Sei sulla pagina 1di 9

Gravitazione

Newton
Newtoniana: Gauss

analogia con l’elettrostatica

• Il campo di accelerazione creato da una distribuzione di massa


• Una forza di Lorentz che ci dice come calcolare la forza su una massa di
prova
• Una legge di Gauss che ci dice come calcolare il campo da una distribuzione di
massa
Una distribuzione di massa crea un campo campo vettoriale di accelerazione
gravitazionale g.

Scelto un punto P nello spazio, qualsiasi corpo materiale messo nel punto P
subirebbe una certa accelerazione per effetto della forza gravitazionale; tutti
i corpi avrebbero la stessa accelerazione (Galileo). Il campo di accelerazione
gravitazionale è interamente determinato dalla distribuzione di massa che la
genera, non dalla massa della particella di prova!

punto matematico P

Galileo

Gli oggetti materiali che creano


il campo di accelerazione (“che
attraggono gravitazionalmente
l’oggetto di prova.”)
Una legge di “Lorentz” della Gravitazione:
Un corpo materiale di prova di massa m nel punto P sente una forza
gravitazionale  
F  mg(P)
punto matematico P occupato da
m un corpo materiale di massa m

Oggetti materiali che creano il


campo di accelerazione (“che
attraggono gravitazionalmente
l’oggetto di prova.”)
Legge di Gauss della Gravitazione:
 

S
g  da  4GMint

Superficie matematica
Mesterna chiusa S

Minterna Gauss
 

S
g  da  4GMint
Teorema
della Densità di
divergenza massa

 

V
(  g )dVol  4GdVol
V

 Vol  (x, y, z)dVol  M


i
i i int
V

 
  g  4G
Legge di Gauss della Gravitazione:
il campo di accelerazione creato
da una massa puntiforme M
P
Vogliamo determinare il campo di r
accelerazione gravitazionale nel punto P.
M
Consideriamo una superficie matematica
sferica S centrata sulla carica di raggio r dove
r è la distanza di P da M.
 
 g
Sfera
 da  4GM
Domanda: perché stiamo consideriamo una superficie sferica
centrata sulla massa puntiforme?
Risposta: il campo deve essere radiale (simmetrico attorno al punto) quindi
considerando una sfera centrata siamo sicuri che in tutti i punti della sfera il
campo è rivolto verso il centro ed ha lo stesso modulo. P

Essendo tutti i punti della sfera alla stessa


distanza r, ed essendo il campo radiale
(domanda: c’è un motivo per credere M
diversamente?), si ha
 
    2
g da g (r )4 r
Sfera

e quindi g(r)4r  4GM 2

da cui di deduce che


GM  GM 
g (r )   2 g(r )   2 ur
r r
Forza gravitazionale su una
massa di prova dovuta ad una m

massa puntiforme: 
ur
Una corpo puntiforme di massa m nel punto P M
risente di una forza gravitazione dato da

  GM  mM 
F (r )  mg  m( 2 )ur  G 2 u
r r

Newton
Consideriamo una distribuzione di massa sferica di raggio R di
massa totale M. Quindi il campo gravitazionale è simmetrico.

Per punti esterni alla distribuzione (r>R), il campo di


accelerazione g di una sfera simmetrica è indistinguibile dal
campo creato da un corpo puntiforme di massa M.

Per r>R
 GM 
P g ( P)   2 ur
r