Sei sulla pagina 1di 5

TESSUTO CONNETTIVO

Il corpo umano e gli organi che lo


compongono sono sostenuti e tenuti
assieme da tessuti connettivi.
Svolgono diverse funzioni
Partecipano ai meccanismi di difesa
dellorganismo
Assicurano gli scambi nutritizi a
favore di tessuti che non sono
vascolarizzati.
Sono formati da due componenti:
1. Cellule eterogenee
2. Matrice extracellulare:
costituita da una componente
amorfa(sostanza fondamentale) e
da fibrille
Possono essere classificati in:

MATRICE EXTRACELLULARE
SOSTANZA
FONDAMENTALE
E una sostanza
gelatinosa costituita da
acido ialuronico e una
miscela di proteoglicani
e glicoproteine
(fibronectina, laminina,
condronectina).
Le molecole che la
compongono sono
facilmente idratabili e
quindi resistono bene a
forze di tipo pressorio.

FIBRILLE
La componente fibrillare della matrice
costituita da macromolecole
filamentose riunite in fibrille e in fibre.
Si distinguono in:
Fibre collagene: sono resistenti alla
trazione, esistono 18 forme di
collagene. E la proteina pi
abbondante dei vertebrati superiore
Fibre elastiche: sono molto
estensibili. Sono costituite da elastina
e fibrillina. Sono presenti nei polmoni,
cartilagine del padiglione auricolare
Fibre reticolari: danno vita ad
impalcature tridimensionali ad ampie
maglie in molti organi (milza,fegato
linfonodi)

TESSUTI PROPRIAMENTE DETTI


Tessuto mucoso maturo: poco rappresentato nelladulto, si trova nella polpa
dentaria
Connettivo fibrillare lasso: il pi diffuso, costituisce lo stroma di vari organi
Connettivo fibrillare denso: costituito in larga misura da fibre collagene
Connettivo elastico: predominano le fibre elastiche, si trova nei legamenti
gialli della colonna vertebrale e nella parete delle arterie
Connettivo reticolare: abbondanza di fibre reticolari che formano una fine rete
nello stroma di vari organi (fegato, milza, midollo osseo, linfonodi)
Tessuto adiposo: si divide in
1. Tessuto adiposo univacuolare(grasso bianco): scarsa matrice entra cellulare, si
trova allinterno della cavit addominale, cavit orbitaria e guance. Ha funzione
di riserva energetica,isolante termico e ammortizzatore meccanico
2. Tessuto adiposo multivacuolare(grasso bruno): presente durante lo sviluppo
fetale ma si riduce nelladulto dove residua nel mediatino,collo e addome. E
importante per la termoregolazione

E il costituente principale dello


TESSUTI DI SOSTEGNO
scheletro. Ha funzione di sostegno e

CARTILAGINEO
Si classifica in 3 tipi
1. Cartilagine ialina: il tipo pi
abbondante ed fortemente idratata,
ci importante perch non essendo
vascolarizzata le sue cellule possono
nutrirsi mediante processi di diffusione
che avvengono attraverso la matrice.
Forma le cartilagini costali e lo scheletro
delle vie respiratorie. E avvolta da uno
strato di tessuto connettivo
( pericondrio) altamente vascolarizzato
2. Cartilagine elastica: molto flessibile
per labbondante presenza di fibre
elastiche. Costituisce lo scheletro del
padiglione auricolare e forma
lepiglottide.
3. Cartilagine fibrosa: costituisce
lanello fibroso dei dischi intervetrebali
e costituisce i menischi

deposito di Sali minerali. La matrice


OSSEO da fosfato di
costituita soprattutto
calcio. Le ossa sono rivestite da
tessuto connettivo denso (periostio)
altamente vascolarizzato, i cui vasi
penetrano e si ramificano entro
losso. Si possono individuare 4 tipi
di cellule allinterno del tessuto
osseo
1. Osteoprogenitrici:
accrescimento osseo, riparazione
in seguito a fratture
2. Osteblasti: producono la
matrice
3. Osteociti: possieono
prolungamenti attraverso i quali
comunicano tra loro
4. Osteoclasti:dotati di capacit
fagocitaria.

A FUNZIONE TROFICA
SANGUE

Il sangue in costante movimento e ha unvolume


compreso fra 4,5 e 6 L.
E un tessuto a matrice ex fluida costituita al 55% da
componente liquida il plasma e per il 45% da una
frazione corpuscolata e da frammenti cellulari.
PLASMA: un liquido di colore giallo composto da
acqua ioni metaboliti vitamine aminoacidi
lipidi proteine
ELEMENTI CORPUSCOLATI
1.Eritrociti: costituiscono il 99% delle cellule del
sangue, sono privi di nucleo . La durata della loro
vita di circa 120gg, vengono rimossi dal sangue
per azione dei macrofagi del fegato e della milza.
Contengono lemoglobina che conferisce il colore
rosso al sangue.
2.Leucociti: sono responsabili delle difese
dellorganismo. A differenza degli eritrociti
solamente parte del loro ciclo vitale si svolge nel
sangue
3.Piastrine: sono senza nucleo. Vita media 7-10 gg.
Nel caso di lesioni liberano fattori che
intervengono nella riparazione della lesione
vascolare

LINFA
Aspetto chiaro, limpido o
leggermente torbido per la
presenza di linfociti in sospensione.
La sua costituzione generale
simile a quella del sangue:
comprende una parte liquida
plasmatica, caratterizzata da una
piccola quantit di proteine e da un
maggiore contenuto di grassi, e
una parte corpuscolata formata da
globuli bianchi, soprattutto linfociti.