Sei sulla pagina 1di 16

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

Valutazione delle cadute


di tensione nelle travi in
c.a.p

Bozza del 4/05/2006

a cura di Enzo Martinelli

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

PERDITE DI TENSIONE ISTANTANEE


Cadute di tensione
Istantanee

Pre-Tensione

Post-Tensione

Riduzione dello sforzo N0 di


tiro per effetto della
deformazione elastica della
trave

Rientro dei blocchi di


ancoraggio in testata

Attrito tra cavi e guaina

Bozza del 4/05/2006

a cura di Enzo Martinelli

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

TRAVE PRE-TESA
Perdite di tensione a causa della deformazione elastica
Consideriamo il caso di cavo di precompressione centrato.

Lo sforzo N0 di tiro registrato ai martinetti non


sar mai applicato allelemento precompresso
(ovvero dopo il taglio dei trefoli), che vedr su di
esso applicato sin dal disarmo direttamente lo
sforzo ridotto Nd=N0-N (sforzo al disarmo)

Per congruenza deve aversi che

Nd l
N l

Ec A Es Ap

Da cui si pu valutare la relazione tra la


caduta di tensioni dovuta alla
deformazione elastica e lo sforzo al
disarmo Nd:

N Nd

Es Ap
Ec A

Nd n

Ap
A

Da cui pu determinarsi
questultimo in funzione dello
sforzo normale iniziale N0:
Nd N0 N N0

nAp
N0
Ac nAs
A
N0
N0 N0
N0
Es A
A n Ap
Ac n(As Ap )
Ac n(As Ap )
Ec Ac n(As Ap )

Bozza del 4/05/2006

a cura di Enzo Martinelli

Anno Accademico 2005/06

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

TRAVE PRE-TESA
Perdite di tensione a causa della deformazione elastica
In termini di tensione di trazione nel trefolo allatto del disarmo si ha:
Nd N0 c, 0 Es Ap

Nd
Ap

0 n c,0

In generale, allora, nel caso di trefoli eccentrici si pu calcolare la tensione nel trefolo
sottraendo da quella al tiro il valore della caduta di tensione dovuto alla deformazione
della fibra di calcestruzzo al livello del trefolo:
N

- e0: eccentricit cavo risultante;


M
N e
spi' spi n 0 0 0 y j min y j
I1
I1
- yj: eccentricit trefolo j-esimo;
A1

Quanto al calcestruzzo le tensioni possono essere calcolate indifferentemente


considerando lo sforzo normale al disarmo Nd agente sulla sezione omogeneizzata di
calcestruzzo ed armatura dolce, ovvero lo sforzo normale al tiro N 0 agente sulla sezione
trasversale alla quale siano state omogeneizzate anche i trefoli di precompressione:

Nd
N0

Ac nAs Ac n(As Ap )

La
seconda
possibilit

operativamente pi conveniente e nel


caso di sforzo di precompressione
eccentrico porta alla relazione:
Bozza del 4/05/2006

c0 y

M
N N e0

y min y
A1
I1
W1s
a cura di Enzo Martinelli

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

TRAVE POST-TESA
Perdite di tensione dovute al rientro degli apparecchi
Consideriamo la possibilit che si abbia
un rientro degli apparecchi in testata.
Ad esempio un rientro di 2 mm su di una
trave di 10 m:

ra
ra
2 / 10.000

0.032
spi
spi
1.200 / 190.000
Effetto della trazione dei cavi in fasi
successive. Consideriamo una trave
precompressa con tre cavi posti tutti alla
stessa quota ed immaginiamo che ciascuno
di essi provochi nella sezione pi
sollecitata in fase di tiro una tensione nel
calcestruzzo sulla fibra al livello dei cavi di
8 N/mm2; allora la tesatura del secondo
provoca sul primo una perdita di tensione
(per deformazione elastica):
em n c

Es
8 6 8 48 MPa
Ec

Bozza del 4/05/2006

a cura di Enzo Martinelli

Anno Accademico 2005/06

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

TRAVE POST-TESA
Perdite di tensione dovute allattrito cavo-guaina
Valutiamo la pressione che il cavo esercita sulla superficie interna della guaina. Prendendo
in considerazione un tronco infinitesimo di cavo con raggio di curvatura r, lequilibrio alla
traslazione in direzione normale allasse del cavo, tenendo conto che langolo d
infinitesimo, e trascurando pertanto linfinitesimo di ordine superiore dN d, vale

pn r (2 d) 2 N d

pn

N
r

pt f pn f

Dallequilibrio alla traslazione in direzione parallela allasse del cavo:

N pt r d (N dN)

dN
f d
N

N
r

N N0 e f

La Normativa Italiana prescrive una relazione lineare


per la valutazione delle cadute di tensione istantanee:

N0,B N0,A 1 f( z)
0.3 cavo - guaina
f
0.5 cavo - cls
Bozza del 4/05/2006

0.01 rad/m

r
N

N+dN
pn
pt
a cura di Enzo Martinelli

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

TRAVE POST-TESA: CADUTE PER ATTRITO


- esempio numerico -

Bozza del 4/05/2006

a cura di Enzo Martinelli

Anno Accademico 2005/06

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

TRAVE POST-TESA: CADUTE PER ATTRITO


- esempio numerico 2

N0,i

sez

cavo

xi

yi

ei

tg i

sen i

cos i

N0i

spi

1
2
3

[cm]
1600
1600
1600

[cm]
140.00
110.00
80.00

[cm]
-31.00
-1.00
29.00

0.1500
0.1250
0.0875

0.1489
0.1244
0.0873

0.1483
0.1240
0.0872

0.9889
0.9923
0.9962

1
2
3

1500
1500
1500

125.47
97.89
71.52

-16.47
11.11
37.48

0.1406
0.1172
0.0820

0.1397
0.1167
0.0818

0.1393
0.1164
0.0818

0.9903
0.9932
0.9967

1
2
3

1400
1400
1400

111.88
86.56
63.59

-2.88
22.44
45.41

0.1313
0.1094
0.0766

0.1305
0.1089
0.0764

0.1301
0.1087
0.0763

0.9915
0.9941
0.9971

1
2
3

700
700
700

42.97
29.14
23.40

66.03
79.86
85.60

0.0656
0.0547
0.0383

0.0655
0.0546
0.0383

0.0655
0.0546
0.0383

0.9979
0.9985
0.9993

1
2
3

0
0
0

20.00
10.00
10.00

89.00
99.00
99.00

0.0000
0.0000
0.0000

0.0000
0.0000
0.0000

0.0000
0.0000
0.0000

1.0000
1.0000
1.0000

Bozza del 4/05/2006

(i)

Ni

[kg/cm ]
[kg]
[kg]
12000 133780 132300
12000 178370 176993
12000 178370 177691

Ti
[kg]
19845
22124
15548

N0,i ( j) spi( j) Ap ( j)
Ni ( j) N0,i ( j) cos i
Ti ( j) N0,i ( j) sin i N0,i ( j) i
a cura di Enzo Martinelli

Anno Accademico 2005/06

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

TRAVE POST-TESA: CADUTE PER ATTRITO


- esempio numerico 2

sez

cavo

xi

yi

ei

tg i

sen i

cos i

(i)
spi

N0i

Ni

Ti

1
2
3

[cm]
1600
1600
1600

[cm]
140.00
110.00
80.00

[cm]
-31.00
-1.00
29.00

0.1500
0.1250
0.0875

0.1489
0.1244
0.0873

0.1483
0.1240
0.0872

0.9889
0.9923
0.9962

1
2
3

1500
1500
1500

125.47
97.89
71.52

-16.47
11.11
37.48

0.1406
0.1172
0.0820

0.1397
0.1167
0.0818

0.1393
0.1164
0.0818

0.9903
0.9932
0.9967

11963
11969
11977

133412 132112
177958 176748
178079 177483

18578
20713
14559

1
2
3

1400
1400
1400

111.88
86.56
63.59

-2.88
22.44
45.41

0.1313
0.1094
0.0766

0.1305
0.1089
0.0764

0.1301
0.1087
0.0763

0.9915
0.9941
0.9971

11927
11937
11954

133043 131912
177546 176494
177789 177270

17313
19304
13572

1
2
3

700
700
700

42.97
29.14
23.40

66.03
79.86
85.60

0.0656
0.0547
0.0383

0.0655
0.0546
0.0383

0.0655
0.0546
0.0383

0.9979
0.9985
0.9993

( 2)
(1 )
11718
spi174393
1
f (2) (1) z
174653
9537
spi

1
2
3

0
0
0

20.00
10.00
10.00

89.00
99.00
99.00

0.0000
0.0000
0.0000

0.0000
0.0000
0.0000

0.0000
0.0000
0.0000

1.0000
1.0000
1.0000

Bozza del 4/05/2006

[kg/cm ]
[kg]
[kg]
12000 133780 132300
12000 178370 176993
12000 178370 177691

11669

130450 130170

[kg]
19845
22124
15548

8542

Sezione n.2

1200 1 f 0.1489 0.1397 0.01 z


11792

175754 175626

6723

11415

127885 127885

11632

173737 173737

0
0
0

1196
MPa171791
11501 .3
171791

a cura di Enzo Martinelli

Anno Accademico 2005/06

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

TRAVE POST-TESA: CADUTE PER ATTRITO


- esempio numerico 2

sez

cavo

xi

yi

ei

tg i

sen i

cos i

(i)
spi

N0i

Ni

Ti

N0

e0

[kg]
19845
22124
15548

[kg]

[cm]

[cm]

486984

1.80

107.20

1
2
3

[cm]
1600
1600
1600

[cm]
140.00
110.00
80.00

[cm]
-31.00
-1.00
29.00

0.1500
0.1250
0
0.0875

0.1489 0.1483
( j)
0.1244
j 00.1240
0.0873 0.0872

N N

1
2
3

1500
1500
1500

125.47
97.89
71.52

-16.47
11.11
37.48

0.1406
0.1172
0.0820

0.1397 0.1393 0.9903


0.1167 0.1164
0.9932
( j)
( j)
0.0818
0.0818
00.9967
j 0

11963
11969
11977

133412 132112
177958 176748
178079 177483

18578
20713
14559

486343

13.24

95.76

1
2
3

1400
1400
1400

111.88
86.56
63.59

-2.88
22.44
45.41

0.1313
0.1094
0.0766

( j) 0.9915
0.1305 0.1301
0
0.1089 j0.1087
0.9941
0.0764 0.0763 0.9971

11927
11937
11954

133043 131912
177546 176494
177789 177270

17313
19304
13572

485676

23.95

85.05

700
700
700

42.97
29.14
23.40

66.03
79.86
85.60

0.0656

0.0655

0.0655

1
2
3

y0.0547
yG0.0546
,i e 0.0546
0

8542
9537
6723

30.79

0.0383

130450 130170
174653 174393
175754 175626

78.21

0.0383

11669
11718
11792

480188

0.0383

0.9979
0.9985
0.9993

1
2
3

0
0
0

20.00
10.00
10.00

89.00
99.00
99.00

0.0000
0.0000
0.0000

0.0000
0.0000
0.0000

0.0000
0.0000
0.0000

1.0000
1.0000
1.0000

11415
11501
11632

127885 127885
171791 171791
173737 173737

0
0
0

473413

96.30

12.70

Bozza del 4/05/2006

e0

0.9889
0.9923
0.9962

[kg/cm ]
[kg]
[kg]
12000 133780 132300
12000 178370 176993
12000 178370 177691

a cura di Enzo Martinelli

Anno Accademico 2005/06

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

CADUTE DI TENSIONE PER EFFETTI DIFFERITI


secondo il D.M. 9 Gennaio 1996
Effetti del ritiro del calcestruzzo

valori della
deformazione

r 0.00025 195.000 48.8

r 0.00030
(applicazione prima di 14 gg)
r 0.00025
(applicazione dopo i 14 gg)

Effetti del fluage del calcestruzzo


La fibra di calcestruzzo posta a distanza
ei dal baricentro (ed in corrispondenza
del j-esimo trefolo/cavo sottoposta
alla seguente tensione per effetto dei
carichi permanenti:

c,i

N0 N0 e ei M * ei

A
I
I

Bozza del 4/05/2006

[MPa]

r 0.00030 195.000 58.5

[MPa]

Ec 9500 fck 8

[MPa]

1/3

c,i
2
.
3

2
.
3

e,i

Ec

2.0 e,i 2.0 c,i

Ec

v,i e,i

v,i Ep v,i n c,i


a cura di Enzo Martinelli

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

CADUTE DI TENSIONE PER EFFETTI DIFFERITI


secondo il D.M. 9 Gennaio 1996
Effetti del rilassamento dellacciaio
Se larmatura da pretensione viene inizialmente
sollecitata a livelli superiori al 50% della
tensione di rottura (sspi >0.5fptk), si osserva che,
a deformazione imposta costante, la tensione si
riduce nel tempo.
2
spi

ril 16

fptk

0.5

Per la contemporanea presenza di ritiro e fluage


le armature di precompressione non hanno una
deformazione imposta costante; pertanto la
caduta di tensione per rilassamento risulta
minore e valutabile come segue:

( r v )
ril 1 2.5
ril
spi

Tipo di armatura
fili trafilati

0.15 spi

Trecce

0.20 spi

Trefoli

0.18 spi

barre laminate

0.12 spi

Armature post-tese: spi va considerato al netto delle cadute per attrito;


Armature pre-tese: spi depurata delle cadute per def. elastica (tensione al disarmo);
Bozza del 4/05/2006

a cura di Enzo Martinelli

Anno Accademico 2005/06

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

CADUTE DI TENSIONE PER EFFETTI DIFFERITI


- esempio numerico: sezione di mezzeria N N( j) 3767 kN
j

n=
r=
=
EP=

N0 4843

1.29
N 3767

5.79
0.0003
2.3
2
2000000 kg/cm

r 0.00030 200000 60.0 MPa

v (1) 5.79 2.3 10.98 146.23 MPa

Bozza del 4/05/2006

1141.53

16
0.5 0.18 1141.53 33.41 MPa
1900

60.0 146.23

ril'(1) 1 2.5
33.41 18.32 MPa
1141.52

N(1) 1115 1141.53 60.00 146.23 18.32 1022.28 kN


ril(1)

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

CONCLUSIONI
Nella presente unit didattica sono state esposte le problematiche relative alla valutazione
delle cadute di tensioni istantanee e differite nelle travi precompresse.
La valutazione esplicita delle cadute di tensione stata valutata con riferimento alle
cadute istantanee per attrito tra cavo e guaina o calcestruzzo, caratteristiche del sistema
ad armature post-tese.
La valutazione degli cadute di tensione per effetti differiti stata, invece, condotta sia
per il caso di sistema pre-teso che post-teso considerando le prescrizioni della normativa
italiana.
Anche se non mostrato esplicitamente, il calcolo delle cadute di tensione per effetti
differiti condotto nella sezione di mezzeria deve essere effettuato anche nelle altre 4
sezioni di controllo seguendo un procedimento analogo. I risultati sono riassunti nelle due
tabelle precedenti.

Bozza del 4/05/2006

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

RISULTATI NUMERICI
- Cadute di tensione istantanee -

Bozza del 4/05/2006

Corso di Tecnica delle Costruzioni II - Teoria delle Esercitazioni

Anno Accademico 2005/06

RISULTATI NUMERICI
- Cadute di tensione per effetti differiti -

Bozza del 4/05/2006