Sei sulla pagina 1di 15

SPORT E SISTEMA IMMUNITARIO

• Il sistema immunitario è composto da :

• ORGANI CENTRALI (timo e midollo osseo)

• ORGANI PERIFERICI (linfonodi e milza)


CONTRO LE INFEZIONI DISPONIAMO DI :

• Difese esterne (pelle, muco,


ciglia,commensali intestinali)

• Difese interne (le cellule del sistema


immunitario)
IL SISTEMA IMMUNITARIO
HA LO SCOPO DI DIFENDERE
L’ORGANISMO DA :

• Virus
• Batteri
• Funghi
• Parassiti
Le cellule del sistema immunitario sono i
LEUCOCITI

• Deputati al riconoscimento ed alla



• distruzione del germe tramite la

• FAGOCITOSI
• I FAGOCITI sono i granulociti neutrofili,
• i monociti, i macrofagi.

• Riconosciuto l’agente patogeno


• lo inglobano e lo distruggono

• Sono gli agenti della risposta


• IMMUNITARIA INNATA ASPECIFICA
• La risposta IMMUNITARIA ACQUISITA
• SPECIFICA si basa sui LINFOCITI
• che si dividono in due popolazioni :

LINFOCITI B

LINFOCITI T
I LINFOCITI B
• Combattono i microrganismi mediante la
• produzione di anticorpi :

• LE IMMUNOGOBULINE

• In pratica dopo la stimolazione i


• LINFOCITI B si differenziano in
• plasmacellule che secernono anticorpi della
• classe delle immunoglobuline
I LINFOCITI T
• I LINFOCITI T “Killer” sono citotossici :
uccidono le cellule infettate da virus e
• le cellule tumorali

• I LINFOCITI T “Helper” aiutano i linfociti B


• a produrre anticorpi
MODIFICAZIONI DEL SISTEMA
IMMUNITARIO
• Durante l’esercizio :

aumentano i neutrofili
aumentano i linfociti T e B

Ciò dipende da fattori neuro ormonali che


aumentano come :
• Adrenalina
• Noradrenalina
• GH
LA FINESTRA APERTA
• Dopo un esercizio fisico INTENSO E
PROTRATTO per alcune ore il sistema
immunitario è meno efficiente e lo sportivo è
più suscettibile alle infezioni ed al contagio
(analoga immunodeficienza si può avere nello
stress psicofisico)
• La concentrazione dei leucociti si riduce nel
post esercizio e rende vulnerabili a infezioni
da spogliatoio, da vapore acqueo, da aria
condizionata.
• Importanti le concause come clima,
inquinamento, traumi, alimentazione
Nell’ALIMENTAZIONE è importante privilegiare
i cibi antiossidanti e le vitamine antiossidanti
C, A, E, B, D , i sali minerali come il ferro,
il magnesio e lo zinco.

Un bicchiere di vino rosso al giorno aiuta a


proteggere dalle malattie cardiovascolari.

Sono proibiti gli alcolici ed il fumo che riducono le


difese contro virus e batteri.
Importante bere tra i 2 ed i 3 litri di acqua.
LE INFEZIONI NELLO SPORTIVO
• I PROCESSI INFETTIVI sono nocivi sia durante
la gara che durante la preparazione

• Se l’attività fisica è praticata durante il


periodo d’incubazione il decorso clinico è più
complicato
LE INFEZIONI NELLO SPORTIVO
• Sono per lo più VIRALI :

Erpetiche
Prime vie respiratorie (tonsilliti, faringiti, ecc…)
Gastroenteriti

• Se non ben curate recidivano


LE INFEZIONI NELLO SPORTIVO
• Le infezioni acute più frequenti sono quelle del tratto
respiratorio (URTI) :
naso, gola, seni paranasali
raffreddore, tonsillite, sinusite, influenza

L’esercizio fisico moderato riduce di 1/3 la possibilità di


URTI rispetto al sedentario (2-3 URTI all’anno)

I pesanti carichi di lavoro incrementano il numero di


URTI