Sei sulla pagina 1di 11

FOGLI DI CALCOLO

G.
G.DiDiPalma,
Palma,G. Meini, F. Formichi,
G. Meini, Computer &
F. Formichi, Coding, © Zanichelli
Computer & Coding, editore 2017
© Zanichelli editore 2017

1
CONTENUTI
Le tabelle dinamiche
Interfaccia di Excel
Le celle
Copia e incolla di formule
Riferimenti relativi e assoluti
Formule e funzioni
Grafici a istogramma e a torta
Grafici a linee e a dispersione
Fogli Google

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

2
LE TABELLE DINAMICHE
Le tabelle sono un modo efficace per rappresentare informazioni:

Questa è una RIGA Questa è una COLONNA

L’incrocio tra una riga e una colonna


identifica una CELLA
Queste tabelle sono statiche: il contenuto non cambia.
I fogli di calcolo consentono di gestire tabelle dinamiche, composte
da celle il cui contenuto è in funzione del contenuto di altre celle: quindi può
cambiare se il contenuto di altre celle cambia.

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

3
INTERFACCIA DI EXCEL
Menu di Excel; è attiva la Comandi rapidi per la Comandi rapidi per la Comando rapido per la
scheda HOME formattazione del testo formattazione dei numeri somma di numeri

Accesso alla scheda FILE

Casella Nome

Barra della formula

Intestazioni di colonna

Cella selezionata

Intestazioni di riga

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

4
LE CELLE
Una cella di Excel può contenere:
• Testo
• Valori (numeri, date, valute)
• Formule

Nella cella F4 c’è la


Nella cella che contiene una formula formula =D4*E4 ma viene
è visualizzato il suo risultato. visualizzato il risultato, 3800

• Le celle che contengono formule iniziano sempre con il simbolo =.


• Dopo aver scritto una formula si preme il tasto Invio per conferma.
• Nella cella appare il risultato (se la formula è scritta correttamente)
oppure una segnalazione di errore.

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

5
COPIA E INCOLLA DI FORMULE
Nelle tabelle spesso le formule si ripetono quasi uguali a ogni riga:

=D4*E4
=D5*E5
=D6*E6
=D7*E7
=D8*E8

Si può scrivere la formula una volta sola e poi copiarla nelle altre celle:
(1) Scrivi la formula =D4*E4

(2) Conferma la formula con «invio»

(3) Seleziona la cella e fai «copia»

(4) Seleziona le altre celle

(5) Esegui «incolla» e poi «invio»

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

6
RIFERIMENTI RELATIVI E ASSOLUTI
Nelle formule, i riferimenti alle altre celle sono detti relativi perché dipendono
dalla posizione della formula. Con il «copia e incolla» le formule si modificano
automaticamente quando sono cambiate di posizione.
Si possono anche avere riferimenti fissi alle celle, =D4*E4
inserendo il simbolo $ nella formula. =D5*E5
=D6*E6
I riferimenti fissi sono chiamati assoluti perché =D7*E7

non dipendono dalla posizione. =D8*E8

(1) Scrivi =E4* $G$3 Il riferimento alla


cella E4 diventerà
(2) Conferma la formula E5, E6, E7,… (è
con «invio» «relativo»)
(3) Seleziona la cella
e fai «copia» Il riferimento alla
cella G3 rimane
(4) Seleziona le altre celle costante
La cella F5 diventa = E5* $G$3 (è «assoluto»)
(5) Esegui «incolla»
La cella F6 diventa = E6* $G$3 e poi «invio»
La cella F7 diventa = E7* $G$3
G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

7
FORMULE E FUNZIONI
Oltre alle formule che inserisci manualmente ci sono numerose funzioni
predefinite che puoi inserire in una cella.
Inizia con = come Il nome della funzione
una formula ne descrive lo scopo

=SOMMA(E2:E30)
Celle o intervallo di celle coinvolte In conclusione questa funzione
(nell’esempio, le celle da E2 fino a fa la somma del contenuto delle celle
E30) da E2 fino a E30

Altri esempi:
Effettua la media dei valori contenuti nell’intervallo E2:E30
=MEDIA(E2:E30)
=CONTA.SE(B2:B10; “<0” ) Conta quanti valori sono minori di 0 nell'intervallo B2:B10

Calcola il resto della divisione tra il contenuto


=RESTO(A4:B4) della cella A4 e della cella B4

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

8
GRAFICI A ISTOGRAMMA E A TORTA
Selezionando un intervallo di dati puoi costruire un grafico. Spesso i dati
presentati in forma grafica sono molto più semplici da interpretare.

Grafico a istogramma:
consente di confrontare
tra loro una serie di dati

Grafico a torta: consente


di confrontare una serie di
dati rispetto al totale

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

9
GRAFICI A LINEE E A DISPERSIONE
Per rappresentare graficamente fenomeni che variano nel tempo o di
dipendenza tra valori numerici si possono utilizzare i grafici a linee.
Grafico a linee: utile a rappresentare
un fenomeno che varia nel tempo

Grafico a dispersione: utile quando


si hanno valori numerici su entrambi
gli assi

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

10
FOGLI GOOGLE
Con un account Google hai accesso al Drive e da qui a Fogli Google.
Nome del Consente
file di inserire
commenti
Menu Consente di
condividere il
foglio
Comandi
rapidi
Inserisce una
funzione

Inserisce un
Su un foglio condiviso grafico
possono lavorare più persone
insieme.
Si inseriscono gli indirizzi email

Si stabilisce cosa possono fare


gli altri utenti

G. Di Palma, G. Meini, F. Formichi, Computer & Coding, © Zanichelli editore 2017

11