Sei sulla pagina 1di 33

Critica del giudizio

UNIVERSALITÀ DEL BELLO E


FINALITÀ DELLA NATURA
LA FUNZIONE DELLA TERZA CRITICA

• Critica come esame delle condizioni di possibilità di una facoltà


• Le facoltà come disposizioni dell’animo
• Facoltà di conoscere – intelletto (Critica della ragion pura)
• Facoltà di desiderare – volontà (Critica della ragion pratica)

• Incompletezza di queste facoltà


• Facoltà del Giudizio – sentimento di piacere e dispiacere (Critica del
Giudizio)
CRITICA DEL GIUDIZIO: DEFINIZIONE

I due domini della ragione: necessità e libertà


Necessità di una loro connessione
Il giudizio come mediatore tra intelletto e volontà
Giudizio determinante e giudizio riflettente
 Giudizio riflettente estetico
 Giudizio riflettente teleologico
ANALITICA DEL GIUDIZIO ESTETICO

• Analitica del bello


• Individualità e universalità del bello
• Il bello come oggetto del giudizio di gusto e le sue quattro definizioni
• Analitica del sublime
• Sublime matematico
• Sublime dinamico
• Per una storia del concetto di sublime
• La bellezza come simbolo di moralità
ANALITICA DEL GIUDIZIO TELEOLOGICO

• La finalità della natura e il concetto di organismo


• L’antinomia del giudizio teleologico: meccanicismo e finalismo
• L’intelletto archetipo
• Kant e la storia: lo scopo ultimo della natura e della specie
umana
• Disegno della natura e visione cosmopolitica
• La «pace perpetua»
LA
CRITICA
DELLE
FACOLTÀ
LA
FACOLTÀ
DEL
GIUDIZIO
I DOMINI
DELLA
RAGIONE
NECESSITÀ
E LIBERTÀ
IL GIUDIZIO COME MEDIAZIONE
TRA INTELLETTO E VOLONTÀ
GIUDIZIO
DETERMINANTE E
GIUDIZIO
RIFLETTENTE
IL GIUDIZIO
ESTETICO
COME
GIUDIZIO DI
GUSTO
IL GIUDIZIO
TELEOLOGICO E
LA FINALITÀ
DELLA NATURA
INDIVIDUALITÀ
E UNIVERSALITÀ
DEL BELLO
I QUATTRO
MOMENTI
DELLA
DEFINIZIONE
DEL BELLO
ANALITICA
DEL
SUBLIME
IL SUBLIME
MATEMATICO
IL SUBLIME
DINAMICO - I
IL SUBLIME
DINAMICO - II
LA FINALITÀ
DELLA
NATURA
L’ORGANISMO
LA FORZA
FORMATRICE
L’ANTINOMIA
DEL
GIUDIZIO…
…E LA SUA
SOLUZIONE
I LIMITI DELLA TELEOLOGIA
LA NATURA
DELL’INTELLETTO
UMANO
L’INTELLETTO
ARCHETIPO
KANT E LA
STORIA
L’uomo come scopo
finale della natura
KANT E LA STORIA
Il disegno della natura e il senso dello sviluppo della
specie umana
KANT E LA STORIA
La insocievole socievolezza dell’uomo
KANT E LA
STORIA
La società civile e
il cosmopolitismo
IL PROGETTO DI
UNA PACE
PERPETUA TRA
GLI STATI
IL FEDERALISMO