Sei sulla pagina 1di 24

La Consecutio Temporum

ovvero:
Il tempo, questo sconosciuto

PROF. CANANA' M. 1
Una riflessione sull’italiano

• Mi piaceva studiare il latino


• Mi piaceva avere studiato il latino
• Mi piace studiare il latino
• Mi piace avere studiato il latino
• Mi piacerà studiare il latino
• Mi piacerà avere studiato il latino

PROF. CANANA' M. 2
I tempi dell’INFINITO nelle subordinate

Tempi della subordinata: hanno un


valore relativo

contemporaneità anteriorità
principale: hanno un

Mi avere
Passato studiare
valore proprio

piaceva studiato
Tempi della

avere
Presente Mi piace studiare
studiato
Mi avere
Futuro
piacerà studiare
studiato

PROF. CANANA' M. 3
I tempi dell’INFINITO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità

avere
Mi piaceva, mi piace e mi piacerà studiare
studiato

• Il tempo della subordinata all’infinito non


ha un valore assoluto, ma relativo

PROF. CANANA' M. 4
I tempi dell’INFINITO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità

Infinito presente Infinito passato

• Il tempo della subordinata dipende dal


rapporto che c'è con la principale

PROF. CANANA' M. 5
E se ci fosse POSTERIORITÀ?

No problem...

PROF. CANANA' M. 6
I tempi dell’INFINITO nelle subordinate

Tempi della subordinata: hanno un valore


relativo

contempora-
anteriorità posteriorità
neità
pale: hanno un valo-

Mi pia- avere stu- stare per


Tempi della princi-

Passato
ceva
studiare
diato studiare
re proprio

Mi pia- avere stu- stare per


Presente
ce studiare
diato studiare
Mi pia- avere stu- stare per
Futuro
cerà
studiare
diato studiare
• Per la posteriorità, si usa una forma perifrastica
PROF. CANANA' M. 7
I tempi del CONGIUNTIVO nelle subordinate

anteriorità
contemporaneità

Presente o Mi piace, che tu abbia


futuro piacerà che tu studi
studiato

Mi piaceva,
che tu avessi
Passato piacque, è che tu studiassi
piaciuto studiato

PROF. CANANA' M. 8
I tempi del CONGIUNTIVO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità

Rispetto ad un presente
o futuro presente passato

Rispetto al passato imperfetto trapassato


PROF. CANANA' M. 9
Ecco che cosa è la CONSECUTIO TEMPORUM

• L’insieme delle regole che


determinano l’uso delle Oohh!!
forme verbali in funzione
relativa
Gulp!

PROF. CANANA' M. 10
I tempi dell’INDICATIVO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità

Presente
Io sono perché studio il perché ho
felice latino studiato il latino
Futuro
Io sarò perché studierò perché avrò
felice il latino studiato il latino
Io fui, ero,
Passato sono stato
perché studiavo perché avevo
felice il latino studiato il latino

PROF. CANANA' M. 11
I tempi dell’INDICATIVO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità

Rispetto al presente presente passato prossimo

Rispetto al futuro futuro futuro anteriore

Rispetto al fassato imperfetto trapassato

PROF. CANANA' M. 12
I tempi dell’INDICATIVO nelle subordinate

• Qui non è rispettata la consecutio temporum,


perché il tempo della subordinata è usato con
valore assoluto e non relativo
Non tutte le subordinate rispettano la consecutio
PROF. CANANA' M. 13
Finalmente!

Ed ora:

IL LATINO!
PROF. CANANA' M. 14
I tempi dell’INFINITO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità posteriorità

Nuntiant hostes hostes hostes


(annunciano) venire venisse venturos esse

Nuntiaverunt hostes hostes hostes


(annunziarono) venire venisse venturos esse

Nuntiabunt hostes hostes hostes


(annunceranno) venire venisse venturos esse

PROF. CANANA' M. 15
I tempi dell’INFINITO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità posteriorità

Infinito Infinito Infinito


presente perfetto futuro

• Qualunque sia il tempo della principale!

PROF. CANANA' M. 16
Come si traduce l’infinito dipendente?

contemporaneità anteriorità posteriorità


hostes venire hostes venisse hostes venturos esse

Nuntiant che i nemici ven- che i nemici sono che i nemici ver-
(annunciano) gono venuti ranno

che i nemici stavano


Nuntiaverunt che i nemici veni- che i nemici erano
per venire, sarebbe-
(annunziarono) vano venuti
ro venuti

Nuntiabunt che i nemici ver- che i nemici saran- che i nemici staran-
(annunceranno) ranno no venuti no per venire

• L’italiano, per l’oggettiva, non usa l’infinito, ma l’indicativo.


• Quindi, usa tempi diversi quando il latino usa sempre lo stesso tempo

PROF. CANANA' M. 17
Ci sono delle eccezioni

• Socrate diceva che • Socrate diceva che gli


Platone ERA buono uomini SONO mortali
• Qui, il tempo della • Qui, il tempo della
dipendente ha valore dipendente ha valore
relativo: vale la assoluto: non vale la
consecutio consecutio

PROF. CANANA' M. 18
I tempi del CONGIUNTIVO nelle subordinate

• Amici, cum iter faciant, in ursum incidunt


• Amici, cum iter fecerint, in ursum incidunt
• Amici, cum iter facerent, in ursum
inciderunt
• Amici, cum iter fecissent, in ursum
inciderunt

PROF. CANANA' M. 19
I tempi del CONGIUNTIVO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità
Amici in ursum
incidunt (gli amici
cum iter faciant cum iter fecerint
si imbattono in un
orso)
Amici in ursum
inciderunt (gli
cum iter facerent cum iter fecissent
amici si imbatte-
rono in un orso)

PROF. CANANA' M. 20
I tempi del CONGIUNTIVO nelle subordinate

contemporaneità anteriorità

Principale al pre- Congiuntivo Congiuntivo


sente o futuro presente perfetto

Principale al pas- Congiuntivo Congiuntivo


sato imperfetto piuccheperfetto

PROF. CANANA' M. 21
Come lo traduco? Forma implicita: col GERUNDIO

contemporaneità anteriorità
Amici in ursum incidunt cum iter fecerint
cum iter faciant
(gli amici si imbattono (avendo fatto il viag-
(facendo il viaggio)
in un orso) gio)

Amici in ursum incide- cum iter fecissent


cum iter facerent
runt (gli amici si im- (avendo fatto il viag-
(facendo ilviaggio)
batterono in un orso) gio)

• Gerundio semplice per la contemporaneità (congiuntivo presente o


imperfetto)
• Gerundio composto per l’anteriorità (congiuntivo presente o imperfetto)
PROF. CANANA' M. 22
Come lo traduco? Forma esplicita (INDICATIVO)

contemporaneità anteriorità
Amici in ursum incidunt cum iter faciant cum iter fecerint
(gli amici si imbattono in (mentre, poiché fanno il (dopo che, poichè hanno
un orso) viaggio) fatto il viaggio)

Amici in ursum inciderunt cum iter facerent cum iter fecissent


(gli amici si imbatterono (mentre, poiché faceva- (dopo che, poichè ave-
in un orso) no il viaggio) vano fatto il viaggio)

• Ci sono sempre diversi modi di tradurre. L’importante è conservare il


rapporto di contemporaneità o di anteriorità rispetto alla principale
PROF. CANANA' M. 23
Vari esempi di congiuntivo

Congiuntivo

Indipendente Dipendente

Esempio: Alcuni hanno valore relativo Alcuni hanno valore assoluto


Congiuntivo esortativo (seguono la consecutio) (non seguono la consecutio)
etc.

Esempio: Esempio:
Cum narrativo Consecutive
Interrogative indirette etc.
etc.

PROF. CANANA' M. 24