Sei sulla pagina 1di 28

3 la Marcatura CE &

In cosa consiste la Marcatura


CE ?
Significa applicare lo Schema di
Attestazione della Conformit previsto
per quel Prodotto o Famiglia di Prodotti,
adempiendo a quanto richiesto dalle STE
eventualmente avvalendosi del controllo
esterno effettuato da un Organismo
Notificato

4 3 2 2+ 1 1+
Marcatura CE 2 A cura Dott. Marco Ferrari
3 la Marcatura CE &

A seconda dello Schema di


Conformit applicabile, le attivit
da svolgere sono parte
a carico del produttore
e parte
a carico dellOrganismo
Notificato

Marcatura CE 3 A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Organismi Notificati
Distinti in

-Organismi di Certificazione
-Organismi di Ispezione
-Laboratori di Prova

Organismi Notificati A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

-Organismo di Certificazione
-Relativamente al prodotto ed al FPC
Rilascia il Certificato di Conformit, a seconda del
Sistema di Attestazione della Conformit
pertinente al Prodotto od al Controllo del
Processo di Fabbrica, sulla base dei risultati
dellIspezione o delle Prove effettuate

Organismi di Certificazione A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

-Organismo di Ispezione
Effettua le Ispezioni (consistenti in Valutazione
Iniziale Proposta di Accettazione ed Ispezioni di
Sorveglianza del Controllo del Processo di
Fabbrica del Produttore
Nel caso sia previsto dallo Schema, effettuano
anche il prelievo dei Campioni da provare.

Organismi di Ispezione A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

-Laboratorio di Prova
Misura esamina prova o comunque determina le
caratteristiche o le prestazioni del Prodotto da
Costruzione, prelevato dallorganismo di
Ispezione.

Laboratori di Prova A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Sistema di Inizio
Norma Titolo attestazione della marcatura CE Mandato
Conformit obbligatoria

UNI EN
12620:2003
Aggregati per calcestruzzo 2+,4 1/6/2004 M/125

Aggregati per conglomerati


UNI EN bituminosi e trattamenti superficiali
13043:2004 per strade, aeroporti e altre aree 2+,4 1/6/2004 M/125

soggette a traffico
Aggregati leggeri - Parte 1:
UNI EN
13055-1:2003
Aggregati leggeri per calcestruzzo, 2+,4 1/6/2004 M/125
malta e malta per iniezione

UNI EN
13139:2003
Aggregati per malta 2+,4 1/6/2004 M/125

Aggregati per materiali non legati e


UNI EN legati con leganti idraulici per
13242:2004 l'impiego in opere di ingegneria 2+,4 1/6/2004 M/125

civile e nella costruzione di strade


Aggregati grossi per opere
UNI EN
13383-1:2003
idrauliche (armourstone) - Parte 1: 2+,4 1/6/2004 M/125
Specifiche

UNI EN Aggregati per massicciate per


13450:2003 ferrovie 2+,4 1/6/2004 M/125

Schemi per Aggregati A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Sistema di Inizio
Norma Titolo attestazione della marcatura CE Mandato
Conformit obbligatoria

Lastre di pietra naturale per


UNI EN
1341:2003
pavimentazioni esterne - 4 1/10/2003 M/119
Requisiti e metodi di prova
Cubetti di pietra naturale per
UNI EN
1342:2003
pavimentazioni esterne - 4 1/10/2003 M/119
Requisiti e metodi di prova
Cordoli di pietra naturale per
UNI EN
1343:2003
pavimentazione esterne - 4 1/10/2003 M/119
Requisiti e metodi di prova

Schemi per Pietre Naturali A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Scelta dello Schema di Attestazione


Le relative STE indicano
nellallegato ZA 3a che si deve utilizzare la Schema 2+
per Aggregati e Filler per impieghi con alti requisiti di
sicurezza
nellallegato ZA 3b che si deve utilizzare la Schema 4
per Aggregati e Filler per impieghi senza alti requisiti di
sicurezza

Dove i requisiti di sicurezza sono definiti dagli Stati membri


nelle loro leggi regolamenti e disposizioni amministrative
nazionali

Scelta Schema A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Scelta dello Schema di Attestazione


Le relative STE indicano che nel caso delle pietre naturali lo
schema di attestazione solo il 4.
Questo comunque non esclude la possibilit di utilizzare uno
schema superiore nel caso si intenda dare maggior valore alla
conformit oppure si intenda definire ed applicare un
disciplinare per la tutela della zona di origine, di
caratteristiche particolari, dl nome commerciale ecc.

Scelta Schema A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Scelta dello Schema di Attestazione


Non essendovi nella Legislazione Italiana le
richieste di alti requisiti di sicurezza nel
campo degli aggregati (a parte le richieste FS
per i ballast da massicciata ferroviaria), la
scelta dello schema di Attestazione della
Conformit ricade sullo

Schema 4

Scelta Schema 2 A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Schema di Attestazione della Conformit 4 :


il produttore interamente responsabile delle
caratteristiche del prodotto e ne attesta
autonomamente la conformit mediante
leffettuazione delle
prove iniziali di tipo del prodotto (ITT)
e limplementazione di un
Sistema di Controllo della Produzione in
Fabbrica

Scelta Schema 3 A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Prove Iniziali di Tipo sul Prodotto (ITT)


Devono essere effettuate sotto la
responsabilit del Produttore, presso un
Laboratorio :
-Allinizio marcatura come punto di partenza
per il controllo della produzione di fabbrica.
-Quando si vuole utilizzare una nuova fonte di
aggregati.
- subentrata una modifica notevole nelle
materie prime o nella lavorazione che pu
influenzare le propriet degli aggregati.

ITT A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Prove Iniziali di Tipo sul Prodotto (ITT)


Devono essere effettuate su tutte le frazioni
granulometriche prodotte per:
- Determinare i parametri legati allorigine
Descrizione petrografica
Caratterizzazione chimica
Reattivit, resistenza meccanica, resistenza gelo/disgelo
- Determinare i parametri legati alla lavorazione
Pulizia
Caratteristiche geometriche
Caratteristiche granulometriche

ITT 2 A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Prove Iniziali di Tipo sul Prodotto (ITT)


A seguito dei risultati ottenuti il produttore deve prendere le
seguenti decisioni strategiche:
- valutare la necessit di predisporre un piccolo
laboratorio interno per le prove di maggiore frequenza
- Sviluppare ed applicare un sistema documentale di
controllo del processo e del prodotto (FPC)
- Decidere se scegliere un livello di attestazione 2+
(richieste della committenza, visibilit commerciale
ecc.)
- Definire i dati ed i parametri numerici da dichiarare per
la marcatura CE

ITT 3 A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Prove Iniziali di Tipo sul Prodotto (ITT)


A seconda della tipologia di aggregato, nelle norme relative sono
definite le varie classificazioni riferite alle classi
granulometriche. fondamentale la corretta analisi dei fusi
granulometrici per definire esattamente in quale classe
rientra il granulato.

ITT 4 A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Controllo di Produzione in Fabbrica (FPC)


Devono essere instaurato sotto la
responsabilit del Produttore
-Definisce le modalit di controllo della
produzione, a partire dalle materie prime
-Definisce le responsabilit coinvolte
-La tipologia e la frequenza minima delle prove
necessarie ad assicurare le caratteristiche del
prodotto

FPC A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

FPC 2 A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Dichiarazione di Conformit del Produttore

Devono essere redatta e conservata sotto la


responsabilit del Produttore
-Identifica il Produttore
-Identifica il prodotto
-Indica le disposizioni cui si conforma il prodotto
-Identifica le eventuali condizioni particolari di impiego
del prodotto
Tale dichiarazione deve essere presentata nella lingua
ufficiale dello Stato Membro in cui il prodotto deve essere
impiegato.

DdC A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Marcatura ed Etichettatura
Il Marchio CE deve essere applicato sotto la
responsabilit del Produttore
-Il simbolo deve essere applicato sulletichetta,
sulla confezione o sui documenti di
accompagnamento
-Occorre indicare anche i dati definiti in sede
di ITT per permettere il confronta tra
prodotti dello stesso tipo

Marcatura ed etichettatura A cura Dott. Marco Ferrari


3 la Marcatura CE &

Si sottolinea il fatto che, per la prima volta,


vengono considerati anche gli aggregati da
riciclo.
Ad esempio, nel caso degli aggregati per calcestruzzo,
lapplicazione in Italia della EN 12620 sar definita dalla UNI
8520 (attualmente ancora in draft) che conterr gli obblighi
per i produttore e lutilizzatore degli aggregati, oltre ai
requisiti minimi che gli aggregati devono soddisfare a seconda
della destinazione duso del calcestruzzo.
Inoltre verranno definite le percentuali e le tipologie di
aggregati da riciclo che sar consentito utilizzare a seconda
del tipo di calcestruzzo.

Marcatura ed etichettatura A cura Dott. Marco Ferrari


&

GRAZIE PER
LATTENZIONE

A VOSTRA DISPOSIZIONE PER QUALSIASI


ULTERIORE INFORMAZIONE

Ringraziamenti A cura Dott. Marco Ferrari


1 la Direttiva &

Rif. All. III

Sistema di Base per


Attestazione Compiti del Compiti dellOrganismo laffissione
della Produttore Notificato della
Conformit Marcatura CE
-prove iniziali di
tipo sul prodotto Dichiarazione
(ITT) di conformit
4 - Controllo del del
Processo di Produttore
Fabbrica (FPC)

Schemi di Attestazione di Conformit (4) A cura Dott. Marco Ferrari


1 la Direttiva &

Rif. All. III

Sistema di
Base per
Attestazione Compiti del Compiti dellOrganismo
laffissione della
della Produttore Notificato
Marcatura CE
Conformit

Dichiarazione
- Controllo del
-Prove Iniziali di di conformit
3 Processo di
tipo sul Prodotto del
Fabbrica (FPC)
Produttore

Schemi di Attestazione di Conformit (3) A cura Dott. Marco Ferrari


1 la Direttiva &

Rif. All. III

Sistema di Base per


Attestazione Compiti del Compiti dellOrganismo laffissione
della Produttore Notificato della
Conformit Marcatura CE
- Dichiarazione
-prove iniziali di di conformit
tipo sul prodotto - certificazione del del produttore
(ITT) Controllo del accompagnata
2 -Controllo del
processo di Fabbrica dal
(FCP) sulla base di - Certificato di
Processo di unIspezione Iniziale Controllo del
Fabbrica (FPC) Processo di
Fabbrica (FPC)

Schemi di Attestazione di Conformit (2) A cura Dott. Marco Ferrari


1 la Direttiva &

Rif. All. III

Sistema di
Base per
Attestazione Compiti del Compiti dellOrganismo
laffissione della
della Produttore Notificato
Marcatura CE
Conformit
- certificazione del
-prove iniziali di Controllo del
tipo sul prodotto processo di
(ITT) Fabbrica (FCP) sulla - Dichiarazione
-Controllo del base di unIspezione di conformit del
produttore
Processo di Iniziale, di una
2+
accompagnata dal
Fabbrica (FPC) sorveglianza
- Certificato di
-Prove ulteriori continua, della Controllo del
su campioni di valutazione e Processo di
prodotto secondo dellapprovazione Fabbrica (FPC)
un programma di del Controllo del
prove definito Processo di
Fabbrica

Schemi di Attestazione di Conformit (2+) A cura Dott. Marco Ferrari


1 la Direttiva &

Rif. All. III

Sistema di
Base per
Attestazione Compiti del Compiti dellOrganismo
laffissione della
della Produttore Notificato
Marcatura CE
Conformit
Certificazione di
Conformit del
Prodotto sulla base di
-Controllo del
prove iniziali di tipo
Processo di - Dichiarazione
sul prodotto (ITT) -
Fabbrica (FPC) di conformit del
Ispezione Iniziale della
produttore
1 -Prove ulteriori fabbrica e del
accompagnata dal
su campioni di controllo del processo
di fabbrica (FPC) - - Certificato di
prodotto secondo Conformit del
sorveglianza continua,
un programma di valutazione e Prodotto)
prove definito approvazione del
Controllo del Processo
di Fabbrica

Schemi di Attestazione di Conformit (1) A cura Dott. Marco Ferrari


1 la Direttiva &

Rif. All. III


Sistema di
Base per
Attestazione Compiti del Compiti dellOrganismo
laffissione della
della Produttore Notificato
Marcatura CE
Conformit
Certificazione di
Conformit del Prodotto
-Controllo del sulla base di prove iniziali
Processo di di tipo sul prodotto (ITT)
Fabbrica - Ispezione Iniziale della - Dichiarazione
(FPC) fabbrica e del controllo di conformit del
-Prove del processo di fabbrica produttore
1+ ulteriori su
(FPC) -sorveglianza
continua, valutazione e
accompagnata dal
- Certificato di
campioni di approvazione del Controllo
prodotto Conformit del
del Processo di Fabbrica Prodotto)
secondo un prove di verifica di
programma di campioni prelevati in
prove definito fabbrica, sul Mercato
o in cantiere

Schemi di Attestazione di Conformit (1+) A cura Dott. Marco Ferrari