Sei sulla pagina 1di 18

Agevolazioni Fiscali sullIndustria 4.

0
Facolt Economia
Corso di Laurea Triennale in Scienze Economiche
Anno Academico: 2016/2017

Relatore: Silvia Fedeli


Laureando: Mariana Cociorva
Criteri per le scelte pubbliche secondo il Teorema di
Marshall riguardante le industrie a costi decrescenti

Secondo il Teorema di Marshall: afferma che i


sussidi a favore dellindustria a costi medi
decrescenti, finanziata tramite imposte sul
reddito o sui profitti via via decrescenti,
accrescono il Benessere.
Nel lungo Periodo gli effetti generati dal
sussidio da parte dello Stato: spostamento
della curva dei costi medi verso il basso nel
corso del tempo a causa del Progresso
Tecnico.

Si generano delle esternalit positive.


La domanda si espande grazie a sussidi pubblici.
Effetti benefici connessi allincremento delloccupazione e degli investimenti in termini di miglioramento
dellorganizzazione e di incremento della produttivit dei fattori.

Pagina 2
Cosa sta facendo lItalia per questo? Piano Nazionale Industria 4.0.
Il governo italiano mettendo a disposizione degli incentivi, intende stanziare 13 miliardi di
euro nel periodo 2017-2020, portando le aziende italiane a digitalizzare i processi produttivi.
Aree italiane dinteresse:
1. Rilancio degli investimenti in Ricerca e Sviluppo
2. Potenziare il sistema produttivo delle Micro e Piccole e Medie Imprese (PMI)
3. Favorire le imprese innovative: Startup e PMI innovative
4. Migliorare le infrastrutture di rete e espandere conoscenze approfondite
sullindustria 4.0

Il 21 settembre 2016 il MiSE ha presentato il Piano Nazionale Industria 4.0 agevolando


fiscalmente lindustria 4.0 con lintento di dare opportunit a tutte le imprese che sono pronte
a trarre vantaggi dagli incentivi offerti dal governo.
Il fine: promuovere investimenti nellinnovazione e nella competitivit:
innovazione nei processi produttivi con metodi pi moderni, veloci e operativi.

Pagina 3
Le misure prese dal governo italiano: Piano
Calenda
IPER e SUPER AMMORTAMENTO incentivi agli investimenti in beni strumentali nuovi

NUOVA SABATINI facilitare laccesso al credito

FONDO di GARANZIA

CREDITO dIMPOSTA R&S incentivo investimenti in R&S

STARTUP E PMI INNOVATIVE vantaggi ai investitori

PATENT BOX incentivo agli investimenti in beni immateriali

ACE (Aiuto alla Crescita Economica) incentivo al autofinanziamento con capitale proprio

IRES, IRI e Contabilit per cassa riduzione pressione fiscale

Salario di Produttivit detassazione premio di produttivit

PIR Piano Individuale di Risparmio

Pagina 4
Iper e Super Ammortamento
Iper Ammortamento Super Ammortamento

Supervalutazione del 250% del costo di acquisto Supervalutazione del 140% del costo di acquisto
di beni materiali strumentali nuovi, altri beni di beni strumentali nuovi e anche di beni
funzionali alla trasformazione tecnologica e immateriali acquistati da soggetti che beneficiano
digitale dellIndustria 4.0 - Allegato A legge di delliperammortamento Allegato B, legge di
bilancio 2017. bilancio 2017.

Deduzione dallimponibile IRES di un ammontare Deduzione dallimponibile IRES di un ammontare


pari al 250% del costo di acquisto: cio una pari al 140% del costo di acquisto: cio una
maggiorazione del 150% sul costo di acquisto ai maggiorazione del 40% sul costo di acquisto ai fini
fini delle imposte sui redditi. delle imposte sui redditi.

Beneficiari: soggetti titolari di reddito dimpresa Beneficiari: soggetti titolari di reddito dimpresa e
di reddito da lavoro autonomo.

Pagina 5
Nuova Sabatini 2017
La Legge di Bilancio 2017 ha prorogato tale strumento: rifinanziando questo progetto
complessivamente del 560 milioni (con una dotazione iniziale di 383,86 milioni: portando lo
stanziamento complessivo a 943,85 milioni)
Consiste in un contributo a parziale copertura degli interessi pagati su finanziamenti o leasing per
investimenti da 20 mila a 2 milioni di euro.
a. Ad un tasso del 2,75% annuo per investimenti ordinari -macchinari, impianti, beni strumentali di
impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, investimenti hardware e software.
b. E con un tasso del 3,757% per gli investimenti in tecnologie digitali e altri che corrispondono al
modello Industria 4.0
Il finanziamento pu essere assistito dalla garanzia del Fondo di Garanzia per le PMI fino ad un
massimo dell80%.
Fondo di Garanzia per le PMI:
Scopo: favorire laccesso alle fonti finanziarie delle PMI attraverso la concessione di una garanzia
pubblica fino all80% dei finanziamenti.
Il Fondo garantisce ad ogni impresa una somma massima di 2.5 milioni di Euro per una o pi
operazioni, ed concesso a titolo gratuito.

Pagina 6
Credito dimposta alla Ricerca e Sviluppo R&S

Introdotto per la prima volta con la Legge di Stabilit 2015 , dove con la legge di bilancio di questanno

stato allungato il periodo temporale di un anno, fino al 31 dicembre 2020.

Scopo: stimolare la spesa privata in R&S

Lagevolazione consiste in un Credito dimposta di una percentuale pari al 50%

Laliquota ordinaria del credito dimposta del 50% si applica sulle spese sostenute per le attivit di R&S

in incremento rispetto alla spesa media per le medesime realizzata nei tre periodi dimposta precedenti

a quello in corso al 31 dicembre 2015.

La spesa media riferibile ai periodi dimposta 2012-2014, si prende come un dato fissato per tutta la

durata dellagevolazione.

Si rivolge a: soggetti titolari di reddito dimpresa; imprese italiane o imprese residenti allestero con

stabile organizzazione sul territorio italiano che svolgono attivit di R&S.

Pagina 7
Patent Box
tassazione agevolata per i redditi derivanti dallutilizzo dei beni immateriali come:

Software, brevetti industriali, marchi, disegni e modelli industriali e know-how

con la legge di Bilancio 2017, sono stati esclusi i marchi dimpresa dal regime fiscale

agevolato.

si prevede tasse dimezzate IRES o IRPEF e IRAP sui redditi derivanti dalluso detti

immobilizzazioni immateriali, vale per 5 periodi di imposta.

Lammontare della percentuale in funzione del periodo dimposta di riferimento: la

quota di reddito agevolabile quindi, non concorrer alla formazione del reddito totale

dimpresa del 50% riferibile al periodo dimposta 2017, del 40% per il 2016 e del 30%

per 2015.

Pagina 8
ACE, Salario di Produttivit, IRES e IRI
deduzione dal reddito netto una percentuale degli utili
ACE reinvestiti o dei nuovi capitali investiti in azienda dai
Incentivo alle imprese che si
soci;
autofinanziano con capitale proprio
Dal 2017 riduzione dellaliquota del rendimento
nozionale del 2,30%; dal 2018: 2,7%

Salario di Produttivit un bonus che prevede una detassazione del premio di


produttivit.
La tassazione sar sostitutiva del 10% fino ad un massimo di
4000 euro.

IRES e IRI Riduzione tassa IRES dal 27,5% al 24%


IRI : gli imprenditori individuali e i soci di societ di persone
possono optare per aliquota unica del 24% sulla parte de
reddito dimpresa che resta in azienda.

Pagina 9
Startup e micro, piccole e medie imprese (PMI) innovative:
Definizione: Le Startup Innovative sono delle imprese appena costituite, da non oltre 5 anni, che devono avere per
oggetto sociale: attivit destinata allinnovazione e alla tecnologia.

Le agevolazioni previste in base alla natura del soggetto che intende investire:

Per le persone fisiche:

Detrazione lorda dallIRPEF del 30% (fino al 2016: 19%) delle somme investite nel capitale
sociale in una o pi Startup innovative.

Termine minimo di mantenimento: 3 anni.

Investimento massimo agevolabile a favore di ciascun investitore pari a 1 milione di euro (fino al
2016: 500.000 euro) per ciascun periodo dimposta.

Per le persone giuridiche:

Deduzione IRES dal reddito imponibile pari al 30% (fino al 2016: 20%) del capitale investito in
una o pi startup innovative.

Limite massimo di investimento agevolabile per il periodo dimposta pari a 1,8 milioni di euro.

Cessione Perdite 2017

acquisto da parte di societ sponsor delle perdite fiscali dei primi 3 periodi dimposta delle
Startup innovative.

Pagina 10
Risultati del Piano Nazionale da un anno dallavvio

Fase seconda: Industria 4.0 Impresa 4.0

I Principali obiettivi si fonderanno su 3 pilastri:

1. Credito dimposta del 50% per la formazione dei dipendenti

2. Proroga Iper e Super Ammortamento

3. Rifinanziamento del piano Straordinario per il Made in Italy.

Pagina 11
Formazione del Lavoro 4.0

Italia: quota pi bassa di lavoratori con competenze elevate

informatiche del 29%, contro 50% GB, 39% Germania, media UE

37%.

Con il Tax Credit Formazione: in elaborazione dai dicasteri MISE,

MLPS, MIUR di introdurre un incentivo nella forma di Credito

dimposta del 50% per le spese incrementali nella formazione,

fino a 20 milioni di euro, per istruire i dipendenti delle imprese .

Pagina 12
Crescita degli Ordinativi : +10,1%
Grazie alle misure: Iper/Super Ammortamento e Nuova Sabatini

Investimenti Var% gen-

Fissi Lordi ORDINATIVI di beni strumentali giu

80 miliardi 2017 vs

(100%) 2016

35% Macchinari ed altri apparecchi + 11,6%

10% Apparecchiature elettriche ed elettroniche + 10,7%

18% Riparazione, manutenzione ed installazione macchine n.a.

37% Restanti categorie + 6,1%

TOTALE + 9,0%

Pagina 13
Fondo
di Garanzia

Pagina 14
Spese in Ricerca e Sviluppo:
Patent Box e Credito dimposta per R&S

Fra 24000 imprese che spendono in questa direzione

11300 hanno aumentato la spesa in R&S

di cui 4500 nel anno 2016 non avevano effettuato alcuna spesa nell'attivit
innovativa di R&S

Pagina 15
Investimenti in Capitale di Rischio o Venture
Capital Italiano

I finanziamenti per le PMI innovative sono cresciuti soltanto del 2%.


Nel 2015 il volume totale degli investimenti in early stage era pari circa
130 milioni (contro 780 milioni di Germania e i 534 milioni di Spagna)
Il mercato dei venture capital in Italia si posiziona fra gli ultimi posti in
Europa, per questo motivo bisogna sostenere lo sviluppo di un
ecosistema italiano dellinnovazione e della tecnologia, per contenere il
ritardo registrato.
Le PMI e startup innovative incontrano nelle loro fasi iniziali ingente
fabbisogno di finanziamenti esterni.

Pagina 16
Piani individuali di Risparmio - PIR
Possibilit alternativa di investimento per i risparmiatori (persone fisiche), orientandolo verso
leconomia reale: PMI.
vincolo di detenzione: almeno 5 anni;
vincolo alle somme investite: massimo 150.000 euro, limite annuo 30.000 euro
Vincolo di composizione:

Vantaggi PIR:
1. Esenzione 100% dalla tassazione dei redditi; Esenzione per intero del patrimonio dallimposta
di successione; Vantaggio alle imprese italiano a medio-lungo termine.
2. Vantaggio di miglioramento dellallocazione del portafoglio: tramite diversificazione del rischio.

Pagina 17
Grazie

Pagina 18