Sei sulla pagina 1di 8

I costi di agenzia e la Corporate Governance

• I costi di agenzia nelle imprese


manageriali
• I meccanismi per disciplinarli
I costi di agenzia
I costi di agenzia si manifestano ogni volta che chi gestisce l’impresa
(l’agente) non è il proprietario del capitale di rischio conferito. Situazione di
market failure rendono possibili comportamenti opportunistici
a)Nelle Public Companies
• Diverso orizzonte temporale
• Crescita verso generazione di valore
• Ostilità al cambiamento assetto proprietario (poison pills, golden parachutes)
b) Nelle società a controllo precostituito
• Scatole cinesi
• Operazioni tese a penalizzare azionisti outsiders
• Inamovibilità leadership inefficiente
• Sconto di minoranza compendia penalizzazione investitori outsiders
2
I costi di agenzia e i meccanismi per disciplinarli

a) La regolamentazione (normativa societaria e autodisciplina)


 
b) Il mercato (market for corporate control)
 
c) Il controllo (monitoraggio)
 
d) L’incentivazione
 
3
La regolamentazione
Nel definire l’insieme di norme disciplinanti gli obblighi del mandatario
verso il mandante, la regolamentazione definisce lo spazio di manovra a
beneficio dell’agente nello svolgimento del suo mandato

Nella regolamentazione è compresa :


•la normativa primaria (anche comunitaria);
•la normativa sul market egualitarism (es. OPA, insider trading,ecc);
•la normativa penale;
•la normativa derivata (Authorities, come CONSOB, BI);
•le raccomandazioni e comunicazioni delle Authorities;
•la normativa volontaria (codici di autodisciplina)
4
Il mercato dei capitali

Il mercato dei capitali rappresenta per antonomasia un efficiente meccanismo


per regolare i rapporti di agenzia che si instaurano tra gli azionisti ed i manager.
Market for corporate control: le forze del mercato e i take over. Ma quando le
imprese non sono contendibili?

La supervisione del mercato e gli investitori istituzionali.


L’attività di supervisione e monitoraggio affidata al mercato necessita di un
quadro normativo fatto da regole certe e trasparenti e dove la libera
circolazione delle conoscenze permetta agli operatori di compiere le loro
valutazioni e quindi optare consapevolmente per l’exit o la voice

5
Il meccanismo del monitoraggio

Il meccanismo del monitoraggio muove dalla considerazione che non è


possibile delegare in toto alle forze che agiscono all’esterno dell’impresa
(normativa/mercato) l’intera attività di vigilanza sull’operato del
management.
Il ruolo del CdA e degli altri organi del SCI.
L’obiettivo, che consiste nell’evitare che si formino centri di potere
autonomo, diviene realizzabile attraverso un sistema di sorveglianza
incrociata ed un controllo costante sull’attività svolta dal management.
Il tema del controllo è traversato orizzontalmente da quello della
accountability e della trasparenza dell’informativa.

6
Il meccanismo dell’incentivazione

Il meccanismo dell’incentivazione consiste nell’allineare gli


interessi dei principali (azionisti) con quelli dell’agent
(management).
Compensi variabili tra cui le stock options: possibili conflitti di
interesse!

7
I costi di agenzia e gli Investitori Istituzionali

Negozio fiduciario 1

Negozio fiduciario 2

Compensi Compensi
per sevizi per servizi
Proprietario Proprietario Management
beneficiario istituzionale dell’impresa
(risparmiatore) (intermediario)
Servizi Servizi

Principale
Agente

Principale Agente