Sei sulla pagina 1di 34

LABORATORIO

CITTADINANZA IN
AZIONE
PREMESSA
Rispetto delle regole, di s e dellaltro, sani stili di
vita, prudenza, riconoscimento della responsabilit
nelle proprie scelte e nelle proprie azioni sono valori
fondamentali dellEducazione alla Sicurezza Stradale
compresi in Cittadinanza e Costituzione.
La consapevolezza si fa strada nasce dall'esigenza
di attivare una conoscenza dei principi della
sicurezza stradale, con particolare riguardo alle
norme di comportamento di tutti gli utenti della
strada.
Lacquisizione di conoscenze relative alla
circolazione stradale favorir la conquista di
competenze che si espliciteranno in comportamenti
corretti, attenti e responsabili, stimolando la curiosit
per le principali regole e preparando i bambini a
diventare cittadini attivi, consapevoli e sicuri.
LA CONSAPEVOLEZZA
SI FA STRADA...

Destinatari del Tempi di svolgimento


progetto

Scuola primaria: Unora alla


bimbi di quarta settimana per
e quinta lintera durata
elementare dellanno
scolastico
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE
COMPETENZE

Acquisire competenze di auto-


protezione riguardo la sicurezza
stradale e adeguate condotte in caso di
pericolo.
Adottare comportamenti rispettosi
degli altri e dellambiente nei diversi
contesti: senso civico e salvaguardia
della propria e altrui sicurezza.
Sviluppare le prime nozioni
sullattraversamento pedonale e
sulluso della bicicletta.
Promuovere il concetto di mobilit
sostenibile.
OBIETTIVI GENERALI
DI APPRENDIMENTO

Acquisire le conoscenze necessarie al


rispetto delle regole della circolazione
stradale: progressiva scoperta della
convenzionalit, delle simbologie
utilizzate, della loro funzionalit.
Assumere un comportamento sicuro in
ogni situazione stradale.
Riconoscere diritti e doveri, bisogni
propri e altrui per una migliore
convivenza nella vita scolastica e sociale.
Modificare le abitudini del bambino in
favore di uno stile di vita pi autonomo e
attento allecologia urbana.
OBIETTIVI SPECIFICI DI
APPRENDIMENTO

Decodificare i codici del movimento, della


forma e del colore dei segnali.
Percepire suoni e rumori ambientali, imparare a
distinguerli in ordine alla distanza, alla durata,
allintensit e alle caratteristiche.
Acquisire gradualmente la conoscenza riflessa
delle regole e delle norme che riguardano il
bambino come pedone e come ciclista.
Eseguire correttamente a piedi e in bicicletta un
percorso stradale in una situazione reale o
simulata, individuandone rischi e pericoli.
Segnalare a chi di dovere situazioni di pericolo
che si creano per la strada.
Utilizzare abitualmente mezzi di trasporto
pubblico o biciclette o andare a piedi, dopo
unattenta valutazione delle conseguenze
delluso dellauto privata.
CONTENUTI

Comportamenti corretti e/o pericolosi in


strada: educazione alla legalit
Lambiente strada
Segnaletica e le sue tipologie: orizzontale,
verticale e luminosa e segnaletica degli
agenti
Corretta circolazione stradale: posizione dei
veicoli sulla carreggiata, precedenza,
sorpasso, manovre di svolta, sosta e
fermata, velocit
Conoscenza della bicicletta, sistemi di
protezione e mobilit sostenibile
Conseguimento del Patentino del ciclista
POSSIBILI RACCORDI CON ALTRE
DISCIPLINE
Geografia
Matematica
(spazio e figure;
relazioni, dati e
previsioni)
Italiano
Educazione fisica
Arte e immagine
Educazione
ambientale
Educazione alla
salute
Musica
Tecnologia
METODOLOGIA

Lezioni frontali attive e partecipate


Problem solving e cooperative learning
Brainstorming
Lezioni itineranti
Utilizzo di materiale multimediale
Laboratori
FASI DI ATTUAZIONE
Fase 1
Conversazione guidata, brainstorming
con realizzazione di cartelloni che
riproducono i comportamenti corretti e
scorretti. Letture di racconti per
sviluppare una cittadinanza attiva.
FASI DI ATTUAZIONE
Fase 2
Utilizzo di materiale multimediale con
LIM. Una volta interiorizzate le regole
basilari, introduzione di lezioni itineranti a
piedi con lintervento dellinsegnante di
scuola guida.
FASI DI ATTUAZIONE
Fase 3
Lezione con ausilio di materiale
multimediale e cartaceo e successivo
intervento di un agente della Polizia
municipale.
FASI DI ATTUAZIONE
Fase 4
Riconoscimento delle parti di una bicicletta,
dei sistemi di protezione e del loro utilizzo
attraverso giochi enigmistici e attivit in
palestra.
FASI DI ATTUAZIONE
Fase 5
Esercitazione di guida con la bicicletta su
strada e su pista ciclabile, con lintervento
dellistruttore di scuola guida. Successive
simulazioni di esame di teoria e prova
pratica di guida.
FASI DI ATTUAZIONE
Fase 6
Visione di documentari e letture di vari
racconti per sviluppare una coscienza
ecologica e sensibilizzare gli alunni
allutilizzo di biciclette in sostituzione di
altri veicoli.
FASI DI ATTUAZIONE

Fase 7
Alla fine delle attivit scolastiche avverr il
rilascio del Patentino del ciclista e del
Decalogo del buon ciclista alla presenza
del Sindaco e dellAmministrazione
comunale, del Direttore della
Motorizzazione civile, con il
coinvolgimento dei genitori degli alunni.
STRUMENTI
Quaderni
Libri
Cartelloni
Pennarelli
Computer, LIM
Macchina fotografica digitale
Prodotti multimediali
Schede operative strutturate
Biciclette e sistemi di protezione
BENI E SERVIZI
Aula
Aula multimediale
Palestra
Consulenza vigile urbano e insegnante
scuola guida
VERIFICA E VALUTAZIONE

Le verifiche sono multiple in rapporto al


tipo di attivit svolta: questionari, prove
strutturate, giochi enigmistici,
rielaborazioni personali e creative.
Per la valutazione delle competenze si
prendono in considerazione le
osservazioni sistematiche effettuate sugli
alunni, da cui rilevare il grado di
coinvolgimento affettivo e motivazionale
del discente riguardo le attivit proposte.
REFERENTI DEL PROGETTO
Aprile Dolores
DArgento Antonella
Di Vagno Rosanna
Mastronicola M. Carmela
Redavid Antonia
ALLEGATI
QUESTIONARIO EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE

1 Che cos la strada?

uno spazio per giocare


uno spazio riservato ai veicoli e ai pedoni
uno spazio riservato ai pedoni

2 Che cos la carreggiata?

uno spazio riservato ai carri


uno spazio riservato ai veicoli
uno spazio per andare con il monopattino

3 Da chi pu essere utilizzato il marciapiede?

dai ciclisti cos sono pi sicuri


per parcheggiare le automobili
dai pedoni
ALLEGATI
QUESTIONARIO EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE

4 Devi attraversare una strada senza semaforo n strisce pedonali. Che cosa fai?

non attraverso fino a quando non trovo le strisce pedonali


guardo pi volte a sinistra e a destra prima e mentre attraverso
guardo a destra e se non vedo veicoli attraverso in fretta

5 Chi il pedone?

un bambino che va in bicicletta


un adulto che ha i piedi molto grandi
chi circola sulla strada a piedi

6 La funzione principale del vigile ...

dare le multe
dirigere il traffico dei veicoli e dei pedoni
pulire le strade
ALLEGATI
QUESTIONARIO EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE

7 Quali parti deve avere la bicicletta per circolare in sicurezza sulla strada?

il campanello, il fanale bianco o giallo davanti, il fanale rosso dietro e i catarifrangenti


solo il fanale bianco o giallo davanti
solo il campanello

8 Quando decidi di fare un giro con la tua bicicletta, usi il caschetto?

s, a volte
s, sempre
mai

9 In caso di incidente stradale, quale numero devi chiamare per il soccorso ai feriti?

111
186
118
ALLEGATI
QUESTIONARIO EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE

10 Di solito, i segnali di divieto sono di forma...

triangolare
circolare
rettangolare

11 A cosa serve la segnaletica stradale?

ad abbellire e colorare le strade


a far rispettare il codice della strada
a fare pubblicit

12 In una strada ci sono dei rumori?

s
se s quali?

no
ALLEGATI
RONNI BRUM BRUM,
UN CANE VIAGGIATORE

Nella citt di Centostrade, un giorno arriv Ronni: era un cane viaggiatore che, curioso di scoprire
posti nuovi e avventurosi, era sempre a spasso per il mondo.
Zampettando allegramente per le vie di Centostrade, Ronni cominci a guardarsi attorno e, abbaiando,
esclam : Che strano posto questo qui! Ci sono buffi cartelli colorati e di forma diversa appesi a pali
di ferro qua e l e strade segnate da tante strisce bianche che paiono delle zebre ubriache!.
Mentre apriva gli occhi per osservare meglio tutto ci, vide, al centro di un incrocio di strade, una cosa
che gli fece drizzare la coda e le orecchie per la sorpresa: un palo alto e nero con tre lucette colorate che
si accendevano e si spegnevano come quelle delle giostre.
Chiss che cos! esclam. Se un gioco nuovo, lo voglio provare!. Detto questo, Ronni spicc un
balzo e corse verso quella cosa cos nuova e affascinante; ma non era ancora giunto sullaltro lato della
strada che, dimprovviso, si trov in mezzo a una coda lunghissima di automobili che sfrecciavano a
tutto gas! Fece appena in tempo a schivarne una e a scansarne unaltra quando, col cuore in gola e la
lingua di fuori per la corsa e lo spavento, si trov finalmente fuori dalla strada.
ALLEGATI
Devi stare pi attento! disse una voce seria e profonda.
Ronni si guard attorno per scoprire chi avesse parlato e cap che la voce proveniva
proprio
da quel palo alto e nero con le luci colorate che tanto lo aveva incuriosito.
E tu chi sei? chiese Ronni.
Io sono Gigi Gran Semaforo rispose e dirigo il traffico di Centostrade! Chiunque
passi di qui deve ubbidire a me! . Ronni gli si avvicin incuriosito e chiese A che cosa ti
servono quelle luci colorate?. Per svolgere bene il mio lavoro e farmi capire da tutti
rispose Gigi in tono solenne. Ti spiego: quando accendo la luce rossa voglio dire ALT,
fermati! Se, invece, accendo la luce gialla, dico ATTENZIONE, devi rallentare! Infine, la
luce verde significa VIA LIBERA, PUOI PASSARE!.
Meravigliato, Ronni esclam Allora il tuo lavoro molto importante! Se non ci fossi tu,
per le
strade ci sarebbe un gran disordine e tutti sarebbero scontenti!. Gigi continu Non
sono da solo a controllare che tutto funzioni bene e con regolarit, le strisce bianche
disegnate per terra indicano ai pedoni il punto pi sicuro dove attraversare la strada e i
segnali stradali sono un importante riferimento per tutti i veicoli. Chi non rispetta le
regole della strada diventa un pericolo per s e per gli altri.

Ronni ascolt con interesse la spiegazione di Gigi Gran Semaforo ed esclam Il tuo
lavoro mi piace! Rimarr a Centostrade per aiutarti a dirigere il traffico e controllare che
tutti rispettino il codice della strada!. Cos fu: Ronni aiutava bambini e vecchietti ad
attraversare la strada sulle strisce pedonali, controllava che i pedoni camminassero sui
marciapiedi, abbaiava agli automobilisti che parcheggiavano in divieto di sosta,
rincorreva chi non indossava il casco in moto. Era cos bravo che il Sindaco di
Centostrade gli regal persino il cappello da vigile urbano e da allora tutti lo chiamarono
Ronni Brum Brum. Ogni tanto, quando passava vicino a Gigi Gran Semaforo, gli
strizzava l occhiolino per simpatia e poi. via! di corsa a far rispettare il codice stradale.
ALLEGATI

CONOSCIAMO LA STRADA E LE SUE CLASSIFICAZIONI


La strada lo spazio riservato al passaggio dei veicoli, dei pedoni e degli
animali. Mentre i veicoli devono correre (ma non troppo!!) solo nella zona
centrale della strada, chiamata carreggiata, i pedoni camminano ai lati, sul
marciapiede, che la parte della strada rialzata o delimitata da una striscia.
E se invece siamo in bicicletta? Allora dobbiamo utilizzare, quando c, una
comoda e sicura pista ciclabile, dove le macchine non possono entrare.
Nelle strade sprovviste di pista ciclabile si deve stare il pi possibile sul lato
esterno.
Quanto agli animali, bisogna fare una differenza. I cani e i gatti possono
camminare sul marciapiede.
Gli altri tutti sulla carreggiata. Uningiustizia? No, solo un riconoscimento del
particolare affetto che ci lega a questi nostri piccoli amici.
E poi qualcuno vuol forse provare a far passeggiare un elefante sul
marciapiede?
La strada si chiama a senso unico se i veicoli possono andare in una sola
direzione, a doppio senso se possono andare nelle due direzioni.
Le strade sono anche diverse per la loro importanza e per le loro
caratteristiche. In particolare si chiamano urbane quelle dentro i centri abitati
ed extraurbane quelle che collegano tra loro i centri abitati.
ALLEGATI
LE STRADE IN ITALIA SONO CLASSIFICATE
IN:
STRADA STATALE - la costruzione e la
manutenzione sono affidate allo Stato che vi
provvede attraverso una apposita azienda.
STRADA PROVINCIALE - la costruzione e la
manutenzione sono affidate alla
amministrazione provinciale.
STRADA COMUNALE - la costruzione e la
manutenzione sono affidate
allamministrazione comunale.
AUTOSTRADA STRADA EXTRAURBANA
PRINCIPALE - riservate esclusivamente al
traffico degli autoveicoli e motoveicoli.
ALLEGATI

Che cosa fa?

Unisci con una riga ogni veicolo alla sua caratteristica.

Ambulanza passa veloce come una freccia


Bicicletta mette paura
Autovettura rumoroso come un tuono
Autocarro fa rumore sulle rotaie
Treno fa un suono allegro col suo campanello
ALLEGATI

Scrivi quali altri rumori puoi sentire per la strada.

I passi delle persone ----------------------- - ------


---------
Le voci delle persone ----------------------- -------
---------
----------------------------- -----------------------
-----------------
---------------------------- -----------------------
-----------------
SEI UN BRAVO CICLISTA?

Verifica se le seguenti frasi sono vere (V) o false (F)

1) Quando sei in bicicletta puoi circolare sulle autostrade e sulle strade


extraurbane principali. VF

2) Quando sei sulla tua bicicletta puoi viaggiare sia sul lato destro della
strada che sul lato sinistro. VF
3) Non prudente guidare la bicicletta su una ruota sola , si rischia di cadere
e farsi male. VF

4) Quando circoli fuori dal centro abitato devi sempre procedere su ununica
fila. VF
5) Un bravo ciclista non deve rispettare TUTTI i segnali stradali. VF

6) molto importante tenere, rispetto al veicolo che ci precede, una distanza


di sicurezza che ci garantisca un arresto tempestivo e sicuro. VF

7) vietato trasportare altre persone sulla sella, sul manubrio, sulla canna o
sul portapacchi. VF
SEI UN BRAVO CICLISTA?
8) importante che il caschetto sia calzato correttamente e ben allacciato. V F

9) Il casco in bicicletta obbligatorio. VF

10) Un maggiorenne pu portare sulla bicicletta un bambino fino al


compimento
del 12 anno di et. VF

11) Dove sono disponibili doveroso utilizzare sempre le piste ciclabili. VF

12) Quando guidi la tua bicicletta puoi tranquillamente condurre il tuo cane e
farti trainare. VF

13) Quando arrivi davanti ad un semaforo rosso con la tua bicicletta e verifichi
che lincrocio libero, puoi passare tranquillamente. VF

14) Le piste ciclabili sono a doppio senso di marcia e sono segnalate da un


cartello rotondo a fondo blu e simbolo bianco. VF
Totale:
IL DECALOGO
DEL BUON CICLISTA

Chi viaggia in bicicletta non pu circolare sulle autostrade e


strade extraurbane principali.

Si deve sempre viaggiare sul lato destro della strada.

Quando si circola fuori dal centro abitato si deve procedere


su di ununica fila.

In citt permesso procedere affiancati in coppie a meno


che le condizioni della circolazione non richiedano di
marciare in fila indiana ad eccezione che non vi sia un
minore di anni 10 il quale deve stare alla destra di un altro
ciclista.

necessario tenere, rispetto al veicolo che precede, una


distanza di sicurezza che garantisca un arresto tempestivo.
IL DECALOGO
DEL BUON CICLISTA
Alla guida della bicicletta non si possono condurre animali,
farsi trainare o trainare veicoli.
vietato trasportare altre persone sulla sella, sul manubrio,
sulla canna o sul portapacchi; solo un maggiorenne pu
portare un bambino fino ad otto anni di et utilizzando
lapposito seggiolino.
Dove sono disponibili, si devono utilizzare le piste ciclabili.
Se si svolta a sinistra necessario prima segnalare il cambio
di direzione con il braccio disteso, quindi portarsi al centro
della carreggiata lasciando passare, si dice pi
propriamente, dando la precedenza, i veicoli che
provengono in senso opposto
proibito fare equilibrismi sulla bicicletta e procedere a
zigzag.