Sei sulla pagina 1di 21

DEFINIZIONE DI OUTCOME

L'outcome rappresenta l'insieme dei risultati


ottenuti dai diversi programmi terapeutici sulle
singole menomazioni e disabilità, nonché dagli
interventi sugli handicap residui ed è
espressione del recupero obiettivo acquisito e
delle percezioni soggettive che contribuiscono
nel determinare la qualità della vita della
persona.
Outcome Globale/Outcome specifico

Spesso viene anche definito outcome globale


o generale per distinguerlo dagli outcome
specifici, ossia dai risultati relativi a
specifiche categorie di problemi e/o
condizioni dei pazienti che occorrono
tipicamente nel corso del processo
riabilitativo.
Esempi di outcome globale

• il ritorno a vivere autonomamente


nel proprio ambiente di vita,
• essere soddisfatti della qualità di vita
recuperata
Esempi di outcome specifici

• il raggiungimento di una stabilità medica


• l'autonomia nei trasferimenti
• il ritorno all'attività produttiva
Outcomes: generale, funzionale,
sociale
• outcome globale o generale:risultato di tutti gli interventi
sanitari della medicina riabilitativa e degli interventi della
riabilitazione sociale, in altre parole l'obiettivo generale della
riabilitazione medica e sociale;
• outcome funzionale: risultato finale desiderato relativo a
uno specifico set di parametri: per esempio, la completa
autonomia al proprio domicilio. In altre parole l'obiettivo
finale della presa in carico da parte di una struttura di
medicina riabilitativa;
• outcome sociale: risultato finale degli interventi della
riabilitazione sociale
Obiettivo intermedio
o a medio termine
• può essere definito come outcome specifico
od Objective
• è il risultato desiderato relativo a un set di
parametri minori o più discreti (per
esempio: l'autonomia deambulatoria)
Obiettivo immediato o a breve
termine o goal
• Ben definito risultato da raggiungere in un
breve e ben delineato arco di tempo (pochi
giorni o, al massimo, una o due settimane in
rapporto ai tempi di recupero della
patologia disabilitante)
• per esempio recuperare il ROM del
ginocchio o il controllo del tronco da
seduto.
Caratteristiche dell'outcome

• Obiettivo/i descrittivo/i
• Individuazione orientativa delle tappe principali
(relativi obiettivi) del processo riabilitativo
• Delineazione di massima dei tempi previsti di
intervento
• Individuazione del fisiatra responsabile
• Definizione del ruolo del team interprofessionale
Criteri di individuazione degli obiettivi
immediati e a medio termine
• Realistici
• Individuabili
• Misurabili
• Condivisi dal team
• A responsabilità individuata
• Tempi e modalità d’intervento definiti
• Individuazione operatori coinvolti
Programma Riabilitativo
All'interno del progetto riabilitativo, il
"programma riabilitativo" definisce:
• le aree di intervento specifiche,
• gli obiettivi a breve termine,
• i tempi e le modalità di erogazione degli
interventi,
• gli operatori coinvolti,
• la verifica degli interventi.
%
Programma Riabilitativo
In particolare:
 definisce le modalità della presa in carico da parte
di una specifica struttura dell'area riabilitativa;
 definisce gli interventi specifici durante il periodo
di presa in carico;
 individua ed include gli obiettivi:
– immediati (da raggiungere nello spazio di pochi giorni)
– gli obiettivi a breve termine (da raggiungere nell'ambito
di poche settimane)
– li aggiorna nel tempo
%
Programma Riabilitativo
• individua i singoli operatori
coinvolti negli interventi e ne
• definisce modalità e tempi di
definisce il relativo impegno,
erogazione delle singole
nel rispetto delle relative
prestazioni previste negli stessi
responsabilità professionali
interventi;
• viene puntualmente verificato
• definisce le misure di esito
ed aggiornato periodicamente
appropriate per la valutazione
durante il periodo di presa in
degli interventi, l'esito atteso in
carico
base a tali misure ed il tempo di
verifica del raggiungimento di un • costituisce un elemento di
dato esito; verifica del progetto
riabilitativo
Professionisti e Programmi
• Lo schema generale di programma conterrà, quindi, al suo
interno un (sotto)programma per ciascuna area specifica,
per la quale sia stata dall’equipe individuata una necessità
d’intervento.
• Il professionista individuato dall’equipe come
competente per quell’area d’intervento (assistente
sociale, fisioterapista, infermiere, logopedista, medico,
psicologo, terapista occupazionale):
– prepara il programma d’area,
– lo sottopone all’equipe che lo discute e lo approva,
– ne assume la responsabilità,
– lo realizza,
– ne verifica i risultati, secondo le misure d’esito concordate,
– riporta il tutto all’equipe per le necessarie verifiche.
Schemi di Progetto e Programmi
PPAZIENTE:…………………………………………………………….…… DATA INGRESSO…………………………………

SITUAZIONE ATTUALE
(patologia/e da cui è affetto il paziente, menomazioni e disabilità
conseguenti, situazione socio-ambientale)


Sintesi del Progetto

Riabilitativo:

Situazione attuale

ESITI COMPLESSIVI ATTESI NEL LUNGO TERMINE
(OUTCOME GLOBALE)
(sul piano della menomazione, disabilità, livello d’integrazione sociale)
Outcome Globale:

Specifiche dell’Outcome Globale:


Outcome Globale


“OUTCOME FUNZIONALE” o ESITO ATTESO AL TERMINE DEL
RICOVERO (E TEMPO PREVISTO DI RICOVERO) e ESITI SPECIFICI
Outcome Funzionale:

Outcome Specifici:


Outcome Funzionale

FASI e MODALITA’
di intervento del team riabilitativo
in funzione degli esiti attesi.

 Fasi e Modalità


POSSIBILE FABBISOGNO RIABILITATIVO
(medico e sociale)
strutture e presidi da coinvolgere
modalità del loro inserimento nel progetto riabilitativo.

Previsione di
Fabbisogno Riabilitativo


PROGRAMMI
Paziente:
Data: Scheda Programmi 1
SITUAZIONE ELENCO OBIETTIVI METODOLOGIE
ATTUALE DEL In ORDINE DI OPERATIVE E
OPERATORI RISULTATO
PAZIENTE PRIORITA' CRITERI DI
(per Aree) VERIFICA

1 - Stabilità Internistica

2 - Funzioni Vitali di base

3 -Funzioni Senso-
Motorie

4 - Mobilità-Trasferimenti

Potrebbero piacerti anche