Sei sulla pagina 1di 15

L ITALIA ALLE SOGLIE

DEL 900

Blanca Nanni Ausin


Micol Meloni
Elisabet Stefanori Fernandez
I problemi dellItalia alle soglie del 900

Problemi Problemi
che hanno avuto che hanno avuto
una rapida soluzione una soluzione lenta

Problemi Problemi
con la politica con la politica
estera interna
Problemi che hanno avuto
una rapida soluzione

Conquista del
Veneto

Conquista di
Roma
Problemi che hanno avuto
una lenta soluzione
Gravi squilibri Problemi Legati alla
presenti nella di questione
societ italiana bilancio meridionale

Inconsistenza
dellesercito. aggravata
Scarsa diffusione delle vie Pareggio
di comunicazione. viene raggiunto
Localizzazione solo imponendo
dellindustria in alcune Dalleccessivo
aree del Nord. centralinismo sul quale era
Scarsa diffusione del ceto stato edificato il nuovo
medio. Stato
Analfabetismo diffuso.
Arretratezza agricoltura.
La partecipazione dei la tassa sul macinato
brigantaggio
cattolici nella vita politica.
Problemi con la politica estera

Occupazione dItalia Gelosia della Francia

Occupazione di Austria desiderosa di


Venezia rivincita

Tensione nella Chiesa


Difficili rapporti con
e nello Stato
le grandi potenze
Pontificio
Problemi con la politica interna

Necessit di opere
Brigantaggio
pubbliche

Unificazione di paesi,
Analfabetismo
misure, leggi

Arretratezza
nellagricoltura e Riorganizzazione
nellindustria dellesercito

Malattie endemiche Deficit di bilancio statale


DESTRA E SINISTRA STORICA

Nel 1861 dopo lunit, il regno dItalia fu


governato dalla Destra Storica (per distinguerla
da Destre del secolo successivo).

2% popolazione aveva diritto di voto (maschi


dai 24 anni in su capaci leggere e scrivere).
I deputati si riunivano in due schieramenti:

Destra: Sinistra:
Seguaci di Cavour Mazziniani e Garibaldini
Tendenze liberali e Tendenze repubblicane e
moderate democratiche
Costituivano la maggioranza Formavano lopposizione
Sotto governo Destra Storica ci fu annessione Veneto
(1866) e annessione Stato Pontificio (1870).
Vennero resi uguali in tutta Italia sistemi di peso e
sistemi di misura (metrico decimale).
Strade furono migliorate.
Rete ferroviaria fu rafforzata.
Tassa sul macinato.

Nel 1876 elezioni furono vinte da Sinistra Storica

Destra e Sinistra erano due gruppi che


rappresentavano due ceti sociali molto diversi.
LORGANIZZAZIONE DEL NUOVO
STATO
Destra aveva compito di organizzare nuovo stato da
realt molto diverse e difficile da sanare.
Grandi differenze esistenti nella penisola, alcuni
uomini pensavano a uno stato federale, ma non
prevalse, era troppo forte il timore che lItalia potesse
sfasciarsi di nuovo.
Unica legislazione e un sistema amministrativo.
Lo Statuto Albertino fu la prima costituzione del
regno.
Principali esponenti della sinistra:
AGOSTINO DEPRETIS
-Nato il 31 gennaio 1813

-Fu ministro dei Lavori pubblici nel 1862

-Fu ministro della Marina nel 1866

-Ministro delle finanze nel 1876

-Mori il 29 luglio 1887

-Ma ricordato principalmente perch nel 1876, quando ci furono


le elezioni e vinse la Sinistra, divenne presidente del Consiglio (e lo
fu altre 9 volte).
1882- triplice 1887-insegnamento
Alleanza obbligatorio dai 6 ai 9 anni

1884-Abolire la tassa sul


macinato

IL GOVERNO DEPRETIS

trasformismo

Protezionismo doganale per


1882-Estendere il diritto salvare industrie
di voto

Nel 26 gennaio del 1887, Depretis si dimette e lo succede Francesco Crispi


FRANCESCO CRISPI
-Nato il 4 ottobre 1818 a Napoli, 11 agosto 1901
- Nazionalista e politico italiano

- Vuole fare dellItalia un Paese grande,


moderno e potente

- Presidente della Camera nel 1876

- Ministro degli interni nel 1887, e nello


stesso anno (il 26 gennaio) cuando
Depretis si dimette,lo succede come
primo ministro
le sue riforme piu importanti:
Crispi voleva un Italia forte sul piano:
industriale Protezionismo doganale
diplomatico Favorevole alla Triplice Alleanza
coloniale Colonizzazione Corno dAfrica
Primo mandato (1887-1891):
-Serie di riforme e aperto a esigenze dei lavoratori
-1890, Codice Zanardelli che aboliva la pena di morte e
ammetteva il diritto di siopero

Secondo mandato (1893-1896):


-Reprime i moti operai
-Scioglie il partito socialista
1 marzo 1896 Italia sconfitta ad Adua da truppe etiopi e questo
evento pose fine alla carriera politica di Francesco Crispi