Sei sulla pagina 1di 30

I modelli familiari e il disagio

giovanile

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


“E’ CON LE MIGLIORI
INTENZIONI CHE IL PIÙ DELLE
VOLTE SI OTTENGONO GLI
EFFETTI PEGGIORI”
OSCAR WILDE

ES. RIVISTA “GENTE MONEY”

AMORE PIU’ DANNI


SOFFOCANTE

PRODUCONO che

AIUTO
NON RICHIESTO BENEFICI
Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta
GUADAGNATEVI CIO’ CHE
VORRESTE AVERE DA
SPENDERE!

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


1° ESEMPIO: AMORE SOFFOCANTE
Madre elegante e colta presenta al terapeuta il
problema del figlio (…fino ad allora modello) che,
innamorandosi, si era lasciato ammaliare dalla
nuova fidanzata (…”la strega”)

Signora, quale sarebbe la peggiore


fantasia che potrebbe farsi rispetto
all’evoluzione della situazione?

Che me lo porti
via!

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


2° ESEMPIO: GENITORI CHE HANNO TIMORE DEI FIGLI
Dopo il caso “Erica di Novi”

Nostro figlio potrebbe …


farci fuori?!

?!

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


L’EVOLUZIONE DELLA FAMIGLIA
DALLA DEPRIVAZIONE AFFETTIVA
ALL’IPERPROTEZIONE

DAL DOPOGUERRA AD OGGI IN ITALIA L’ORGANIZZAZIONE DELLA FAMIGLIA HA


PRESENTATO NOTEVOLI EVOLUZIONI

PASSAGGIO DA FAMIGLIA “PATRIARCALE” A “NUCLEARE”


DISPONIBILITA’ CULTURALE E SOCIALE A FARSI CARICO DEL MANTENIMENTO DELLE
NUOVE GENERAZIONI (70% MASCHI OLTRE 30 ANNI – AUTONOMI – COABITANO CON I
GENITORI)
“FAMIGLIA LUNGA” DOVE LA CONVIVENZA E’ TRA SOGGETTI ADULTI
NEL 1999 DA UN’INCHIESTA DELLA RIVISTA “TIME”:
CHI ME LO FA FARE DI ANDARE A VIVERE DA SOLO!
MIA MADRE MI COCCOLA…………COME CUCINA LEI…………. LE CAMICIE LE STIRA
BENISSIMO……..TROVO LA MIA CAMERA SEMPRE ORDINATA E PROFUMATA……….
MIO PADRE MI RISOLVE TUTTE LE GRANE….. BOLLO AUTO…ASSICURAZIONE… FA LA
CODA NEGLI UFFICI…..PORTA E RITIRA L’AUTO DAL MECCANICO…. E’ FANTASTICO!
I GENITORI: “L’AMORE NON HA MAI FATTO MALE, CHI MEGLIO DI NOI PUO’ AIUTARLO
NELLE SUE DIFFICOLTA’?

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


Famiglia lunga

COMPLEMENTARITA’ POSIZIONE PROTETTIVA GENITORI


PERFETTA
POSIZIONE DI PRIVILEGIO
RICHIESTA DAI FIGLI

QUESTO TIPO DI FORMA PATOGENA


INTERAZIONE
“ENTRAMBI FELICI PUO’ RITARDARE / BLOCCARE
DEL NATURALE PERCORSO EVOLUTIVO
MANTENIMENTO DEL GIOVANE
DELLA FAMIGLIA
ORIGINARIA”

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


 NELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA EVOLUTIVA PASSAGGIO

DA “VISIONE ADULTOCENTRICA”

A “VISIONE BAMBINOCENTRICA” (Rousseau – Freud – Piaget)

LA LETTERATURA PEDAGOGICA
ULTIMI DECENNI HA DISORIENTATO I GENITORI

CREARE INTORNO AI FIGLI UNA ATTIVARE


PROPORSI CALOTTA CHE LI PROTEGGE DALLA METODO
COME GUIDA REALTA’ ESTERNA VISSUTA COME PERMISSIVO
NON CONTROLLABILE E PERICOLOSA

PER RISOLVERE PROBLEMA


IDEE DELETERIE DEL G. BASTA RAFFORZARE LA
STIMA CHE EGLI HA DI SE’

MADRE E’ PRINCIPALE ARTEFICE DELLA VITA DEI FIGLI

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta
L’EVOLUZIONE DELLA FAMIGLIA
IL VERO PROBLEMA OGGI:
DALLA DEPRIVAZIONE AFFETTIVA ALL’IPERPROTEZIONE
•RICERCA J.KAGAN
•M. YAPKO: FAMIGLIA DERESPONSABILIZZANTE
•RICERCA STUDIOSI AMERICANI E SVEDESI

RICERCA STUDIOSI AMERICANI E SVEDESI:

ALL’INTERNO F. CON STILE EDUCATIVO CONNOTATO DALLO “SCHIAFFO”


COME CORRETTIVO DI FRONTE AD AZIONI SCORRETTE RISULTA CHE I FIGLI SIANO
EMOTIVAMENTE PIU’ STABILI E SICURI.

COME E’ POSSIBILE? (RISPOSTA DAI FIGLI)

CLIMA PERMISSIVO MANDA QUESTO MESSAGGIO:

I MIEI GENITORI DI AIUTARMI


NON SONO IN DI SOSTENERMI
GRADO DI OFFRIRMI PROTEZIONE

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta
ANNI ‘ 70 “STRANA FORMA DI RICERCA DELLA AMICIZIA TRA parliamo di
GENITORE E FIGLIO” noi…

LA FAMIGLIA LATINA E’ ESTREMAMENTE DIVERSA DA QUELLE


ANGLOSSASSONI O DEL NORD EUROPA.

SI E’ RICONNOTATA PER:
• UNA SUA NUCLEARITA’
UNA CHIUSURA PROTETTIVA INTORNO AI SUOI MEMBRI
UN TIMORE DI NON DANNEGGIARLI
UN TIMORE DI NON FARLI SENTIRE UGUALI AGLI ALTRI

RISULTATO:
GIOVANI ADULTI INSICURI
INCAPACI DI ASSUMERSI
RESPONSABILITA’
IN PIENA AUTONOMIA

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


DAL NOSTRO PUNTO DI VISTA L’ORIGINE DEI PROBLEMI NON
RISIEDE NEGLI INDIVIDUI INTESI COME “MONADI” AVULSI DAL
MONDO INTORNO A LORO E GUIDATI DA ISTINTI CONNATURATI,
MA NELLA QUALITÀ DELLE RELAZIONI CHE ESSI CREANO E
FANNO EVOLVERE NEI PROPRI CONTESTI DI APPARTENENZA E
NELLE INTERAZIONI CHE OGNUNO STABILISCE CON SE STESSO,
GLI ALTRI, IL MONDO.

COME SOSTENEVA L’ABATE DI CONDILLAC:

“L’uomo è il frutto della


sua educazione”

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


FORMAZIONE DI MODELLI
DI INTERAZIONE FAMILIARE
FAMIGLIA: SISTEMA CIBERNETICO
GOVERNATO DA REGOLE,
ALL’INTERNO DEL QUALE I
MEMBRI TENDONO A
COMPORTARSI IN MANIERA
ORGANIZZATA E RIPETITIVA

 PERTURBA PRECEDENTI
NASCITA PRIMO
EQUILIBRI
FIGLIO EVENTO CHE
 IMPONE REVISIONE
INNESCA LA
CONVIVENZA
CONFIGURAZIONE DI
 NUOVE ASSUNZIONI DI
UN MODELLO
RESPONSABILITA’
FAMILIARE

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


DA QUEL MOMENTO DUE CATEGORIE EVENTI

OMEOSTASI
TENDENZA A
1) INGRESSO F. MANTENERE LE
NELLE DIVERSE STESSE
FASI DELLA VITA REGOLE IMPEDIRE
NASCITA ALTRI F. CAMBIAMENTO
POSSONO
INNESCARE
 2) INCIDENTI, ALTERNANZA MORFOGENESI
TENDENZA A EVOLVERSI
DIVORZI,
CONFIGURARSI
MALATTIE, MORTI IN MODO
DIVERSO
RELAZIONI TRA I
SUOI MEMBRI

AZIONI/REAZIONI MESSE IN ATTO MANTENERE PACE FANNO


MESSAGGI/FUGHE IN INIZIARE
INIZIATIVE PROTAGONISTI RICREARE FAMIGLIA FUNZION.
CIBERN.

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


COME SI FORMA UN MODELLO DI INTERAZIONE RIGIDO
GENITORI/FIGLI

IL DUBBIO / REAZIONE A CATENA :


PROBLEMA DIVENTA REALTA’

IL DUBBIO
UN COMPORTAMENTO REALE O PRESUNTO DEL F. ACQUISISCE
- UNA DIMENSIONE
Dire bugie, fumare,
chiudersi in camera,
- UN’ IMPORTANZA INSOLITA
marinare la scuola

REAZIONE A CATENA

INDAGINI SUL PRESUNTO PROBLEMA /


INTERROGATORI/CONSIGLI/PROTEZIONI/CONSULTO SPECIALISTI

TUTTI GLI SFORZI DEI GENITORI…

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


CIRCOLO VIZIOSO
GENITORI ADOLESCENTE

INSISTONO CON T.FALL.RI CHE NON POSSIEDE


RICORRONO A ANCORA UN
REPERTORIO
MESSAGGI AZIONI DI RISPOSTE
ORIGINALI
○ FUNZIONATO IN PASSATO
○ PRESENTI NEL LORO SISTEMA
EDUCATIVO

SI DIFENDE DA PUO’ CERCARE POSSONO


TALI TENTARE DI ALL’ESTERNO EMERGERE
PRESSIONI MA CHIUDERSI MOSSE FORME DI
COSI’ LE IN SE ALTERNATIVE PSICOPATOLOGIA
AUMENTA STESSO PREFIGURANDO
SCENARIO DI
LOTTA TRA
 DENTRO E
FUORI CASA
VECCHIO E
NUOVO

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


IL PROBLEMA DIVENTA REALTA’

I PROBLEMI SI COMPLICANO SI E’ COSTRUITO UN


MODELLO DI INTERAZIONE
LE SOLUZIONI RICHIEDONO FAMILIARE IN CUI OGNI
AGGIUSTAMENTI PIU’ PESANTI MEMBRO PERCEPISCE LA
E TORTUOSI REALTA’ FAM.RE SECONDO
PROSPETTIVE
LA RIPETIZIONE IRRIGIDITA RIGIDE/DISFUNZIONALI
DEI MESSAGGI E LO STILE DI
REAZIONE DIVENTANO UN
MECCANISMO AUTOMATICO E
SPONTANEO
SI VIENE A CREARE UNA
PERDITA DI SORTA DI CIRCOLO VIZIOSO
CONSAPEVOLEZZA DI COME IL
ESEMPIO DEL
PROCESSO E’ INIZIATO
FIGLIO CHE
NON FUNZIONANO NON VA BENE
SI CREA UN’ULTERIORE T.S. A SCUOLA
RIGIDITA’ DEL MODELLO DI INCREMENTANO
INTERAZIONE PATOLOGICA LA PERSISTENZA
DEL PROBLEMA

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


GENITORI PERCEPIRANNO F. COME SOGGETTO PROBLEMATICO

DA SEGUIRE DA AIUTARE

F. PUO’ ACCOGLIERE RIBELLIONE F.


IN ALTRI
TALI DOLCI MA COMPORTAMENTI
CASI
PRESSANTI ATTENZIONI RIFIUTO MOLTO
SENTENDOSI SEMPRE VIOLENTI
PIU’ INCAPACE AD CIO’ CONFERMERA’ AI
AFFRONTARE GENITORI LA
AUTONOMAMENTE GLI NECESSITA’ DI ALTRI
OSTACOLI DELLA VITA CORRETTIVI CHE
INNESCHERANNO
RIBELLIONE PIU’
FEROCE

FORMA PATOLOGICA DI FORMA PATOLOGICA


COMPLEMENTARITÀ SIMMETRICA

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


BATESON / WATZLAWICK
“Nella comunicazione all’interno della famiglia possono
strutturarsi due forme antagoniste di relazione:

complementare simmetrica
basata sull’accordo basata sul contrasto

Nessuna delle due forme è di per sé sana o malata


E’ la rigidità che produce patologia.”
NIETZCHE “Tutto ciò che è assoluto appartiene alla patologia”
Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta
MODELLI ATTUALI DELLA
INTERAZIONE FAMILIARE

? !
Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta
MODELLI ATTUALI DELLA
INTERAZIONE FAMILIARE

 IPERPROTETTIVO: sostituirsi ai figli


considerati fragili
La profezia che si autorealizza

 DEMOCRATICO-PERMISSIVO: genitori
e figli sono amici
Assenza di autorevolezza

 SACRIFICANTE: genitori si sacrificano


costantemente per dare il massimo ai figli e
viceversa
Il sacrificio rende buoni

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


Esempio democratico -permissivo

Padre imprenditore, rimasto


vedovo con due figli, un
maschio e una femmina

La figlia, testa sulle spalle si


responsabilizza, il figlio però…

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


CORRETTIVO
EMOZIONALE

VISTA!
PUNTO DI
DEL
INASPETTATO
CAMBIO

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


Esempio sacrificante

ESEMPIO del giovane psichiatra


assillato dalla madre…

Ribaltare la
situazione!

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


DOTTORE NON HO MAI
DORMITO FUORI DI CASA!!

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta


 DELEGANTE: i genitori delegano ad altri il
ruolo guida
Non contare su di me!

INTERMITTENTE: i membri della famiglia


oscillano da un modello all’altro
Sei comunque sbagliato

AUTORITARIO: i genitori esercitano il


potere in modo deciso e rigido
Chi è più forte comanda
Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta
Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta
REGOLE (SINTASSI)

SIGNIFICATI CHE
DESCRIVERE EMERGONO dalla loro
MODELLO applicazione (SEMANTICA)

AZIONI/COMPORTAMENTI
CHE VEICOLANO
(PRAGMATICA)
Per intervenire:
usuali modalità comunicative / tipo di relazione /
regole /significati che emergono / conseguenze
nelle azioni delle persone
Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta
JOSE’ ORTEGA Y GASSET
“L’uomo non ha una natura ma una storia.
L’uomo non è altro che un dramma. La sua vita è qualcosa da scegliere,
costruire mentre procede. L’essere umani consiste in quella scelta e in
quella inventiva.
Ogni essere umano è il romanziere di se stesso e sebbene possa
scegliere tra essere uno scrittore originale o uno che copia,
non può evitare di scegliere.
E’ condannato ad essere un uomo libero.”

Dott. Vito Giamporcaro – psicologo psicoterapeuta