Sei sulla pagina 1di 18

EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA

Domanda aperta:
Esporre obiettivi, contenuti e possibili progetti di attività
finalizzate all’acquisizione di competenze di cittadinanza
«I paesi europei hanno bisogno di cittadini
che si impegnino nella vita sociale e politica,
non solo per garantire il diffondersi dei valori
democratici fondamentali ma anche per
promuovere la coesione sociale in un «Uno dei principali obiettivi dell’attuale Quadro strategico
momento di crescente eterogeneità sociale e per la cooperazione europea nel settore dell‘istruzione e
culturale.» della formazione che arriva fino al 2020 (2 ) è la promozione
«Per aumentare l’impegno e la partecipazione di equità, coesione sociale e cittadinanza attiva attraverso
bisogna essere in possesso delle giuste l’istruzione scolastica.»
conoscenze, competenze e capacità. Le
competenze civiche consentono di partecipare
pienamente alla vita civica, ma devono fondarsi
su una solida conoscenza dei valori sociali e dei
concetti e assetti politici, come pure
sull’impegno a partecipare alla vita sociale in
modo attivo e democratico.»

Le competenze sociali e civiche sono molto presenti,


quindi, nella cooperazione europea in materia di
istruzione; fanno parte delle otto competenze
chiave individuate dal Consiglio e dal Parlamento
Androulla Vassiliou Commissario europeo per l’istruzione, la cultura, il
europeo nel 2006 in quanto essenziali per i cittadini multilinguismo e la gioventù
che vivono in una società della conoscenza (1 ). (Rapporto Eurydice 2012)
la promozione di una
cittadinanza attiva è «per educazione alla cittadinanza si intendono gli aspetti
dell’istruzione scolastica volta a preparare gli studenti a
diventata uno degli obiettivi diventare cittadini attivi garantendo loro conoscenze,
principali dei sistemi competenze e capacità necessarie a contribuire allo
educativi di tutta Europa sviluppo e al benessere della società in cui vivono»

«Si tratta di un concetto ampio, che racchiude non solo


l’insegnamento e l’apprendimento in classe, ma anche
l’esperienza pratica acquisita durante l’attività scolastica
e l’esperienza extrascolastica. Comprende anche il
concetto più ristretto di “educazione civica” secondo la
definizione dell’IEA (International Association for the
Evaluation of Educational Achievment), limitato alla
“conoscenza e comprensione delle istituzioni formali e
dei processi della vita civica (il voto, ad esempio)»
La legge 107/2015 (art.1, comma 7)
a) valorizzazione e potenziamento delle competenze
iniziative di linguistiche, con particolare riferimento all'italiano
potenziamento nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione
Fabbisogno europea, anche mediante l'utilizzo della metodologia
dell'offerta
Dei Content language integrated learning;
formativa e delle
posti attività
dell’organico progettuali, b) potenziamento delle competenze matematico-logiche
dell’autonomia. e scientifiche;
per il
Obiettivi raggiungimento
formativi degli obiettivi c) potenziamento delle competenze nella pratica e nella
prioritari formativi cultura musicali, nell'arte e nella storia dell'arte, nel
Per: individuati come cinema, nelle tecniche e nei media di produzione e di
diffusione delle immagini e dei suoni, anche mediante il
prioritari tra i
coinvolgimento dei musei e degli altri istituti pubblici e
seguenti: privati operanti in tali settori
d) sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la
valorizzazione dell'educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le
culture, il sostegno dell'assunzione di responsabilità nonché della solidarietà e della cura dei beni
comuni e della consapevolezza dei diritti e dei doveri; potenziamento delle conoscenze in materia
giuridica ed economico-finanziaria e di educazione all'autoimprenditorialità;

e) sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della
sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle attività culturali;

f) alfabetizzazione all'arte, alle tecniche e ai media di produzione e diffusione delle immagini;

g) potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano,
con particolare riferimento all'alimentazione, all'educazione fisica e allo sport, e attenzione alla tutela
del diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva agonistica;

h) sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero
computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla
produzione e ai legami con il mondo del lavoro;
Cittadinanza attiva e costituzione nelle
INDICAZIONI NAZIONALI del 2012
«…Insegnare le regole del vivere e del convivere è per la scuola un compito oggi ancora più ineludibile
rispetto al passato, perché sono molti i casi nei quali le famiglie incontrano difficoltà più o meno
grandi nello svolgere il loro ruolo educativo…»
La scuola affianca al compito “dell’insegnare ad apprendere” quello “dell’insegnare a essere”.

…In quanto comunità educante, la scuola genera una diffusa convivialità relazionale, intessuta di linguaggi affettivi ed emotivi,

…è anche in grado di promuovere la condivisione di quei valori che fanno sentire i membri della società come parte di
una comunità vera e propria

Il sistema educativo deve formare cittadini in grado di partecipare consapevolmente alla costruzione di collettività
più ampie e composite, siano esse quella nazionale, quella europea, quella mondiale
La nostra scuola, inoltre, deve formare cittadini italiani che siano nello stesso tempo
cittadini dell’Europa e del mondo

. I problemi più importanti che oggi toccano il nostro continente e l’umanità tutta
intera non possono essere affrontati e risolti all’interno dei confini nazionali
tradizionali

…ma solo attraverso la comprensione di far parte di grandi tradizioni comuni, di


un’unica comunità di destino europea così come di un’unica comunità di destino
planetaria.

Da un lato tutto ciò che accade nel mondo influenza la vita di ogni persona; dall’altro, ogni persona tiene
nelle sue stesse mani una responsabilità unica e singolare nei confronti del futuro dell’umanità.
I CONTENUTI E LE ATTIVITA’ DELL’EDUCAZIONE ALLA
CITTADINANZA ATTIVA
• … insegnare le regole del vivere e del convivere
• … in quanto comunità educante, la scuola genera una diffusa convivialità relazionale, intessuta di
linguaggi affettivi ed emotivi, ed è anche in grado di promuovere la condivisione di quei valori che
fanno sentire i membri della società come parte di una comunità vera e propria
• … prendersi cura di se stessi,
• degli altri ;
• dell’ambiente;
• …nel mettere in atto forme di cooperazione e di solidarietà;
• prima conoscenza della Costituzione della Repubblica Italiana;
Obiettivi:
La costituzione del senso della legalità
Lo sviluppo di un’ottica della responsabilità
Questi obiettivi si possono raggiungere
• attraverso la scelta personale di agire in modo consapevole ,
l’impegno a elaborare idee e la promozione di azioni finalizzate al
miglioramento continuo del proprio contesto di vita, cioè:
• La vita a scuola
• La vita in famiglia
• La vita con gli amici

• con il personale coinvolgimento in routine consuetudinarie che


possono riguardare:
• la pulizia e il buon uso dei luoghi in cui si vive
• la cura del giardino o del cortile della scuola
• la custodia dei sussidi
• la documentazione
• le prime forme di partecipazione alle decisioni comuni
• le piccole riparazioni
• l’organizzazione del lavoro comune
11
• Tramite la realizzazione di progetti e UDA specifici che abbiano come oggetto:

• La promozione del dialogo interculturale


• L’acquisizione di un corretto stile di vita riguardante:
l’alimentazione,
l’igiene personale,
l’educazione allo sport..
• La conoscenza e il rispetto dell’ambiente
• La conoscenza dei diritti fondamentali dell’uomo e dell’infanzia
• La tutela del paesaggio e del patrimonio storico del proprio ambiente di vita e nella nazione
• I segnali stradali e le strategie per la miglior circolazione di pedoni, ciclisti, automobilisti
• La partecipazione attiva e l’impegno nella comunità
• Tramite lo svolgimento dei Campi di esperienza e delle Discipline, infatti
nell’0ttica delle Indicazioni Nazionali del 2012:

c c
DISCIPLINE
Italiano
o o Competenze – chiave di
a
Lingua inglese n m Cittadinanza
Storia b - Comunicazione nella madrelingua
Geografia o p - Comunicazione nella lingua straniera
i
Matematica s e - Competenza matematica, scientifica e
Scienze l tecnologica
Musica c t
i - Competenza digitale
Arte e immagine e e - Imparare ad imparare
Educazione Fisica t - Competenze sociali e civiche
Tecnologia n n
à - Senso di iniziativa ed imprenditorialità
z z - Consapevolezza ed espressione culturale
e e
Le suddette attività sono tese a favorire:
- l’acquisizione delle competenze necessarie alla partecipazione attiva alla vita pubblica come
cittadino responsabile e critico;

- l’acquisizione della responsabilità sociale e morale, compresa la fiducia in sè e negli altri, allo
scopo di favorire una maggiore comprensione reciproca;

- il consolidamento dello spirito di solidarietà;

- la costruzione di valori che tengano pienamente conto della pluralità dei punti di vista
all’interno di una società

- imparare ad ascoltare e a risolvere pacificamente i conflitti; - imparare a contribuire a un


ambiente sicuro;

- lo sviluppo di strategie più efficaci per lottare contro il razzismo e la xenofobia.


Dal profilo delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione:

…utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le
diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco
… orienta le proprie scelte in modo consapevole, rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la
costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

…Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

…Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua
inglese e di affrontare una comunicazione essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una
seconda lingua europea.

Le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e


fatti della realtà e di verificare l’attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da
altri.
…Il possesso di un pensiero razionale gli consente di affrontare problemi e situazioni sulla base di
elementi certi e di avere consapevolezza dei limiti delle affermazioni che riguardano questioni complesse
che non si prestano a spiegazioni univoche.

…Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed
interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.

Ha buone competenze digitali, usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per:
- ricercare e analizzare dati ed informazioni,
- distinguere informazioni attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica
- interagire con soggetti diversi nel mondo.

…è capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove informazioni ed impegnarsi in nuovi


apprendimenti anche in modo autonomo.
- Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

- Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.

- Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo
può avvenire: momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del
proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà,
manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc.

- Dimostra originalità e spirito di iniziativa.

- Si assume le proprie responsabilità e chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto
a chi lo chiede.

- si impegna in campi espressivi, motori ed artistici che gli sono congeniali


Le competenze di cittadinanza attiva si possono far
conseguire solo se si abbandona la pratica di una
didattica trasmissiva e nozionistica, sostituendola
con un ambiente di apprendimento capace di
favorire la costruzione delle conoscenze attraverso
l’esplorazione attiva , la dimensione cooperativa, la
ricerca, il dialogo, l’uso delle tecnologie e dei
linguaggi ed uno stretto collegamento con il
territorio.