Sei sulla pagina 1di 10

LESPANSIONE DEI

traffici commerciali
Si intensificano i viaggi oceanici
A partire dal 500 i vari paesi aprirono nuovi mercati e intrapresero nuove
conquiste. Grazie alle navi adatte ad affrontare il mare aperto, si intensificarono i
traffici mercantili. Molte merci come: piante, animali... Si spostarono da un punto
all altro del globo. Il crocevia di questi scambi fu soprattutto l oceano Atlantico.
Dalle Americhe giungono immense ricchezze
Spagna & Portogallo Oro e argento.
Provenienti dalle miniere del Bolivia e del
Messico animali come il tacchino, cacao, tabacco, mais, patate, pomodoro e
la canna da zucchero.

LA CANNA DA ZUCCHERO

La canna da zucchero originaria dell Asia, introdotta


in Europa dagli Arabi. Nelle Americhe lo zucchero si
rivel migliore e meno costoso, inoltre se ne potevano
produrre quantitativi rilevanti a tal punto che le
coltivazioni europee scomparvero.

Dalle Americhe arrivavano anche coloranti per tessuti,


come la cocciniglia, ovvero un liquido di colore rosso
ricavato da un insetto.
Oro e argento pepe Cannella e anice stellato

Cavalli
Ovini
Bovini
Oro
Argento Porcellane
Pepe Seta
Mais
Oro Schiavi Noce moscata T
Pomodori
Animali Cotone
Tabacco
Argento Canna da zucchero
Mais Chiodi di
pomodori Animali Schiavi
Cacao garofano
Patate Canna da zucchero

mais
patate Canna da zucchero
Chiodi di garofano
I portoghesi controllano a est la rotta delle spezie
Dai Portoghesi fu aperta la rotta delle spezie: ovvero la via marittima che andava
dall Europa all India, nell oceano pacifico, pi precisamente nell arcipelago di
Moluche. Tramite essa giungevano in Europa il pepe e la noce moscata, i chiodi di
garofano e la cannella.
Queste spezie in Europa avevano un valore inestimabile e non venivano utilizzate
come condimento ma venivano utillizzati anche come consevanti.
Nasce uneconomia-mondo
Lo spostamento di merci avveniva anche negli empori d Oriente. Venivano inviati sia
i beni di prima necessit ( vestiario, strumenti di lavoro, alimentari come farina e olio)
sia le merci di maggior valore ( libri e armi). Lo scambio economico per non era alla
pari.

Economia- mondo
Economia-mondo, ovvero un complesso di attivit
economico- commerciali su una vasta area geografica,
allinterno della quale vi era la preminenza di un centro (l Europa).
Il centro era la regione che regolava tutto il sistema e acquisendo ricchezza. Invece nelle zone
periferiche ( le Americhe e le regioni periferiche dell Est europeo e dell Asia) cedeva al centro
delle proprie materie prime a basso prezzo, ricevendo prodotti finiti e a prezzi elevati. Questo
scambio tendeva ad impoverire le periferie, impedendone lo sviluppo.
Alcune citt sono a capo dei commerci internazionali
Il controllo del commercio era in mano ad alcune citt importanti europee. Tra queste
Siviglia che aveva il monopolio dei traffici con il Nuovo Mondo e del controllo delle
merci. Il traffico commerciale portoghese era gestito dal sovrano e faceva a capo a
Lisbona. Nel Nord-europa avevano influenza le aree portuali dell Hansa della citt di
Anversa (capitale dei paesi bassi legata alla Spagna e centro pi importante dell
Europa Settentrionale). Alcuni fra i prodotti pi pregiati sono i panni Inglesi di Bristol,
le aringhe del Mare del Nord,il sale portoghese diretto in Olanda, i manufatti francesi
diretti sia a est sia a ovest.

SIVIGLIA
Il Mediterraneo mantiene un ruolo rilevante nei
traffici
Nonostante la nascita delle rotte atlantiche, il Mediterraneo mantenne un ruolo
primo nei traffici. La voce pi importante era rappresentata dai cereali provenienti
soprattutto dalla Puglia e dalla Sicilia. Lungo le coste viaggiavano, per esempio, il
sale dell Istria della Sicilia, l olio prodotto in Italia e nella Spagna del sud, la lana
spagnola, il cuoio nordafricano, le armi e le corazze provenienti dal Toledo o da
Milano e i vetri veneziani. Nonostante la rotta dalle spezie fosse ormai gestita dai
portoghesi, i veneziani riuscirono a mantenere un discreto commercio di questi
prodotti grazie ai contatti con i mercanti arabi.
La rete stradale e fluviale collega Nord e Sud
dell Europa
I traffici internazionali si svolgevano via mare sia perch la navigazione permetteva
spostamenti pi veloci ed economici sia perch, nel caso delle Americhe, l oceano era
lunica via di accesso possibile. All interno dell Europa vi era una rete di strade
che collegava le due principali aree manifatturiere e commerciali del continente:
l Italia settentrionale e le Fiandre. Il percorso pi frequentato partiva da Venezia,
raggiungeva il fiume Reno fino ad arrivare da Milano a Geonova, invece, le merci
giungevano in Svizzera attraverso il passo del San Gottardo.

SAN GOTTARDO
FINE