Sei sulla pagina 1di 10

CASO ANALIZZATO

voluto studiare il caso di una mensola in acciaio (sezione I) incastrata ad un


Si
estremo e sollecitata da un momento torcente pari , confrontando i risultati con
quelli ottenuti da De Saint Venant.
La lunghezza della trave : .

ANALISI DEL MODELLO


analizzare la torsione non uniforme agli elementi finiti sono
Per
stati realizzati due modelli:
Il primo modello mediante lutilizzo del modello strutturale
trave per mettere in luce la soluzione di De Saint Venant.
Il secondo invece realizzato con lausilio di elementi plate
Quad8 per riprodurre la soluzione T.N.U.
Inoltre sono stati aggiunti dei rigid link per eliminare le
deformazioni della sezione nel piano .

ANDAMENTO DELLE ROTAZIONI


Rotazione sezioni Mz applicato estremo libero
25
20

Rotazione [deg]

15
10
5
0

500

1000

1500

2000

2500

3000

3500

4000

4500

z [mm]
TNU STRAUS

TNU ANALITICA

DSV

Rotazione sezioni coppia di forze estremo libero


25
20
15

Rotazione [deg]

10
5
0

500

1000 1500 2000 2500 3000 3500 4000 4500

z [mm]
TNU STRAUS

TNU ANALITICA

DSV

Sono state analizzate le rotazioni, per la


soluzione di De Saint Venant e quella T.N.U.,
confrontandole con quelle analitiche.
Dal grafico si evince che la soluzione numerica
ben approssima quella analitica sia nel caso di
momento applicato sia nel caso di coppia
equivalente, ad eccezione della zona terminale
della trave dove la soluzione con la coppia di
forze approssima meglio il risultato numerico.
Come conferma la teoria, landamento della
rotazione D.S.V. lineare diversamente da
quella T.N.U.

RIPARTIZIONE DELLE ALIQUOTE DEL MOMENTO

Andamento Mz1,Mz2
1.2
1
0.8

Mz1,Mz2/Mz

0.6
0.4
0.2
0

Lungo
la mensola si nota la presenza di entrambe le
aliquote di momento: non possibile individuare
una sezione in cui sia valida SOLO la soluzione di
DSV;
0,67534 Allincastro il momento primario nullo: la
reazione vincolare non fatta da sollecitazioni di
0,32475 tipo ;
Il momento secondario non mai nullo lungo la
mensola: allestremo libero presenta un contributo
500 1000 1500 2000 2500 3000 3500 4000 4500
del 32,5% sul momento totale;
z [mm]
Per sezioni che si ingobbano molto quindi
fondamentale considerare la trattazione secondo
Mz1/Mz
Mz2/Mz
TNU.

ANDAMENTO DELLE TENSIONI LUNGO Z


Andamento z lungo la trave
200
150
100
50

z [MPa]

0
-50

500

1000

1500

2000

2500

3000

3500

4000

-100
-150
-200

z [mm]
STRAUS A

STRAUS (B)

presenza di tensioni via via decrescenti dallestremo vincolato a quello libero ci conferma la differenza dal
La
modello trave di De Saint Venant.
Nel grafico di sinistra, con Straus A si indicato landamento delle sigma lungo lestremo destro dellala mentre con
Straus B si indicato quello dellestremo sinistro.

Landamento delle tensioni lungo lala lineare mostrando nella forma una somiglianza con la formula di
Navier, con valore massimo in prossimit del bordo.

Andamento z trasversali (z variabile)


200
150
100
50

z [MPa]

50

100

150

-50
-100
-150
-200

x [mm]
z incastro

z mezzeria

z estremo libero

200

ANDAMENTO DELLE TENSIONI TANGENZIALI

Sono
stati valutati gli andamenti delle tensioni tangenziali nel caso della torsione non uniforme.
Le sono state calcolate nella fibra media dove le sono nulle, mentre quelle totali nel bordo superiore.

Andamento tensioni tangenziali nodo B


60
50
40

zs1,2 [MPa]

30
20
10
0

500

1000

1500

2000

2500

z [mm]
zs1

zs2

zs

3000

3500

4000

4500

Si vuole inoltre confrontare landamento delle tensioni zs2 numeriche con quelle analitiche. Risulta evidente come nella
zona dellincastro le due soluzioni si discostano notevolmente a causa del fatto che siamo in una zona di estinzione e
quindi della presenza del vincolo.

Confronto zs2 numerico/analitico NODO B


5
4
3
2

zs2 [MPa]

1
0
-1

500

1000

1500

2000

2500

3000

-2
-3
-4

z [mm]
zs2 numerico

zs analitico

3500

4000

4500

CONFRONTO CON SEZIONE A T

Considerando una sezione a T invece si ottengono delle soluzioni completamente diverse rispetto a quella
analizzata in precendenza.

Andamento Mz1,Mz2
1.2

Per la trave profilata a T circa dopo i


primi 10 cm, la soluzione praticamente
quella di DSV.

0.8

Mz1,2

0.6

0.4

0.2

500

1000

1500

2000

2500

3000

3500

4000

4500

z [mm]
Mz1/Mz

Mz2/Mz

OSS: a differenza quindi della trave a I dove si ha sempre la


presenza delle due tipologie di momento, in quella a T
praticamente subito si in presenza di una soluzione alla DSV.

ANDAMENTO DELLE TENSIONI TANGENZIALI

Confronto zs2
1

zs2 [MPa]

0.5
0

500

1000

1500

2000

2500

-0.5
-1
-1.5
-2
-2.5
-3
-3.5

z [mm]
zs2 analitico

zs2 straus

3000

3500

4000

Landamento delle tensioni


tangenziali secondarie in questa
tipologia di sezione dovrebbe
risultare nullo e cos risulta ad
eccezione delle zone dette di
estinzione della trave, cio dove
abbiamo il vincolo e dov
applicata la coppia torcente.