Sei sulla pagina 1di 22

Capitolo 7

Oltre l’interesse individuale:


l’importanza dell’altruismo

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
DUE CRITERI DI RAZIONALITÀ

Essere razionali significa prendere


decisioni in base al criterio costi-benefici
Razionalità secondo l’interesse
individuale: gli individui considerano solo
i costi e i benefici che li toccano
direttamente
Razionalità secondo i fini: gli individui
agiscono in maniera efficiente per
raggiungere i loro obiettivi
Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
DUE CRITERI DI RAZIONALITÀ

Il principio di razionalità secondo


l’interesse individuale elimina
completamente ogni motivazione di
tipo altruistico
Tuttavia, la maggior parte degli
individui persegue anche obiettivi non
esclusivamente di tipo egoistico

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
DUE CRITERI DI RAZIONALITÀ

Il principio di razionalità secondo i fini


consente invece di considerare motivazioni
altruistiche del comportamento individuale
Purtroppo, la razionalità secondo i fini è un
concetto troppo ampio tale da giustificare
qualsiasi comportamento, anche
autolesionista, purché coerente con il
raggiungimento dell’obiettivo da raggiungere

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-1: Mappa di indifferenza
per Franca, una ragazza altruista

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-2: Trasferimento ottimale di reddito di un individuo altruista

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-3: Altruista che massimizza la propria utilità

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
RUOLO STRATEGICO DELLE
PREFERENZE

Occorre cercare di ampliare il concetto di


razionalità secondo i fini e, allo stesso
tempo, evitare di giustificare qualsiasi
tipo di comportamento individuale
Un ruolo importante in questo senso è
quello giocato dalle preferenze
strategiche

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
RUOLO STRATEGICO DELLE
PREFERENZE

Il vantaggio delle preferenze


strategiche è che esse dipendono dalla
quantità di altri individui che le
condividono
In questo senso, questo tipo di
preferenze aiutano gli individui a
risolvere importanti problemi di
interazione sociale

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-4: Payoff medi per falchi e colombe

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
L’OPPORTUNITÀ DI VINCOLARE I
PROPRI COMPORTAMENTI

I comportamenti egoistici possono ritorcersi


contro chi li pone in essere
La mancanza di fiducia nei confronti degli altri
può condurre ad esiti peggiori per tutti gli
individui coinvolti
In alcune situazioni, vincolando il proprio
comportamento si ottengono risultati migliori
rispetto a quelli che si otterrebbero perseguendo
il proprio interesse strettamente personale

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
DILEMMA DEL PRIGIONIERO

Prigioniero Y
Confessa Non parla
Confessa 5 anni per 0 anni per X
ciascuno 20 anni per Y
Prigioniero Non parla 20 anni per X 1 anno per
X
0 anni per Y ciascuno

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
IL PROBLEMA DELL’OPPORTUNISMO

Si consideri un sistema composto da


altruisti, disposti a cooperare, ed egoisti
che guardano esclusivamente
all’interesse individuale
Dalla interazione tra gli uni e gli altri,
possono scaturire esiti differenti a
seconda che sia possibile distinguere o
meno l’appartenenza del singolo alla
rispettiva categoria della popolazione
Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
IL PROBLEMA DELL’OPPORTUNISMO

Se altruisti ed egoisti sono


indistinguibili, i primi sono
destinati a scomparire dal sistema
Se altruisti ed egoisti sono
perfettamente distinguibili, i
secondi sono destinati a scomparire
dal sistema
Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
IL PROBLEMA
DELL’OPPORTUNISMO:
SIMULAZIONE E COSTI
Se alcuni egoisti possono simulare
senza costi di essere altruisti, allora
questi ultimi assieme agli egoisti non
simulatori sono destinati a scomparire
Infine, in presenza di simulazione
imperfetta o di costi di simulazione si
stabilisce un equilibrio nel quale
convivono sia egoisti, sia altruisti
Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-5: Payoff medi nel caso in cui gli altruisti siano totalmente
indistinguibili dagli egoisti

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-6: Payoff medio nel’ipotesi in cui gli altruisti siano perfettamente
indistinguibili

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-7: Payoff medi quando esistono
costi di investigazione

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
EQUITÀ E PREFERENZE

Il senso di equità si è dimostrato essere una


componente importante nella descrizione del
comportamento umano
Se così non fosse, tutti gli individui si
comporterebbero sempre in maniera egoistica in
ogni occasione, il che non corrisponde al vero
Le preferenze possono anche essere interpretate
in senso ampio comprendendovi, al loro interno,
anche le istanze di altruismo degli individui
Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-8: Trade-off tra livello e quota della ricchezza

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
Figura 7-9: Guadagno derivante dal rifiuto di un’offerta iniqua

Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl
IN DEFINITIVA

Il modello basato sull’interesse


individuale, che ipotizza che ognuno si
comporti da opportunista, porta a gravi
errori nella previsione dei comportamenti
effettivi
Gli individui emotivamente predisposti
all’attenzione verso il prossimo non
devono necessariamente ricavarne un
danno, neppure in termini
esclusivamente materiali
Robert H. Frank t Microeconomia - 4a Edizione Copyright © 2007 - The McGraw-Hill Companies, srl