Sei sulla pagina 1di 27

La rivoluzione russa

Lo status
quo ante
La Russa ebbe durante il
primo conflitto mondiale le
maggiori perdite in termini
assoluti e percentuali
(1.700.000 su circa 10-12
mln)
I prezzi dei prodotti agricoli
sono alle stelle e tutta
leconomia viene
prosciugata per alimentare
il fronte
Pietrogrado
febbraio 17
Cambio di nome ad inizio guerra
per slavizzarlo.
Sede del governo e della Duma
(v. rivoluzione 1905)
-Sciopero operaio dal 18 febbraio
(si aggiungono le donne il 23
febbraio, ossia l8 marzo
gregoriano)
Il 26 febbraio il governo ordina di
sparare (40 morti, ma molti
soldati si rifiutano)
28 febbraio si ammutina un
intero regimento. I soldati di
estrazione contadina non vogliono
sedare la rivolta per poi dover
tornare al fronte.
A fine giornata la citt in mano
ai rivoltosi
Abdicazione
zar
Lo zar tenta di tornare a
Pietrogrado
Il treno viene deviato perch i
rivoltosi controllano le ferrovie
Gli viene comunicato che a parere
del governo dovrebbe abdicare
per sedare la folle (a favore del
fratello, non del figlio)
Il Granduca Michele risponde che
accetterebbe la corona se gli
fosse data da unassemblea
costituente, che non c, e
dunque ci viene interpretato
come una rinuncia
La dinastia dei Romanov esce
di scena e la Russia cessa di
essere una monarchia
Governo provvisorio
La Duma nomina un governo provvisorio in
mano al principe Lvov (partito dei cosiddetti
cadetti su posizione monarchico-costituzionali
fino al febbraio 1917)
Si decide di continuare a combattere a fianco
dellIntesa e la decisione risulta impopolare
Il malcontento del popolo raccolto dai
soviet (consigli). Soviet: Gruppo assembleare,
solitamente il consiglio di fabbrica o di
unarmata, il quale poi elegge dei legati da
inviare ad un soviet sovraordinato.
Il soviet di Pietrogrado in particolare raccoglie
il malcontento cittadino della capitale.
Dualismo dei
poteri
Il governo provvisorio era in dialogo
col soviet di Pietrogrado, che
controllava ferrovie, poste, telegrafi,
e ha ottenuto lappoggio delle
truppe insorte. S proclamato
soviet degli operai e dei soldati
guidato da dirigenti socialisti
I soldati riconobbero il Soviet
come la loro unica fonte di
autorit temendo le ritorsioni dei
loro vecchi comandanti
Col cosiddetto Ordine n. 1 del
Soviet di Pietrogrado si viet di
trattare in maniera arrogante i
soldati, di dar loro del tu, e si
permise loro di obbedire agli ordini
del loro ufficiali solo se non fossero
stati in contrasto coi desiderata del
soviet.
Partiti
Sostengono il governo provvisorio:
Cadetti: posizione monarchico-costituzionale, erano
espressione degli interessi della borghesia.
Socialisti rivoluzionari: presenti soprattutto in
campagna, propugnavano un riforma agraria con la
ridistribuzione delle terre
-Menscevichi: ala del Partito operaio
socialdemocratico russo (v. oltre). Avevano come
leader Plechanov e Martov

NON sostengono il governo provvisorio:


-Bolscevichi: ala del Partito operaio socialdemocratico
russo (v. oltre). Il loro leader era Lenin.
Congresso del Partito operaio
socialdemocratico russo del 1903
(Bruxelles)
Bolscevichi Menscevichi

Etimologia: mensinstvo(minoranza).
Etimologia: bolsinstvo(maggioranza)
Il soggetto rivoluzionario principale sono sia gli attivisti
Il soggetto rivoluzionario principale unlite di quadri del professionisti sia i simpatizzanti
partito, professionisti della rivoluzione
Occorre passare per una fase di transizione di democrazia
Occorre passare dopo la caduta della monarchia direttamente borghese, per fare maturare il capitalismo russo,
ad una dittatura del proletariato precondizione necessaria alla successione rivolta del
proletariato
Lenin
Capo dei bolscevichi

-Fatto rientrare con laiuto dei tedeschi dal suo esilio in Svizzera
perch era su posizioni pacifiste

Il 4 aprile espone in un discorso il suo programma, sono le Tesi


daprile

a)Rovesciamento del governo provvisorio, e tutto il potere ai


soviet!

b)Uscita dalla guerra.

c)Nazionalizzazione di tutte le propriet terriere (slogan: pace,


terra e pane!)

- Il mondo sullorlo della rivoluzione socialista in base alle tesi


esposte nel libro: Limperialismo come fase suprema del
capitalismo( 1917)

-Rottura dunque coi menscevichi e o social-rivoluzionari che


Stato e rivoluzione
(1917)
Ripresi i capisaldi del Manifesto di Marx ed Engels
Lo Stato solo uno strumento di potere creato da una classe
sociale (es. la borghesia) per dominare sulle altre
I proletari similmente dovranno prendere il potere ed esercitare una
dittatura
Questa dittatura potr essere chiamata democrazia perch la
violenza non sar esercitata a favore di una sola classe, ma per il bene
di tutti.
Anche in assenza dello Stato le persone seguiranno una condotta
morale che avranno introiettato. Infatti, sulla scia di Rousseau, Lenin
ritiene che sia stata la propriet privata a corrompere la natura
umana e a sviluppare istinti egoistici. La sua scomparsa riporter
luomo in una condizione edenica.
Il marxismo ha dunque connotati messianico-salvifici ma sono esposti
con una dottrina caratterizzata come scientifica che spiega come farli
avverare (cio spiega il suo fascino. Abolita infatti la religione, ci che
resta solo il sogno di una vita perfetta su questa terra)
Caduta del governo
provvisorio (ottobre 17)
Il ministro della guerra Kerenskij pensa che occorra giocarsi il tutto
per tutto e usare un massiccio attacco. La vittoria avrebbe ridato
fiducia alla nazione.
Una rivolta a Pietrogrado tenta di impedire che le truppe vadano al
fronte. Il tentativo fallisce per lintervento di truppe fedeli al governo,
ma il primo ministro Lvov si dimette e gli subentra Kerenskij
Lenin prova ad opporsi alla partenza delle truppe, cosicch il
governo accusa Lenin di comportamenti antipatriottici e tentano di
arrestarlo
Il comandante dellesercito Kornilov tenta un colpo di stato. Kerenskij
costretto a chiedere laiuto ai bolscevichi, e richiama Lenin.
Laiuto dato a Kerenskij, che prima li aveva messi in carcere, fa dei
bolscevichi gli eroi della rivoluzione
Notte tra 24/25 ottobre assalto al Palazzo dinverno, sede del
governo provvisorio da parte dei bolscevichi. la rivoluzione
dottobre.
Nuovo governo
di Lenin
Si chiama Consiglio dei commissari del
popolo
Alcuni dei ministri sono futuri esponenti di
spicco della storia russa:
Trotskij [Trockij], fin da giovane milita nei
gruppi rivoluzionari, di famiglia ebraica,
ministro degli esteri ( stato lideatore
e lorganizzatore dellArmata Rossa,
lesercito dei bolscevichi)
Stalin ministro delle questioni nazionali.
Nasce in Georgia, studia in seminario,
bolscevico dal 1904, futuro successore
di Lenin.
Lenin annuncia al Congresso panrusso dei
Soviet che chieder agli Imperi centrali
una pace senza indennizzi.
Annuncia che programmer una riforma
agraria, le cui modalit sarebbero state
decise da unassemblea costituente, e
spera cos di togliere voti ai social-
rivoluzionari
La Costituente
del 1917
Le elezioni del 25 novembre 1917
sono un disastro per i bolscevichi,
che erano attivi e conosciuti per lo pi
nelle citt e tra gli operai di fabbrica.
I bolscevichi ottengono solo 175
seggi su 715
La maggioranza dei russi contadina
e vota per i social-rivoluzionari.
Forti dei reparti dellesercito a loro
fedeli i bolscevichi sciolgono con la
forza lassemblea Costituente.
Seguono cos facendo le Tesi dAprile,
secondo cui la democrazia
parlamentare non pu funzionare
perch il popolo non sa davvero
cosa voglia, e occorre unlite che lo
liberi dai nemici.
Vengono poste le basi per un regime
politico dittatoriale a partito unico
Inizio della
Guerra Civile
Al trattato di Brest-Litovsk (marzo
1918) la Russia perde Finlandia, paesi
baltici, la Polonia, lUcraina. Lenin
accetta comunque desideroso di
consolidare la propria posizione
interna.
Coi nuovi confini Pietrogrado a due
passi dal confine, si trasferisce la
capitale a Mosca
Nella primavera del 1918 si tiene il
Congresso del partito
socialdemocratico (bolscevico) che
cambia il nome del partito in
Partito comunista
La pace non raggiunta perch
dallinterno vi sono forze
controrivoluzionarie che premono,
note come i bianchi (aiutati
anche dalle forze dellIntesa tradite)
La fine dello
zar

Un reparto di cecoslovacchi
marcia su Ekaterinburg dove
era tenuto prigioniero lo zar
I bolscevichi locali, temendo
che lo zar potesse cadere in
mano a dei rivoltosi,
giustiziano lui e tutta la sua
famiglia (luglio 1918)
Lo svolgimento della
Guerra civile
Gruppi zaristi, alcune truppe dellIntesa, eserciti a base
etnica come gli estoni, i lituani, lettoni, ucraini, attaccano
i bolscevichi.
Trotskij riesce nel miracolo di riorganizzare lesercito,
col nome di Armata Rossa (5 milioni di unit)
Tutta la democrazia interna allesercito viene abolita ed
instaurata una dura disciplina.
Per lorganizzazione si ricorre ad ex-ufficiali zaristi
ricattati con le minacce ai loro familiari ed il cui operato
viene controllato da commissari del partito.
Le truppe controrivoluzionarie sono per divise al
loro interno, i generali dei bianchi non fanno opera
comune con gli eserciti di Finlandia, Estonia, Lettonia,
Lituania perch non vogliono riconoscere la loro
indipendenza
Nel 1920 le armate dei bianchi sono quasi del tutto
eliminate
La gestione autoritaria
della guerra civile
Circa 7 milioni di morti, di cui 2 milioni causati dalla
carestia che colp la Russia nel 1920-1921
Debiti con gli stati esteri dichiarati nulli
Le fabbriche sono state espropriate e nazionalizzate
La terra viene ridistribuita
Viene intrapreso il cosiddetto comunismo di guerra:
a)Le truppe sono autorizzate a requisire i raccolti
con poco o nessun compenso. I contadini refrattari
furono chiamati (kulaki)
b)La distribuzione viene centralizzata e razionalizzata in
base a tessere annonarie.
c)I contadini che si tengono il grano e provano a rivenderlo
al mercato nero sono giustiziati in maniera sommaria dalla
Ceka (la polizia politica)
Terrore rosso (decreto
del 8 settembre 1918)
Modellato ideologicamente sul Terrore di
Robespierre, era lidea che la controrivoluzione
interna andasse schiacciata
I nemici da abbattere erano gli altri socialisti,
critici ad es. delle condizioni di pace di Brest-Litovsk
-Le cause immediate del terrore sono le insurrezioni
organizzate, anche a Mosca, dai social-rivoluzionari,
e soprattutto un attentato a Lenin che lo fer
gravemente compiuto il 30 agosto.
15.000 persone detenute nelle carceri furono
immediatamente uccise
La terza
internazionale
(Comintern)
marzo 1919
-Tentativo da parte di Lenin di chiamare a
raccolta i partiti socialisti del resto
dEuropa. La prima convocazione ebbe scarso
successo e ci furono solo 50 membri, tra laltro
non sempre portavoce autorizzati dei partiti dei
loro paesi.
-Alla II convocazione un anno dopo (1920),
forte dei nuovi successi militari, Lenin diede 21
regole per chiunque avesse voluto entrare a far
parte della Terza Internazionale
a)Devono rompere le alleanze coi governi
e scindersi da rami del socialismo
riformista e sposare la causa rivoluzionaria
bolscevica.
b)Devono cambiare il loro nome da
socialisti a partito comunista
c)Devono difendere il nome della Russia e
lopera dei bolscevichi russi nei loro paesi.
-Il successo nei vari paesi europei resta
minoritario
Cambio di significato dei termini in
Europa:
Comunismo: movimento ispirato al modello sovietico
rivoluzionario, che accettava la guida russa e i principi della
Terza Internazionale.
Socialismo: ritengono ancora la rivoluzione lobiettivo
finale, ma ritengono che ci debba avvenire con una
gradualit, passando prima per una fase borghese che i
bolscevichi avevano saltato in Russia .
Socialdemocrazia: abbandonano lidea della rivoluzione e
dellabolizione dello Stato borghese, e si voleva
semplicemente riformare lo stato democratico rendendolo
pi giusto (socialismo riformista alla Bernstein)
La NEP (Nuova politica
economica)
-Nel marzo 1921 i marinai della base navale di Kronstadt si
ribellano al comunismo di guerra protestando per la loro
condizione paragonata allopulenza dei quadri del partito
bolscevico. Chiedono che si restituisca il potere ai soviet, ma
senza comunisti.
Lenin li accusa di essere dei piccoli borghesi e li massacra
senza riguardo.
La rivolta mise paura ai quadri bolscevichi e fu reintrodotta
leconomia di mercato nelle campagne (NEP). Si cap
infatti che se in raccolti venivano requisiti, la gente non si
sprecava pi a lavorare e faceva il minimo.
Si decise che una percentuale fissa andasse allo stato, ma il
resto poteva essere commercializzato, stimolando cos la
libera iniziativa.
-Larricchimento di alcuni contadini (i kulaki) che potevano
disporre di aziende di medie-dimensioni contraddiceva lidea
di una societ senza differenze di classe.
Repressione della Chiesa ortodossa
La NEP era un arretramento rispetto
allideale leninista dellabolizione del
libero marcato, e Lenin tent di
riconquistare il prestigio per lo
smacco subito accanendosi sulla
chiesa ortodossa e confiscando le
sue propriet.
Il governo approfitt della carestia
dellinizio degli anni 20 per derubare
le ricchezze delle chiese su tutto il
territorio. Preti, vescovi e fedeli
che si opposero vennero deportati
nei campi di concentramento.
LArmata Rossa e la Ceka
affrontarono 1400 scontri con persone
che si opponevano ai saccheggi e
persino il patriarca di Mosca, capo
della chiesa russa, fu arrestato.
Per la prima i campi di
concentramento vennero usati
per occuparsi di nemici interni (il
metodo, di derivazione coloniale, era
stato usato dagli inglesi contro i boeri,
cio nemici esterni)
La nuova
Costituzione URSS
Nel 1922 lo stato prese il nome di Unione delle
Repubbliche Socialiste Sovietiche-
Nel 1924 viene approvata una nuova Costituzione
a)Lo Stato sovietico una federazione di
repubbliche socialiste sorelle, di cui quella russa
sola una, anche se finir per essere egemone.
b)Il potere della federazione affidato a un
Congresso dei Soviet dellUnione.
c)La lista per votare i delegati ai soviet una sola,
i candidati che vi compaiono sono designati
dallunico partito ammesso dalla Costituzione,
cio quello comunista.
d)Il potere di designare i candidati eleggibili
affidato al segretario generale e al Comitato
centrale.
Ne consegue che il partito, ed in particolare il suo
segretario, ha il potere di controllare lintero
meccanismo della vita pubblica.
La successione
-Nel 1922 Lenin ebbe un ictus. Gli
successe alla segreteria del partito
Stalin, scelto da Lenin stesso

-Lenin morir due anni dopo, nel


24. In un testamento privato,
consegnato dalla vedova ai quadri del
partito, si diceva deluso del
comportamento di Stalin in quei due
anni, considerato troppo rozzo e
brutale, e ne consigliava la
destituzione.
Siccome nel testamento cerano
attacchi anche per gran parte del
corpo dirigente comunista, il
testamento fu insabbiato.
Lotta di potere tra Stalin (che era gi
segretario da due anni) e Trotskij
a)Stalin sposava la tesi del
socialismo in un solo paese
b) Trotskij sposava la tesi della
rivoluzione permamente
(tentativo di esportare la rivoluzione
nel resto del mondo)
Linizio
dellepoca
stalinista
Trotzskij perde il confronto,
nel 1927 viene espulso dal
partito lasciando Stalin unico
signore dei destini della
Russia.
Lopposizione interna non
viene pi tollerata. La societ
sovietica, esattamente come
il partito, non possono avere
una struttura pluralistica ma
monistica.
FINE