Sei sulla pagina 1di 94

Reti di Calcolatori

Le Reti di Calcolatori:
INTERNET

• Internet è una rete che collega i


calcolatori di tutto il mondo
• Utilizza hardware programmabile e di
uso generale, è in grado di scambiare
molti tipi differenti di dati e supporta
un’ampia, e sempre crescente, gamma
di applicazioni
Perché una Rete di Calcolatori?
… per copiare file da / su un altro calcolatore
… per stampare su una stampante condivisa

… per eseguire un programma su un altro calcolatore


… per mandare messaggi ad un altro calcolatore
00100110 ...

 Condivisione delle risorse


101101110 …

– utilizzo razionale di dispositivi costosi


– affidabilità e disponibilità
 Comunicazione tra utenti
– scambio informazioni
– collaborazione a distanza
La Comunicazione tra Calcolatori
(2)

• Occorre predisporre un’infrastruttura adatta


per la comunicazione
• cavi, antenne, satelliti, calcolatori, ....
• Occorre stabilire uno stesso linguaggio di
comunicazione
• è necessario avere delle regole per interpretare
i segnali di “basso livello” cioè un protocollo
di base comune
• È necessario che ci siano competenze comuni
• occorre stabilire delle regole per interpretare i
segnali di “alto livello” cioè disporre di un
protocollo applicativo comune
Internet
infrastruttura telematica
protocollo di base comune
protocollo applicativo comune
servizi disponibili
Gruppi di interesse Login remoto Copia remota di file
Posta elettronica
World Wide Web

NNTP TELNET FTP


SMTP HTTP

TCP/IP
Internet

Internet è....
Una rete di reti basate su un protocollo
di comunicazione comune (TCP/IP)
Collega 60.000 reti per oltre 200 milioni di calcolatori
(Dorsali (2-45 MB) e alberi di reti Ethernet, TR, FDDI,
ATM)

Un insieme di risorse disponibili


(“lo ho trovato su Internet”)

L’insieme delle persone che la utilizzano


(“siamo collegati ad Internet”)
Da dove proviene?
• ARPANet: sviluppata negli anni ’70
basata sulle seguenti ipotesi:
• garanzia di operatività anche nel caso in cui
alcune connessioni risultino inutilizzabili;
• gestione distribuita delle comunicazioni fra
calcolatori;

protocollo TCP-IP
messaggio= insieme di pacchetti “numerati”
pacchetto = dati + indirizzo
verifica della correttezza affidata ai calcolatori connessi (best effort)
Come è fatto un Indirizzo?

• Indirizzo IP:
131.175.21.101
– 4 numeri compresi tra 0 e 254
• Indirizzo DNS:
PC-USER.elet.polimi.it
• Una rete di server DNS gestisce la
traduzione dall’indirizzo DNS a quello IP
Da dove proviene?
(2)

• ARPANet non era utilizzabile.


• La National Science Foundation creò una
propria rete (1986):
– Reti regionali per collegare centri vicini.
– Rete ad alte prestazioni per collegare dei
supercalcolatori tra loro.
– Interconnessione di queste reti.
• NSFnet divenne la dorsale di INTERNET.
Servizi attualmente
disponibili...
• Il login remoto (Telnet).
• Il trasferimento di files (FTP) .
• La posta elettronica (EMail).
• L’accesso al World Wide Web (WWW).
• L’accesso ai gruppi di discussione (news).
• I canali per “parlare” argomenti particolari
(IRC - Internet Relay Chat).
Telnet, FTP e E-Mail
• Telnet
– consente di utilizzare il proprio calcolatore come
terminale di un calcolatore remoto
• FTP (File Transfert Protocol)
– permette di trasferire file tra macchine
• E-Mail (posta elettronica)
– abilita lo scambio di messaggi di testo con altri
utenti di Internet
Daniele.Braga@PoliMI.IT
WWW (World Wide Web)
Una
Unapagina
paginaipermediale
ipermedialecontiene
contienetesto,
testo,grafica,
grafica,
musica,
musica, animazioni e collegamenti ad altrepagine
animazioni e collegamenti ad altre pagine

Nato come strumento ipertestuale si è


trasformato in un universo ipermediale a
diffusione planetaria. È il più popolare
dei servizi di Internet.
– per alcuni Internet è solo Web

Collegamento,
Collegamento,ininmodomododeldeltutto
tuttotrasparente
trasparenteall'utente,
all'utente,tra
traparti
partirilevanti
rilevantididiogni
ognidocumento
documento
ad
ad altri documenti o a particolari elementi significativi all'interno del documentostesso.
altri documenti o a particolari elementi significativi all'interno del documento stesso.
Negli ipertesti l'informazione non sta solo nel testo del documento, ma anche
Negli ipertesti l'informazione non sta solo nel testo del documento, ma anche nella nella
ragnatela
ragnatela(web)
(web)creata
creatadai
dailegami.
legami.
WWW

• WWW è una ragnatela virtuale di calcolatori


che contengono pagine ipermediali.
• Alcuni elementi di queste pagine sono
collegamenti (link) a risorse che possono
trovarsi sia sulla stessa macchina a cui si è
collegati sia a macchine differenti.
• Le risorse possono essere sia pagine sia altri
servizi (ftp, news, ...).
WWW

• Come identificare una pagina: URL


protocollo://server/filename_con_path_completo
– esempio:
http://www.liuc.it/person/gbuonann/FI_eco/default.htm

• http: protocollo
• www.liuc.it: server
• /person/gbuonann/FI_eco/default.htm: percorso completo
WWW

WWW basa la propria organizzazione sul


modello "Client - Server"
– Il Server WWW è un programma con il solo scopo
di fornire documenti ad altri elaboratori che ne
facciano richiesta.
– Il Client WWW è un programma che interfaccia
l'utente col proprio computer ed è in grado di
richiedere documenti ad un Server nel momento in
cui se ne faccia richiesta tramite l'interfaccia.
WWW
(1): CLIENT: salve, mi serve il documento dati.html

SERVER
CLIENT (1)

http://www.camcom.it/dati.html
browser t
o m.i
. camc
w
ww

(2) dati.html

(2): SERVER: ok, eccolo qui. Attenzione contiene 2 immagini


tipo GIF
CLIENT: nessun problema, lo passo ad un programma di
visualizzazione che riconosce quel formato File System
WWW

• Il linguaggio che server e client parlano per


comunicarsi è chiamato HTTP (HyperText
Transmission Protocol)
– si basa sempre su TCP/IP
• Il WWW è in pratica composto da migliaia di
questi collegamenti di durata limitata, che
creano un flusso continuo di informazioni che
attraversa il globo terrestre.
WWW
pagina WEB corrispondente
sorgente HTML
<HTML>
<HTML>
<HEAD>
<HEAD>
<TITLE>Politecnico di Milano</TITLE>
<TITLE>Politecnico di Milano</TITLE>
</HEAD>
</HEAD>
<BODY BACKGROUND="/images/sfondo.gif" TEXT="#88FF88" BGCOLOR="#2C475A" link="#88FF88"
<BODY BACKGROUND="/images/sfondo.gif" TEXT="#88FF88" BGCOLOR="#2C475A" link="#88FF88"
vlink="#88FF88" alink="#88FF88">
vlink="#88FF88" alink="#88FF88">
<MAP NAME="barra">
<MAP NAME="barra">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="30,25,75,55" HREF="/">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="30,25,75,55" HREF="/">
<!--
<!--
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="88,12,115,73" HREF="/">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="88,12,115,73" HREF="/">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="119,7,155,63" HREF="/">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="119,7,155,63" HREF="/">
Link
-->
-->
<AREA SHAPE="RECT" COORDS=167,0,257,84 HREF=/main.html>
<AREA SHAPE="RECT" COORDS=167,0,257,84 HREF=/main.html> Immagine
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="267,5,320,75" HREF="/search.html">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="267,5,320,75" HREF="/search.html">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="325,5,402,75" >
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="325,5,402,75" >
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="407,5,490,75" HREF="/mail/">
Testo
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="407,5,490,75" HREF="/mail/">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="498,5,568,75"
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="498,5,568,75"
HREF="http://plethora.rett.polimi.it/db/rubrica_tel/ricerca.html">
HREF="http://plethora.rett.polimi.it/db/rubrica_tel/ricerca.html">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="573,5,629,75" HREF="/help/">
<AREA SHAPE="RECT" COORDS="573,5,629,75" HREF="/help/">
</MAP>
</MAP>

<CENTER><TABLE WIDTH="600" >


<CENTER><TABLE WIDTH="600" >
<TR>
<TR>
<TD><IMG USEMAP="#barra" SRC="/images/icone.jpg" BORDER=0 HEIGHT=85
<TD><IMG USEMAP="#barra" SRC="/images/icone.jpg" BORDER=0 HEIGHT=85
WIDTH=650>
WIDTH=650>
</TD>
</TD>
</TR>
</TR>
</TABLE></CENTER>
</TABLE></CENTER>
<P>
<P>
Ora Internet è…

• Grosso archivio dove poter stipare un


po’ di tutto.
• Inizialmente le pagine venivano
elencate secondo le loro URL, poi si
passò alle categorizzazioni, alle
classificazioni, alle tassonomie per
giungere oggi a discutere di web
semantico, folksonomie e web 3.0.
Identità distribuita

• Ognuno di noi è
– La sua pagina ufficiale
– Il suo profilo Facebook
– Il suo profilo Linkedin
– I suoi post
–…
• Possiamo essere trovati da un mondo
all’altro
Omonimie

• Campi Alessandro
– Un professore di informatica
– Un professore di storia
– Un giovane studente “scapestrato”
– Uno dei fondatori di
java@programmazione.it
Le tracce…

• Le nostre tracce restano


– Le opinioni sui forum
– Le pagelle
– I risultati sportivi
– I commenti in giro per la rete
• Le società di selezione cercano le
nostre tracce
Comunicazione urlata

• Quello che si scrive online è letto da


tutti
• Non è mediato dalla comunicazione
non verbale
• Non è “spiegato” dalla nostra storia
L’ho letto su Internet

• Internet più credibile dei giornali e della


TV?
– Siti di esperti
– Opinioni libere sui forum
– Wikipedia
Sulla rete
il risultato dell’evoluzione
Original photographer unknown
See also www.cs.gmu.edu/~jessica/DimReducDanger.htm (c) eamonn keogh
From www.cs.gmu.edu/~jessica/DimReducDanger.htm

A cloud of points in 3D

Can be projected into 2D


XY or XZ or YZ

In 2D XZ we see
a triangle

In 2D YZ we see
a square

In 2D XY we see
a circle
Snapshot of how clouds of points (shown in red) appear to form
different numbers of clusters when projected onto different
planes (shown in green, pink, and blue).
Vediamo quello che ci aspettiamo di vedere
Attribuzione della causa
Sulla rete
umani e un po’ adolescenti
LE ORIGINI DEL NOME

Il nome del sito si riferisce agli annuari con le foto di ogni singolo membro (facebooks) che
alcuni college e scuole preparatorie statunitensi pubblicano all’inizio dell’anno accademico
e distribuiscono ai nuovi studenti e al personale della facoltà come una via per conoscere
le persone del campus.
FACEBOOK: UNA RAPIDA CARTA D’IDENTITÀ

Luogo e data di nascita:


Università di Harward, Stati Uniti.
4 febbraio 2004

Fondatore:
Mark Zuckerberg

Numero di utenti 2010


400 milioni

Numero di utenti 27 giugno 2017


2 miliardi
L’OPEN SOURCE DI FACEBOOK

Una caratteristica peculiare di Facebook sta nel fatto che, in parte, è open
source: i suoi utenti hanno la possibilità di creare ex novo o sviluppare
applicazioni che verranno inserite nel sito.

Faceboook può contare sull’ausilio di collaboratori sparsi in tutto il mondo.


Il carattere open source del social network garantisce due vantaggi:

Sviluppo costante del software

Sviluppo gratuito del software


L’ASPETTO LUDICO DI FB: UN GRAN SUCCESSO
L’aspetto ludico di FB rappresenta una valvola di sfogo molto interessante.
Uno dei maggiori sistemi di entertaiment è rappresentato da giochi in rete.
Viene offerta all’utente la possibilità di giocare o attraverso classici del
mondo dei videogiochi o simulando attività reali.

Grandissimo successo ha avuto Farmville, un mondo agreste ricostruito in


cui ogni utente è in grado di rivivere le attività di un vero contadino. Il
successo deriva anche dal fatto che ogni contadino/utente è in grado di
interagire con i propri amici nel gioco così come nel social network.

Anche i numeri ne decretano il successo: 83.167.740 utenti attivi


mensilmente
IDEE DA FACEBOOK: I QUATTRO MOTORI

Non è assolutamente compito semplice capire le cause che hanno


portato alla veloce replicazione virale di Facebook. Tuttavia, gli indizi
sembrano condurre a quattro concause, quattro motori che,
mescolandosi tra di loro, possono aver fornito al social network la
spinta decisiva al suo sviluppo.

Essi sono:

capitale sociale;

economia del dono;

costruzione del sé;

diffusione delle innovazioni


Whatsapp
TWITTER: UNA RAPIDA CARTA D’IDENTITÀ

Luogo e data di nascita:


Laboratori della Obvious Corp, Stati
Uniti.
Marzo 2006

Fondatore:
Evan Williams, Jack Doersey

Numero di utenti attuale (ottobre 2017)


330 milioni
FUNZIONALITÀ DI UN MICROBLOGGING

I siti di microblogging come Twitter portano


delle novità che esulano dal mero mondo
del sn.

In particolare, a detta di molti Twitter


reinventa la figura del giornalista,
promuovendo i citizen journalism.

Il social network si affianca ai normali canali


informativi, interagendo in tempo reale sugli
accadimenti del mondo.

Ciò crea sicuramente un duplice


vantaggio: aggiornamento della situazione
in tempo reale, dettato dalla testimonianza
diretta degli utenti-giornalisti, e fruizione
delle comunicazioni a costo zero.

Il microblogging da questo punto di vista


assolve al meglio alla duplice funzione di
UGC e di UGM.
Different Types of
Instagrammers
• The Selfie
King/Queen
• The World Traveller
• The Foodie
• The Fashionista
The Selfie King/Queen

South Korea (@purin_deul)


India (@lalit_kalia) Webstagram
UK (@norab5) Webstagram United States
Webstagram
(@xx_leopold_xx) Webstagram
The World Traveler

South Korea UK United States


(@wallace_yung) India (@rohitalmostdaily)
(@lewiifarrello)
Webstagram (@mauriciopaiz) Webstagram
Webstagram Webstagram
The Foodie

South Korea India (@piaghoshroy) UK (@neilsean11) United States


(@oragaga) Webstagram Webstagram
Webstagram (@blackxdenim) Webstagram
Rischi:
La negazione del diritto all’oblio;
La diffamazione on-line;
Furto d’identità;
Violazione del diritto d’autore;
Stalking;
Concorrenza sleale on-line;
Pedofilia;
Phishing;
Sciacallaggio telematico;
Hackeraggio dei profili;
Truffa;
Virus (facebook closing down);
Intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni
informatiche e telematiche (art.617 quater c.p.).
Le bufale
http://www.butac.it/voglia-popcorn-mi-presti-cellulare/
Questa notizia è clamorosa (ma falsa)

• Se avete letto i giornali negli ultimi mesi,


sapete probabilmente che a febbraio l'Egitto
ha invaso la Libia, che il governo vuole
depenalizzare il maltrattamento degli animali
e che la corruzione costa all'Italia ben
sessanta miliardi di euro ogni anno. Peccato
che niente di tutto questo sia vero
(Francesco Costa)
Questa notizia è clamorosa (ma falsa)

• Ma c'è una seconda conseguenza


ancora più inquietante e pericolosa:
oggi, tra le persone – le persone
normali esiste di fatto una realtà
parallela
• È una specie di cinica complicità: i
giornali racimolano un po' di clic con
notizie false che attirano molto interesse
Sulla rete
c’è anche il lupo cattivo
Sulla rete
c’è chi vince
le elezioni
Il logo
Il logo
IL PROFILO
DEL REGISTRATO IL PUNTEGGIO DEL
REGISTRATO

Strumenti
di supporto: La gestione community
Organizza eventi per vicinanza, gruppi o
Chiama i numeri favoriti

La gestione degli eventi

La gestione dei contatti


personali
Il Fund raising

Possibili attivita’:
Scrivere lettere
Intervenire in radio
Intervenire in Tv
Intervenire sui blog

La gestione del Network


personale