Sei sulla pagina 1di 8

Le crisi bancarie

La crisi bancaria: definizioni

La crisi bancaria pu essere intesa in una duplice accezione:

nozione giuridica: incapacit della banca di onorare i propri


impegni;
nozione economica: deterioramento, pi o meno diffuso e
grave, degli equilibri aziendali.

Si distingue tra:
CRISI DI LIQUIDITA: situazione di temporanea difficolt della banca
nel rispetto dei propri impegni correnti (totale delle attivit a breve
termine < totale delle passivit a breve termine, tempestivamente
convertibili in moneta legale).
CRISI DI SOLVIBILITA: incapacit irreversibile dellintermediario di
rimborsare i propri creditori (valore complessivo dellattivo bancario
inferiore a quello del passivo).
CONSEGUENZE => bank runnig + credit crunch

La crisi bancaria: cause

La crisi dellimpresa bancaria pu derivare da cause endogene o da


cause esogene: le prime sono di natura gestionale e si riferiscono ad
errori o comportamenti fraudolenti del management; le seconde, invece,
derivano dal mercato e sono, pertanto, estremamente imprevedibili e
difficili da gestire.

Di fondamentale importanza labilit nel cogliere tempestivamente le


manifestazioni e le potenziali ripercussioni della crisi stessa sullattivit
dellazienda di credito.

Lanalisi del bilancio di una banca consente di comprendere quali siano


gli aggregati da gestire con maggiore attenzione al fine di evitare
situazioni di difficolt o di limitarne, eventualmente, gli impatti negativi
(valutazione raccolta + impieghi).
Early waring system

La crisi bancaria: strumenti di analisi e


previsione

Early warning systems

Sono sistemi di controllo che forniscono informazioni tempestive sulla situazione


dellintermediario e propongono le soluzioni pi idonee.

Possono essere sviluppati direttamente dallintermediario o essere promossi


dallAutorit di vigilanza.
La gestione e lanalisi delle informazioni sono affidate alle unit di risk
management dellazienda di credito.
Uno dei principali strumenti di early warning utilizzati dalle banche costituito
dallanalisi dei dati andamentali, che consente di osservare il comportamento della
clientela nel tempo sulla base di informazioni relative, principalmente, alla
movimentazione dei conti, alle percentuali di utilizzo delle linee di credito in
rapporto ai fidi accordati, agli effetti insoluti.
Le segnalazioni periodiche richieste dallIstituto di vigilanza agli intermediari
possono agevolare il corretto funzionamento dei sistemi in questione e viene
effettuato tramite la matrice dei conti
Sofisticato sistema di controllo della stabilit bancaria = PATROL => adeguatezza
patrimoniale, qualit dellattivo, organizzazione, redditivit , liquidit

La crisi bancaria: i rimedi

Crisis management team


Piani di risanamento e
ricapitalizzazione
Bad bank

Credito di ultima
istanza
Manovre sulla
riserva obbligatoria
Assunzione temporanea
di partecipazioni
Fondo Interbancario di
tutela dei depositi

SOLUZIONI ESTERNE

SOLUZIONI INTERNE

Fusioni e
acquisizioni

La crisi bancaria: i rimedi


SOLUZIONI INTERNE: realizzate direttamente dallintermediario
Crisis management team
Viene formato un gruppo di lavoro specificamente dedicato alla gestione della
crisi. Si tratta di un intervento di natura gestionale che di norma si dovrebbe
affiancare a soluzioni pi articolate e complicate, per agevolarne lo svolgimento.
Piani di risanamento e ricapitalizzazione
Il risanamento aziendale un processo molto complesso, che coinvolge lintera
struttura dellimpresa. E orientato ad unottica di lungo termine; lobiettivo
principale di tale intervento il rinnovamento della struttura proprietaria e dei
vertici gestionali dellazienda. Lentit della ricapitalizzazione sar valutata in
riferimento alla dimensione delle perdite sopportate e alla qualit dellattivo
patrimoniale.
Bad bank
Costituzione di una societ ad hoc (bad bank, banca cattiva), alla quale trasferire
le posizioni ritenute responsabili della situazione di difficolt.

La crisi bancaria: i rimedi


SOLUZIONI ESTERNE: realizzate con altri intermediari o con
lAutorit di vigilanza
Fusioni e acquisizioni
Operazioni straordinarie realizzate con istituti creditizi dotati di solide basi
patrimoniali ed organizzative.
Credito di ultima istanza
Prestito erogato eccezionalmente ad una banca, sulla base di un contratto
strettamente personale, con lunico scopo di fornirle le risorse liquide di cui
ha bisogno. E una soluzione generalmente percepita in maniera negativa.
Manovre sulla riserva obbligatoria
Assunzione temporanea di partecipazioni
Fondo interbancario di tutela dei depositanti
Sistema di garanzia che, previa autorizzazione della Banca d'Italia, nei casi
di crisi delle banche, assicura una protezione sui depositi entro il limite di
euro 103.291,38 per depositante => dal 2011 sceso a 100.000 euro

La disciplina delle crisi


bancarie in Italia
La disciplina sulle crisi bancarie si pone come obiettivi prioritari il
mantenimento della stabilit finanziaria (vs crisi sistemica) e la tutela dei
risparmiatori.
Titolo IV
Testo Unico Bancario

AMMINISTRAZIONE
STRAORDINARIA
Affidamento della gestione della banca
a soggetti diversi (commissari) da quelli
normalmente incaricati, che agiscono sotto la
supervisione di un organo di controllo.
Prima di cessare dalle proprie funzioni, i
commissari provvedono a ricostituire gli organi
dellamministrazione ordinaria.

LIQUIDAZIONE COATTA
AMMINISTRATIVA
Revoca dellautorizzazione allesercizio
dellattivit bancaria e liquidazione coatta
amministrativa dellistituto.
I commissari liquidatori comunicano ai creditori
le somme risultanti a credito di ciascuno
(accertamento del passivo) e hanno
tutti i poteri per realizzare lattivo,
cio per procedere alla sua liquidazione.