Sei sulla pagina 1di 24

ANEMIA SIDEROPENICA

-RIDOTTA SINTESI DI Hb
-ERITROCITI PICCOLI MCV < 80 3

NORMALE ANEMIA SIDEROPENICA


Hb g/dl 15,0 7,5
ERITROCITI / l 5.000.000 4.000.000
Hct 45% 28%

MCV (Hct / GR) 90 3 70 3

- RIDOTTO APPORTO DI FERRO (ALIMENTI)


- RIDOTTO ASSORBIMENTO DI FERRO
- AUMENTATA PERDITA DI FERRO (SANGUE)
FERRO

COMPOSTI “FUNZIONALI” QUASI SEMPRE EMICI*


- PER LA “RESPIRAZIONE” CELLULARE (ENZIMI)
- PER IL DEPOSITO DELL’ O2 (MIOGLOBINA, MUSCOLO)
- PER IL TRASPORTO E LO SCAMBIO DELL’ O2 (EMOGLOBINA,
ERITRONE)

COMPOSTI DI DEPOSITO
- FERRITINA, EMOSIDERINA (SISTEMA MONOCITO-
MACROFAGICO, EPATOCITI)

* EME: NUCLEO TETRAPIRROLICO CON UN ATOMO DI FERRO


CAPACE DI LEGARE O2
IL FERRO NELL’ORGANISMO
COMPOSTI FUNZIONALI
-EMICI - EMOGLOBINA 1800 - 2800 mg
- MIOGLOBINA 300 - 600 mg
- ENZIMI 6- 10 mg
-NON EMICI - PROTEINE, ENZIMI 2- 4 mg

COMPOSTI DI TRASPORTO
- TRANSFERRINA 2- 4 mg

COMPOSTI DI DEPOSITO
- FERRITINA, EMOSIDERINA 200 - 1200 mg
TOTALE ~ 2300 - 4600 mg
50 mg/Kgt
-ALLA NASCITA IL PATRIMONIO MARZIALE AMMONTA
A 300 mg.
- PER TUTTE LE ETA’ PEDIATRICHE IL BILANCIO DEVE
ESSERE POSITIVO: PIU’ ENTRATE CHE USCITE.
-NELL’ ADOLESCENZA E FINO A COMPLETA
MATURAZIONE FISICA E SESSUALE IL BILANCIO DEVE
ESSERE POSITIVO (CRESCITA MASSA EMATICA E
MASSE MUSCOLARI).
PER LE FEMMINE AVERE UN BILANCIO POSITIVO E’
PIU’ DIFFICILE (MENARCA, PERDITE MESTRUALI,
GRAVIDANZE).
-LA COSTITUZIONE DI UN PATRIMONIO MARZIALE
ADEGUATO DIPENDE PRINCIPALMENTE DALLA DIETA.
PIU’ LA DIETA E’ “RICCA”, MAGGIORE E’ L’APPORTO
DI FERRO.
IL BILANCIO MARZIALE DELLA GRAVIDANZA
PERDITE “BASALI” 160 MG
PLACENTA, CORDONE, EMORRAGIE DA 250 MG
PARTO
FERRO CEDUTO AL FETO 300 MG
* FERRO NECESSARIO PER AUMENTARE LA 450 MG
MASSA ERITROCITARIA
TOTALE FERRO NECESSARIO 1160 MG
MENO* 450 MG
COSTO “TOTALE” DELLA GRAVIDANZA 710 MG
MENO PERDITE “BASALI” 180 MG
MENO FERRO RISPARMIATO IN 10 MESI DI 200 MG
AMENORREA
COSTO “NETTO” DELLA GRAVIDANZA 330 MG
L’ASSORBIMENTO DEL FERRO
IL FERRO EMICO (CARNE) VIENE ASSORBITO
PIU’ DEL FERRO NON EMICO
LUME INTESTINALE
CELLULA DEI VILLI INTESTINALI
FERROPORTINA (+HFE) (EPCIDINA)
TRANSFERRINA
FEGATO (EPATOCITI) E MIDOLLO
(ERITROBLASTI)
IL TURN OVER DEL FERRO
ERITROCITI  MACROFAGI  TRANSFERRINA

ERITROBLASTI
IL TURNOVER DEL FERRO
ASSORBIMENTO: DUODENO E DIGIUNO, REGOLATO
DALL’EPCIDINA, CHE REGOLA LA CAPACITA’ DELLE
CELLULE DEI VILLI DI SCARICARE IL FERRO NEL
SANGUE - DIPENDE DAGLI ALIMENTI - IL FERRO
EMICO (CARNE) E’ ASSORBITO MEGLIO DI QUELLO
NON-EMICO - NELL’ADULTO 1,0 – 1,5 mg/die
PERDITE FISIOLOGICHE: DALLA CUTE E DALLE
MUCOSE – NON REGOLABILE – NELL’ADULTO 0,6 – 1,0
mg/die
PERDITE MESTRUALI: 15 – 20 mg/mese
IN UN MESE:
UN MASCHIO PERDE 18 – 30 mg
UNA FEMMINA PERDE 33 – 50 mg
IL FERRO NEGLI ALIMENTI
CONTENUTO IN FERRO PER 100 g

FERRO EMICO FERRO NON EMICO

CARNE DI MAIALE 2 – 6 mg FEGATO 5 – 15 mg

DI MANZO 3 – 6 mg LATTE 0,5 mg

DI VITELLO 2 – 4 mg FORMAGGIO 0,5 - 2 mg

DI CONIGLIO 2 – 3 mg UOVA 2,5 mg

PESCE 1 – 3 mg PANE/PASTA 1 – 2 mg
RISO < 0,5 mg
FARINA DI SOIA 10 - 12 mg
VERDURA (SPINACI) 5 mg
VINO 2 – 12 mg
LA CARENZA MARZIALE E L’ANEMIA
SIDEROPENICA

- SONO MOLTO FREQUENTI NELLE FEMMINE

(MESTRUAZIONI, GRAVIDANZE)

- POSSONO ESSERE FREQUENTI NEI BAMBINI E


NEGLI ADOLESCENTI, SE L’ALIMENTAZIONE NON
E’ ADEGUATA
CARENZA MARZIALE E ANEMIA SIDEROPENICA

- CARENZA MARZIALE VUOL DIRE CHE


NELL’ORGANISMO NON C’E’ PIU’ FERRO NEI
DEPOSITI, C’E’ POCO FERRO DISPONIBILE PER
LA MIOGLOBINA E GLI ENZIMI EMICI, MA C’E’
ANCORA FERRO A SUFFICIENZA PER
SINTETIZZARE Hb: MANCANO CIRCA 1000 mg
DI FERRO.

- ANEMIA SIDEROPENICA VUOL DIRE CHE NON


C’E’ PIU’ NEANCHE FERRO A SUFFICIENZA PER
LA SINTESI DELL’ Hb: MANCANO PIU’ DI 1000
mg DI FERRO, IN GENERE PIU’ DI 2000.
LE CAUSE DELLA CARENZA MARZIALE

- DEFICIT DI APPORTO (LATTE NON MATERNO, NON


ARRICCHITO IN FERRO, DIETA POVERA)
- DEFICIT DI ASSORBIMENTO (MALATTIE INFIAMMATORIE
CRONICHE DEL TUBO DIGERENTE, MALASSORBIMENTI,
ANTICORPI ANTI-GLIADINA)
- AUMENTO PERDITE
- “FISIOLOGICHE” – MESTRUAZIONI, GRAVIDANZE
- PATOLOGICHE BENIGNE – METRORRAGIE, ERNIA
GASTRICA IATALE, ULCERE GASTRICHE E
DUODENALI, MALATTIE INFIAMMATORIE CRONICHE
DELL’INTESTINO, POLIPOSI COLICA, ANGIOMI,
EMORROIDI, . . . . .
- PATOLOGICHE MALIGNE – TUMORI DEL TUBO DIGERENTE
LE CAUSE DELLA CARENZA DI FERRO

-NEI PAESI “RICCHI” PREVALENTEMENTE UN

ECCESSO DI PERDITA

- CAUSE GINECOLOGICHE NELLE FEMMINE

- CAUSE GASTROENTERICHE NEI MASCHI

-NEI PAESI “POVERI” PREVALENTEMENTE UN

DIFETTO DI APPPORTO E ASSORBIMENTO


CARENZA MARZIALE E ANEMIA SIDEROPENICA

L’IMPORTANZA DELLE PICCOLE EMORRAGIE O


PERDITE CRONICHE

IN 1 ml DI SANGUE CI SONO 0,15 g DI Hb

IN 1 g DI Hb CI SONO 3,33 mg DI FERRO

IN 1 ml DI SANGUE CI SONO 0,50 mg DI FERRO

PERDERE 5 ml DI SANGUE AL GIORNO VUOL


DIRE PERDERE CIRCA 2,5 mg DI FERRO, CIOE’
PIU’ DEL DOPPIO DELLA PERDITA FISIOLOGICA
SINTOMI E SEGNI DELLA CARENZA MARZIALE E
DELL’ANEMIA SIDEROPENICA
- CARENZA E ANEMIA SI STABILISCONO LENTAMENTE.
IL PAZIENTE “SI ABITUA AL SUO STATO”.
- DEFICIT DI CONCENTRAZIONE, DI ATTENZIONE, DI
MEMORIA.
- FRAGILITA’ UMORALE E COMPORTAMENTALE.
- FACILE STANCABILITA’.
- ASTENIA, CARDIOPALMO E DISPNEA DA SFORZO.
- TACHICARDIA, PALLORE.
- FRAGILITA’ DEI CAPELLI E DELLE UNGHIE.
- DISTROFIA MUCOSA CAVO ORALE E FARINGE
(SINDROME DI PLUMMER-VINSON).
COME SI MISURA IL FERRO
NELL’ORGANISMO
SIDEREMIA - MISURA LA QUANTITA’ DI FERRO
CHE CIRCOLA LEGATO ALLA TRANSFERRINA

- MOLTO BASSA (< 30) IN CASO DI ANEMIA


SIDEROPENICA
- BASSA (< 80) IN CASO DI CARENZA MARZIALE
- BASSA (< 80) IN CASO DI ANEMIA
SECONDARIA (INTRAPPOLAMENTO DEL FERRO
NEL SISTEMA MONOCITO-MACROFAGICO)
- ALTA (> 150) IN CASO DI EMOCROMATOS E
EMOSIDEROSI
COME SI MISURA IL FERRO
NELL’ORGANISMO
TRANSFERRINEMIA

MISURA LA QUANTITA’ DI PROTEINA


(TRANSFERRINA) CAPACE DI LEGARE IL FERRO
(TOTAL IRON BINDING CAPACITY, TIBC)
- MOLTO ALTA (> 400) IN CASO DI ANEMIA
SIDEROPENICA
- ALTA (> 300) IN CASO DI CARENZA MARZIALE
- BASSA (< 250) IN CASO DI INTRAPPOLAMENTO DEL
FERRO NEL SISTEMA MONOCITO-MACROFAGICO
(ANEMIE SECONDARIE)
- MOLTO BASSA (< 200) IN CASO DI EMOCROMATOSI
E EMOSIDEROSI
COME SI MISURA IL FERRO
NELL’ORGANISMO
SATURAZIONE DELLA TRANSFERRINA

SIDEREMIA 120
X 100 X 100 = 40 %
TRANSFERRINEMIA 300

- MOLTO BASSA (< 10%) IN CASO DI ANEMIA

SIDEROPENICA

- BASSA (< 25%) IN CASO DI CARENZA MARZIALE

- ALTA (> 50%) IN CASO DI ANEMIA SECONDARIA

- MOLTO ALTA (> 75%) IN CASO DI EMOCROMATOSI E

EMOSIDEROSI
COME SI MISURA IL FERRO
NELL’ORGANISMO
FERRITINEMIA
IN CONDIZIONI FISIOLOGICHE 1 g = 8 mg DI
FERRO NEI DEPOSITI
- MOLTO BASSA (< 10) IN CASO DI CARENZA
MARZIALE E DI ANEMIA SIDEROPENICA
- ALTA (> 200) IN CASO DI ANEMIA SECONDARIA*
- MOLTO ALTA (> 1000) IN CASO DI EMOCROMATOSI
E EMOSIDEROSI
* IL DANNO TISSUTALE DA INFEZIONE,
INFIAMMAZIONE E TUMORI AUMENTA LA
FERRITINEMIA, INDIPENDENTEMENTE DALLA
QUANTITA’ DI FERRO NEI DEPOSITI
FERRITINA
GLI AGGREGATI DI FERRITINA (EMOSIDERINA)
NELLE CELLULE DEL SISTEMA MONOCITO-
MACROFAGICO SI POSSONO VEDERE COLORANDO
PREPARATI DI BIOPSIA OSSEA O MIDOLLARE COL
METODO DI PEARL

LA QUANTITA’ DI FERRO DEPOSITATA NEL FEGATO SI


PUO’ MISURARE SULLA BIOPSIA EPATICA CON METODI
CHIMICI (LIC = LIVER IRON CONCENTRATION)

LA QUANTITA’ DI FERRO DEPOSITATA NEL


MIOCARDIO SI PUO’ MISURARE CON LA RMN O CON
LA SQUID
NORMALE CARENZA ANEMIA ANEMIE EMOCROMATOSI
MARZIALE SIDEROPENICA SECONDARIE E EMOSIDEROSI

SIDEREMIA 80-150 < 80 < 30 < 80 > 150

TRANSFERRINEMIA 200-300 > 300 > 400 < 250 < 200

SATURAZIONE 20-40% < 20% < 10% > 50% > 75%
TRANSFERRINA

FERRITINEMIA 50-200 < 20 < 10 > 200 > 1000


NORMALE CARENZA ANEMIA ANEMIE
MARZIALE SIDEROPENICA SECONDARIE
Hb g/dl 15 13 8 8

ERITROCITI 5 5 4 3.5
x 106/ l
Hct % 45 40 28 28
MCV 3 90 80 70 80
SIDEREMIA 100 50 10 60
TRANSFERRINEMIA 250 300 400 150
SATURAZIONE 40% 16% 3% 40%
TRANSFERRINA
FERRITINA 100 10 5 300
TERAPIA DELLA CARENZA MARZIALE E
DELL’ANEMIA SIDEROPENICA
- PRIMA DI TUTTO IDENTIFICARE LE CAUSE
(DIETA, ASSORBIMENTO, PERDITE
“FISIOLOGICHE”, PERDITE PATOLOGICHE,
BENIGNE E MALIGNE)

- PER CORREGGERE UNA CARENZA MARZIALE


SENZA ANEMIA CI VOGLIONO CIRCA 1000
MG DI FERRO ASSORBITI

- PER CORREGGERE UN’ ANEMIA


SIDEROPENICA CI VOGLIONO DA 1500 A
3000 MG DI FERRO ASSORBITI
TERAPIA DELLA CARENZA MARZIALE E
DELL’ANEMIA SIDEROPENICA
- PER OS. IL FERRO ASSORBITO RARAMENTE
SUPERA IL 10% DEL FERRO
SOMMINISTRATO. PER 100 MG AL DI’,
ASSORBENDO 10 MG, CI VUOLE UN MESE
PER ASSORBIRE 300 MG.

- PER VENA. LA VIA E.V. GARANTISCE LA


SICUREZZA DELLE ENTRATE E CORREGGE IL
DEFICIT MOLTO PIU’ RAPIDAMENTE. MA IL
FERRO E.V. PUO’ CAUSARE REAZIONI LOCALI
E GENERALI.
LA CARENZA DI FERRO
- RIDUCE LA RESISTENZA ALLE INFEZIONI?
- SI – L’O2 E’ NECESSARIO PER LE FUNZIONI MICROBICIDE
- NO – IL FERRO E’ UTILE PER LA CRESCITA DEI BATTERI
- INFLUENZA LE CAPACITA’ FISICHE E INTELLETTIVE, IL
COMPORTAMENTO E L’UMORE?
- SI, DIPENDONO DALL’ O2 E DALLO STATO GENERALE DI
SALUTE
- INFLUENZA IL LAVORO CARDIACO?
- SI – PERCHE’ IL CUORE DISPONE DI MENO O2
- NO – PERCHE’ IN CORSO DI CARENZA MARZIALE GLI
ERITROCITI SONO PICCOLI E DEFORMABILI, LE RESISTENZE
AL FLUSSO SONO DIMINUITE E IL LAVORO CARDIACO E’
RIDOTTO
- INFLUENZA LA DURATA DELLA VITA?
- ? ….. LE FEMMINE VIVONO PIU’ A LUNGO DEI MASCHI