Sei sulla pagina 1di 13

EPICURO

Samo 342 a.C.- Atene 270 a.C.


A 14 anni inizia a
frequentare le
scuole filosofiche.

A 32 anni, dopo aver


elaborato una sua
dottrina.

Compra una casa ad Atene, aperta a


tutti anche donne e schiavi.

Filosofia

EPICUROS
PHILOSOPHY

Raggiungere la felicit,
come liberazione dalle
passioni

Il ruolo della filosofia quello di


fornire alluomo un
quadrifarmaco, capace di:
-liberare gli uomini dal timore
degli dei;
-liberare gli uomini dal timore
della morte;
-dimostare laccessibilit del
limite del piacere
-dimostrare la lontananza del
male.

Tre parti della filosofia

canonica

fisica

etica

Etica

Ricerca statica del piacere


(Edonismo).

Eliminazione del dolore una volta per


tutte.

Il piacere il principio e la fine della


vita beata
Epicuro

Piacer
e

Criterio con cui si valuta ogni bene.

Non un semplice bene, ma la vita


stessa.

Ledonismo di Epicuro non va confuso con un volgare edonismo,


cio con una visione che si limita a stabilire una corrispondenza
tra il bene e il piacere dei sensi.

Edonismo
volgare

In contrasto con il culto


dellamicizia tipico della dottrina
e condotte epicuree

Di tutte le cose che la saggezza ci offre per la


felicit della vita, la pi grande di gran lunga
lacquisto dellamicizia
Epicuro
Guarigione
dellanima

Necessita la percezione
del calore dellamicizia

Ogni amicizia desiderabile di per s anche se


ha avuto il suo inizio dallutilit
Epicuro
Origine
dellamicizia

Dal criterio dellutile, nonostante


questo lamicizia ritenuta un
bene in s.

Amico

Non chi cerca sempre lutile, n chi lo


congiunge mai con lamicizia.

Per essere
davvero
utile

Amicizia sincera e disinteressata


cos che diventi essa stessa fonte di
piacere.

Amicizia come reciproca solidariet tra


coloro che cercano insieme la felicit

Vita
politica

Epicuro riconosce lutilit delle leggi per


la societ
Lamicizia sostituisce i rapporti
sociali.

Considerata un inutile affanno, luomo dovr


essere contento del vivere appartato secondo la
norma del vivi nascosto.

Amicizia un legame tra


individui specifici

Nellamico si ritrova
quasi un se stesso.

Lucio Anneo SENECA


Cordova 4 a.C.-Roma 65 d.C.

Filosofo
Drammatu
rgo

Politico
romano
Senatore e
questore

Esponente
dello
stoicismo

Grazie ai suoi maestri egli matur unideologia


filosofica prevalentemente stoica contenente
elementi di diversi pensieri filosofici come:
Pensiero epicureo
Pensiero pitagorico
Pensiero cinico
Pensiero socratico
Pensiero aristotelico

Lamicizia di Seneca
Figura principale della filosofia di Seneca il saggio.
Seneca, interprete sensibile dell'epoca stoica, spiega
che lautosufficienza non comporta per gli stoici
l'irrilevanza dell'amicizia, ne lapatia (apatheia), virt
per eccellenza dello stoico, che consiste nell'assenza
di passioni (pthos), significa essere insensibili al
dolore: al contrario, in quanto autosufficiente, il
saggio pratica l'amicizia come un bene fine a
stesso, che merita anche sacrificio; inoltre, se
affronta con forza d'animo la perdita di un amico, non
rinuncia mai a cercare l'amicizia, che per lui
Senza naturale.
amici i beni di questo

mondo sono nulla.


L. A. Seneca

EPISTOLAE MORALES AD LUCILIUM


Nelle Epistolae morales ad Lucilium,
Seneca illustra la sua idea di amicia
attraverso il dialogo con l'amico Lucilio

PUNTI PRINCIPALI DELLE


LETTERE

Il saggio storico non si lascia turbare dal male,


ma lo sente e lo vince.
Il saggio autosufficiente e non necessita di
amici, ma non desidera stare senza. Se ne perde
uno, se ne fa un altro.
Il saggio esercita la sua capacit di amare e di
essere virtuoso nel l'amicizia, non cerca l'utilit.
Lo stoico cerca l'amico allo scopo di morire per
lui se necessario: AMORE COME AMICIZIA
FOLLE.
Ci che conta il disinteresse nell'amicizia:
proprio questo permette al saggio di coltivarla.
Il saggio ha bisogno di molte cose per la vita, mi
basta a se stesso per la felicit, con l'animo retto.
Bastando a se stesso lo stoico desidera avere
amici, ma non ne ha bisogno per essere felice.
Il saggio sa rinunciare con buon animo ai beni

Chi diventato amico per


convenienza, per convenienza finir di
esserlo. Se nellamicizia si ricerca lutile,
per ottenerlo si andr contro lamicizia
stessa.
L.A. Seneca

"l'amicizia era uno dei pi alti


valori in cui greci e romani
credevano
L.A. Seneca