Sei sulla pagina 1di 32

ISOLAMENTO TERMICO

Esercizi numerici con tabelle excel

La relazione suggerita la seguente:

1/6

Nu

Ra

0.6 0.387
9/16
1 0.559 / Pr

16/9

che vale nellintervallo 105<Ra<1012.


Per il calcolo
necessario impiegare le
propriet termofisiche
dellaria

Il calcolo svolto in aria ferma mostra che per una gamma ampia
di temperature il coefficiente di convezione varia fra 5 e 8 W/m2K
(calcolo con aria a 10 C) :
tubazione da 1"
t p (C)
30
50
70
90
110
130
150

t m(C)
20
30
40
50
60
70
80

Ra
80241
103223
118240
128806
134939
137209
136847

Nu

(W/m K
7,35
5,60
7,85
6,15
8,13
6,54
8,31
6,86
8,41
7,12
8,45
7,32
8,44
7,49

tubazione da 2"
t p (C)
30
50
70
90
110
130
150

t m(C)
20
30
40
50
60
70
80

Ra
459682
591343
677371
737904
773036
786039
783967

(W/m K
Nu
11,72
4,99
12,56
5,50
13,04
5,86
13,35
6,16
13,52
6,39
13,59
6,58
13,57
6,73

In molti casi ci si riferisce a tabelle con valutazione del


coefficiente di adduzione:
=0,95

=0,2 (alluminio)

=0,4 (inox)

T
6
14
28
42
56

10,7
10,9
11,4
11,8
12,3

e (W/m K)
6,3
6,5
6,6
6,8
7,1

7,0
7,2
7,5
7,6
7,9

Come si vede, esso dipende non solo dal differenziale di


temperatura, ma anche dalle emissivit delle superfici
disperdenti.

Quando la tubazione si trovi allesterno diventa prevalente su


tutto il coefficiente dovuto al vento.
Una vecchia relazione ancora molto utilizzata la cosiddetta
formula di McAdams:

c 5, 7 3,8vw
Anche in questo caso si pu stimare direttamente il coefficiente di
adduzione da tabelle:
=0,95

=0,2 (alluminio)

=0,4 (inox)

v (m/s)
2
4
9

16,2
18,9
23,7

e (W/m K)
13,8
16,2
20,3

14,2
16,7
21,0

CRITERIO DI SICUREZZA
Si consideri un condotto da 4 che opera ad una temperatura di 370
C, posto in un ambiente chiuso a 30 C.
Si valuti lo spessore di isolante, usando silicato di calcio con
rivestimento in alluminio che consenta di avere una temperatura
superficiale non superiore a 60 C.
Si ripeta la valutazione per un rivestimento in mastice di asfalto.
Anzitutto va valutata la temperatura media dellisolante:

370 60
215 C
2

silicato 0, 07 W/mK

Il flusso termico disperso per unit di lunghezza di condotto


calcolabile da:

q loss D eK e (T p T e)
Ke

1
D e ln D e 1
2 t D i e

Il coefficiente di adduzione e si pu valutare dalla seguente tabella


(valida per aria ferma, ambienti chiusi):
=0,95

=0,2 (alluminio)

=0,4 (inox)

T
6
14
28
42
56

10,7
10,9
11,4
11,8
12,3

e (W/m K)
6,3
6,5
6,6
6,8
7,1

7,0
7,2
7,5
7,6
7,9

Il valore di e allaperto dipende essenzialmente dalla velocit del


vento e pu essere utile la seguente tabella:
=0,95

=0,2 (alluminio)

=0,4 (inox)

v (m/s)
2
4
9

16,2
18,9
23,7

e (W/m K)
13,8
16,2
20,3

14,2
16,7
21,0

Il diametro nominale esterno di una tubazione da 4 di cm 11,43.


La dispersione unitaria per tubazione nuda rivestita da foglio di
alluminio (e =6,6 W/m2K) data da:

q loss D e e (T p T e)
q loss 11, 43 102 6, 6(370 30) 806 W/m

Con linserimento dellisolante (di spessore s cm) si ha:


q loss

370 30
T p T e

1
1
1
11, 43 2 s
1
ln D e
ln

11, 43
(11, 43 2 s)102 6, 6
20,07
2 t D i D e e

A regime stazionario si pu determinare la temperatura


superficiale Ts, dato che:
1
T p T s
T
s T e

T s T p q loss
ln D e
q loss
1
1
2 t D i
ln D e
D e e
2 t D i

1
11, 43 2 s
ln
T s 370 q loss
11, 43
2 0,07

Il calcolo mostra che per una


temperatura superficiale di 60 C risulta
necessario uno spessore di 7,5 cm di
silicato di calcio.
In presenza di rivestimento con mastice
di asfalto il valore necessario si riduce
sensibilmente per le rilevanti
dispersioni per radiazione:
De
q loss (W/m) T s (C) s (cm)
11,43
1391,8
12,43
818,6
213,9
0,5
13,43
591,8
153,0
1
14,43
470,0
120,9
1,5
15,43
393,9
101,3
2
16,43
341,7
88,1
2,5
17,43
303,7
78,6
3
18,43
274,7
71,6
3,5
19,43
251,8
66,2
4
20,43
233,3
61,9
4,5
21,43
218,0
58,4
5

Calcolo spessore isolante per temperatura di


silicato di calcio. Esempio numerico di pag. 3
De
q loss (W/m) T s (C) s (cm)
11,43
12,43
13,43
14,43
15,43
16,43
17,43
18,43
19,43
20,43
21,43
22,43
23,43
24,43
25,43
26,43
27,43
28,43

805,8
587,5
468,5
393,5
341,8
304,0
275,1
252,2
233,7
218,4
205,5
194,5
185,0
176,7
169,3
162,8
157,0
151,7

258,0
198,2
161,5
136,8
119,2
106,1
96,0
88,0
81,6
76,3
71,8
68,1
64,9
62,1
59,7
57,6
55,7

0,5
1
1,5
2
2,5
3
3,5
4
4,5
5
5,5
6
6,5
7
7,5
8
8,5

CONTROLLO DI CONDENSAZIONE
Una linea di distribuzione di acqua refrigerata a 5 C del diametro di
6 si trova in un ambiente alla temperatura di 32 C con unumidit
relativa del 60%.
Determinare lo spessore di isolamento in fibra di vetro per prevenire
condensazioni sulla superficie esterna dellisolante. Rivestimento
esterno in carta kraft bitumata.
Anzitutto va valutata la temperatura media dellisolante:

30 5
17,5 C
2
fiberglass 0, 035 W/mK

Si deve valutare la temperatura di rugiada che si trova dal


diagramma psicrometrico essere di circa 23,5 C. Conviene
controllare che la temperatura superficiale non scenda sotto i 25
C. Il coefficiente di adduzione si pu assumere a 10,7 W/m2K.

Il calcolo a questo punto analogo a prima:


q loss

1
T s T p
T s T e T s T p q loss
ln D e
1
1
D
e
2 t D i
ln
D e e
2 t D i

Risulta sufficiente 1 cm di
Calcolo spessore isolante anti condensa
isolamento.
Fibra di vetro. Esempio numerico di pag. 374. Rivestimento
carta Kraft bitumata
Qualora il rivestimento
De
q loss (W/m) T s (C) s (cm)
fosse stato realizzato in
16,83
152,8
17,83
62,9
21,5
0,5
foglio di alluminio,
18,83
40,4
25,6
1
sarebbe risultato
19,83
30,1
27,5
1,5
necessario 1,5 cm.
20,83
24,3
28,5
2
21,83
20,5
29,2
2,5
22,83
17,8
29,7
3

CONTROLLO DISPERSIONI SPECIFICHE


Si consideri un generatore di vapore la cui temperatura esterna sia
di 200 C, situato in un ambiente a 25 C. Esso isolato con uno
spessore di 10 cm di lana di roccia rivestita da un foglio di
alluminio.
Controllare che le dispersioni specifiche siano sotto i 100 W/m2 e
valutare la temperatura superficiale.
Si deve ipotizzare la temperatura superficiale dellisolante per
valutarne la conduttivit termica.
Si ipotizzi che sia di 60 C. Quindi la temperatura media
dellisolante di:
200 60

130 C

A questa corrisponde una conduttivit:

fiberglass 0, 052 W/mK

Il coefficiente di adduzione per la differenza di temperatura


60-25=35 C vale 6,7 W/m2K.
Le dispersioni sono per le ipotesi fatte valutabili in:
q loss

200 25
175
T p T e

84 W/ m 2
s 1
0,1
1
1,923 0,149

e 0, 052 6, 7

Ora si pu ricalcolare la temperatura superficiale:

q loss
84
200
38,5 C
T s 200

0, 052
s
0,1

La temperatura media dellisolante pi realisticamente:

200 38
119 C
2

fiberglass 0, 050 W/mK


Non cambia sostanzialmente nulla e:
200 25
175
T p T e

83 W/ m 2
q loss
s 1
0,1
1
2, 000 0,118

e 0, 050 8,5

La temperatura superficiale si valuta ora in 38 C.

CONTROLLO DEL LIVELLO TERMICO NEL TEMPO


Un serbatoio cilindrico con diametro interno di 1 m ed altezza
di 1,50 m contiene acqua inizialmente alla temperatura di 80
C.
Supponendo che la temperatura allinterno del serbatoio sia
omogenea, valutare quale spessore di isolante in lana di roccia
sia necessario perch dopo 24 h la temperatura dellacqua sia
superiore a 70 C. Lambiente a 20 C in aria ferma e
lemissivit del rivestimento dellisolante 0,4.
La capacit del serbatoio di 1178 litri e la temperatura media
dellisolante si pu stimare in 50 C, per cui =0,035 W/mK.
Il coefficiente di adduzione si pu stimare in 7 W/m2K.
Per uno spessore di isolante di 4 cm la superficie disperdente si
pu stimare in:
2

1,1
2
+ 1,1 1,5=1,900+5,184 m 2 =7,084 m 2
4

Ti
ore

Il calcolo si sviluppa secondo


uno schema ora per ora.
Lo spessore scelto di 4 cm
pi che sufficiente.
Si pu verificare che sarebbe
stato sufficiente uno spessore
di 2 cm per una temperatura
finale superiore a 70 C.

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24

80,0
79,8
79,5
79,3
79,0
78,8
78,6
78,3
78,1
77,9
77,6
77,4
77,2
76,9
76,7
76,5
76,3
76,0
75,8
75,6
75,4
75,1
74,9
74,7
74,5

q loss
330,6
329,3
327,9
326,6
325,3
324,0
322,7
321,4
320,1
318,8
317,5
316,3
315,0
313,7
312,5
311,2
309,9
308,7
307,5
306,2
305,0
303,8
302,5
301,3
300,1

Tf
79,8
79,5
79,3
79,0
78,8
78,6
78,3
78,1
77,9
77,6
77,4
77,2
76,9
76,7
76,5
76,3
76,0
75,8
75,6
75,4
75,1
74,9
74,7
74,5
74,3

CONTROLLO DI PROTEZIONE DA GELO


Una tubazione da 1 si trova allesterno per una lunghezza di 20 m.
La velocit dellaria di 4 m/s. La tubazione viene isolata con
rivestimento in acciaio inox. Essa trasporta 3600 litri/h di acqua a
10 C. Aria esterna a -10 C.
Determinare lo spessore di isolante che garantisca dal gelo lacqua
nel percorrere la tubazione.
Anzitutto si cerca il coefficiente di adduzione che in questo caso
16,7 W/m2K. La conducibilit termica dellisolante si pu
assumere =0,035 W/mK.
La verifica consiste nel controllare che la temperatura dellacqua
alla fine della tubazione sia superiore a 0 C (cautelativamente a
2 C).

Si pu partire da un isolamento di 4 cm, trovando che il flusso


termico di:
q loss

10 10
T i T e

3,5 W/m
1
1
1
33,
7

80
1
ln D e
ln

33, 7
(33, 7 80)103 16, 7
20,035
2 t D i D e e

Questo vale per il primo metro di tubazione,


poi la potenza perduta si riduce per la
riduzione della temperatura dellacqua:
distanza
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20

t acqua
10,0
9,4
8,8
8,2
7,6
7,0
6,5
6,0
5,5
5,0
4,5
4,1
3,6
3,2
2,8
2,4
2,0
1,6
1,2
0,9

t (C/m)
W/m
2,6
0,63
2,6
0,61
2,5
0,59
2,4
0,57
2,3
0,56
2,3
0,54
2,2
0,52
2,1
0,50
2,0
0,49
2,0
0,47
1,9
0,46
1,9
0,44
1,8
0,43
1,7
0,42
1,7
0,40
1,6
0,39
1,6
0,38
1,5
0,37
1,5
0,35
1,4
0,34

Risultano necessari
almeno 7 cm di
isolamento dal momento
che aumentando lo
spessore aumenta anche
larea disperdente:

distanza
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20

t acqua
10,0
9,2
8,4
7,6
6,9
6,1
5,5
4,8
4,2
3,6
3,0
2,5
2,0
1,5
1,0
0,5
0,1
-0,3
-0,7
-1,1

t (C/m)
W/m
3,5
0,84
3,4
0,80
3,2
0,77
3,1
0,74
3,0
0,71
2,8
0,68
2,7
0,65
2,6
0,62
2,5
0,60
2,4
0,57
2,3
0,55
2,2
0,52
2,1
0,50
2,0
0,48
1,9
0,46
1,8
0,44
1,8
0,42
1,7
0,40
1,6
0,39
1,6
0,37

Non si tenuto conto della resistenza convettiva interna fra acqua


e parete del tubo, n della resistenza conduttiva della parete
metallica. Sono considerate trascurabili rispetto alle altre
resistenze.
Il coefficiente di convezione si pu valutare da:

Nu 0, 023Re Pr
0,8

d
Nu

=0,552 W/mK
d=0,025 m
=1,788x10-6
w=2 m/s
Pr=13,6
propriet valutate a 0C

wd
Re

0,3

c p
Pr=

Re=27964
Nu=182
=4018 W/m2K

R conv int

Ae
d 2s 33, 7 140
e

0, 0017 m 2 K/W
i Ai
i di
25 4018

Ae ln( re / ri ) (33, 7 140) 10 3 ln(33, 7 / 25)

0, 00048 m 2 K/W
R condmetallo
2 l
2 54
Ae ln(re / ri ) (33, 7 140) 10 3 ln((33, 7 140) / 33, 7)

4, 069 m 2 K/W
R condisolante
2 l
2 0, 035
1
1

0, 06 m 2 K/W
R convext
e 16, 7

0,
0017

0,
00048

4,
069

0,
06

4,131
m
K/W
R tot

CRITERIO DI CONVENIENZA ECONOMICA


La valutazione va condotta analizzando linvestimento con
procedure idonee come il VAN.
Il costo dellisolamento una funzione crescente con lo spessore con
unordinata >0 per il costo di installazione. Le dispersioni termiche
diminuiscono dal valore a parete o tubo non isolati in funzione dello
spessore di isolamento.
Si potranno anche conteggiare
i costi eventuali di
manutenzione (sostituzione
periodica del rivestimento
esterno per applicazioni
allaperto). La zona
tratteggiata tutta di
convenienza economica con il
valore migliore nel punto di
minimo.

Esempio numerico
Si voglia ottimizzare lisolamento (in silicato di carbonio, = 0.065 W/
(m K)) di una tubazione da 12 (diametro interno 305 mm, diametro
esterno 323.9 mm, conduttivit termica del materiale della tubazione 50
W/(m K)) che trasporta vapore alla temperatura di 180C.
Il condotto posto in aria a 15C. Il coefficiente di convezione lato
interno di 4000 W/(m2K), mentre lato aria vale 6 W/(m2K). II costo
dellisolamento pari a 0.45 /dm3 pi 21 /m per linstallazione. La
sua vita utile di 15 anni e richiede una spesa di manutenzione annua
pari al 2% del costo iniziale.
Considerato che limpianto funziona per 6500 ore allanno, che il costo
del gas pari a 25 c/m3, in aumento con un tasso dinflazione pari al
3%, e che il rendimento di produzione dellenergia termica vale 0.88
rispetto al PCI del combustibile (PCIgas=8250 kcal/Nm3), calcolare lo
spessore di isolante imposto dalla normativa e quello ottimale. Il tasso
dinteresse cui lazienda si riferisce del 10%.

Si parte dal calcolo delle dispersioni del tubo non isolato.


Ae
q
Ke
( t i t e ) [W/m]
L
L
in cui il coefficiente globale di scambio termico stato riferito
alla superficie esterna del tubo:
Ke

323.9
0.3239
323.9 1

ln

305 4000 2 50
305 6

de
de
de
1

ln

d i i 2 t
di e
1
2

5
.
98
W/(m
K)
-4
4
2 .65 10 1.95 10 0.167

Si verifica ci che si era gi detto nei precedenti esercizi e cio


che il contributo predominante quello legato alla resistenza
convettiva esterna (lato aria). Le dispersioni per metro lineare
risultano allora:
A

q
K e e ( t i t e ) 5.98 0.3239 (180 15) 1004 W/m
L
L

Per stabilire il valore economico del flusso disperso occorre


determinare il costo dellenergia impiegata per la produzione di
vapore. Noto quindi il costo del gas naturale, il rendimento del
generatore di calore ed il potere calorifico del combustibile, si ha:
Cenergia

C gas
PCI comb

25

8250

c
Nm3

kcal
kJ

0
.
88

4
.
187
Nm 3
kcal

1000

kJ
c
0.81
MJ
MJ

Il costo totale per le dispersioni risulta allora:


Cdisp

q
W

ore
s
MJ

Cenergia N 1004 0.0081


6500
3600
10 6
190.3
L
m
MJ
anno
ora
J
m anno

A questo punto interessante analizzare che cosa impone la legge


sullisolamento. Per il caso in esame, dalla tabella degli spessori di
legge si trova 90 mm e poich la tubazione posta in un ambiente
chiuso si deve dapprima applicare un coefficiente di riduzione pari
a 0.3 e poi applicare la formula della normativa con il valore
effettivo della conduttivit termica:
s = 0.09*0.3 = 0.027 m
1
1
d 2s
d 2 s
ln
ln

2
d
2
d

d
s
2

2s

0
.
3239
1

2 0.027

0
.
3239

0.065
0.04

1 0.046 m

Le dispersioni che si hanno con questo spessore di isolante risultano:

Ke

1
d
dis
d
d d
is ln e is ln is
di i 2t
2is d e
di

323.9
0.3239 0.046 2 323.9 46
2 1
ln


305
2 0.065

323.9
6

(323.9 46 2) 0.3239 0.046 2

ln
305 4000
2
50

1.034 W/(m 2 K)
-4
4
3.409 10 2.500 10

0.8 0.167

q
0.4159 1.034

(180

15)

222.8 0.0081 6500 3600


Cdisp

106

222.8

W/m

42,
2

m anno

La convenienza dellintervento chiara confrontando il costo


sostenuto per lisolante ed il risparmio che si ottiene sul costo delle
dispersioni:
Cisolante C fisso Cvol

(d is2 d e2 ) 21 0.45 1000 ((0.3239 0.046 2) 2 0.3239 2 ) 45.04 /m


4
4

190.3 42.2 148.1


R Cdisp Cdisp

m anno

E possibile calcolare il pay back scontato uguagliando il costo


iniziale ed il risparmio attualizzato, secondo i tassi forniti nel
testo:
C isolante

1 (1 r ) n
R ( P / A, r , n) R

dove il tasso di sconto reale vale:


m i 0.1 0.03
r

6.8%
1 i
1 0.03

Dallequazione sopra scritta si ricava agevolmente:


C
r
45.04 0.068

ln 1 isolante
ln 1

R
148.1

0.32 anni
n

ln(1 r )
ln(1 0.068)

Si noti che esiste soluzione solo se r < R/Cisolante.


A questo punto per occorre verificare se lisolamento di legge
il pi vantaggioso dal punto di vista economico oppure se pi
conveniente isolare maggiormente la tubazione. Ci si pu fare
calcolando il costo equivalente annuo dellisolante in funzione del
suo spessore:
C.E. A.isolante

r
2
2
21 0.45 1000 (d e 2 s ) d e
0.02
n
4

1 (1 r )

m anno

Il C.E.A.isolante deve essere sommato al costo per le dispersioni


effettive calcolato come visto nel caso dello spessore di legge, in
modo da ottenere il costo totale annuo che il parametro da
minimizzare per ottenere lo spessore ottimo di isolante.
Si pu impostare la tabella qui riportata:
Spessore
isolante
0
0,01
0,02
0,03
0,04
0,05
0,1
0,15
0,16
0,17
0,18
0,19
0,2
6,80%

Ke
5,98
3,07
2,03
1,49
1,17
0,96
0,48
0,30
0,28
0,26
0,24
0,23
0,22

Dispersioni
Cdisp
Risparmio
Dispersioni
Dispersioni
Temp. Sup. per radiazione
[/(m Cisolante
[/(m
(W/m)
totali (W/m)
(W/m)
anno)]
anno)]
1005
180
407
1411 267,5
0
0,0
547
99
151
699 132,5
21,6
137,1
383
71
92
474
89,9
22,2
180,3
297
56
66
364
69,0
22,9
201,6
245
47
52
298
56,4
23,6
214,3
210
41
44
254
48,1
24,4
222,8
129
28
25
154
29,2
28,7
242,0
98
23
18
116
22,0
33,9
249,3
93
23
18
111
21,0
35,0
250,3
90
22
17
107
20,2
36,2
251,1
86
22
16
103
19,5
37,4
251,9
83
21
16
99
18,8
38,7
252,6
81
21
15
96
18,2
40,0
253,2

Cmarg
Costo totale
Rmag [/(m
[/(m
annuo [/(m
anno)]
anno)]
anno)]
0,00
0,00
267,5
21,60
137,11
154,1
0,64
43,21
112,2
0,68
21,29
91,9
0,71
12,70
80,1
0,75
8,45
72,5
4,29
19,24
57,8
5,19
7,30
55,9
1,15
0,95
56,1
1,18
0,85
56,4
1,22
0,76
56,9
1,26
0,69
57,4
1,29
0,63
58,1

Lo spessore di isolante che minimizza il costo totale annuo risulta


dunque pari 150 mm, valore pi che 3 volte superiore rispetto a
quello imposto per legge.
Si noti anche come variano il costo marginale ed il risparmio
marginale: fino a quando il risparmio marginale supera il costo
marginale laumento dello spessore risulta economicamente
conveniente.
Costi isolante, dispersioni e totale

Costi annuali specifici (/m/anno)

300

250

200

150

100

50

0
0

10
Spessore isolante (cm)

15

20