Sei sulla pagina 1di 16

LItalia allinizio del novecento

GIOVANNI GIOLITTI ECONOMIA COLONIALISMO


(Paola Viatore Maset) (Valentina Giavazzi) (Ilaria Piergentili)
1. GIOVANNI GIOLITTI
Assassinio di Umberto I Successe Vittorio Emanuele III
Lui affid il compito di governare
lItalia a Giovanni Giolitti e cos
inizi let giolittiana

1901
Giolitti 1903
1900 Ministro Giolitti Presidente 1914
Attentato a dellInterni del Consiglio dei
(governo
Giolitti si dimette,
Umberto I Ministri eletto Salandra
Zanardelli)
BIOGRAFIA
Nato nel 1842 da una famiglia da una famiglia benestante francese
Aveva idee liberali moderate
Lavor al ministero delle Grazie, al ministero delle Finanze e al
ministero del Tesoro
Era presidente del consiglio
Aveva rapporti con i partiti socialisti
Se ne and con il fascismo, che inizialmente aveva sostenuto
Mor nel 1928
RIFORME DI GIOLITTI:
Il governo, guidato da Giolitti, approv la
legislazione sociale italiana:

- Era convinto che il governo dovesse mantenersi


neutrale nei conflitti fra imprenditori e operai.
-Fu regolato il lavoro notturno e fu limitato lorario di
lavoro delle donne e dei ragazzi
-Fu introdotto il suffragio universale maschile
-Furono aumentati i sussidi per la malattia e la
maternit.
CONCLUSIONE: Giovanni Giolitti
Fu presidente del consiglio
dal 1901 al 1914

Favor lo sviluppo
Durante il suo governo si dellindustria nel nord, ma
tennero le prime elezioni
GIOLITTI non fece nulla nel sud
a suffragio universale
maschile

Favor le organizzazioni sindacali nelle


Cerc di stabilire alleanze fabbriche, perche potevano contenere le
con i partiti avversari proteste degli operai

Episodi di violenza
2. ECONOMIA
- Allinizio del 900 leconomia ebbe un decollo.
Al Nord cerano le aziende

Triangolo industriale

port ad una politica protezionistico

- Il Sud rimase sempre pi povero e


prevalentemente agricolo

emigrazione
(aspetti negativi e positivi )
GRUPPO DIRIGENTE
- Il nuovo partito era favorevole a una politica
riformistica
-Appoggio dal partito socialista
- Filippo Turati nuovo ministro
rifiuta la parlamentarizzazione
- Rafforzamento del sistema

democratico parlamentare
I settori pi sviluppati
Unaltra industria

Industria Industria
siderurgica meccanica chimica

Produzione di Produzione di Produzione di


acciaio materiale ferroviario pneumatici

ANSALDO PIRELLI
ILVA
CONCLUSIONE

Decollo Diminuzione
industriale agricola
(NORD) (SUD)

Politica emigrazione
protezionistica

Decennio felice
3. Colonialismo
A fondamento delle prime imprese coloniali italiane ci fu una
politica di grandezza nazionale voluta da il primo ministro
Francesco Crispi.
-triplice alleanza
-codice Zanardelli
-uomo di sinistra
3.1 Colonialismo
La prima colonia italiana fu Eritrea nel 1890 e in seguito nel 1889
impose il suo protettorato sulla Somalia .
3.2 Colonialismo

Nel 1896 grave battuta darresto verso le truppe


italiane quando conquistano Etiopia nella battaglia di Adua.

Questa battaglia concluse la prima fase del


colonialismo italiano
e provoc la caduta del governo di Crispi
3.3 Colonialismo
Poi riprese con Giolitti nel 1911 per la conquista della Libia
spinto dai trafficanti di armi ,nazionalisti, riformisti
Conclusione : colonialismo

Francesco Crispi Giovanni Giolitti


1890 1911

Dichiarazione di Conquista della


Eritrea Somalia
guerra alla Turchia Libia

1896 battuta darresto


Causata dallEtiopia
VIDEO
GIOLITTI
https://youtu.be/MTEzu-ASpyc
Per chi ancora sveglio:
GRAZIE PER LA VOSTRA
ATTENZIONE!!