
GIOCATORE CHE AVREBBE DOVUTO
AVERE I PEZZI NERI
NECESSARIAMENTE RICEVERA’
I PEZZI BIANCHI .
A QUESTO PUNTO ABBINIAMO I

GIOCATORI DELLA META’

SUPERIORE ( quelli a sinistra )

CON QUELLI DELLA META’

INFERIORE ( quelli a destra )


REALIZZANDO IL COSIDDETTO

“ABBINAMENTO CANDIDATO”
Punto 7°

FINO A CHE E’ POSSIBILE , IN UNO


STESSO GRUPPO LO SVIZZERO LIM
ABBINA I GIOCATORI DANDO LORO IL
COLORE ATTESO ; SARANNO QUINDI
LE ULTIME COPPIE CHE AVRANNO I
COLORI “SBAGLIATI” .
L’ OLANDESE , SE POSSIBILE ,
MIRA INVECE A PAREGGIARE I
COLORI DEI GIOCATORI RIMASTI E,
QUINDI REALIZZA PRIMA LE COPPIE
APPLICANDO IL PUNTO 7° NEL
SISTEMA LIM IN PRATICA PRIMA
SCAMBIAMO I nn. 5 e 8 ; POI
INVERTIAMO I nn. 5 e 4 FRA LORO

CREANDO LE COPPIE 1 – 8 e 3 – 4 .

PER L’ ALTERNANZA DEL COLORE GLI


ABBINAMENTI SARANNO 8 – 1 e 4 – 3 .

NELL’ INCONTRO 5 – 9 IL BIANCO LO


AVRA’ IL n. 9 PERCHE’ L’ Art. 12.4
Art. 12.4 del LIM

SE DUE GIOCATORI IN UN GRUPPO


DI PUNTEGGIO HANNO IDENTICA
STORIA DI COLORE SI DA’
L’ ALTERNANZA DEL COLORE A QUELLO
CHE “PESCA” L’ AVVERSARIO . . .
FA ECCEZIONE PERO’ IL GRUPPO
MEDIANO DOVE HA DIRITTO
ALL’ ALTERNANZA DEL COLORE
L’AVVERSARIO DI UN FLOTTANTE
PROVENIENTE DAL BASSO , PUR
ESSENDO QUEST’ ULTIMO A DOVER
“PESCARE” . INFATTI L’ Art. 12.4 DEL
LIM DICE ANCHE . . .
Art. 12.4 del LIM
. . . SE DUE GIOCATORI IN UN
GRUPPO DI PUNTEGGIO A PARTIRE
DA QUELLO MEDIANO IN SU ,
HANNO IDENTICA STORIA DI
COLORE , SI DA’ IL COLORE
ALTERNATO - O , NEI TURNI PARI ,
IL COLORE CHE PAREGGIA IL
BILANCIO - AL GIOCATORE PIU’
ALTO IN CLASSIFICA . . .
NON RESTA CHE ASSEGNARE A
TUTTI IL GIUSTO COLORE .

I GIOCATORI 1, 8, 3, 5 e 4
POSSONO AVERE TUTTI IL COLORE
ATTESO ; IL SOLO n. 9 AVRA’ IL
COLORE ERRATO IN QUANTO
E’ LUI CHE E’ STATO “PESCATO” E

L’ ALTERNANZA DEL COLORE SPETTA


AL GIOCATORE CHE “PESCA” .
ANDIAMO AVANTI NEL NOSTRO
ESEMPIO CON GLI ABBINAMENTI .

IL GRUPPO CHE SEGUE E’ IL


MEDIANO ( quello a mezzo punto ) .
CHE NEL LIM DEVE ESSERE
ABBINATO PER ULTIMO .
PASSIAMO QUINDI AL GRUPPO A
ZERO PUNTI CHE E’ COMPOSTO DA
7 GIOCATORI I CUI CARTELLINI
ABBIAMO GIA’ SISTEMATO
IN ORDINE DECRESCENTE .
APPRESSO RIPETIAMO IL PUNTO 5 ,
CHE HA EVIDENZIATO DIFFERENZE
TRA I SISTEMI SVIZZERO LIM E
SVIZZERO OLANDESE .
Punto 5°
QUANDO UN GRUPPO HA
UN NUMERO DISPARI DI GIOCATORI ,
LO SVIZZERO LIM PAREGGIA TALE
NUMERO PRIMA DI EFFETTUARE
GLI ABBINAMENTI CREANDO COSI’
UN FLOTTANTE , MENTRE NEL
SISTEMA OLANDESE MIGRA NEL
GRUPPO SUCCESSIVO L’ULTIMO
GIOCATORE CHE RIMANE.
Art. 10.2 del LIM

IL FLOTTANTE NEL LIM SARA’ :


… omissis …
NEI GRUPPI AL DI SOTTO DEL
GRUPPO MEDIANO IL GIOCATORE PIU’
FORTE TRA QUELLI CHE ATTENDONO
IL COLORE MAGGIORITARIO.
Alla luce di quanto riportato dall’ Art. 10.2
( sia adesso che in precedenza ) in linea di massima
il Flottante è quel giocatore del colore
maggioritario di un gruppo che :

SE PROVIENE DALL’ ALTO


ha il rating più basso del gruppo superiore e
affronterà il giocatore con il rating più alto
del gruppo inferiore ,
mentre
SE PROVIENE DAL BASSO
è il giocatore con il rating più alto del
gruppo inferiore e incontrerà quello con il
rating più basso del gruppo superiore .
COME ABBIAMO FATTO PER IL
GRUPPO AD 1 PUNTO , PAREGGIAMO
QUELLO A ZERO PUNTI FACENDO
FLOTTARE VERSO L’ ALTO IL n. 6 .
SUL CARTELLINO DI QUEST’ ULTIMO
METTEREMO UNA FRECCIA VERSO
L’ ALTO PERCHE’ , RICORDIAMO ,
L’ Art. 10.10 DEL LIM DICE . . .
Art. 10.10 del LIM
NELLO SVIZZERO LIM UN FLOTTANTE
CHE ABBIA GIA’ FLOTTATO NEL
TURNO PRECEDENTE NON DOVRA’
FLOTTARE DI NUOVO NELLA STESSA
DIREZIONE A CONDIZIONE CHE
QUESTO NON PRODUCA ALTRI
FLOTTANTI E QUESTO NON
RIDUCA IL NUMERO DI COPPIE DEL
GRUPPO DI PUNTEGGIO .
Punto 8°

NELLO SVIZZERO LIM UN FLOTTANTE


CHE ABBIA GIA’ FLOTTATO NEL
TURNO PRECEDENTE NON DOVRA’
FLOTTARE DI NUOVO NELLA STESSA
DIREZIONE ; PER L’ OLANDESE NESSUN
GIOCATORE RICEVERA’ UNO STESSO
FLOAT PER DUE TURNI CONSECUTIVI
NE’ LO STESSO FLOAT AVUTO DUE
TURNI PRIMA .
TORNIAMO AI SEI GIOCATORI
CHE HANNO ZERO PUNTI .

VEDIAMO CHE QUATTRO

GIOCATORI ATTENDONO IL BIANCO

( 11, 13, 15, 19 ) E DUE GIOCATORI

ATTENDONO IL NERO ( 14, 18 ) .

PERTANTO UN GIOCATORE CHE


GLI ABBINAMENTI SARANNO
PERTANTO 19 – 14 , 18 – 13 e 15 – 11 .
CORREGGENDO I COLORI AVREMO
19 - 14
13 - 18
15 - 11
PERCHE’ NELLE PRIME DUE COPPIE
ATTENDONO IL BIANCO I nn. 19 e
13 , MENTRE NELLA TERZA COPPIA
HA DIRITTO ALL’ INVERSIONE DI
COLORE IL GIOCATORE CHE “PESCA” .
COME IMPONE IL LIM , PER
ULTIMO ABBINIAMO I GIOCATORI
DEL GRUPPO MEDIANO .
QUESTI ERANO I SEI CARTELLINI
CHE COSTITUIVANO IL GRUPPO
MEDIANO , GRUPPO CHE PERO’
DOBBIAMO AMPLIARE PER L’ ARRIVO
DI DUE FLOTTANTI , UNO ( il n. 16 )

PROVENIENTE DALL’ ALTO , L’ ALTRO


( il n. 6 ) PROVENIENTE DAL GRUPPO
A ZERO PUNTI .
Art. 10.6.3 del LIM
QUANDO IN UNO STESSO GRUPPO DI

PUNTEGGIO , O NEL GRUPPO DI


PUNTEGGIO MEDIANO CI SONO SIA
FLOTTANTI PROVENIENTI DALL’ ALTO
( DF ) CHE FLOTTANTI PROVENIENTI
DAL BASSO ( UF ) , SI ABBINANO
PRIMA I DF , QUINDI GLI UF ED
INFINE I RESTANTI GIOCATORI.
ANZITUTTO ANDREMO AD ABBINARE
IL GIOCATORE PROVENIENTE
DALL’ ALTO CON IL PRIMO
GIOCATORE DEL GRUPPO ( non
incontrato ) CHE ATTENDE IL
COLORE OPPOSTO .
POI ABBINEREMO IL GIOCATORE
PROVENIENTE DAL BASSO CON
L’ULTIMO GIOCATORE DEL GRUPPO
( non incontrato ) CHE ATTENDE
IL COLORE OPPOSTO .
ADESSO POSSIAMO ABBINARE I
RIMANENTI GIOCATORI DEL GRUPPO
MEDIANO PROCEDENDO CON
LA CREAZIONE DELL’
“ABBINAMENTO CANDIDATO” .
I GIOCATORI SULLA SINISTRA
ANDRANNO A “PESCARE” QUELLI
DELLA COLONNA DI DESTRA .
ABBIAMO DUE GIOCATORI CHE
ATTENDONO I PEZZI BIANCHI E DUE
GIOCATORI CHE ATTENDONO I NERI .
PER DARE AI QUATTRO GIOCATORI
IL COLORE ATTESO NON POSSIAMO
INVERTIRE I nn. 12 E 17 FRA LORO
PERCHE’ ANDREMO A RIACCOPPIARE
DUE GIOCATORI ( il 7 e 1l 17 ) CHE SI

SONO GIA’ INCONTRATI IL TURNO


PRECEDENTE , MA SCAMBIEREMO
APPRESSO RIPETIAMO GLI
ABBINAMENTI DEL 2° TURNO
CREATI DAL SISTEMA SVIZZERO LIM .

( Quando l’ abbinamento è completato , il


Regolamento LIM non specifica come
metterlo in ordine per la pubblicazione .
Ritengo corretto quanto riportato nel
Regolamento FIDE dell’ Olandese , cioè
nell’ ordine , il punteggio del giocatore a
punteggio maggiore nella coppia in esame ,
la somma dei punti di entrambi i giocatori
della coppia o infine i criteri che hanno
guidato l’ ordinamento iniziale )
INSERIAMO I RISULTATI E
VEDIAMO LA COMPOSIZIONE DEI

GRUPPI AI QUALI ANDREMO A FARE


GLI ABBINAMENTI DEL 3° TURNO .
AVREMO COSI’ :
GRUPPO A 2 PUNTI : 1, 5 ;
GRUPPO A 1½ PUNTI : 3, 4, 10, 12, 16 ;

GRUPPO A 1 PUNTO ( Gruppo Mediano ) :


2, 6, 8, 9, 13, 14 ;
GRUPPO A ½ PUNTO : 7, 11, 15, 17, 20 ;

GRUPPO A ZERO PUNTI : 18, 19 .


______________________ ° _____________________

E’ IL MOMENTO DI AGGIORNARE
I CARTELLINI DEI GIOCATORI
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
10° Scacchiera
10° Scacchiera
ABBINAMENTI DEL
3° TURNO CON LO
SVIZZERO LIM
INIZIAMO COL METTERE
IN ORDINE I CARTELLINI
DEI VARI GRUPPI .
Gruppo a 2 punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 2 punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 1½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 1½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 1 punto :
( Gruppo Mediano )

Ordine Crescente
Gruppo a 1 punto :
( Gruppo Mediano )

Ordine Crescente
Gruppo a ½ punto :

Ordine Decrescente
Gruppo a ½ punto :

Ordine Decrescente
Gruppo a 0 punti :

Ordine Decrescente
Gruppo a 0 punti :

Ordine Decrescente
INIZIAMO GLI ABBINAMENTI DEL
GRUPPO A 2 PUNTI CHE E’
COMPOSTO DAI GIOCATORI nn. 1 e
5 : AMBEDUE ATTENDONO IL BIANCO .

STIAMO ABBINANDO UN GRUPPO AL


DI SOPRA DEL MEDIANO , QUINDI
AVRA’ DIRITTO DI RICEVERE IL
COLORE ATTESO IL GIOCATORE CON
IL RATING PIU’ ALTO , CIOE’ IL
GIOCATORE CHE “PESCA” .
IN PRIMA SCACCHIERA QUINDI
AVREMO L’ INCONTRO 1 – 5 .

ABBINIAMO ORA IL GRUPPO CHE


HA 1 ½ PUNTI .
QUI ABBIAMO CINQUE GIOCATORI :
I nn. 3 , 12 e 16 ATTENDONO
IL BIANCO MENTRE I nn. 4 e 10
ATTENDONO I PEZZI NERI .
Art. 9.3.d del LIM
E’ NECESSARIO RENDERE PARI
IL NUMERO DI GIOCATORI NEL
GRUPPO DI PUNTEGGIO .
E RICORDIAMOCI ANCHE
QUELLO CHE DICE , FRA L’ ALTRO ,
L’ Art. 10.2 DEL LIM . . .
Art. 10.2 del LIM
NEL RENDERE PARI UN GRUPPO DI
PUNTEGGIO , SI DETERMINANO I
COLORI ATTESI DAI GIOCATORI E
SI SCEGLIE COME FLOTTANTE UN
GIOCATORE CHE MIRA A
BILANCIARE IL NUMERO DI
GIOCATORI CHE ATTENDONO I
DIVERSI COLORI .
PER GLI Artt. 9.3.d e 10.2 DEL LIM
DOBBIAMO , PRIMA DI PROSEGUIRE ,
RENDERE PARI I GIOCATORI
DEL GRUPPO FACENDO FLOTTARE
VERSO IL BASSO UN GIOCATORE
CHE ATTENDE I PEZZI BIANCHI .
NON POSSIAMO PERO’ FLOTTARE IL
GIOCATORE n. 16 CHE E’ QUELLO
PIU’ DEBOLE CUI SPETTA IL COLORE
MAGGIORITARIO , PER L’ Art. 10.10
DEL LIM CHE DICE , FRA L’ ALTRO . . .
Art. 10.10 del LIM
NELLO SVIZZERO LIM UN FLOTTANTE
CHE ABBIA GIA’ FLOTTATO NEL
TURNO PRECEDENTE NON DOVRA’
FLOTTARE DI NUOVO NELLA STESSA
DIREZIONE A CONDIZIONE CHE
QUESTO NON PRODUCA ALTRI
FLOTTANTI E QUESTO NON
RIDUCA IL NUMERO DI COPPIE DEL
GRUPPO DI PUNTEGGIO.
PERTANTO , PER PAREGGIARE
IL GRUPPO , FAREMO FLOTTARE
NEL GRUPPO INFERIORE

IL GIOCATORE n. 12 SUL CUI


CARTELLINO , PER RICORDARCI CHE
E’ FLOTTATO , METTEREMO UNA
FRECCIA VERSO IL BASSO .
RIPRENDIAMO I QUATTRO
CARTELLINI DEI GIOCATORI
RIMASTI CHE HANNO PUNTI 1 ½ .

DUE GIOCATORI ATTENDONO IL


BIANCO ( i nn. 3 e 16 ) E DUE
GIOCATORI ATTENDONO IL NERO ( i
nn. 4 e 10 ) : DOVREMO QUINDI
ASSEGNARE A TUTTI I QUATTRO
GOCATORI IL COLORE ATTESO .
CONFERMIAMO QUINDI LE COPPIE
3 – 10 e 16 – 4 .

SIAMO ARRIVATI AD ABBINARE IL


GRUPPO MEDIANO , PER CUI , COME

PRESCRIVE IL LIM , PASSIAMO


AGLI ACCOPPIAMENTI DEL GRUPPO

A ZERO PUNTI , GRUPPO CHE


COMPRENDE SOLAMENTE I DUE
I nn. 19 e 18 NON SI SONO
INCONTRATI ; POSSONO QUINDI
GIOCARE FRA LORO CON
L’ ACCORTEZZA CHE , PER
L’ ALTERNANZA DEL COLORE , IL n.
18 AVRA’ IL BIANCO ED IL n. 19
CONDURRA’ I PEZZI NERI .
IL GRUPPO CHE ANDREMO ADESSO
AD ABBINARE , E’ QUELLO CON ½
PUNTO , L’ ALTRO GRUPPO CIOE’ AL
DI SOTTO DEL MEDIANO .

QUI I GIOCATORI SONO CINQUE E


DI QUESTI , TRE ATTENDONO I
PEZZI BIANCHI E DUE RICHIEDONO
I PEZZI NERI .
DOVENDO PAREGGIARE IL GRUPPO
PRIMA DI FARE GLI ABBINAMENTI ,
ED ESSENDO IL BIANCO IL COLORE
MAGGIORITARIO , PROVEREMO A
FARE FLOTTARE VERSO L’ ALTO IL
GIOCATORE PIU’ FORTE CHE
ATTENDE QUESTO COLORE .
IL MODO DI PROCEDERE SARA’
UGUALE MA SPECULARE A QUELLO
CHE ABBIAMO USATO PER IL
GRUPPO A 1 ½ PUNTI .
NEL GRUPPO RIMANGONO COSI’
QUATTRO GIOCATORI , ASSESTATI IN
ORDINE DECRESCENTE . DI QUESTI ,
DUE ATTENDONO IL BIANCO E DUE
IL NERO : CERCHEREMO
PERTANTO DI ASSEGNARE A
TUTTI IL COLORE RICHIESTO .
ABBIAMO DATO IL CORRETTO
COLORE AI QUATTRO GIOCATORI E
POSSIAMO QUINDI CONFERMARE
CHE GLI ABBINAMENTI SONO
20 – 15 e 11 – 17 .

______________________ ° _____________________

PER COMPLETARE GLI INCONTRI


DEL 3° TURNO NON RESTA CHE
ABBINARE I GIOCATORI DEL
GRUPPO MEDIANO .
MA A QUESTI SEI GIOCATORI DEL
GRUPPO MEDIANO DOBBIAMO
AGGIUNGERE ANCHE I FLOTTANTI
IL n. 12 ( DF ) e IL n. 7 ( UF ) .

DOPODICHE’ , COME SAPPIAMO ,


ABBINEREMO PRIMA IL FLOTTANTE
DALL’ ALTO , POI IL FLOTTANTE DAL
BASSO , INFINE I GIOCATORI
RIMANENTI .
IL FLOTTANTE n. 12 HA PUNTI 1 ½ :
DOVRA’ ESSERE ABBINATO AL
GIOCATORE CON IL RATING PIU’
ALTO DEL GRUPPO MEDIANO CHE
ATTENDE IL COLORE OPPOSTO . NON
PUO’ ESSERE ABBINATO AL n. 2
PERCHE’ GIA’ INCONTRATO AL 1°
TURNO . LO ACCOPPIEREMO AL n. 6 ,
RISPETTANDO L’ ALTERNANZA DEL
COLORE PER ENTRAMBI .
E’ INTERESSANTE EVIDENZIARE CHE CON
IL SISTEMA OLANDESE QUESTO
ABBINAMENTO AL 3° TURNO NON SI
SAREBBE POTUTO FARE IN QUANTO IL
n. 6 RISULTA FLOTTATO VERSO L’ ALTO
AL 2° TURNO . MA RICORDIAMO CHE
IL LIM NON PREVEDE ALCUN
TRATTAMENTO DI RIGUARDO AL TURNO
SUCCESSIVO PER GLI AVVERSARI DI UN
FLOTTANTE E , NEL CASO SPECIFICO ,
IL n. 6 E’ SOLAMENTE UN AVVERSARIO
DI UN FLOTTANTE “PRECIPITATO” DAL
GRUPPO SUPERIORE .
L’ ABBINAMENTO DELL’ ALTRO
FLOTTANTE , IL n. 7 PROVENIENTE
DAL BASSO , AVVERRA’ CON
L’ ULTIMO GIOCATORE DEL GRUPPO
( non incontrato ) CHE ATTENDE IL
COLORE OPPOSTO , CIOE’ COL n. 13 .
ADESSO POSSIAMO ABBINARE GLI
ULTIMI GIOCATORI DEL GRUPPO
MEDIANO CHE SONO RIMASTI
PROCEDENDO CON LA CREAZIONE
DELL’
“ABBINAMENTO CANDIDATO” .
COME AL SOLITO , SARANNO I
GIOCATORI SULLA SINISTRA CHE
ANDRANNO A “PESCARE” QUELLI
DELLA COLONNA DI DESTRA .
“ L’ ABBINAMENTO CANDIDATO ”
SAREBBE QUINDI 2 – 9 e 8 – 14 .
DOBBIAMO PERO’ MIGLIORARLO
PERCHE’ , ANCHE SE E’ VERO CHE
TRE GIOCATORI ATTENDONO IL
NERO E A UNO SOLO SPETTA IL
BIANCO , PER LE REGOLE DEL LIM
DEVE ESSERE LA PRIMA COPPIA
AD AVERE I COLORI CORRETTI .
PERTANTO AVREMO . . .
NELLA SECONDA COPPIA ENTRAMBI I

GIOCATORI ATTENDONO IL NERO . E’


VERO CHE IL n. 8 ( che “pesca” ) HA
DIRITTO ALL’ ALTERNANZA , MA COSI’

FACENDO DAREMO AL n. 9 PER LA


TERZA VOLTA CONSECUTIVA IL
BIANCO : QUESTO E’ CONTRO L’ Art.
12.1.a DEL LIM CHE DICE . . .
Art. 12.1.a del LIM
A NESSUN GIOCATORE VERRA’
ASSEGNATO UNO STESSO COLORE
PER TRE TURNI CONSECUTIVI

. . . omissis . . .
APPRESSO RIEPILOGHIAMO
GLI ABBINAMENTI DEL 3°
TURNO REALIZZATI CON IL
SISTEMA SVIZZERO LIM .
INSERIAMO I RISULTATI E
VEDIAMO LA COMPOSIZIONE DEI

GRUPPI AI QUALI ANDREMO A FARE


GLI ABBINAMENTI DEL 4° TURNO .
AVREMO COSI’ :
GRUPPO A 2 ½ PUNTI : 1, 3, 4, 5 ;
GRUPPO A 2 PUNTI : 2, 6, 8 ;
GRUPPO A 1 ½ PUNTO ( Gruppo Mediano ) :
10, 12, 13, 15, 16 ;
GRUPPO A 1 PUNTO : 7, 9, 11, 14, 17 ;
GRUPPO A ½ PUNT0 : 18, 19, 20 .
______________________ ° _____________________

AGGIORNIAMO I CARTELLINI DEI


GIOCATORI COI NUOVI DATI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
10° Scacchiera
10° Scacchiera
ABBINAMENTI DEL
4° TURNO CON LO
SVIZZERO LIM
METTIAMO IN ORDINE I
CARTELLINI DEI GIOCATORI
DEI VARI GRUPPI .

IL GRUPPO A TRE PUNTI NON


ESISTE PERCHE’ NESSUN GIOCATORE
E’ A PUNTEGGIO PIENO . INIZIAMO
QUINDI DAL GRUPPO A PUNTI 2 ½ .
Gruppo a 2 ½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 2 ½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 2 punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 2 punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 1½ punti :
( Gruppo Mediano )

Ordine Crescente
Gruppo a 1½ punti :
( Gruppo Mediano )

Ordine Crescente
Gruppo a 1 punto :

Ordine Decrescente
Gruppo a 1 punto :

Ordine Decrescente
Gruppo a ½ punto :

Ordine Decrescente
Gruppo a ½ punto :

Ordine Decrescente
IMMAGINIAMO ORA CHE , PRIMA DI
INIZIARE GLI ACCOPPIAMENTI ,
VENGA COMUNICATA L’ ASSENZA DEL
GIOCATORE n. 5 AL 4° TURNO PER
MOTIVI PERSONALI .

ESCLUDENDOLO DAGLI ABBINAMENTI


NOTIAMO CHE I GIOCATORI
PRESENTI DIVENTANO DISPARI .

L’ Art. 8.1 DEL LIM DICE . . .


Art. 8.1 del LIM
SE IN UN QUALUNQUE TURNO
IL NUMERO DI PARTECIPANTI E’
DISPARI , VIENE ASSEGNATO IL BYE
AL GIOCATORE POSTO PIU’ IN
BASSO NELL’ ORDINAMENTO NEL
GRUPPO DI PUNTEGGIO INFERIORE .
Punto 9°
SE IL NUMERO DEI PARTECIPANTI E’
O DIVENTA DISPARI IL LIM ASSEGNA
IL BYE AL GIOCATORE POSTO PIU’ IN

BASSO NELL’ ORDINAMENTO NEL


GRUPPO DI PUNTEGGIO INFERIORE
PRIMA
DI INIZIARE GLI ABBINAMENTI
MENTRE NEL SISTEMA OLANDESE IL
BYE LO RICEVE IL GIOCATORE CHE
ALLA FINE
DEGLI ABBINAMENTI STESSI RIMANE
PRELIMINARMENTE DOVREMO
INDIVIDUARE IL GIOCATORE CUI
ASSEGNARE IL BYE .

IL GRUPPO DI PUNTEGGIO
INFERIORE E’ QUELLO CHE HA ½
PUNTO E IL GIOCATORE CON IL
RATING PIU’ BASSO DEL GRUPPO E’
IL n. 20 . PERTANTO SARA’ LUI CHE
RICEVERA’ IL BYE , RISPETTANDO
PERO’ QUANTO DICONO GLI Artt. 8.2
Art. 8.2 del LIM
UN GIOCATORE PUO’ RICEVERE IL
BYE UNA SOLA VOLTA . UN
GIOCATORE CHE ABBIA UN PUNTO A
FORFAIT NON PUO’ SUCCESSIVAMENTE

RICEVERE UN BYE .
Art. 8.3 del LIM
IL GIOCATORE CHE HA RICEVUTO IL
BYE OTTIENE UN PUNTO PER QUEL
TURNO . NON HA AVVERSARIO PER IL
TURNO ED E’ CONSIDERATO NON
AVER AVUTO ALCUN COLORE .
IL GIOCATORE ASSENTE ( nel nostro
caso il n. 5 ) RICEVERA’ IL FORFAIT :
AVRA’ COME RISULTATO UNA
SCONFITTA , NON HA AVVERSARIO
PER IL TURNO DI ASSENZA ED E’
CONSIDERATO NON AVER AVUTO
ALCUN COLORE .
RICORDIAMO CHE DUE SONO LE
ASSENZE MASSIME CHE SI POSSONO
FARE IN UN TORNEO ; DOPODICHE’
IL GIOCATORE ASSENTE VERRA’
PASSIAMO ORA AGLI ABBINAMENTI
DEL 4° TURNO E INIZIAMO DAL
GRUPPO A PUNTI 2 ½ .
DEI TRE GIOCATORI DEL GRUPPO
I nn. 1 e 3 ATTENDONO IL NERO ,
MENTRE IL n. 4 DEVE GIOCARE
CON IL BIANCO .
GIOCHERANNO FRA LORO QUINDI
I nn. 1 e 4 ED IL n. 3 FLOTTERA’
NEL GRUPPO A DUE PUNTI .
IL GRUPPO A 2 PUNTI CONTIENE
TRE GIOCATORI , CUI DOBBIAMO
AGGIUNGERE IL n. 3 FLOTTANTE DAL

GRUPPO SUPERIORE E , COME


SAPPIAMO , SARA’ PROPRIO IL n. 3
CHE VERRA’ ABBINATO PER PRIMO .
IL n. 3 ATTENDE IL NERO :
GIOCHERA’ QUINDI CONTRO IL n.
2 , PRIMO GIOCATORE DEL GRUPPO
SUCCESSIVO NON INCONTRATO CHE
ATTENDE IL COLORE OPPOSTO .
RESTANO NEL GRUPPO I nn. 6 e 8
CHE NON SI SONO INCONTRATI
E CHE PERTANTO POSSONO
GIOCARE FRA LORO .

IL n. 6 ATTENDE IL BIANCO E IL
n. 8 ATTENDE IL NERO . L’ INCONTRO

SARA’ QUINDI 6 – 8 .
IL GRUPPO CHE SEGUE E’ IL
GRUPPO MEDIANO .

PASSIAMO QUINDI AL GRUPPO A


½ PUNTO COMPOSTO SOLO DA
DUE GIOCATORI IN QUANTO AL n.
20 ABBIAMO GIA’ DATO IL BYE .
I GIOCATORI 19 e 18 PERO’ SI
SONO GIA’ INCONTRATI AL TURNO
APPENA CONCLUSO , PERTANTO
FLOTTERANNO ENTRAMBI NEL
GRUPPO PRECEDENTE .
LE FRECCE CHE APPLICHIAMO
SUI CARTELLINI SONO BIANCHE
PERCHE’ IL FLOTTARE E’ FORZATO
PER ENTRAMBI I GIOCATORI .
QUESTA ANNOTAZIONE E’ SOLO UN
PROMEMORIA DEL QUALE POTREMMO
TENERE CONTO QUALORA UNO
DI QUESTI GIOCATORI ,
RIFLOTTANDO VERSO L’ ALTO AL
TURNO SUCCESSIVO , DOVESSE
CHIEDERNE SPIEGAZIONE .
IL n. 19 , CHE ATTENDE IL BIANCO ,
VERRA’ ABBINATO AL n. 7 . INFATTI
NON INCONTRERA’ I GIOCATORI nn.
17 e 11 PERCHE’ UGUALMENTE
DOVREBBERO GIOCARE CON I PEZZI
BIANCHI E NON AFFRONTERA’ I
GIOCATORI nn. 14 e 9 PERCHE’ GIA’
AVUTI COME AVVERSARI
RISPETTIVAMENTE AL 2° ED AL 1°
TURNO DI GIOCO .
RESTANO NEL GRUPPO
AD 1 PUNTO TRE GIOCATORI :
I nn. 14 , 11 e 9 .
I nn. 9 e 11 GIOCHERANNO CON
LO STESSO COLORE DEL TURNO
PRECEDENTE IN QUANTO DOBBIAMO
TENERE PRESENTE QUANTO DICE
L’ Art. 12.1 DEL LIM . . .
Art. 12.1 del LIM
OVE POSSIBILE , ANCHE PER MEZZO
DI CAMBI , AD OGNI GIOCATORE
SARA’ ASSEGNATO IL COLORE
ALTERNATO ; ALLA FINE DI OGNI
TURNO PARI CIASCUN GIOCATORE
DOVREBBE AVERE AVUTO UN UGUALE
NUMERO DI BIANCHI E DI NERI . . .
SARA’ QUINDI IL n. 9 CHE
FLOTTERA’ NEL GRUPPO MEDIANO ;
TRA I nn. 14 e 11 L’ INCONTRO
SARA’ 11 – 14 , COSI’ AD ENTRAMBI
DAREMO IL COLORE ATTESO .
PER CONCLUDERE GLI
ABBINAMENTI DEL 4° TURNO ,
PASSIAMO AL GRUPPO MEDIANO A
CUI AGGIUNGEREMO IL FLOTTANTE
n. 9 PROVENIENTE DAL BASSO .
SAPPIAMO CHE NEL GRUPPO
MEDIANO DOBBIAMO ABBINARE
PER PRIMI I FLOTTANTI : IL n. 9
VERRA’ ACCOPPIATO AL n. 15
ULTIMO GIOCATORE DEL GRUPPO ,
NON INCONTRATO , CUI SPETTA IL
COLORE OPPOSTO AL PROPRIO .
ORA NEL GRUPPO MEDIANO
RIMANGONO QUATTRO GIOCATORI : I

nn. 10 e 13 ASPETTANO IL BIANCO


MENTRE I nn. 12 e 16 ATTENDONO
I PEZZI NERI : QUINDI PROVIAMO
AD ATTRIBUIRE AI QUATTRO
GIOCATORI IL COLORE ATTESO .
ACCOPPIEREMO IL n. 10 CON IL
n. 16 E IL n. 12 CON IL 13 E , PER
IL GIUSTO COLORE AVREMO
APPRESSO RIEPILOGHIAMO
GLI ABBINAMENTI DEL 4°
TURNO REALIZZATI CON IL
SISTEMA SVIZZERO LIM .
INSERIAMO I RISULTATI E
VEDIAMO LA COMPOSIZIONE DEI

GRUPPI AI QUALI ANDREMO A FARE


GLI ABBINAMENTI DEL 5° TURNO .
AVREMO COSI’ :
GRUPPO A 3 ½ PUNTI : 1, 3 ;
GRUPPO A 2½ PUNTI : 4, 5, 6, 8, 10 ;
GRUPPO A 2 PUNTI ( Gruppo Mediano ) :
2, 9, 11, 12, 13 ;
GRUPPO A 1 ½ : 15, 16, 17, 19, 20 ;
GRUPPO A 1 PUNTO : 7, 14, 18 .
______________________ ° _____________________

E’ IL MOMENTO DI AGGIORNARE
I CARTELLINI DEI GIOCATORI
INSERENDO I NUOVI DATI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
Cartellini n. 5 e n. 20 ( forfait e bye )
Cartellini n. 5 e n. 20 ( forfait e bye )
ABBINAMENTI DEL
5° TURNO CON LO
SVIZZERO LIM
METTIAMO IN ORDINE I
CARTELLINI DEI GIOCATORI
DEI VARI GRUPPI .

NESSUN GIOCATORE E’ A
PUNTEGGIO PIENO . INIZIAMO
QUINDI DAL GRUPPO A PUNTI 3 ½ .
Gruppo a 3 ½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 3 ½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 2 ½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 2 ½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 2 punti :
( Gruppo Mediano )

Ordine Crescente
Gruppo a 2 punti :
( Gruppo Mediano )

Ordine Crescente
Gruppo a 1 ½ punti :

Ordine Decrescente
Gruppo a 1 ½ punti :

Ordine Decrescente
Gruppo a 1 punto :

Ordine Decrescente
Gruppo a 1 punto :

Ordine Decrescente
REINSERIAMO IL GIOCATORE n. 5
CHE ERA ASSENTE AL TURNO
PRECEDENTE , MA TOGLIAMO IL n. 7
CHE COMUNICA IL SUO RITIRO PER
MOTIVI DI SALUTE .

I GIOCATORI PRESENTI RESTANO


DISPARI E QUINDI APPLICHIAMO
GLI Art. 8.1 , 8.2 e 8.3 DEL LIM .
Art. 8.1 del LIM
IN UN QUALUNQUE TURNO ,
QUALORA IL NUMERO DEI
PARTECIPANTI FOSSE DISPARI ,
VERRA’ ASSEGNATO IL BYE
AL GIOCATORE POSTO PIU’ IN
BASSO NELL’ ORDINAMENTO NEL
GRUPPO DI PUNTEGGIO INFERIORE .
Art. 8.2 del LIM
UN GIOCATORE PUO’ RICEVERE IL
BYE UNA SOLA VOLTA . UN
GIOCATORE CHE HA AVUTO UN
PUNTO A FORFAIT NON PUO’
SUCCESSIVAMENTE RICEVERE UN BYE .
Art. 8.3 del LIM
IL GIOCATORE CHE HA RICEVUTO IL
BYE OTTIENE UN PUNTO PER QUEL
TURNO . NON HA AVVERSARIO PER IL
TURNO ED E’ CONSIDERATO NON
AVER AVUTO ALCUN COLORE .
IL GRUPPO DI PUNTEGGIO
INFERIORE E’ QUELLO CHE HA 1
PUNTO E IL GIOCATORE CON IL
RATING PIU’ BASSO DEL GRUPPO ,
CHE RISPETTA QUANTO RICHIESTO
DALL’ Art. 8.2 E’ IL n. 18 .
SARA’ QUINDI IL n. 18 CHE
RICEVERA’ IL BYE .
COME GIA’ SAPPIAMO , IL
GIOCATORE RITIRATO ( nel nostro caso
il n. 7 ) RICEVERA’ IL FORFAIT .

PER LUI IL TORNEO E’ FINITO AL


5° TURNO ; AI SOLI FINI DELLO
SPAREGGIO , LE DUE PARTITE
SUCCESSIVE SARANNO CONSIDERATE
COME SCONFITTE CONTRO
AVVERSARI VIRTUALI , PARTITE PER
LE QUALI NON VIENE
ASSEGNATO ALCUN COLORE .
INIZIAMO ORA GLI ABBINAMENTI
DEL 5° TURNO COMINCIANDO
DAL GRUPPO A PUNTI 3 ½ .
I GIOCATORI DEL GRUPPO SONO
DUE : I nn. 1 e 3 .
ENTRAMBI ATTENDONO IL BIANCO ,
LA STORIA DEI COLORI DEI DUE E’
IDENTICA , PERTANTO SARA’ IL
GIOCATORE n. 1 AD AVERE I PEZZI

BIANCHI AVENDO LUI IL DIRITTO


ALL’ ALTERNANZA DEL COLORE .
IL GRUPPO SUCCESSIVO E’ QUELLO

A PUNTI 2 ½ . SONO CINQUE I


GIOCATORI PRESENTI : I nn. 5 e
8 ATTENDONO IL BIANCO , MENTRE

I nn. 4, 6 e 10 ATTENDONO IL
NERO . PER PAREGGIARE IL
GRUPPO FLOTTERA’ NEL GRUPPO
MEDIANO IL n. 10 ( il giocatore più
debole fra quelli che attendono il Nero ,
cioè il colore maggioritario ) .
COSI’ NEL GRUPPO A 2 ½ PUNTI
RESTANO QUATTRO GIOCATORI : I
nn. 4 e 6 ATTENDONO I PEZZI
NERI MENTRE I nn. 5 e 8
DOVREBBERO GIOCARE CON IL
BIANCO . PER RISPETTARE I
COLORI ATTESI DAI GIOCATORI LE

COPPIE SARANNO 8 – 4 e 5 – 6 .
ESSENDO ARRIVATI AL GRUPPO
MEDIANO , PASSIAMO AD
ABBINARE L’ ULTIMO GRUPPO ,
QUELLO A 1 PUNTO , IN CUI E’
RIMASTO IL SOLO n. 14 CHE
FLOTTERA’ NEL GRUPPO A PUNTI
1 ½ . SUL CARTELLINO DEL
GIOCATORE , PER PROMEMORIA ,
RIPORTEREMO UNA FRECCIA
BIANCA RIVOLTA VERSO L’ ALTO .
GRUPPO A PUNTI 1 ½ : CINQUE
GIOCATORI CUI AGGIUNGIAMO IL
n. 14 , CHE ATTENDE IL BIANCO ,
PROVENIENTE DAL BASSO .
IL n. 20 E’ IL PIU’ DEBOLE FRA I
GIOCATORI PRESENTI CHE
ATTENDE IL NERO : SARA’ LUI
L’ AVVERSARIO DEL n. 14 .
I RESTANTI QUATTRO GIOCATORI
SI INCONTRERANNO FRA LORO .

COMINCIAMO A SISTEMARLI NEI


SOLITI DUE GRUPPI CREANDO IL
CONSUETO
“ABBINAMENTO CANDIDATO” .
GLI INCONTRI QUINDI SARANNO
16 – 19 e 15 – 17 .

CONCLUDIAMO GLI ABBINAMENTI


DEL 5° TURNO CON IL GRUPPO
MEDIANO IN CUI INSERIAMO IL
n. 10 FLOTTANTE DALL’ ALTO .
IL n. 10 VERRA’ ABBINATO
AL n. 9 , CIOE’ AL PRIMO
GIOCATORE DEL GRUPPO CHE
ATTENDE IL COLORE OPPOSTO A
QUELLO DEL FLOTTANTE .
LE ULTIME DUE COPPIE DEL
GRUPPO MEDIANO SARANNO
13 – 2 e 12 – 11 .
Da notare che in questi ultimi
abbinamenti non possiamo dare alla
prima coppia che andiamo a fare il
giusto colore ad entrambi ( come
imporrebbe il LIM ) perché
così facendo sarebbe impossibile
realizzare l’ ultimo abbinamento in
quanto i giocatori che rimarrebbero
si sono incontrati già in precedenza .
RIEPILOGHIAMO ORA
GLI ABBINAMENTI DEL 5°
TURNO REALIZZATI CON IL
SISTEMA SVIZZERO LIM .
AVREMO I SEGUENTI GRUPPI :
4 PUNTI : 1, 3 ;
3 ½ PUNTI : 6, 10 ;
3 PUNTI : 2, 4, 8, 12 ;
PUNTI 2½ ( Gr. Mediano ) : 5, 15, 16, 20 ;
PUNTI 2 : 9, 11, 13, 18 ;
PUNTI 1 ½ : 17, 19 ;
PUNTI 1 : 7 (W), 14 .
______________________ ° _____________________

DOBBIAMO ORA AGGIORNARE


I CARTELLINI DEI GIOCATORI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
Cartellini n. 7 e n. 18 ( forfait e bye )
Cartellini n. 7 e n. 18 ( forfait e bye )
ABBINAMENTI DEL

6° ULTIMO TURNO
CON IL LIM
NELL’ ULTIMO TURNO DI UN
TORNEO A SISTEMA SVIZZERO LIM
SI DEVE TENERE CONTO DI
QUANTO PERMETTE L’ Art. 13 DEL
LIM MEDESIMO . . .
Art. 13 del LIM
NELL’ ULTIMO TURNO , L’ Art. 3 DEL
LIM ( che richiede che giocatori con lo
stesso punteggio vengano abbinati se
non hanno già giocato in precedenza )
PREVALE SULL’ ALTERNANZA E
SUL BILANCIAMENTO DEL COLORE ,
ANCHE SE PER QUESTO FOSSE
NECESSARIO DARE AD UN GIOCATORE
LO STESSO COLORE PER LA TERZA
VOLTA CONSECUTIVA , OD UN COLORE
PER L’ Art. 13 DEL LIM QUINDI
“ TUTTI ”
I GIOCATORI NEL SISTEMA DI
ABBINAMENTO DELLO SVIZZERO LIM
POSSONO ALL’ ULTIMO TURNO AVERE
PER LA TERZA VOLTA CONSECUTIVA
LO STESSO COLORE AVUTO NEI DUE
TURNI PRECEDENTI O ANCHE UN
COLORE TRE VOLTE PIU’ DELL’ ALTRO .

DA QUESTO DERIVA IL PUNTO 10 . . .


Punto 10°
ALL’ ULTIMO TURNO PER IL LIM
“ TUTTI ”
I GIOCATORI POTREBBERO AVERE PER
LA TERZA VOLTA CONSECUTIVA
LO STESSO COLORE , O UN COLORE
TRE VOLTE PIU’ DELL’ ALTRO , MENTRE

PER L’ OLANDESE , CIO’ E’ POSSIBILE


“ SOLO ”
PER QUELLI CHE HANNO UN
PUNTEGGIO SUPERIORE AL 50 % DEL
PASSIAMO ORA AGLI ABBINAMENTI
DEL 6° TURNO
E , COME AL SOLITO , METTIAMO
IN ORDINE I CARTELLINI DEI
GIOCATORI DEI VARI GRUPPI .

INIZIAMO DAL GRUPPO A PUNTI 4 .


Gruppo a 4 punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 4 punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 3 ½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 3 ½ punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 3 punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 3 punti :

Ordine Crescente
Gruppo a 2 ½ punti :
( Gruppo Mediano )

Ordine Crescente
Gruppo a 2 ½ punti :
( Gruppo Mediano )

Ordine Crescente
Gruppo a 2 punti :

Ordine Decrescente
Gruppo a 2 punti :

Ordine Decrescente
Gruppo a 1 ½ punti :

Ordine Decrescente
Gruppo a 1 ½ punti :

Ordine Decrescente
Gruppo a 1 punto :

Ordine Decrescente
Gruppo a 1 punto :

Ordine Decrescente
PRIMA DI FARE GLI ABBINAMENTI
DEL 6° TURNO , IL GIOCATORE n. 5
CI AVVISA DEL PROPRIO RITIRO
PER IMPROVVISI SERI MOTIVI
PERSONALI .

NE PRENDIAMO ATTO E
AGGIORNIAMO IL CARTELLINO DEL
GIOCATORE .
6° TURNO . INIZIAMO GLI
ABBINAMENTI PARTENDO DAL
GRUPPO CHE HA 4 PUNTI DOVE I
DUE SOLI GIOCATORI PRESENTI
( i n. 1 e 3 ) SI SONO GIA’
INCONTRATI IL TURNO
PRECEDENTE : FLOTTERANNO
ENTRAMBI NEL GRUPPO INFERIORE .
SUI LORO CARTELLINI METTEREMO
UNA FRECCIA BIANCA RIVOLTA
VERSO IL BASSO .
IL GRUPPO SUCCESSIVO E’ QUELLO
CHE HA 3 ½ PUNTI . QUESTO GRUPPO

E’ COMPOSTO DAI nn. 6 e 10 .

RISPETTANDO LE REGOLE CHE


GIA’ CONOSCIAMO LE COPPIE CHE
ANDREMO A FARE SARANNO
10 – 1 e 3 – 6 .
IL GRUPPO SUSSEGUENTE DA
ABBINARE E’ QUELLO A 3 PUNTI .
QUESTO GRUPPO E’ COMPOSTO DA
QUATTRO GIOCATORI : I nn. 2 e 4 ,
CHE ATTENDONO IL BIANCO , E I nn.

8 e 12 , CHE ATTENDONO IL NERO .


ASSEGNANDO IL COLORE ATTESO A
TUTTI , LE COPPIE CHE ANDREMO A
FORMARE SARANNO 2 – 8 e 4 – 12 ( le

stesse coppie cioè che nascerebbero dal


SIAMO ARRIVATI AL GRUPPO
MEDIANO A PUNTI 2 ½ .
PASSIAMO QUINDI AD ABBINARE
L’ ULTIMO GRUPPO ( il gruppo ad 1
punto ) DOVE E’ PRESENTE IL SOLO
n. 14 CHE FLOTTERA’ NEL GRUPPO
SOPRA AL SUO AFFRONTANDO IL n.
17 , CIOE’ QUEL GIOCATORE DEI
DUE PRESENTI NEL GRUPPO 1 ½
NON ANCORA INCONTRATO ;
LA COPPIA SARA’ 17 – 14 .
IL GRUPPO A 2 PUNTI
E’ COMPOSTO DA QUATTRO
GIOCATORI , A CUI DOBBIAMO
AGGIUNGERE IL n. 19 PROVENIENTE
DAL BASSO . IL FLOTTANTE VERRA’
ACCOPPIATO AL n. 13 , CIOE’ AL
GIOCATORE PIU’ DEBOLE DEL
GRUPPO A 2 PUNTI CHE NON HA
GIA’ INCONTRATO E CHE ATTENDE
IL COLORE OPPOSTO .
NEL GRUPPO A 2 PUNTI
RESTANO QUINDI I nn. 18 e 11
( che attendono il Bianco ) e IL n. 9
( che attende il Nero ) . FLOTTERA’ NEL
GRUPPO MEDIANO IL n. 11 E
QUINDI LA COPPIA SARA’ 18 – 9 .
GRUPPO MEDIANO . SONO TRE I
GIOCATORI PRESENTI A CUI
AGGIUNGIAMO IL n. 11 FLOTTANTE .
IL n. 11 FORZATAMENTE
INCONTRERA’ IL n. 20 , L’ UNICO
ALTRO GIOCATORE CHE ATTENDE IL
SUO STESSO COLORE . INFATTI IL
n. 11 NON PUO’ ESSERE ABBINATO
A NESSUNO DEI DUE GIOCATORI
CHE ATTENDONO IL NERO : NE’ AL
n. 16 ( perché gli ultimi due giocatori che
restano si sono già incontrati al 3° turno )
NE’ AL n. 15 ( avuto come avversario
al 2° turno di gioco ) .
Interessante notare in questa
coppia che , per l’ Art. 12.4 , il n.
20 avrebbe dovuto avere
l’alternanza del colore . . . ma
ricordiamo che per lo stesso Art.
12.4 questo accade SOLO nel caso
di uguaglianza nella storia dei
colori dei giocatori interessati .
RIEPILOGHIAMO INFINE GLI

ABBINAMENTI DEL 6° ULTIMO

TURNO REALIZZATI CON IL


SISTEMA SVIZZERO LIM ,
INSERIAMO I RISULTATI E
AGGIORNIAMO I CARTELLINI
DEI GIOCATORI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
3° Scacchiera
3° Scacchiera
4° Scacchiera
4° Scacchiera
5° Scacchiera
5° Scacchiera
6° Scacchiera
6° Scacchiera
7° Scacchiera
7° Scacchiera
8° Scacchiera
8° Scacchiera
9° Scacchiera
9° Scacchiera
Cartellini giocatori ritirati
Cartellini giocatori ritirati
QUESTA LA CLASSIFICA
FINALE APPLICANDO
IL BUCHHOLZ KALLITHEA .
RIEPILOGHIAMO APPRESSO I
DIECI PUNTI CHE ABBIAMO
ENUMERATO PER EVIDENZIARE LE
DIFFERENZE TRA LO SVIZZERO LIM

E LO SVIZZERO OLANDESE .
Punto 1

IL LIM DA’ PRIORITA’

AL COLORE.

L’ OLANDESE DA’ PIU’


Punto 2

GLI ABBINAMENTI DELLO

SVIZZERO LIM TENGONO

CONTO DEL GRUPPO

MEDIANO, GRUPPO CHE


Punto 3
NELLO SVIZZERO LIM SI ABBINANO
PER PRIMI I GRUPPI AL DI SOPRA
DEL GRUPPO MEDIANO , POI SI PASSA
A QUELLI AL DI SOTTO , INFINE SI
ABBINA IL GRUPPO MEDIANO STESSO .

NELL’ OLANDESE SI PROCEDE A


CASCATA . SI INIZIA DAL GRUPPO
CHE HA PIU’ PUNTI E SI PASSA POI
A QUELLI SUCCESSIVI SINO AD
ARRIVARE ALL’ ULTIMO GRUPPO .
Punto 4
NELLO SVIZZERO LIM OGNI GRUPPO
HA I GIOCATORI DISPOSTI SECONDO
IL PROPRIO NUMERO DI SORTEGGIO ,
CRESCENTE PER I GRUPPI AL DI
SOPRA DEL GRUPPO MEDIANO E PER
IL GRUPPO MEDIANO STESSO ,
DECRESCENTE PER I GRUPPI AL DI
SOTTO DEL GRUPPO MEDIANO .
L’ OLANDESE HA TUTTI I GRUPPI CON
I NUMERI DI SORTEGGIO DISPOSTI
Punto 5
QUANDO UN GRUPPO HA
UN NUMERO DISPARI DI GIOCATORI ,
LO SVIZZERO LIM PAREGGIA TALE
NUMERO PRIMA DI EFFETTUARE
GLI ABBINAMENTI CREANDO COSI’
UN FLOTTANTE , MENTRE NEL
SISTEMA OLANDESE MIGRA NEL
GRUPPO SUCCESSIVO L’ ULTIMO
GIOCATORE CHE RIMANE .
Punto 6
NELLO SVIZZERO LIM SI ANNOTA
UNA FRECCIA VERSO IL BASSO ( o
verso l’ alto ) SOLO SUL CARTELLINO
DEL GIOCATORE FLOTTANTE , MENTRE
NELLO SVIZZERO OLANDESE ANCHE
L’ AVVERSARIO DI UN GIOCATORE
CHE HA AVUTO UN DOWNFLOAT
( freccia verso il basso )
RICEVERA’ SEMPRE UN UPFLOAT
( freccia verso l’ alto ) .
Punto 7

FINO A CHE E’ POSSIBILE , IN UNO


STESSO GRUPPO LO SVIZZERO LIM
ABBINA I GIOCATORI DANDO LORO IL
COLORE ATTESO ; SARANNO QUINDI
LE ULTIME COPPIE CHE AVRANNO I
COLORI “SBAGLIATI” .
L’ OLANDESE , SE POSSIBILE ,
MIRA INVECE A PAREGGIARE I
COLORI DEI GIOCATORI RIMASTI E,
QUINDI REALIZZA PRIMA LE COPPIE
Punto 8

NELLO SVIZZERO LIM UN FLOTTANTE


CHE ABBIA GIA’ FLOTTATO NEL
TURNO PRECEDENTE NON DOVRA’
FLOTTARE DI NUOVO NELLA STESSA
DIREZIONE ; PER L’ OLANDESE NESSUN
GIOCATORE RICEVERA’ UNO STESSO
FLOAT PER DUE TURNI CONSECUTIVI
NE’ LO STESSO FLOAT AVUTO DUE
TURNI PRIMA .
Punto 9
SE IL NUMERO DEI PARTECIPANTI E’
O DIVENTA DISPARI IL LIM ASSEGNA
IL BYE AL GIOCATORE POSTO PIU’ IN

BASSO NELL’ ORDINAMENTO NEL


GRUPPO DI PUNTEGGIO INFERIORE
PRIMA
DI INIZIARE GLI ABBINAMENTI
MENTRE NEL SISTEMA OLANDESE IL
BYE LO RICEVE IL GIOCATORE CHE
ALLA FINE
DEGLI ABBINAMENTI STESSI RIMANE
Punto 10
ALL’ ULTIMO TURNO PER IL LIM
“ TUTTI ”
I GIOCATORI POTREBBERO AVERE PER
LA TERZA VOLTA CONSECUTIVA
LO STESSO COLORE , O UN COLORE
TRE VOLTE PIU’ DELL’ ALTRO , MENTRE

PER L’ OLANDESE , CIO’ E’ POSSIBILE


“ SOLO ”
PER QUELLI CHE HANNO UN
PUNTEGGIO SUPERIORE AL 50 % DEL
ABBINAMENTI
CON LO
SVIZZERO
OLANDESE
Come già ricordato all’ inizio
il Regolamento dello Svizzero
OLANDESE è molto particolareggiato
nelle sue regole .

Viene anche aggiornato periodicamente :


l’ ultima revisione è stata fatta nel
mese di Gennaio 2012 . Ci auguriamo
che quanto prima la FIDE provveda a
fare altrettanto con lo Svizzero LIM .
ABBIAMO ANCHE GIA’ DETTO , CHE
IL 1° TURNO DELL’ OLANDESE E’
ASSOLUTAMENTE IDENTICO AGLI
ALTRI SISTEMI SVIZZERI UFFICIALI
RICONOSCIUTI DELLA FIDE .
RIPORTIAMO APPRESSO I
RISULTATI DEL 1° TURNO DI GIOCO
CHE SONO GLI STESSI CHE
ABBIAMO UTILIZZATO NEL FARE
GLI ABBINAMENTI DEL 2° TURNO
CON LO SVIZZERO LIM .
AVREMO I SEGUENTI GRUPPI :
1 Punto : 1, 3, 4, 5, 8, 9, 16 ;
½ Punto : 2, 7, 10, 12, 17, 20 ;
0 Punti : 6, 11, 13, 14, 15, 18, 19 .

IN BASE A QUESTI RISULTATI


AGGIORNIAMO I CARTELLINI DEI
GIOCATORI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
10° Scacchiera
10° Scacchiera
ABBINAMENTI DEL

2° TURNO
CON L’ OLANDESE
NEL SEMINARIO F.S.I. 2011 UN
NOSTRO COLLEGA HA SPIEGATO IN
MODO MOLTO PARTICOLAREGGIATO
COME FARE GLI ABBINAMENTI CON
LO SVIZZERO OLANDESE , PER CUI I
CHIARIMENTI CHE OGGI DAREMO
SARANNO MOLTO SINTETICI .
Sappiamo che lo Svizzero OLANDESE
realizza gli abbinamenti procedendo
dal gruppo con più punti per
passare poi a quelli intermedi sino
ad arrivare all’ ultimo gruppo .

Ricordiamo inoltre in sintesi quanto


citato in A.7 del Regolamento dello
Svizzero OLANDESE in merito alla
differenza e preferenza di colore .
PREFERENZA DI COLORE ASSOLUTA :
differenza di colore dei due giocatori
> di 1 o < di -1 oppure quando un
giocatore ha avuto lo stesso colore
negli ultimi due turni .
PREFERENZA DI COLORE FORTE :
differenza di colore +1 o -1 .
PREFERENZA DI COLORE DEBOLE :
differenza di colore Zero .

Iniziamo con l’ ordinare i cartellini


L’ ANALISI DEL COLORE ATTESO DAI
GIOCATORI DI UN GRUPPO E’ MOLTO

IMPORTANTE E DEVE ESSERE FATTA


PRIMA
DI EFFETTUARE GLI ABBINAMENTI
SIA NEL CASO DI GRUPPO
OMOGENEO CHE QUALORA IL
GRUPPO FOSSE ETEROGENEO .
Art. A.3 dell’ OLANDESE

GIOCATORI CON LO STESSO


PUNTEGGIO GENERANO UN GRUPPO
OMOGENEO ; IL GRUPPO DIVENTERA’
ETEROGENEO QUALORA DOVESSE
CONTENERE FLOTTANTI .
Gruppo ad 1 punto
Gruppo ad 1 punto
Gruppo a ½ punto
Gruppo a ½ punto
Gruppo a 0 punti
Gruppo a 0 punti
Art. A.6 dell’ OLANDESE

PER FARE L’ ABBINAMENTO , CIASCUN


GRUPPO DI PUNTEGGIO SARA’
SUDDIVISO IN DUE SOTTOGRUPPI
DETTI S1 e S2 OVE S2 E’ UGUALE
O MAGGIORE DI S1 E SI TENTA DI
ABBINARE I GIOCATORI DI S1 CON
I GIOCATORI DI S2 .
INIZIAMO GLI ABBINAMENTI CON
IL GRUPPO AD 1 PUNTO .
S1 CONTERRA’ I CARTELLINI 1, 3 e 4
MENTRE IN S2 AVREMO I
CARTELLINI 5, 8, 9 e 16 . VEDIAMO
IL RAPPORTO COLORE ATTESO : E’ 5
NERI e DUE BIANCHI . PERTANTO
AVREMO DUE COPPIE CON IL COLORE
CORRETTO , UNA IN CUI UNO DEI
DUE GIOCATORI AVRA’ IL COLORE
ERRATO E UN FLOTTANTE FRA QUELLI

CHE ATTENDONO I PEZZI NERI .


A DIFFERENZA DEL LIM ,
L’ OLANDESE - ORDINE DEI
CARTELLINI PERMETTENDO - GENERA
SUBITO COPPIE IN CUI UNO DEI
DUE GIOCATORI HA IL COLORE
ERRATO AL FINE DI POTER
ATTRIBUIRE A TUTTE LE ALTRE
COPPIE IL COLORE ATTESO .
CON APPOSITI “SCAMBI”

( che avvengono tra giocatori in


S1 e quelli in S2 )
O CON “TRASPOSIZIONI”
( che avvengono tra i giocatori
della stessa colonna )
CREEREMO LE GIUSTE COPPIE AI
CUI COMPONENTI ASSEGNEREMO
IL COLORE CORRETTO .
IL n. 16 FLOTTERA’ NEL GRUPPO
IMMEDIATAMENTE INFERIORE , CHE
E’ QUELLO A ½ PUNTO .
Art. A.3 dell’ OLANDESE

GIOCATORI CON LO STESSO PUNTEGGIO


GENERANO UN GRUPPO OMOGENEO ; IL
GRUPPO DIVENTERA’ ETEROGENEO
QUALORA DOVESSE CONTENERE
FLOTTANTI E , IN QUESTO CASO ,
SARANNO PROPRIO I FLOTTANTI AD
ESSERE ABBINATI PER PRIMI . IL
GRUPPO ETEROGENEO VERRA’ TRATTATO
COME OMOGENEO SOLO NEL CASO IN
CUI ALMENO LA META’ DEI PRESENTI
NEL GRUPPO ETEROGENEO , S1
CONTERRA’ SOLO I FLOTTANTI
MENTRE IN S2 AVREMO TUTTI I
GIOCATORI DEL GRUPPO .
UNA VOLTA ABBINATI I FLOTTANTI ,
IL GRUPPO DIVENTERA’ OMOGENEO
DOPODICHE’ REALIZZEREMO S1 e S2
NEL MODO CHE GIA’ SAPPIAMO .
NEL GRUPPO IN CUI E’ SCIVOLATO

IL n. 16 ABBIAMO 6 GIOCATORI
DI CUI TRE ATTENDONO IL BIANCO

E TRE ATTENDONO IL NERO :

IN QUESTO CASO IL FLOTTANTE n.


16 VIENE ACCOPPIATO AL PRIMO
GIOCATORE DEL GRUPPO , IL n. 2 ,
CHE ATTENDE IL COLORE OPPOSTO
A QUELLO DA LUI ( n. 16 ) ATTESO .
ANCHE SUL CARTELLINO DEL
GIOCATORE n. 2 VERRA’ ANNOTATA
UNA FRECCIA , QUESTA VOLTA
RIVOLTA VERSO L’ ALTO , QUALE
PROMEMORIA PER AVER INCONTRATO

UN GIOCATORE CON PIU’ PUNTI DI


LUI RISPETTANDO COSI’ QUANTO
IMPOSTO DALL’ Art. A.4 E PER
POTER INOLTRE APPLICARE QUANTO
RICHIESTO DAGLI Artt. B.5 e B.6
DELLO SVIZZERO OLANDESE . . .
Art. A.4 dell’ OLANDESE

NELL’ ABBINAMENTO DI UN GRUPPO


ETEROGENEO , VERRANNO ABBINATI
GIOCATORI CON PUNTEGGIO
DIVERSO : IL GIOCATORE
PROVENIENTE DALL’ ALTO RICEVERA’
UN DOWNFLOAT ( freccia verso il basso ) ;
IL GIOCATORE A PUNTEGGIO
Art. B.5 e Art. B.6
dell’ OLANDESE

NELLO SVIZZERO OLANDESE :


NESSUN GIOCATORE RICEVERA’
UNO STESSO FLOAT
PER DUE TURNI CONSECUTIVI.
NESSUN GIOCATORE RICEVERA’
LO STESSO FLOAT
AVUTO DUE TURNI PRIMA.
E’ DA DIRE CHE , QUALORA IL
COLORE ATTESO DAL PRIMO
GIOCATORE DEL GRUPPO FOSSE
STATO LO STESSO DI QUELLO
ATTESO DAL FLOTTANTE , LA COPPIA
SAREBBE STATA REALIZZATA
UGUALMENTE SE QUESTO AVESSE
FAVORITO LA RICHIESTA DEI
COLORI DEI GIOCATORI RESTANTI .
____________________ O ____________________

ORA TORNIAMO AL NOSTRO ESEMPIO .


NEL GRUPPO A ½ PUNTO
RIMANGONO CINQUE GIOCATORI .
TRE DI QUESTI ATTENDONO IL NERO

MENTRE DUE ASPETTANO IL BIANCO .


FACENDO FLOTTARE UN GIOCATORE
FRA QUELLI CHE ATTENDONO IL
NERO , DOVREMMO RIUSCIRE A DARE
AGLI ALTRI IL COLORE CORRETTO .
RIMANE IL n. 20 CHE FLOTTERA’
NEL GRUPPO A ZERO PUNTI DOVE
AFFRONTERA’ IL PRIMO GIOCATORE
NON INCONTRATO CHE E’ IN ATTESA
DEL COLORE OPPOSTO A QUELLO
DEL FLOTTANTE . AMBEDUE , QUALE
PROMEMORIA , RICEVERANNO SUL
PROPRIO CARTELLINO UNA FRECCIA
RIVOLTA VERSO IL BASSO ( il n. 20 )
O VERSO L’ ALTO ( il n. 6 ) .
TRA I SEI GIOCATORI RIMASTI ,
QUATTRO ATTENDONO IL BIANCO E
DUE ATTENDONO IL NERO : UN
GIOCATORE NECESSARIAMENTE
DOVRA’ RIGIOCARE CON IL BIANCO .
RICORDIAMO CHE L’ OLANDESE ,
NEI LIMITI DEL POSSIBILE ,
REALIZZA LE PRIME COPPIE IN
CUI UNO DEI DUE GIOCATORI
HA IL COLORE ERRATO AL FINE
DI POTER DARE IL COLORE
CORRETTO ALLE ULTIME COPPIE .
IL 2° TURNO E’
COSI’ COMPLETATO .
Art. F.1 : Note conclusive
dell’ OLANDESE
Una volta che l’ abbinamento è
completato , metterlo in ordine prima di
pubblicarlo . I criteri di ordinamento sono
( con priorità decrescente ) :
- Il punteggio del giocatore a punteggio
maggiore nelle coppie in esame ;
- Le somme dei punteggi di entrambi i
giocatori nelle coppie in esame ;
- La posizione nell’ ordinamento secondo
A.2 del giocatore a punteggio maggiore
Art. A.2 : Ordinamento
dell’ OLANDESE
AI SOLI FINI DELL’ ABBINAMENTO , I
GIOCATORI SONO CLASSIFICATI
RISPETTIVAMENTE IN ORDINE :
a. DI PUNTEGGIO ;
b. DI RATING ;
c. DI TITOLO FIDE ( GM, IM, WGM, WIM,
ìFM, CM, WFM, WCM, senza titolo ) ;
d. ALFABETICO ( o diverso se comunicato
ìpreventivamente altro criterio di scelta) .
AVREMO I SEGUENTI GRUPPI :
2 Punti : 1, 4 ;
1 ½ Punti : 3, 8, 10, 12, 16 ;
1 Punto : 2, 5, 6, 9, 13, 14,
½ Punto : 7, 11, 15, 17, 20 ;
0 Punti : 18, 19 .

AGGIORNIAMO ORA I
CARTELLINI DEI GIOCATORI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
10° Scacchiera
10° Scacchiera
ABBINAMENTI DEL

3° TURNO
CON L’ OLANDESE
COME AL SOLITO INIZIAMO A
METTERE IN ORDINE CRESCENTE
I CARTELLINI DEI GIOCATORI IN
CIASCUN GRUPPO DI
APPARTENENZA .
Gruppo a 2 punti
Gruppo a 2 punti
Gruppo a 1 ½ punti
Gruppo a 1 ½ punti
Gruppo a 1 punto
Gruppo a 1 punto
Gruppo a ½ punti
Gruppo a ½ punti
Gruppo a 0 punti
Gruppo a 0 punti
INIZIAMO GLI ABBINAMENTI
CON IL GRUPPO A 2 PUNTI .
ABBINAMENTI DEL
GRUPPO A 1 ½ PUNTI .
TRE GIOCATORI ATTENDONO IL
BIANCO E DUE ASPETTANO I
PEZZI NERI : DOVREMO PERCIO’
RIUSCIRE A DARE A QUATTRO
GIOCATORI IL COLORE ATTESO .

FACCIAMO PERO’ ATTENZIONE


AL N. 16 CHE IL TURNO
PRECEDENTE E’ FLOTTATO NEL
GRUPPO INFERIORE !
INSERIMENTO DEL FLOTTANTE
n. 12 E ABBINAMENTI DEL
GRUPPO A 1 PUNTO .
TRE GIOCATORI ATTENDONO IL
NERO E DUE GIOCATORI
ATTENDONO IL BIANCO : ANCHE
QUESTA VOLTA PROBABILMENTE
ASSEGNEREMO A QUATTRO
GIOCATORI IL COLORE CORRETTO .
ABBINAMENTI DEL
GRUPPO A ½ PUNTO .

AI CINQUE GIOCATORI PRESENTI


DOBBIAMO AGGIUNGERE
IL FLOTTANTE n. 13 .
ABBINAMENTI DEL
GRUPPO A 0 PUNTI .
ABBIAMO ULTIMATO GLI
ACCOPPIAMENTI DEL 3° TURNO .
APPRESSO RIPORTIAMO GLI
ABBINAMENTI STESSI , INSERIAMO
I RISULTATI E AGGIORNIAMO I
CARTELLINI DEI GIOCATORI .
AVREMO I SEGUENTI GRUPPI :
2 ½ Punti : 1, 3, 4 ;
2 Punti : 2, 5, 6, 8, 16 ;
1 ½ Punti : 7, 10, 11, 12 ;
1 Punto : 9, 13, 14, 15, 17 ;
½ Punto : 18, 19 .

AGGIORNIAMO ADESSO I
CARTELLINI DEI GIOCATORI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
10° Scacchiera
10° Scacchiera
ABBINAMENTI DEL

4° TURNO
CON L’ OLANDESE
INIZIAMO A METTERE IN
ORDINE CRESCENTE I CARTELLINI
DEI GIOCATORI IN CIASCUN
GRUPPO DI APPARTENENZA .
Gruppo a 2 ½ punti
Gruppo a 2 ½ punti
Gruppo a 2 punti
Gruppo a 2 punti
Gruppo a 1 ½ punti
Gruppo a 1 ½ punti
Gruppo ad 1 punto
Gruppo ad 1 punto
Gruppo a ½ punto
Gruppo a ½ punto
PRIMA DI INIZIARE GLI
ABBINAMENTI , IL GIOCATORE n. 5
COMUNICA CHE , PER MOTIVI
PERSONALI , NON POTRA’ ESSERE
PRESENTE AL 4° TURNO DI GIOCO .

NE PRENDIAMO ATTO E
PROVVEDIAMO AD AGGIORNARE
SUBITO IL SUO CARTELLINO .
A PROPOSITO DELLE PARTITE
NON GIOCATE , SI RICORDA
QUANTO RIPORTA
L’ Art. F.3 DELL’ OLANDESE .
Art. F.3 dell’ OLANDESE
PER QUANTO ATTIENE AL COLORE
NON SARANNO PRESI IN
CONSIDERAZIONE I BYE E LE PARTITE
NON EFFETTIVAMENTE GIOCATE , O
PERDUTE DA UNO DEI GIOCATORI
PRESENTATOSI IN RITARDO O NON
ESSERSI PRESENTATO AFFATTO .
L’ ABBINAMENTO DEGLI STESSI
GIOCATORI IN UN TURNO
SUCCESSIVO NON
E’ CONSIDERATO ILLEGALE .
QUESTO VUOLE DIRE PURE CHE PER
IL n. 5 , ASSENTE AL 4° TURNO , LA
STORIA DEL COLORE CHE E’ STATA
BBN-
E’ TRATTATA COME SE FOSSE
-BBN
_________________________ O _________________________

ABBINAMENTO DEL GRUPPO A


PUNTI 2 ½ COMPOSTO DA TRE
GIOCATORI : DUE ATTENDONO IL
NERO E UNO ATTENDE IL BIANCO .
GRUPPO A 2 PUNTI : E’ COMPOSTO
DA QUATTRO GIOCATORI ( 3
attendono il Bianco e 1 attende il
nero ) . NEL GRUPPO FLOTTA DAL
GRUPPO DI TESTA IL n. 1 CHE
ATTENDE I PEZZI NERI .
IL FLOTTANTE n. 1 ATTENDE IL
NERO : QUINDI PUO’ INCONTRARE
I GIOCATORI nn. 2 , 6 o 8 .

LO ABBINEREMO AL n. 8 IN
QUANTO I GIOCATORI nn. 2 e 6
SONO GIA’ FLOTTATI VERSO
L’ ALTO AL 2° TURNO .
ABBINAMENTO FORZATO .
FACENDO GIOCARE IL n. 2 CON IL
n. 6 , RIFLOTTEREBBE VERSO IL
BASSO IL n. 16 . NON POSSIAMO
PERO’ FARE LA TRASPOSIZIONE 16
COL 6 PERCHE’ I nn. 2 e 16 SI
SONO GIA’ INCONTRATI AL 2°
TURNO . NON VA BENE NEANCHE LA
COPPIA 6 – 16 PERCHE’ I GIOCATORI

SI SONO INCONTRATI AL 1° TURNO .


PER NOSTRA FORTUNA GLI Artt. B
Artt. B : Criteri Relativi
dell’ OLANDESE
I CRITERI RELATIVI DEGLI Artt. B
DOVREBBERO ESSERE SODDISFATTI
NELLA MASSIMA MISURA POSSIBILE .
MA , PER SODDISFARE QUESTI
CRITERI , NESSUN GIOCATORE DOVRA’
ESSERE TRASFERITO AD UN GRUPPO
DI PUNTEGGIO INFERIORE .
( nel nostro caso gli Artt. B.5 e B.6 che
dicono : “nessun giocatore riceverà lo stesso
float avuto uno o due turni prima” )
GRUPPO A PUNTI 1 ½ : E’
COMPOSTO DA QUATTRO GIOCATORI
( 2 attendono il Bianco e 2 attendono
il nero ) . NEL GRUPPO FLOTTA DAL
GRUPPO A 2 PUNTI IL n. 16
CHE ATTENDE I PEZZI NERI .
IL GIOCATORE n. 12 E’ FLOTTATO
VERSO IL BASSO IL 3° TURNO E
PER ASSEGNARE IL PIU’ POSSIBILE
IL COLORE ATTESO AI TRE
GIOCATORI DOBBIAMO FARE LO
SCAMBIO DEL n. 12 CON IL n. 7 .
LA SEMPLICE TRASPOSIZIONE TRA
I nn. 11 e 12 INFATTI AVREBBE
FATTO GIOCARE QUEST’ ULTIMO
CON IL COLORE ERRATO .
GRUPPO A 1 PUNTO : COMPOSTO
DA CINQUE GIOCATORI
( 2 attendono il Bianco e 3 attendono
il nero ) . NEL GRUPPO FLOTTA DAL
GRUPPO SUPERIORE IL n. 7
CHE ATTENDE I PEZZI NERI .
L’ ULTIMO GRUPPO A ½ PUNTO
E’ COMPOSTO DA TRE GIOCATORI

( 2 attendono il Nero e 1 attende i


pezzi Bianchi ) .
Art. A.5 dell’ OLANDESE

QUALORA IL NUMERO DEI


GIOCATORI DOVESSE ESSERE O
DIVENTARE DISPARI , UN
GIOCATORE RESTA NON ABBINATO .
QUESTO GIOCATORE RICEVE UN
BYE : NESSUN AVVERSARIO , NON
COLORE E 1 PUNTO O ½ SECONDO
Artt. B : Criteri Assoluti
dell’ OLANDESE
I CRITERI ASSOLUTI DEGLI Artt. B
NON POSSONO ESSERE VIOLATI . SE
NECESSARIO ALCUNI GIOCATORI
SARANNO TRASFERITI AD UN GRUPPO
DI PUNTEGGIO INFERIORE .
( nel nostro caso l’ Art. B.1.b che dice : “un
giocatore che abbia già ricevuto 1 o ½ punto
senza giocare , sia per bye sia a causa della
mancata presentazione in tempo utile di un
avversario , è un downfloater e non dovra’
ricevere il bye” )
SONO COSI’ ULTIMATI GLI
ABBINAMENTI DEL 4° TURNO .

APPRESSO RIPORTIAMO GLI


ABBINAMENTI STESSI , INSERIAMO
I RISULTATI E AGGIORNIAMO I
CARTELLINI DEI GIOCATORI .
AVREMO I SEGUENTI GRUPPI :
3 Punti : 1, 3, 4, 6 ;
2 ½ Punti : 8, 10, 12 ;
2 Punti : 2, 5, 13, 15, 16 ;
1 ½ Punti : 7, 9, 11, 17, 18, 19 ;
1 Punto : 14 ;
½ Punto : 20 .

AGGIORNIAMO ADESSO I
CARTELLINI DEI GIOCATORI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
Cartellini nn. 5 e 18 ( forfait e bye )
Cartellini nn. 5 e 18 ( forfait e bye )
ABBINAMENTI DEL

5° TURNO
CON L’ OLANDESE
Gruppo a 3 punti
Gruppo a 3 punti
Gruppo a 2 ½ punti
Gruppo a 2 ½ punti
Gruppo a 2 punti
Gruppo a 2 punti
Gruppo a 1 ½ punti
Gruppo a 1 ½ punti
Gruppo a 1 punto
Gruppo a 1 punto
Gruppo a ½ punto
Gruppo a ½ punto
REINSERIAMO IL GIOCATORE n. 5
ASSENTE IL TURNO PRECEDENTE ,
MA TOGLIAMO IL n. 7 CHE
COMUNICA IL SUO RITIRO PER
MOTIVI DI SALUTE .

ALLA LUCE DI QUANTO SOPRA


PROVVEDIAMO AD AGGIORNARE
IL CARTELLINO DEL GIOCATORE
CHE HA ANNUNCIATO IL RITIRO .
ABBINAMENTO DEL GRUPPO DI
TESTA CHE HA 3 PUNTI .
COME AL SOLITO CREIAMO S1 e S2
E REALIZZIAMO LO SCAMBIO DEL
n. 4 CON IL n. 3 PER FAVORIRE LA
CREAZIONE DELLE GIUSTE COPPIE .
FACCIAMO ORA L’ ABBINAMENTO
DEL GRUPPO CHE HA 2 ½ PUNTI ;
INIZIAMO COL CREARE S1 e S2
E POI REALIZZIAMO LA
TRASPOSIZIONE TRA I GIOCATORI
nn. 10 e 12 PER CREARE
LE COPPIE CORRETTE .
LA CREAZIONE DELLA COPPIA 10 – 2 E’
CORRETTA ANCHE SE AMBEDUE
ATTENDONO IL NERO . NEL GRUPPO A 2
PUNTI IL RAPPORTO COLORE ATTESO E’
DI QUATTRO NERI E UN BIANCO : LA
SCELTA DEL n. 2 TENDE A EQUILIBRARE
IL PIU’ POSSIBILE LA DIFFERENZA
COLORE DEI GIOCATORI RIMASTI .
INOLTRE L’ UNICO AVVERSARIO CHE
ATTENDE IL COLORE OPPOSTO A QUELLO
DEL n. 10 E’ IL 16 AVUTO COME
ANTAGONISTA NEL PRECEDENTE TURNO E
IL n. 2 E’ IL PRIMO GIOCATORE DEL
GRUPPO NON ANCORA INCONTRATO .
ABBINAMENTO DEL GRUPPO
CON PUNTI 1 ½ .

INIZIAMO DIVIDENDO I GIOCATORI


NEI DUE SOTTOGRUPPI S1 e S2 ;
POI CON APPOSITE TRASPOSIZIONI
REALIZZIAMO LE GIUSTE COPPIE .
RESTANO DA ABBINARE , ASSIEME
AL FLOTTANTE n. 17 , I GIOCATORI
nn. 14 E 20 ; ENTRAMBI HANNO
GIA’ INCONTRATO IL GIOCATORE
n. 19 : ECCO IL MOTIVO PER CUI
ABBIAMO FATTO FLOTTARE
IL n. 17 ANZICHE’ IL n. 19 .

PRENDIAMO L’ UNICO GIOCATORE


PRESENTE NEL GRUPPO A 1 PUNTO .
RIMANE COSI’ IL SOLO
GIOCATORE n. 20 A CUI DAREMO
LA VITTORIA COL BYE .
SONO COSI’ ULTIMATI GLI
ABBINAMENTI DEL 5° TURNO .

APPRESSO RIPORTIAMO GLI


ABBINAMENTI STESSI , INSERIAMO
I RISULTATI E AGGIORNIAMO I
CARTELLINI DEI GIOCATORI .
AVREMO I SEGUENTI GRUPPI :

3 ½ Punti : 1, 3, 4, 6, 8 ;
3 Punti : 2, 5 ;
2 ½ Punti : 9, 10, 12, 13, 15, 19 ;
2 Punti : 16, 17 ;
1 ½ Punti : 7(W), 11, 14, 18, 20 .

AGGIORNIAMO ADESSO I
CARTELLINI DEI GIOCATORI .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
ECCETERA ,

ECCETERA . . .

sino ai cartellini . . .
9° Scacchiera
9° Scacchiera
Cartellini nn. 20 e 7 ( bye e forfait )
Cartellini nn. 20 e 7 ( bye e forfait )
ABBINAMENTI DEL

6° ULTIMO TURNO
CON L’ OLANDESE
PRIMA DI INIZIARE GLI
ABBINAMENTI RICORDIAMO
LE ECCEZIONI DELL’ OLANDESE
ALL’ ULTIMO TURNO .
Artt. B : Criteri Assoluti
dell’ OLANDESE
I CRITERI ASSOLUTI DEGLI Artt. B
NON POSSONO ESSERE VIOLATI .
FA ECCEZIONE L’ Art. B.2 CHE PUO’
ESSERE IGNORATO NELL’ ABBINARE I
“TOP-SCORER” , SE QUESTO E’ UTILE A
RIDURRE IL NUMERO DI FLOTTANTI .
Quanto sopra , richiede alcune
precisazioni . . .
Art. B.2 dell’ OLANDESE

DUE GIOCATORI CON LA STESSA


PREFERENZA ASSOLUTA DI
COLORE NON SI DEVONO
INCONTRARE ( di conseguenza la
differenza di colore non diverra’
>+2 o <-2 per alcun giocatore , né
un giocatore riceverà lo stesso
colore per tre volte di seguito ) .
Art. A.10 dell’ OLANDESE

I “TOP SCORER” SONO I


GIOCATORI CHE HANNO UN
PUNTEGGIO SUPERIORE AL 50 %
DEL PUNTEGGIO MASSIMO
POSSIBILE NELL’ ABBINAMENTO
DELL’ ULTIMO TURNO .
COMINCIAMO CON L’ ORDINARE
I GIOCATORI IN CIASCUN GRUPPO
DI APPARTENENZA .
Gruppo a punti 3 ½
Gruppo a punti 3 ½
Gruppo a 3 punti
Gruppo a 3 punti
Gruppo a punti 2 ½
Gruppo a punti 2 ½
Gruppo a 2 punti
Gruppo a 2 punti
Gruppo a punti 1 ½
Gruppo a punti 1 ½
ABBINAMENTO DEL GRUPPO DI
TESTA CHE HA PUNTI 3 ½ .

COME AL SOLITO DIVIDIAMO I


GIOCATORI IN S1 e S2 E SUI
SINGOLI CARTELLINI EVIDENZIAMO
PER COMODITA’ IL COLORE ATTESO .
DEI CINQUE GIOCATORI QUINDI
TRE ATTENDONO IL BIANCO E DUE
ATTENDONO IL NERO . INIZIAMO
CON IL CREARE S1 e S2 , POI
FAREMO GLI ABBINAMENTI
GENERANDO INFINE IL FLOTTANTE .
ABBINAMENTO GRUPPO A 3 PUNTI .

SONO DUE I GIOCATORI PRESENTI


A CUI ABBIAMO AGGIUNTO IL
FLOTTANTE n. 3 .
ABBINAMENTO DEL GRUPPO
A PUNTI 2 ½ .

AI SEI GIOCATORI PRESENTI


AGGIUNGIAMO IL n. 5 .
GRUPPO A 2 PUNTI .

AI DUE GIOCATORI PRESENTI


AGGIUNGIAMO IL n. 19 .
GRUPPO A PUNTI 1 ½ .

OLTRE AL n. 7 , RITIRATO , SONO


QUATTRO I GIOCATORI PRESENTI ;
A QUESTI AGGIUNGIAMO IL n. 16 .
SE AVESSIMO ABBINATO IL n. 16
AL n. 11 SAREBBERO RIMASTI NEL
GRUPPO I nn. 14 , 18 e 20 . IL n.
14 AVREBBE PRESSO IL BYE , DATO
CHE I nn. 18 e 20 HANNO GIA’
AVUTO UNA VITTORIA A FORFAIT
ENTRAMBI . LA COPPIA QUINDI
SAREBBE STATA 18 – 20 : MA
ENTRAMBI ATTENDONO IL BIANCO !
ACCOPPIANDO INVECE IL n. 16 AL
n. 18 ABBIAMO DATO A TUTTI IL
COLORE CORRETTO .
ABBIAMO COSI’ FINITO . NON
RESTA CHE INSERIRE I RISULTATI
DELL’ ULTIMO TURNO , AGGIORNARE
I CARTELLINI E STILARE LA
CLASSIFICA FINALE APPLICANDO
IL BUCHHOLZ KALLITHEA .
1° Scacchiera
1° Scacchiera
2° Scacchiera
2° Scacchiera
3° Scacchiera
3° Scacchiera
4° Scacchiera
4° Scacchiera
5° Scacchiera
5° Scacchiera
6° Scacchiera
6° Scacchiera
7° Scacchiera
7° Scacchiera
8° Scacchiera
8° Scacchiera
9° Scacchiera
9° Scacchiera
Cartellini nn. 11 e 7 ( bye e forfait )
Cartellini nn. 11 e 7 ( bye e forfait )
APPRESSO RIPORTIAMO LA
CLASSIFICA FINALE APPLICANDO
IL BUCHHOLZ KALLITHEA .
PER FINIRE , RIPETIAMO LE
DIFFERENZE CHE ABBIAMO
EVIDENZIATO FRA LO SVIZZERO
LIM E LO SVIZZERO OLANDESE .
Punto 1

IL LIM DA’ PRIORITA’

AL COLORE.

L’ OLANDESE DA’ PIU’


Punto 2

GLI ABBINAMENTI DELLO

SVIZZERO LIM TENGONO

CONTO DEL GRUPPO

MEDIANO, GRUPPO CHE


Punto 3
NELLO SVIZZERO LIM SI ABBINANO
PER PRIMI I GRUPPI AL DI SOPRA
DEL GRUPPO MEDIANO , POI SI PASSA
A QUELLI AL DI SOTTO , INFINE SI
ABBINA IL GRUPPO MEDIANO STESSO .

NELL’ OLANDESE SI PROCEDE A


CASCATA . SI INIZIA DAL GRUPPO
CHE HA PIU’ PUNTI E SI PASSA POI
A QUELLI SUCCESSIVI SINO AD
ARRIVARE ALL’ ULTIMO GRUPPO .
Punto 4
NELLO SVIZZERO LIM OGNI GRUPPO
HA I GIOCATORI DISPOSTI SECONDO
IL PROPRIO NUMERO DI SORTEGGIO ,
CRESCENTE PER I GRUPPI AL DI
SOPRA DEL GRUPPO MEDIANO E PER
IL GRUPPO MEDIANO STESSO ,
DECRESCENTE PER I GRUPPI AL DI
SOTTO DEL GRUPPO MEDIANO .
L’ OLANDESE HA TUTTI I GRUPPI CON
I NUMERI DI SORTEGGIO DISPOSTI
Punto 5
QUANDO UN GRUPPO HA
UN NUMERO DISPARI DI GIOCATORI ,
LO SVIZZERO LIM PAREGGIA TALE
NUMERO PRIMA DI EFFETTUARE
GLI ABBINAMENTI CREANDO COSI’
UN FLOTTANTE , MENTRE NEL
SISTEMA OLANDESE MIGRA NEL
GRUPPO SUCCESSIVO L’ ULTIMO
GIOCATORE CHE RIMANE .
Punto 6
NELLO SVIZZERO LIM SI ANNOTA
UNA FRECCIA VERSO IL BASSO ( o
verso l’ alto ) SOLO SUL CARTELLINO
DEL GIOCATORE FLOTTANTE , MENTRE
NELLO SVIZZERO OLANDESE ANCHE
L’ AVVERSARIO DI UN GIOCATORE
CHE HA AVUTO UN DOWNFLOAT
( freccia verso il basso )
RICEVERA’ SEMPRE UN UPFLOAT
( freccia verso l’ alto ) .
Punto 7

FINO A CHE E’ POSSIBILE , IN UNO


STESSO GRUPPO LO SVIZZERO LIM
ABBINA I GIOCATORI DANDO LORO IL
COLORE ATTESO ; SARANNO QUINDI
LE ULTIME COPPIE CHE AVRANNO I
COLORI “SBAGLIATI” .
L’ OLANDESE , SE POSSIBILE ,
MIRA INVECE A PAREGGIARE I
COLORI DEI GIOCATORI RIMASTI E,
QUINDI REALIZZA PRIMA LE COPPIE
Punto 8

NELLO SVIZZERO LIM UN FLOTTANTE


CHE ABBIA GIA’ FLOTTATO NEL
TURNO PRECEDENTE NON DOVRA’
FLOTTARE DI NUOVO NELLA STESSA
DIREZIONE ; PER L’ OLANDESE NESSUN
GIOCATORE RICEVERA’ UNO STESSO
FLOAT PER DUE TURNI CONSECUTIVI
NE’ LO STESSO FLOAT AVUTO DUE
TURNI PRIMA .
Punto 9
SE IL NUMERO DEI PARTECIPANTI E’
O DIVENTA DISPARI IL LIM ASSEGNA
IL BYE AL GIOCATORE POSTO PIU’ IN

BASSO NELL’ ORDINAMENTO NEL


GRUPPO DI PUNTEGGIO INFERIORE
PRIMA
DI INIZIARE GLI ABBINAMENTI
MENTRE NEL SISTEMA OLANDESE IL
BYE LO RICEVE IL GIOCATORE CHE
ALLA FINE
DEGLI ABBINAMENTI STESSI RIMANE
Punto 10
ALL’ ULTIMO TURNO PER IL LIM
“ TUTTI ”
I GIOCATORI POTREBBERO AVERE PER
LA TERZA VOLTA CONSECUTIVA
LO STESSO COLORE , O UN COLORE
TRE VOLTE PIU’ DELL’ ALTRO , MENTRE

PER L’ OLANDESE , CIO’ E’ POSSIBILE


“ SOLO ”
PER QUELLI CHE HANNO UN
PUNTEGGIO SUPERIORE AL 50 % DEL
QUELLE CHE ABBIAMO APPENA
RIPETUTO SONO LE PRINCIPALI
DIFFERENZE CHE ESISTONO TRA I
SISTEMI DI ABBINAMENTO
LIM e OLANDESE .
OVVIAMENTE CE NE SONO ALTRE ,
ESSENDO I DUE SVIZZERI
PROFONDAMENTE DIVERSI , MA
CERTAMENTE QUELLE ENUNCIATE
SONO LE PIU’ IMPORTANTI O
QUANTOMENO LE PIU’ EVIDENTI .
F I N E