Sei sulla pagina 1di 13

Il dimorfismo sessuale

Le differenze tra i due sessi sono relative ai caratteri sessuali


• primari (organi della riproduzione – presenti alla nascita)
• secondari (altre differenze anatomiche e fisiologiche – si
definiscono con la pubertà)
Il differenziamento sessuale

Differenziazione tra i due


sessi
• avviene a partire dalla
decima settimana dello
sviluppo embrionale
• dipende dalla attivazione del
cromosoma Y
• determina la formazione di
apparati riproduttori
omologhi
Apparato riproduttore maschile

La spermatogenesi avviene nei testicoli nello spessore


della parete dei tubuli seminiferi
Apparato riproduttore maschile

Regolazione ormonale
• ormone follicolo stimolante (FSH)
e ormone luteinizzante (LH)
prodotti dall’ipofisi
• testosterone prodotto dalle
cellule interstiziali dei testicoli
Apparato riproduttore femminile
Apparato riproduttore femminile

Il follicolo contiene
l’oocita, circondato da
cellule follicolari L’oogenesi avviene
nelle ovaie e comporta
la maturazione di 1
follicolo ogni 28 giorni
circa
Il ciclo mestruale

I livelli degli ormoni, la maturazione del follicolo e lo spessore


della parete uterina variano seguendo un ciclo mestruale (A).
Il ciclo si interrompe in caso di gravidanza (B)
Confronto tra spermatogenesi e oogenesi
La fecondazione

È la fusione dei due gameti, determina:


• ispessimento membrana dell’oocita
• attivazione citoplasma dell’oocita e inizio delle
divisioni cellulari
Le prime tappe dello sviluppo embrionale

Segmentazione (formazione della


blastocisti) all’interno delle tube e
Impianto della blastocisti nella
parete uterina
La gravidanza

La gravidanza dura 38-40 settimane (suddivise in 3 trimestri)


Dal 3°mese inizia a funzionare la placenta, un organo in cui avviene
lo scambio di materiali tra il sangue materno e quello fetale.
Il parto

Il parto prevede 3 fasi


Fase di dilatazione (o
travaglio), durante la quale
si forma il canale del parto

Fase espulsiva

Fase di secondamento, cioè di


espulsione della placenta