Sei sulla pagina 1di 7

IL RINASCIMENTO IN

MUSICA
STORIA CULTURA
Nel 400’ è il secolo in cui si conclude il
L’Italia considerata la culla del
Medioevo e inizia l’età moderna, con la
Rinascimento in questo periodo si verifica
scoperta dell’America nel 1492 si aprono
un’imponente fioritura artistica favorita
nuovi orizzonti.
dal fenomeno del Mecenatismo cioè i
Nella metà del 500’ in Europa i due grandi
principi e gli ecclesiastici per amore
poteri del papato e dell’impero si riducono.
dell’arte e per aumentare il proprio potere
In Francia, Inghilterra e in Spagna nascono le
commissionano opere agli artisti
monarchie nazionali, nel 1453 l’Impero
invitandoli anche a risiedere nelle proprie
Bizantino cade nelle mani dei Turchi, l’Italia è
corti. Viene inventata la stampa a caratteri
divisa in numerosi stati e principati, viene
mobili che permette una maggiore
abbandonata definitivamente l’idea di una
circolazione delle conoscenze scientifiche e
Europa unita sotto un unico imperatore e
delle opere letterarie e musicali
un’unica chiesa.
MUSICA
I musicisti fiamminghi Le divisioni nella Chiesa
influenzano profondamente emergono anche a livello
la musica del 400’, musicale, il canto gregoriano è
l’intreccio polifonico superato ogni religione
diventa sempre più sviluppa un proprio modello
articolato e prevede il musicale di riferimento con cui
canto di molte voci diverse ribadire alcuni importanti
ma di uguale importanza. aspetti della dottrina.

Le composizioni CARATTERI
rinascimentali in particolar L’invenzione della stampa a
modo nel madrigale esiste caratteri mobili incide anche
un legame tra poesia e sulla diffusione della musica,
musica, i testi poetici su cui i la musica a stampa
musicisti scrivono la musica inizialmente più costosa
vengono presi dalla rispetto a quella manoscritta
letteratura italiana, la musica diventa via via meno costosa
viene creata sulla base del e può essere riprodotta in
testo ed il canto mette in numerose copie.
risalto il significato delle
parole.
Nella musica della Chiesa La musica vocale profana

MUSICA
cattolica prevale lo stile a assume importanza con la
cappella solo vocale, le più diffusione di centri musicali
importanti sono la messa e il presso le corti italiane ed
mottetto, tuttavia a Venezia europee, la Frottola è una
il canto religioso è breve composizione popolare,
accompagnato anche dagli la Madrigale ha uno stile più
strumenti. raffinato.

I GENERI
La musica protestante si
caratterizza per il corale La musica strumentale si sviluppa
ovvero una composizione a all’interno della musica vocale poi
più voci con il esto in acquista una propria autonomia,
tedesco in cui la melodia con forme come la sonata, i due
principale è cantata da tutti Compositori e strumentisti si strumenti più diffusi sono il liuto e
i fedeli e a volte dedicano alla scrittura di trattati, l’organo adatti ad eseguire musica
accompagnata da un nel Quattrocento la loro polifonica.
organo. attenzione è rivolta agli strumenti
mentre nel Cinquecento nascono i
trattati di teoria musicale.
I
PROTAGONIS
TI
Giovanni Pierluigi da Palestrina
nasce vicino Roma a Palestrina ebbe il suo primo
incarico come organista della cattedrale di S.Agapito di
palestrina nel 154, la sua fama già largamente attestata
dai suoi contemporanei gli procurò offerte di lavoro
presso l’aristocrazia italiana e straniera il duca Guglielmo
Gonzaga fu uno dei suoi più grandi estimatori.

Giovanni Gabrieli
Figlio d’arte negli anni 70’ andò a studiare musica a
Monaco il suo madrigale più famoso è «Quand’io ero
giovinetto, godeva di grande fama nei paesi di lingua
tedesca.

Luca Marenzio
Era noto principalmente come eccellente cantore
e liutista sebbene avesse già pubblicato diversi
madrigale rendendolo famoso anche come
compositore.
I PROTAGONISTI

Josquin Desprez Carlo Gesualdo da Venosa


È uno dei più importanti rappresentanti della Compositore e cittadino del Regno di Napoli
scuola fiamminga autore di una ventina di eccelse nella musica polifonica, fu
Messe composte con tecniche diverse, compose compositore di madrigali e musica sacra, è
oltre cinquanta opere vocali ed oltre cento considerato uno dei principali innovatori del
Motteti. La sua fama fu tale che molti vollero linguaggio musicale e da alcuni il più
pubblicare musiche firmate con il suo nome per importante madrigalista del suo tempo. A
favorirne il successo. partire dal XX secolo ispirò alcuni
compositori moderni.
Ettore Iazzetta
2L

FONTI:
• C’è musica per tutti Vol. B
• YouTube
• Wikipedia
PROF: L. Tirozzi