Sei sulla pagina 1di 15

Il periodo

Coordinazione e subordinazione
Che cos’è un periodo
Il periodo o frase complessa è una parte di testo di senso
compiuto formato da due o più proposizioni collegate tra loro e
ognuna contenente un predicato (verbale o nominale) e che inizia
con la lettera maiuscola e termina con un segno di
punteggiatura forte.

proposizione principale proposizione coordinata

Pablo sta scrivendo un racconto e lo sta anche illustrando

per partecipare a un concorso letterario.


proposizione subordinata

Il periodo I > Che cos’è un periodo


Che cos’è un periodo
Ogni periodo è composto da una proposizione principale che
regge le altre proposizioni.

Il collegamento tra la proposizione principale e le altre frasi del


periodo può avvenire in due modi:

•per coordinazione o paratassi → proposizioni coordinate

•per subordinazione o ipotassi → proposizioni subordinate

*p. 616
Il periodo I > Che cos’è un periodo
La proposizione principale indipendente
Ogni periodo si sviluppa intorno alla proposizione principale che
possiede le medesime caratteristiche di una frase semplice:
•è indipendente da altre proposizioni
•esprime da sola un messaggio di senso compiuto

La proposizione principale si dice anche reggente quando


“regge” le altre proposizioni che compongono il periodo.
proposizione principale reggente proposizione coordinata

Pablo sta scrivendo un racconto e lo sta anche illustrando

per partecipare a un concorso letterario


proposizione subordinata

Il periodo I > La proposizione principale


Tipi di indipendenti
Si distinguono quattro tipi di proposizione indipendente:

• informativa o enunciativa Pablo sta scrivendo un racconto.


• interrogativa Pablo sta scrivendo un racconto?
• esclamativa Pablo sta scrivendo un racconto!
• volitiva
▪ Imperativa Scrivi subito un racconto!
▪ Esortativa Prova a scrivere un racconto.
▪ Concessiva Scrivi pure un racconto.
▪ ottativa Magari scrivessi un racconto!

Il periodo I > La proposizione principale


La proposizione incidentale
Pablo, sono certo, sta scrivendo un racconto per partecipare a
un concorso letterario.

La proposizione incidentale (o parentetica) è una frase di senso


compiuto che si inserisce nel periodo senza stabilire legami
sintattici con le altre proposizioni.
Di solito è racchiusa tra virgole, parentesi o lineette.
Esprime un messaggio non strettamente necessario come un
parere, una precisazione, un commento.

Nei dialoghi precisa chi sta parlando:


«Partecipa al concorso – gli dicevano gli amici – vincerai di
sicuro!»

Il periodo I > La proposizione incidentale


La proposizione subordinata
In un periodo la proposizione subordinata è quella proposizione
che dipende da un’altra proposizione, detta reggente, e ne
espande o ne precisa il significato. Per questo la proposizione
subordinata è definita anche proposizione dipendente o
secondaria.
La proposizione subordinata non è autonoma, dipende sempre da
un’altra proposizione: la subordinata che dipende dalla principale è
detta di 1°grado, la subordinata che dipende da una subordinata
di 1°grado è detta di 2°grado e così via.
Una proposizione principale può reggere più subordinate tra loro
autonome.
Le proposizioni subordinate possono essere collegate a una o più
proposizioni coordinate.
II periodo I > La proposizione subordinata
La proposizione subordinata
proposizione subordinata proposizione coordinata
di 1°grado dipendente dalla principale alla subordinata di 1°grado

Dopo averci pensato a lungo e aver ascoltato molti pareri

proposizione principale
finalmente Pablo ha scritto un racconto reggente le subordinate di
1°grado

proposizione subordinata
di 1°grado dipendente
per partecipare a un concorso letterario dalla principale e reggente
la subordinata di 2°grado

proposizione subordinata
di 2°grado dipendente
che premia scrittori esordienti. dalla subordinata di
1°grado

II periodo I > La proposizione subordinata


La forma esplicita e implicita
In base alla forma, le subordinate si distinguono in:
•subordinate esplicite: hanno il verbo di modo finito (indicativo,
congiuntivo o condizionale)
•subordinate implicite: hanno il verbo di modo indefinito
(infinito, gerundio o participio)
Proposizione subordinata
Convinto dai pareri degli amici, IMPLICITA

Pablo ha scritto un racconto Proposizione principale

Proposizione subordinata
per partecipare a un concorso letterario IMPLICITA
Proposizione subordinata
che premia scrittori esordienti. ESPLICITA
II periodo I > La proposizione subordinata *p. 630
La proposizione subordinata
Proposizioni subordinate
COMPLETIVE CIRCOSTANZIALI
(sostantive o complementari dirette)
RELATIVE (avverbiali o complementari indirette)
(attributive o apposittive)

soggettiva proprie finale


dichiarativa improprie causale
oggettiva consecutiva
interrogativa temporale
indiretta
locativa
Determinano un modale
sintagma
nominale della strumentale
Indispensabili per reggente
concessiva
completare la
Arricchiscono la
reggente
reggente
condizionale
II periodo I > La proposizione subordinata
La proposizione coordinata
In un periodo la proposizione coordinata è quella proposizione
collegata per coordinazione a un’altra proposizione con la
quale si trova sul medesimo piano sintattico.
proposizione proposizione
principale coordinata alla principale

Pablo sta scrivendo un racconto e lo sta anche illustrando

proposizione
Pablo sta scrivendo un racconto principale

per esprimere i suoi pensieri e per partecipare a un concorso


proposizione proposizione
subordinata coordinata alla subordinata
*p. 638
Il periodo I > La proposizione coordinata
I legami per coordinare
La coordinazione tra due o più proposizioni può avvenire in quattro
modi:
► attraverso una congiunzione coordinativa (e, né, o, ma, però,
eppure, cioè, infatti, dunque, perciò…)
Ti ho chiamata più volte ma non mi hai risposto.

► per asindeto o giustapposizione: le frasi sono collegate tra


loro con segni di punteggiatura debole (, / : / ;)
Pablo ha scritto un racconto, Carla ha corretto le bozze, io ho
fatto le illustrazioni.

Il periodo I > La proposizione coordinata


I legami per coordinare
La coordinazione tra due o più proposizioni può avvenire in quattro
modi:
► per polisindeto: si ripete la stessa congiunzione coordinante
davanti a ogni proposizione
O ascolti in silenzio o te ne vai.

► per correlazione: le frasi sono collegate mediante pronomi


(alcuni … altri, chi … chi, questo … quello) o avverbi correlativi
(sia … sia, prima … poi, non solo … ma anche)
Alcuni hanno trovato posto in platea, altri si sono seduti a
terra.

Il periodo I > La proposizione coordinata


Le funzioni delle proposizioni coordinate
TIPO DI COORDINATA FUNZIONE ESEMPIO
Copulativa Collega due proposizioni Mi piace il cinema e mi
E, né, anche, nemmeno… interesso di musica.
Disgiuntiva Introduce un'alternativa Gli chiederò subito
O, oppure, altrimenti… tra due frasi, a volte l'indirizzo email o il
escludendo uno dei due. contatto Facebook.
Avversativa Esprime una Leggo molto ma non
Ma, anzi, però, tuttavia… contrapposizione. imparo mai.

Dichiarativa o esplicativa Introduce una precisazione Ho studiato tanto, infatti


Infatti, cioè, ossia, o una spiegazione. ho preso 10.
ovvero…

Conclusiva Introduce una conclusione Non ho mangiato molto,


Allora, dunque, quindi, o una conseguenza. allora mia madre si è
perciò… preoccupata.

Correlativa Permettono di creare Non so né chi sia né dove


E … e, o … o, sia … sia, parallelismi tra due andasse.
non solo … ma anche… elementi.

Potrebbero piacerti anche