Sei sulla pagina 1di 30

La cellula vegetale

COSTITUZIONE CELLULARE
Un caposaldo delle scienze biologiche infatti la costituzione
cellulare dei viventi. Ci significa che ogni vivente costituito da
almeno una cellula ( organismi UNICELLULARI o
PLURICELLULARI).
Si tratta di ununit di base fondamentale, come un vero e proprio
modulo che ha caratteristiche di autonomia ed indipendenza
dagli altri.
La TEORIA CELLULARE di Schwann e Schleiden (1839) sancisce
proprio questi punti
articolandosi in tre postulati:
1- Ogni essere vivente costituito da cellule
2- La cellula la pi piccola indipendente unit della vita
3- Ogni cellula deriva da una cellula precedente (Virchow)

La teoria cellulare non spiega la natura sovracellulare


delle piante superiori, che sono costituite da un
super-simplasto di cellule interconnesse e un super-apoplasto
La cellula eucariotica formata da:
-CELL BODY, la pi piccola unit
della vita, in grado di autorganizzarsi,
di autoriprodursi e di rispondere a
stimoli esterni.
-CELL PERIPHERY APPARATUS
ampiamente prodotto (anche de novo)
e mantenuto dal cell body. E rappresentato
dalla parte periferica della cellula: plasmalemma associato con le
altre strutture periferiche.

Cell body
rappresenta le vestigia della protocellula guest
basata sulla tubulina che si specializzata per la trascrizione,
la conservazione e la compartimentazione del DNA attraverso
lorganizzazione dei microtubuli.

Peripheral apparatus
rappresenta le vestigia della protocellula host basata sullactina,
che si specializzata per la protezione del cell body,
per il controllo della forma, e per lo scambio actina-dipendente
di informazioni attraverso il plasmalemma.

Come si studia la cellula e i suoi componenti

La cellula vegetale:
Massima espressione della complessit degli eucarioti

un modello per uno


stile di vita immobile

MANCANZA di MOVIMENTO
Singole cellule vegetali
Intero organismo

Minore complessit anatomica rispetto


ai metazoi ('insieme di tutti gli organismi
pluricellulari Eucarioti compresi nel regno
animale)
Maggiore capacit di adattamenti
fisiologici
Strutture altamente
dinamiche, cosi come le loro
pareti
Crescita mediante attivit dei
meristemi durante tutto il ciclo vitale

1 m= 10-6 m

Le peculiarit delle cellule


vegetali sono strettamente
correlate alla nutrizione,
alla crescita, allo sviluppo
dellintero organismo!!!
Parete
Vacuoli
Plastidi
Membrane
Mitocondri
Golgi
Citoscheletro

GOLGI

Parete cellulare

vacuolo
cloroplasto
Citoscheletro
Plasmodesmi

PROTOPLASMA
Ogni sostanza dentro la cellula eccetto la parete
CITOPLASMA
Citosol + citoscheletro + organuli citoplasmatici
(escluso nucleo e anche il vacuolo)
NUCLEOPLASMA
CITOSOL
Soluzione colloidale costituita da H2O, gas, ioni,
lipidi, zuccheri, nucleotidi, ormoni, lipidi e proteine
enzimatiche e strutturali, mRNA, tRNA e ribosomi.

Membrane

M. cellulare o Plasmalemma
M. Nucleare
Reticolo endoplasmatico
Trans-Golgi network
Tonoplasto
Perossisomali
Gliossisomali (cellule
vegetali)
Cloroplasto (2: interna e
esterna)
Tilacoidale
Mitocondriale (2: interna e
esterna)

Membrane
Tutte le membrane biologiche sono
costituite di proteine e due strati di
fosfolipidi
1 nm= 10-9 m

Principali classi lipidiche:


Galattosil gliceridi
Glicolipidi,
steroli,
fosfolipidi (i pi comuni)

Doppio strato lipidico struttura auto-assemblata


in presenza di acqua con il minimo dispendio di

Almeno 1
(influenza
limpacchettamento)

Acidi
grassi
con
code di
14-24 C

La membrana non una struttura statica!!! I


fosfolipidi si muovono continuamente e le
code si flettono. Il movimento da una parte
allaltra dello strato flipping avviene invece di
rado. In alcune membrane ci sono degli
enzimi chiamati flippasi che regolano il
movimento dei fosfolipidi di nuova formazione.
Le cellule ottimizzano la fluidit delle loro
membrane cambiandone la composizione
lipidica.

Proteine di membrana:
intrinseche
estrinseche

Proteine associate agli acidi grassi (citosol)


Proteine associate ai gruppi prenilici (citosol)
Proteine ancorate al fosfatidilinositolo
(esterno)
Proteine associate al colesterolo (individuate negli
animali)

Propriet delle membrane:


le membrane biologiche sono selettivamente
permeabili, poich alcune sostanze le attraversano
pi facilmente di altre. Le code apolari dei lipidi non
permettono a molecole polari di attraversarle

Permeabile allacqua , presenza di


acquaporine, proteine che
formano i canali per lacqua (nel
plasmalemma
nel tonoplasto)
trasporto
facilitato diemolecole
polari per la presenza di proteine intrinseche
che formano canali idrofilici nella membrana

trasporto attivo per la presenza di proteine dette pompe


molecolari che con un meccanismo che richiede energia possono
trasportare una molecola da un lato allaltro della membrana

La membrana plasmatica delle cellule vegetali


composta da lipidi, proteine e carboidrati con un rapporto
molecolare 40:40:20.
la composizione lipidica puo variare in diversi organi o
individui vegetali diversi.
La maggior parte di proteine presenti sulla membrana
sono di tipo intrinseco e sono presenti anche molti
recettori proteici come quelli per gli ormoni,
oligosaccaridi, peptidi e tossine.
la membrana partecipa attivamente all'assemblaggio dei
polimeri della parete e forma con essa dei legami fisici
tra le molecole della parete e gli elementi del
citoscheletro

Membrana Plasmatica
Confine tra il citoplasma e lambiente esterno, e il punto di controllo attraverso il quale le
sostanze entrano nella cellula
1.
2.
3.
4.
5.

Trasporto
Signaling
Ancoraggio dei componenti del citoscheletro
Connessioni con la parete
Attivit biosintetica

Al microscopio si nota facilmente che la membrana


cellulare si trova schiacciata contro la parete,
configurazione che risulta dalla pressione di turgore.
Per shock osmotico si puo avere PLASMOLISI: si noter
la membrana cellulare "staccarsi" dalla parete, ma
rimanere ancorata ad essa solo ed esclusivamente in
alcuni punti che corrisponderanno ai filamenti di Hecht.
le strutture che collegano la parete al protoplasto

filamenti di Hecht.
strutture che collegano la
parete al protoplasto