Sei sulla pagina 1di 5

Musei

La grande
UN VIAGGIO NELLE TRINCEE Trincee
guerra

Forti
LA GRANDE GUERRA

La Grande Guerra iniziò nel 1914 a causa dell’attentato


di Sarajevo, in cui Gavrilo Princip uccise l’Arciduca
Francesco Ferdinando (l’erede al trono dell’impero
austro ungarico) e sua moglie Sofia; e finì nel 1918.
L’Italia entra a far parte del conflitto nel 1915, con un
patto segreto firmato a Londra dal re Vittorio Emanuele.
LE TRINCEE

Prima di tutto, ho deciso di visitare la trincea del Carso: la


trincea del Carso si trova nel Friuli Venezia Giulia
sull’Altopiano del Carso Isontino; la vita durante la guerra era
molto dura e parteciparono principalmente giovani reclutati
nelle zone di montagna, abituati a spostarsi su questi terreni, a
sopportare le temperature rigide e ad ubbidire agli ordini senza
porsi troppe domande. Per oltre due anni rimasero in quota
combattendo, trasportando materiali, armi, attrezzature, viveri e
costruendo baraccamenti, appostamenti e sistemi trincerati che
ancora oggi sono in grado di sorprendere ed emozionare.
I MUSEI

Ho deciso di visitare il Museo Storico Italiano della


Guerra a Rovereto in Trentino: appena arrivato ho subito
notato che c’era molta gente e questo già mi dava l’aria
che questo museo era davvero molto grande e
interessante; appena entrato sono rimasto scioccato dalle
cose che avevo subito visto, ho visto le armi che
utilizzavano, le armature e le divise che i soldati
indossavano; la cosa che mi ha colpito di più erano le
armature che avevano alcune macchie di sangue che le
rendevano molto realistiche
I FORTI

Fortificazioni, trincee, osservatori e sentieri militari: il Trentino è


un museo a cielo aperto dove si ritrovano molte testimonianze
della Prima guerra mondiale. Dalla seconda metà dell’Ottocento,
nel periodo di dominazione austro-ungarica, vennero realizzate
numerose fortificazioni a difesa del Trentino che videro il loro
massimo utilizzo soprattutto durante il primo conflitto mondiale.
A 100 anni dall’inizio delle ostilità fra Austria e Italia è stato
avviato un progetto di valorizzazione e promozione del Circuito
dei forti del Trentino, con l’obiettivo di far rivivere questi luoghi
attraverso visite guidate, eventi culturali ed artistici. Nel corso
dell'estate il Circuito dei forti ospita «Sentinelle di pietra», una
rassegna di spettacoli ed eventi. Il percorso tra i forti di questo
Circuito offre interessanti spunti dal punto di vista
dell’architettura militare, riunendo strutture diverse per epoca e
modalità costruttive. Al loro interno il visitatore può percepire
un’atmosfera particolare, carica di suggestioni ed evocazioni che
riportano alla luce i fatti tragici del secolo passato.

Potrebbero piacerti anche