Sei sulla pagina 1di 17

COMUNE DI MARTINENGO

PIANO DI ZONIZZAZIONE
ACUSTICA
COMUNE DI MARTINENGO

PIANO DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA


SUDDIVISIONE DEL TERRITORIO IN ZONE
CARATTERIZZATE DA SPECIFICI LIMITI Legge 447/1995
ACUSTICI: art.6
COMUNE DI MARTINENGO

IMPORTANZA DELLA ZONIZZAZIONE


ACUSTICA
Il Piano di Classificazione Acustica attribuisce specifici limiti di
inquinamento acustico alle diverse porzioni del territorio
comunale, contribuendo così a determinarne l’assetto futuro.

Ruolo chiave nella riduzione dell'inquinamento acustico sul breve e lungo termine
attraverso:
Limitazione all’utilizzo di territori già soggetti a livelli elevati di rumore
Contenimento e controllo dello sviluppo di nuove fonti di rumore
Tutela dei poli di sviluppo esistenti
Tutela delle aree residenziali e di fruibilità attraverso l’accorpamento delle attività fonti di rumore
Piani di Risanamento su situazioni di attuale criticità

Prevenzione di situazioni di incompatibilità acustica (contributo alla razionale programmazione


dei nuovi piani urbanistici)

Strumento per funzioni amministrative di controllo e vigilanza sul rispetto dei limiti di immissione
ed emissione acustica

Riferimento rispetto al quale valutare nuovi progetti e attività ex Legge 447/1995 art. 8
(Previsioni di impatto acustico) e prevedere eventuali interventi di mitigazione.
COMUNE DI MARTINENGO

CRITERI GENERALI REGIONE LOMBARDIA


Dgr 7/9776 del 12/07/2002 e s.m.i.
Destinazioni urbanistiche come base di partenza (PGT esistente o in elaborazione)

Evitare sia l’eccessivo spezzettamento del territorio urbanizzato (stabilità delle destinazioni
d’uso) sia l’eccessiva semplificazione

Acquisire base descrittiva della situazione acustica esistente e di come potrebbe evolvere
(sorgenti sonore esistenti, relative caratteristiche di emissione sonora e propagazione)

Attenzione all’interconnessione tra zone produttive, vie di comunicazione interessate da


forte traffico e altre fonti di rumore di rilevante inquinamento sonoro con zone residenziali,
aree protette (ospedali, ospizi, parchi pubblici ecc..) e zone di particolare interesse
culturale, storico e paesaggistico.

Preservare le zone non inquinate e la promozione dell'accorpamento delle attività rumorose


in aree dedicate

Conoscere situazione dei Comuni confinanti

Evitare i salti di classe


COMUNE DI MARTINENGO
ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
METODO DI LAVORO

1. Analisi degli strumenti urbanistici (PRG


vigente, PGT in fase di approvazione)

2. Individuazione delle sorgenti sonore

3. Individuazione dei recettori sensibili

4. Analisi di osservazioni pervenute al Comune


alla zonizzazione vigente.
COMUNE DI MARTINENGO
ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
METODO DI LAVORO

5. Analisi della classificazione acustica dei


comuni confinanti.
6. Individuazione ipotetica delle classi
acustiche.
7. Verifica mediante rilievi fonometrici.
8. Confronto con UfficioTecnico e
Amministrazione.
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
SCELTE
Allineamento al PGT in stesura, ambiti di
trasformazione:

AT – Ambiti di nuova trasformazione.


Particolare attenzione è stata posta rispetto alle
nuove aree di trasformazione, in termini di
verifica di potenziali criticità sulla componente
acustica in relazione alle caratteristiche
acustiche delle aree limitrofe.
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
SCELTE
Allineamento al PGT in stesura, ambiti di
trasformazione:

ATv – Ambiti di trasformazione vigenti (adottati,


approvati, con convenzione non scaduta, in itinere).
Aree in cui la trasformazione è in atto. Per la componente
acustica si verifica che la trasformazione sia effettivamente
compatibile con la classe prevista.

ATp – Ambiti di trasformazione previsti dal PRG e


confermati dal PGT.
Probabile riconferma della classe acustica ma si verificano
eventuali variazioni nelle aree circostanti.
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
SCELTE
AREA TRASFORMAZIONE - area ex Cava
da classe IV a III
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
SCELTE
AREA TRASFORMAZIONE IN ATTO PA2
via Palma d’oro
da classe IV a III
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
SCELTE
Recepimento della normativa sul traffico stradale, entrata in
vigore successivamente all’approvazione del Piano vigente
(DPR 142/2004):

Identificazione assi stradali esistenti e in previsione e


definizione delle fasce di pertinenza acustica sulla base
della classificazione degli stessi.

Attribuzione dei limiti specifici per il rumore emesso da


traffico stradale, applicabili all’interno delle fasce di
pertinenza. Doppio regime di limite (per traffico stradale e
altre sorgenti).

Ridefinizione della classificazione acustica all’interno delle


fasce di pertinenza, in funzione del doppio regime di limiti.
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
SCELTE
Recepimento della normativa sul traffico stradale (DPR 142/2004).
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
SCELTE
Ulteriori modifiche alla classificazione
acustica vigente, sulla base di:

Osservazioni/criticità emerse dall’approvazione del


Piano

Risultati dei rilievi fonometrici

Punti deboli identificati in fase di aggiornamento


COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
RILIEVI FONOMETRICI
VERIFICA
COMPATIBILITA’
CON CLASSI
ACUSTICHE
IPOTIZZATE E
IDENTIFICAZIONE
CRITICITA’
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
IPOTESI DI ZONIZZAZIONE
COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
CRITICITA’
1. Doppio regime di limiti all’interno delle fasce di pertinenza da traffico stradale:

Problema di fattibilità operativa ed economica nella verifica della effettiva


conformità normativa al rumore da traffico stradale
Possibilità che uno stesso asse viario possa essere soggetto a limiti diversi a
seconda della porzione di territorio che attraversa

2. Superamenti POTENZIALI dei limiti per rumore da traffico stradale:


Ricevitori sensibili posti in prossimità degli assi stradali (Scuole, Convento, Casa
Balicco).
Residenze affacciate su via della Casella, via Serioletto, via Luoghi, via Vallere.

Verificare l’effettivo superamento, con misure settimanali su media oraria. In


caso di conferma il Comune è tenuto ad adottare un Piano di Risanamento
(preferibilmente contestualmente a un PUT).

Classe III nei 30 metri di fascia di pertinenza acustica.


COMUNE DI MARTINENGO

ZONIZZAZIONE ACUSTICA:
CRITICITA’

3. Contiguità di aree a destinazione diversa


(residenziale/produttiva):

Limitare parzialmente sia la destinazione acustica dell’area


produttiva (non assegnando la classe VI bensì la V o IV), sia
quella dell’area residenziale (non assegnando la classe II bensì la
III).

Sulle aree oggetto di trasformazione o con trasformazione in atto


si segnala la necessità di porre attenzione a tali criticità
prevedendo interventi e/o criteri insediativi a protezione del
ricevitore abitativo.