Sei sulla pagina 1di 21

LE CAPACITA’

MOTORIE

Prof. Coppola Alessandro


Prof.ssa Naso Alessandra
Prof. Casati Alessandro
Capacità di organizzare,
regolare e controllare il
CAPACITA’
movimento del corpo
COORDINATIVE

CAPACITA’ MOTORIE
Forza

Capacità collegate Velocità


alla condizione e
CAPACITA’ prestazione fisica Flessibilità
CONDIZIONALI del corpo
Resistenza
CAPACITA’ COORDINATIVE
«Capacità di organizzare, regolare e controllare il movimento del corpo»

IMPARARE UN MOVIMENTO:
1. COORDINAZIONE GREZZA
Comprendere il movimento 2. COORDINAZIONE FINE
Automatizzare il movimento
3. DISPONIBILITA’ VARIABILE
Variare/adattare il movimento
CAPACITA’ COORDINATIVE
«Capacità di organizzare, regolare e controllare il movimento del corpo»

GENERALI SPECIAL
I
 Combinazione (occhio - mano)
 Apprendimento motorio
 Differenziazione

 Controllo motorio
 Orientamento spazio - tempo

 Adattamento del movimento  Ritmo

 Capacità di reazione

 Equilibrio

 …
CAPACITA’ COORDINATIVE SPECIALI
Capacità di combinazione
La CAPACITA’ DI COMBINAZIONE permette di muovere
contemporaneamente diverse parti del corpo o di combinare in
successione singole azioni, per realizzare un movimento.
CAPACITA’ COORDINATIVE SPECIALI
Capacità di differenziazione
La CAPACITA’ DI DIFFERENZIAZIONE delle
informazioni sensoriali, consiste nel saper
distinguere e selezionare le percezioni corrette per
poter dosare l’impegno muscolare necessario ad
eseguire un movimento.
CAPACITA’ COORDINATIVE SPECIALI
Capacità di orientamento
La CAPACITA’ DI ORIENTAMENTO
SPAZIALE è la capacità di organizzare la
posizione e i movimenti del corpo nello spazio e
nel tempo (rispetto a compagni, avversari o
attrezzi).

c i tà viene
e s t a capa utti gli
Qu a in t
il u p p at
ua l i e di
sv d
o r t i ndivi a
sp r
squad
CAPACITA’ COORDINATIVE SPECIALI
Capacità di ritmo
La CAPACITA’ DI RITMO è finalizzata ad
acquisire il ritmo di base di un movimento e
adattarlo al tuo esercizio specifico.
CAPACITA’ COORDINATIVE SPECIALI
Capacità di reazione
La CAPACITA’ DI REAZIONE consiste nell’iniziare ad eseguire
un’azione motoria, in risposta ad un segnale (acustico, visivo, tattile) o ad
un evento.
CAPACITA’ COORDINATIVE SPECIALI
Capacità di equilibrio
La CAPACITA’ DI EQUILIBRIO consiste nel
mantenere o ripristinare una posizione stabile
del corpo, sia da fermi che in movimento.
CAPACITA’ CONDIZIONALI
«Capacità collegate alla condizione e prestazione fisica del corpo»

CARATTERISTICH
E:
 Necessitano di essere allenate con continuità, per far sì che si migliorino o si mantengano nel tempo;

 Dipendono dalle qualità dell’apparato locomotore e dai processi fisiologici di produzione dell’energia

 Influenzabili tra di loro (migliorandone una, miglioro anche le altre)


CAPACITA’ CONDIZIONALI
Forza

La FORZA è la capacità di vincere una resistenza grazie al lavoro espresso dai muscoli.

INTERNA ESTERNA
peso del corpo peso esterno

E’ una qualità facilmente allenabile ma, così come si può incrementare velocemente, con altrettanta velocità i
muscoli perdono tonicità (atrofia) e dunque la loro capacità di esprimere forza.
CAPACITA’ CONDIZIONALI
Forza
Può esprimersi
FORZA in vari modi:
MASSIMALE (o forza pura): è la
tensione massima
 MASSIMALE che una
contrazione muscolare volontaria può
 RESISTENTE
sviluppare, per vincere un’elevata resistenza
(sollevamento pesi).  VELOCE

E’ bene allenarla dopo i 16-17 anni, quando si


è completata la formazione del sistema
muscolo-scheletrico.
CAPACITA’ CONDIZIONALI
Forza
FORZA VELOCE (o forza esplosiva): è la capacità di produrre
una forza di intensità elevata nel più breve tempo possibile
FORZA RESISTENTE: è la capacità del sistema
(lancio del giavellotto, getto del peso.
muscolare, degli apparati respiratorio e circolatorio di
E’ bene allenarla a partire dagli 11-12 anni, quando il sistema
sostenere un lavoro che si protrae nel tempo (canottaggio
nervoso ha raggiunto la completa funzionalità e maturazione, si
o maratona).
sviluppa incrementando la velocità di contrazione dei muscoli.
E’ bene allenarla a partire dagli 11-12 anni.
CAPACITA’ CONDIZIONALI
Forza
Per essere allenato il muscolo deve essere sottoposto a uno sforzo maggiore (incrementale) di quello a cui è
abituato.

Come faccio

Modifico:

 La durata dell’esecuzione degli esercizi

 Incremento l’intensità del carico (> peso, > ripetizioni, < il

tempo di recupero, > allenamenti settimanali)


CAPACITA’ CONDIZIONALI
Resistenza
La RESISTENZA è la capacità di prolungare per il maggior tempo possibile un determinato sforzo, durante il quale si
contrasta la fatica, allenabile dai 12-13 anni.

difesa per superamento dei limiti di sopportazione


La resistenza è strettamente legata all’allenamento degli apparati:

 Cardio-circolatorio

 Muscolare > RESISTENZA

 Respiratorio
CAPACITA’ CONDIZIONALI
Resistenza

Intensità medio-bassa
Capacità condizionale maggiormente allenabile

Velocitò bassa (> 20 min)

Corsa lenta

Camminata passo veloce

Nuoto

Ciclismo
CAPACITA’ CONDIZIONALI
Velocità
La VELOCITA’ (o rapidità) è la capacità di eseguire un gesto nel minor tempo possibile.
Massimo sviluppo tra i 13 e i 15 anni.

Capacità condizionale poco allenabile

Condizionata da:

 Fattori genetici (quantità di fibre veloci alla nascita)


Intensità alta
 Allenamento
Velocità alta (8-10 sec)
 > frequenza stimoli nervosi
CAPACITA’ CONDIZIONALI
Velocità
VELOCITA’ DI REAZIONE: tempo minimo che intercorre da quando si
riceve uno stimolo a quando compare la risposta motoria (capacità
coordinativa speciale di reazione).

VELOCITA’ DI ESECUZIONE: tempo minimo impiegato per compiere un gesto


veloce una volta avviata la risposta motoria.

VELOCITA’ GENERALE: tempo minimo impiegato per compiere un certo gesto


o per percorrere una certa distanza.
CAPACITA’ COONDIZIONALI
Flessibilità

La FLESSIBILITA’ (detta anche mobilità articolare) è la capacità di eseguire i movimenti con la massima
ampiezza possibile.

Condizionata da:

 Fattori genetici (struttura delle articolazioni)


NON ALLENABILI

 Capacità elastiche di muscoli, tendini, legamenti


ALLENABILI
CAPACITA’ MOTORIE

CAPACITA’ CONDIZIONALI CAPACITA’ COORDINATIVE